Ott
17
mar
DIDATTICA DELLA VISIONE incontri con i docenti @ Teatro dei Piccoli
Ott 17 2017–Giu 12 2018 giorno intero

corso di formazione di Le Nuvole e Casa del Contemporaneo in collaborazione con  Giorgio Testa/Casa dello Spettatore_Roma

  • destinatari: docenti di scuola di ogni ordine e grado (numero limitato di posti_prenotazione obbligatoria*)
  • attestato di partecipazione (in forza dell’accreditamento de Le Nuvole come Ente di Formazione) previa iscrizione alla PIATTAFORMA S.O.F.I.A./MIUR*
  • sede di realizzazione: Teatro dei Piccoli, via Usodimare, Napoli
  • durata minima 20 ore> max 56 ore
  • il calendario incontri del corso per l’A.S. 2017/2018seminario di apertura/4h:17/10 – ore 16.30/20.30 – Treasure Island/4h: 7/11 – ore 17/21  – incontri pre e post visione di uno spettacolo/8h minimo/40h max./: 6/11 e 20/11, 17/01 e 5/02, 09/02 e 21/02, 10/04 e 20/04, 11/04 e 23/04 – ore 16.30/20.30 – seminario di chiusura/8h: 11 e 12/06 – ore 16/20
  • gratuito per i docenti (biglietto spettacolo per studenti € 7,00 – abbonamento a 3 spettacoli € 18,00)

A partire dalla considerazione che la visione di uno spettacolo teatrale debba essere il centro di un percorso che mobiliti conoscenze, domande ed emozioni e dalla consapevolezza che “imparare a vedere” è il risultato di un processo, si propongono – a partire dai titoli del cartellone teatrale Le Nuvole 17/18 – pratiche e strumenti didattici per la formazione del docente che vorrà inserire la visione di spettacoli teatrali nel proprio programma scolastico.

 vai a DIDATTICA DELLA VISIONE_progetto 2017/2018

 

* Per i docenti che hanno effettuato già la registrazione sul portale S.O.F.I.A./MIUR in occasione del seminario di apertura del 17 ottobre 2017:

  • non è necessaria altra procedura on line fino al termine del corso sia ai fini del rilascio dell’attestato di partecipazione e sia dell’esonero dall’obbligo di servizio;
  • è obbligatoria la prenotazione di 1 o più spettacoli teatrali, inclusi gli incontri abbinati pre e post la visione dello stesso, dopo aver verificato la disponibilità presso l’UFFICIO SCUOLA de Le Nuvole, utilizzando il
     modulo_prenotazione_spettacolo_scuola_17_18.

Per i docenti che non hanno effettuato ancora la registrazione sul portale S.O.F.I.A./MIUR potranno – qualora abbiano interesse a prendere parte al corso di formazione – richiedere all’UFFICO SCUOLA de Le Nuvole le modalità di accesso per il rilascio dell’attestato di partecipazione e l’esonero dall’obbligo di servizio.

UFFICIO SCUOLA Le Nuvole/Casa del Contemporaneo 0812395653 (lun./ven. – 9.00/17.00) o [email protected]

 

 

Teatro Scuola Vedere Fare @ Teatro dei Piccoli
Ott 17 2017–Giu 12 2018 giorno intero
Teatro Scuola Vedere Fare @ Teatro dei Piccoli | Napoli | Campania | Italia

venerdì 27 ottobre 2017 – scadenza termini presentazione domande di partecipazione a
TEATRO SCUOLA VEDERE FARE
corso di formazione di Le Nuvole e Casa del Contemporaneo in collaborazione con AGITA e Casa dello Spettatore/Roma.

  • destinatari: classi o gruppi interclasse (di età omogenea) con sede nella Regione Campania accompagnati dai docenti
  • numero limitato di posti_prenotazione obbligatoria compilando e inviando il
  • TSVF_17_18_MODULO DI ADESIONE a:

SCARICA IL TSVF_17_18_BANDO e REGOLAMENTO

Entro una settimana dall’invio della richiesta di partecipazione sarà data comunicazione alle scuole dell’ammissione o dell’esclusione dal progetto.

Solo a conferma di ammissione  al progetto (e comunque non oltre il 6.11.2017) i docenti delle classi ammesse dovranno effettuare iscrizione al progetto TEATRO SCUOLA VEDERE FARE con codice I.D. 4638 sulla PIATTAFORMA S.O.F.I.A./MIUR, dopo aver effettuato l’accesso con propri username e password, per ricevere – a fine progetto – attestato di partecipazione (in forza dell’accreditamento de Le Nuvole come Ente di Formazione).

 

Vai al progetto integrale TEATRO SCUOLA VEDERE FARE 2017/2018

 

INFO UFFICIO SCUOLA Le Nuvole/Casa del Contemporaneo 0812395653 – 0812397299 (lun./ven. – 9.00/17.00) o [email protected]

 

 

Apr
19
gio
STUPIDORISIKO una geografia di guerra @ Teatro dei Piccoli, Napoli
Apr 19–Apr 20 giorno intero

dai 12 anni, scuole secondarie I e II grado

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per le scuole giovedì 19 e venerdì 20 aprile 2018 ore 10.00*

Il racconto, partendo dalla Prima Guerra Mondiale e passando per la tragedia della Seconda Guerra Mondiale, arriva fino alle guerre dei giorni nostri. Episodi storicamente documentati e rappresentativi della guerra si susseguono in modo cronologico e sono intervallati dalla storia di un marine, che parla toscano e che rappresenta il soldato di oggi.

“Mi chiamo Mario Spallino, anzi Super-soldato Mario, mi sono arruolato perché pensavo che fare il soldato fosse un buon lavoro per costruirmi un futuro solido, per avere un’indipendenza economica, per girare il mondo, per difendere la Patria! Sono diventato un soldato e ho fatto la guerra. Necessaria? Giusta? Umanitaria? Io sono solo un soldato, non sono uno stratega, né un politico, ma ho visto che la guerra uccide. E che si può evitare.”

Lo spettacolo vuole raccontare in forma semplice e chiara – e, perché no, anche ironica – alcuni aspetti e avvenimenti della guerra e della sua tragicità, che spesso sono dimenticati o ignorati. Stupidorisiko. Una geografia di Guerra è nato dall’idea di vedere la guerra sotto degli aspetti attraverso cui non è mai stata raccontata: quello della parte delle vittime e quello della stupidità della guerra.

La Compagnia teatrale di Emergency nasce nel 2000 con l’obiettivo di informare e far riflettere sui temi della guerra e della povertà, ma anche sulla possibilità di intervenire per promuovere e affermare i diritti umani essenziali e i valori della solidarietà e della pace.

uno spettacolo di Compagnia Energency Ong Onlus | con Mario Spallino | drammaturgia e regia Patrizia Pasqui

lezione spettacolo, narrazione
75 minuti

*Il Gruppo Scuola Emergency Napoli offre, alle classi che prenotano lo spettacolo 2 incontri – da tenersi presso le scuole, in date e orari da concordare – per presentare e commentare insieme lo spettacolo e il lavoro di Emergency nel mondo e in Italia. Per contatti e accordi: [email protected] 3356604132 Umberto Evangelista 3389817703 Peppino Fiordelisi.

 

 SCHEDA_STUPIDORISIKO

locandina stupidorisiko15-emergency_stupidorisiko_sito

video

modulo_prenotazione_spettacolo_scuola_17_18

vai al programma YOUNG 2017/2018

Apr
21
sab
Viaggio italiano @ Teatro dei Piccoli

dai 15 anni

  • al Teatro dei Piccoli, Napoli speciale serale sabato 21 aprile 2018 ore 20.30
    anche a Salerno, al Teatro Ghirelli domenica 22 aprile ore 19.00

Nonostante sia un diritto riconosciuto, anche in Italia il diritto alla cura è spesso un diritto disatteso: migranti, stranieri, poveri spesso non hanno accesso alle cure di cui hanno bisogno per scarsa conoscenza dei propri diritti, difficoltà linguistiche, incapacità a muoversi all’interno di un sistema sanitario complesso.
In scena, insieme a Mario, medici, mediatori culturali, migranti, indigenti… e un barbiere toscano! Le loro storie, tutte vere, metteranno alla prova le nostre certezze, porteranno alla luce l’inadeguatezza dei luoghi comuni a cui tutti, per abitudine o ignoranza, spesso ricorriamo.
Un viaggio dal Nord al Sud compiuto dall’attore dello spettacolo per vedere da vicino la realtà di cui ha sentito parlare, per diventare così un testimone oculare e condividere domande e scoperte con il pubblico.
Mario ci porterà in Puglia, tra i raccoglitori stagionali, gli “invisibili”, sfruttati e senza diritti. Poi in Sicilia, al Poliambulatorio di Palermo e a Siracusa, dove si assistono gratuitamente i migranti ma anche italiani in stato di bisogno. E il Sud non finisce… Polistena, Reggio Calabria, dove i pazienti vengono accolti in un palazzo confiscato alla ‘ndrangheta. E ancora: Castelvolturno, la più grande città africana d’Europa, dove “l’uomo bianco italiano” è l’eccezione. E il Sud non finisce. Sassari, in Sardegna – dove si aiutano immigrati e indigenti ad accedere più facilmente alle cure mediche.
Ma il Sud non finisce ancora. Mario arriva a Marghera, vicino a Venezia. Anche qui, al Poliambulatorio di Emergency, migranti: come al Sud. Anche qui, sempre più italiani: come al Sud.
Mario ripensa al suo viaggio, le persone viste, le storie sentite e si dice: “Eppure, per quanto ingiusto, questo mondo non è privo di grazie, non è senza mattini per cui valga la pena svegliarsi”. Questo è il lavoro che Emergency fa in Italia. E che si chiama, appunto, “Programma Italia”.

una produzione Compagnia Emergency Ong Onlus
con Mario Spallino
| drammaturgia e regia Patrizia Pasqui

lezione spettacolo e narrazione
70 minuti

SCHEDA_VIAGGIO ITALIANO

vai al programma YOUNG 2017/2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Apr
27
ven
inTarsi NUOVE DATE @ Teatro dei Piccoli
per tutti, dai 6 anni
venerdì 27 e sabato 28 ore 20.30, domenica 29 ore 18.00 al Teatro dei Piccoli di Napoli

Con questa produzione ci proponiamo di accompagnare lo spettatore ad immergersi in un mondo a lui familiare, un universo composto da porzioni di vita ce tutti abbiamo avuto modo di conoscere, per condividere con noi un’esperienza umana. Consideriamo il pubblico come assistente e non come spettatore, invitandolo ad impregnarsi nel nostro immaginario fin dall’entrata in sala e offrendo la possibilità di identificarsi nel susseguirsi deli stati d’animo che compongono il nostro viaggio.
Benvenuti al nostro Circo!

Costruire e decostruire, non cadere e non far cadere, trasformare e ritrasformare…Quattro acrobati, tra destrezza e follia, ci trasportano in un universo abitato da frammenti di vita. La solitudine, la condivisione, la convivenza, sono parte del viaggio evocato attraverso la danza, il teatro fisico ma, soprattutto, le arti circensi (Portés Acrobatici, Banchina, Mini-tramp, Basculla). Contagiandoci sempre con una tenera comicità, i quattro personaggi ricercano attorno a una scenografia in costante metamorfosi. Un circo in continuo movimento, uno spettacolo riflessivo e viscerale, un invito a condividere un’esperienza umana.

una produzione Compañía de Circo “eia” di Barcellona (Spagna)
idea originale Compañía de Circo “eia” | Regia Compañía de Circo “eia” e Jordi Aspa | interpreti Armando Rabanera Muro, Fabio Nicolini, Fabrizio Giannini, Manel Rosés Moretó | direzione musicale Cristiano Della Monica | coreografia Michelle Man | collaboratori artistici Roberto Magro, James Hewison, Giulia Venosa – Oiné Ensamble | disegno luci Sarah Filmer “SANKEY” | scenografia Compañía de Circo “eia”, El Taller del Lagarto | costumi Fanny Fredouelle, Rosa Crehuet | produzione Compañía de Circo “eia” e La Destil.leria |collaboratori artistici – Roberto Magro, James Hewison, Giulia Venosa – Oiné Ensemble | in coproduzione con: Mercat de les Flors – Barcellona, Cirque Théâtre Jules Vernes. Pôle National Cirque et Arts de la Rue – Amiens (FR), CIRCO INTERIOR BRUTO, Lo Máximo – Madrid, Festival Temporada Alta – Girona/Salt, Festival Pisteurs d’Étoiles – Obernai (FR), HAMEKA. Fabrique des Arts de la Rue – Communatuté de Cummnes Herrobi (FR). Con il supporto e la collaborazione di: La Central del Circ – Barcelona, Trapezi. Fira del Circ de Catalunya – Reus, L’Estruch. Fàbrica de Creació de les Arts en Viu – Sabadell, La Grainerie. Fabrique des Arts du Cirque – Toulouse (FR), Espace Catastrophe – Bruxelles (BEL), Subtopia – Stoccolma (SE), Atelier Culturel de Landerneau (FR), Flic Scuola di Circo di Torino – Turí (ITA), Escuela de Circo Carampa – Madrid | Partners istituzionali: INAEM – Ministerio de Cultura del Gobierno de España, ICEC – Institut Catalá de les Empreses Culturals, Institut Ramon Llull – Llengua i Cultura Catalana.

Premio Speciale della Giuria alla VII Edizione dei Premi Zirkolika di Catalogna 2016_PREMIO MAX 2017 Mejor Espectáculo Revelación

circo contemporaneo
60 minuti

SCHEDA_inTarsi

inTarsi_approfondimento

galleria fotografica

vai al programma YOUNG 2017/2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Apr
29
dom
inTarsi NUOVE DATE @ Teatro dei Piccoli
per tutti, dai 6 anni
venerdì 27 e sabato 28 ore 20.30, domenica 29 ore 18.00 al Teatro dei Piccoli di Napoli

Con questa produzione ci proponiamo di accompagnare lo spettatore ad immergersi in un mondo a lui familiare, un universo composto da porzioni di vita ce tutti abbiamo avuto modo di conoscere, per condividere con noi un’esperienza umana. Consideriamo il pubblico come assistente e non come spettatore, invitandolo ad impregnarsi nel nostro immaginario fin dall’entrata in sala e offrendo la possibilità di identificarsi nel susseguirsi deli stati d’animo che compongono il nostro viaggio.
Benvenuti al nostro Circo!

Costruire e decostruire, non cadere e non far cadere, trasformare e ritrasformare…Quattro acrobati, tra destrezza e follia, ci trasportano in un universo abitato da frammenti di vita. La solitudine, la condivisione, la convivenza, sono parte del viaggio evocato attraverso la danza, il teatro fisico ma, soprattutto, le arti circensi (Portés Acrobatici, Banchina, Mini-tramp, Basculla). Contagiandoci sempre con una tenera comicità, i quattro personaggi ricercano attorno a una scenografia in costante metamorfosi. Un circo in continuo movimento, uno spettacolo riflessivo e viscerale, un invito a condividere un’esperienza umana.

una produzione Compañía de Circo “eia” di Barcellona (Spagna)
idea originale Compañía de Circo “eia” | Regia Compañía de Circo “eia” e Jordi Aspa | interpreti Armando Rabanera Muro, Fabio Nicolini, Fabrizio Giannini, Manel Rosés Moretó | direzione musicale Cristiano Della Monica | coreografia Michelle Man | collaboratori artistici Roberto Magro, James Hewison, Giulia Venosa – Oiné Ensamble | disegno luci Sarah Filmer “SANKEY” | scenografia Compañía de Circo “eia”, El Taller del Lagarto | costumi Fanny Fredouelle, Rosa Crehuet | produzione Compañía de Circo “eia” e La Destil.leria |collaboratori artistici – Roberto Magro, James Hewison, Giulia Venosa – Oiné Ensemble | in coproduzione con: Mercat de les Flors – Barcellona, Cirque Théâtre Jules Vernes. Pôle National Cirque et Arts de la Rue – Amiens (FR), CIRCO INTERIOR BRUTO, Lo Máximo – Madrid, Festival Temporada Alta – Girona/Salt, Festival Pisteurs d’Étoiles – Obernai (FR), HAMEKA. Fabrique des Arts de la Rue – Communatuté de Cummnes Herrobi (FR). Con il supporto e la collaborazione di: La Central del Circ – Barcelona, Trapezi. Fira del Circ de Catalunya – Reus, L’Estruch. Fàbrica de Creació de les Arts en Viu – Sabadell, La Grainerie. Fabrique des Arts du Cirque – Toulouse (FR), Espace Catastrophe – Bruxelles (BEL), Subtopia – Stoccolma (SE), Atelier Culturel de Landerneau (FR), Flic Scuola di Circo di Torino – Turí (ITA), Escuela de Circo Carampa – Madrid | Partners istituzionali: INAEM – Ministerio de Cultura del Gobierno de España, ICEC – Institut Catalá de les Empreses Culturals, Institut Ramon Llull – Llengua i Cultura Catalana.

Premio Speciale della Giuria alla VII Edizione dei Premi Zirkolika di Catalogna 2016_PREMIO MAX 2017 Mejor Espectáculo Revelación

circo contemporaneo
60 minuti

SCHEDA_inTarsi

inTarsi_approfondimento

galleria fotografica

vai al programma YOUNG 2017/2018