Gen
18
gio
CO_scienze incontri con i docenti @ Osservatorio Astronomico di Capodimonte
CO_scienze incontri con i docenti @ Osservatorio Astronomico di Capodimonte | Napoli | Campania | Italia

6 incontri sulle modalità innovative per comunicare la scienza
vai al progetto completo

Corso di formazione per docenti riconosciuto dal MIURper indagare il mondo delle culture ‘scientifica’ ed ‘umanistica’ attraverso la trasversalità delle competenze e con diverse modalità di racconto (dal gioco allo storytelling, dal laboratorio allo spazio all’interno di una nuvola, dalla modellazione alle news provocatorie) e rendere la scienza più prontamente accessibile e comprensibile.

Da neodirettrice dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte -riferisce in una nota la dr.ssa Marcella Marconisono lieta di ospitare questa interessante iniziativa che, concentrandosi su importanti temi didattici, esplora originali sinergie tra cultura scientifica e cultura umanistica. A tutti i relatori e i partecipanti il mio augurio di buon lavoro“.

CO_scienze si configura come un luogo immateriale-materiale per lo scambio di idee tra i diversi mondi che si occupano di insegnamento. Immateriale – chiarisce Salvatore Fruguglietti, responsabile servizi scientifici de Le Nuvole perchè il percorso di formazione e aggiornamento per i docenti intende costruire una rete di saperi e metodologie, ‘materiale’ perché, durante gli incontri, vengono immaginate, pensate e progettate (insieme docenti e formatori) delle attività che possono essere portate in classe. La società vive oggi un clima di costanti cambiamenti che interessano vari campi del sapere, ma in particolare quelli attinenti alla sfera scientifica e tecnologica tutti noi abbiamo bisogno di comprenderli e di comprendere l’impatto che avranno sulla nostra esistenza, per poter fare scelte di vita e di carriera informate”.

Il primo dei 6 incontri programmati il 18 gennaio 2018 (ciascuno della durata di 4 ore, ai quali si può partecipare singolarmente o nella loro totalità) avrà per tema Storytelling – Tolemaici o copernicani e sarà condotto da Massimo Ruccio, fisico e comunicatore scientifico presso Corporea a Città della Scienza. Lo storytelling è la prima tecnica che sarà presentata ai docenti per comprendere, insieme, come riuscire a contestualizzare questo strumento di comunicazione nell’ambito di una programmazione didattica sia dal punto di vista delle competenze sia dal punto di vista del target di riferimento, sperimentando una reale progettazione partecipata con gli insegnanti”. Il programma degli incontri formativi proseguirà il 25 gennaio con Il gioco racconto – Spazio Vitale, a cura di Mariangela d’Aquino, Gianluca Pacca e Valentina Russo, un tavolo laboratorio multimediale, organizzato in isole, arricchito da diverse installazioni per dimostrare come il gioco di ruolo, grazie all’ausilio di microscopi ed esperimenti, possa essere uno strumento efficace per scoprire com’è nata la vita sul nostro Pianeta. Il 1 febbraio con Laura Pellegrini e Gianluca Vitiello si parlerà di Simbiosi – Modellare la scienza, attraverso modelli scientifici tridimensionali su grande scala – ideati e costruiti in paste modellabili, poliuretano, polistirolo, vernici e resine sintetiche – si sperimenterà alcune di queste forme di ‘contatto’. In data 8 febbraio si sperimenterà l’innovativa tecnica del Play decide ovvero news provocatorie a ritmo serrato per attivare dibattiti, quanto più possibili risolutivi, di situazioni ‘a rischio’ attraverso la conduzione di Nadia Santafede e Sara Vassallo. Per giovedì 15 febbraio si prevede, per i più piccoli, un approccio più poetico, basato sulle suggestioni emozionali di un racconto che coinvolgerà tutti i sensi per affrontare discorsi come il ‘ciclo dell’acqua’ o il delicato tema della procreazione in compagnia di Sandra Mouaikel, protagonista di Nuvola – Raccontare nello spazio. La conclusione, il 22 febbraio, è affidata a Unica materia incontro dibattito su Galileo Galilei: scrittore, filosofo e scienziato secondo la presentazione del metodo da parte di Valentina Russo e Massimo Ruccio.

Tutti i docenti del corso, dottori specializzati in materie scientifiche, impegnati come comunicatori da oltre 15 anni presso il Museo di Città della Scienza, oggi Corporea, sono gli ideatori dei modelli innovativi di comunicazione della scienza che saranno presentati in occasione di CO_SCIENZE.

Incontri gratuiti, rilascio di attestato di partecipazione riconosciuto MIUR_per docenti registrazione obbligatoria su S.O.F.I.A./MIUR ricercando per codice I.D. 9284 – CO_scienze. Modalità innovative per comunicare la scienza, entro il 17.01.2018.

Contatti Le Nuvole Scienza 081 2395666 – 345 4885798 – [email protected]

 CO_scienze.Corso di Formazione ID9284

Per schede di approfondimento, info costi e prenotazioni attività didattiche a scuola vai a la brochure le nuvole_scienza

 

Feb
21
mer
CO_scienze UN’UNICA MATERIA incontri con i docenti @ Osservatorio Astronomico di Capodimonte
CO_scienze UN'UNICA MATERIA incontri con i docenti @ Osservatorio Astronomico di Capodimonte | Napoli | Campania | Italia

Ultimo dei 6 incontri di CO_scienze. Modalità innovative per comunicare la scienza
corso di formazione per docenti riconosciuto dal MIUR_vai al progetto completo

Un’unica materia
a cura di Gianluca Pacca,
comunicatore della scienza.

Quanti Galileo Galilei esistono? Uno scrittore, un filosofo ed uno scienziato? O è sempre la stessa persona?

Progettare per competenze vuol dire anche avere la possibilità di dire infinite cose in infiniti modi ma trovare il modo giusto per dire l’unica cosa necessaria in quell’istante.  La costruzione di catalogatori concettuali per costruire una lezione dove l’unico elemento guida è una parola d’ordine, una suggestione, una curiosità o, meglio, una sciocchezza raccontata da un ragazzo! Ma poi è proprio una sciocchezza?

Fase operativa – Il gioco di spiegare forme costruite con elementi geometrici; serve per riflettere giocando su come sia complessa la comunicazione e come la comunicazione deve essere fatta per essere efficace, non noiosa, interessante, non troppo cavillosa ma anche non troppo superficiale.

 

Altre info utili:
destinatari: docenti di scuole di ogni ordine e grado (prenotazione obbligatoria*)
sede di realizzazione: Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Salita Moiariello 16, 80131 Napoli
costi e modalità di pagamento: gratuito
*dettagli sul calendario attività: il percorso di formazione è composto da 6 incontri di 4 ore ciascuno (ai quali si può partecipare singolarmente o nella loro totalità) ed è previsto il rilascio di certificati a seguito di iscrizione alla piattaforma SOFIA in forza dell’accreditamento de Le Nuvole presso il MIUR quale ente di formazione per il personale della scuola.

  • Per avere diritto all’ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE
    ISCRIZIONE OBBLIGATORIA sulla piattaforma S.O.F.I.A./MIUR

 CO_scienze.Corso di Formazione ID9284

Contatti Le Nuvole Scienza 081 2395666 – 345 4885798 – [email protected]

Per schede di approfondimento, info costi e prenotazioni attività didattiche a scuola vai a la brochure le nuvole_scienza

 

Mar
9
ven
FAMELAB Napoli 2018 @ Osservatorio Astronomico di Capodimonte
FAMELAB Napoli 2018 @ Osservatorio Astronomico di Capodimonte | Napoli | Campania | Italia

FAMELAB ITALIA è il talent show della scienza promosso dall’ente culturale britannico British Council, con il coordinamento su base nazionale in Italia di Psiquadro di Perugia. Basterà inviare una email a [email protected] entro il 2 marzo 2018 (regolamento e modalità di partecipazione su www.famelab-italy.it) per accedere alla giornata di selezione a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo in collaborazione con INAF – Osservatorio Astronomico di Capodimonte e Fondazione Idis/Città della Scienza organizzata venerdì 9 marzo 2018 ore 17.30 all’Osservatorio Astronomico di Capodimonte.

La serata di concluderà con le osservazioni del cielo con i telescopi dell’Osservatorio in collaborazione con Unione Astrofili Napoletani. Un evento da non perdere dunque sia per aspiranti concorrenti che pubblico di curiosi di scienza!

Il progetto intende coinvolgere giovani scienziati e ricercatori, oltre che il grande pubblico, sull’importanza della divulgazione in ambito scientifico con mezzi semplici ma efficaci e di forte impatto.

Protagonisti del progetto sono 31 paesi tra Europa, Asia e America; in Italia, oltre a Napoli, altre 9 città (ovvero Ancona, Foggia, Catania, L’Aquila, Modena, Padova, Perugia e Trieste) ospiteranno le selezioni locali da cui usciranno i partecipanti (2 per ciascuna selezione) alla Finale Nazionale in programma in aprile a Roma dove sarà designato il campione italiano che volerà alla finale internazionale durante il Cheltenham Science Festival, nel Regno Unito, nel mese di giugno.

L’appuntamento di Napoli si inserisce, inoltre, nell’ambito del progetto CO_scienze, un progetto contenitore de Le Nuvole/Casa del Contemporaneo che sistemizza un premio di drammaturgia scientifica, una collana di teatro e scienza e le rassegne di eventi di comunicazione teatrale della scienza.

Alla presenza di una giuria composta da esperti del settore della scienza e della comunicazione, ma anche dinanzi al pubblico in sala, i concorrenti – ricercatori o studenti tra i 18 e i 40 anni – saranno chiamati a presentare in 3 minuti di tempo un argomento a carattere scientifico utilizzando unicamente la propria voce ed il proprio corpo. Lo scopo sarà risultare affascinanti e coinvolgenti oltre che comprensibili anche per il grande pubblico.

Ai primi due classificati, oltre al diritto di accesso alla finale di Roma, sarà assicurata anche la partecipazione ad una masterclass sulla comunicazione della scienza.

 

Per partecipare alla selezione occorre compilare il modulo di iscrizione online a FameLab Napoli.

Per informazioni scrivi a: [email protected]   

www.famelab-italy.it

www.lenuvole.it

www.oacn.inaf.it

www.cittadellascienza.it

Mag
6
dom
CACCIA AL REAL BOSCO DI CAPODIMONTE visita spettacolo @ Bosco di Capodimonte - Discesa Bellaria

dai 6 anni al Real Bosco di Capodimonte

  • sabato 12 maggio ore 15.00 e 17.00 – domenica 6 e 13 maggio 2018 ore 10.00 e 12.00
    per la scuola: lunedì 7, martedì 8, mercoledì 9, giovedì 10 e venerdì 11 maggio 2018 ore 9.30 e 11.30

Nel Settecento solo due volte all’anno era concesso al popolo di entrare nel Real Bosco di Capodimonte, oggi questo luogo rappresenta uno dei rari polmoni verdi della città di Napoli, abitualmente fruito da cittadini e turisti. In questa occasione, con una passeggiata, a partire da Porta Miano, attraverseremo una grande parte del Parco per arrivare al Casino della Regina, la fagianeria e l’antica Fabbrica di Porcellana, prima di entrare nella Chiesa di San Gennaro e nel Cellaio.

Il teatro si trasferisce nel prestigioso parco storico di Capodimonte, un tempo composto di alberi di ogni specie, mediterranei ed esotici dove re Ferdinando di Borbone svolgeva battute di caccia o semplicemente cavalcate facendo bella mostra – soprattutto con i suoi ospiti – degli animali custoditi in gabbie o in grotte mimetizzate fra la fitta vegetazione. Ma ora che tutti quegli animali sono spariti, impauriti da chi per anni ha dato loro la caccia, sarà compito dei ragazzi farli tornare e assicurarsi che possano vivere in una ricostituita armonia con gli uomini.

Un evento che intende riscoprire la bellezza e la ricchezza del luogo ma anche della semplicità, insegnare l’importanza dell’amicizia e del rispetto della natura e dell’identità di ognuno e di chiunque, uomo o animale che sia.

Le Nuvole/Progetto Museo in collaborazione con Servizio Educativo del Museo e Real Bosco di Capodimonte e 7a sezione Squadra a Cavallo | messa in scena di Fabio Cocifoglia | con Gabriele Gigante

visita guidata con intervento teatrale
90 minuti
€ 8 per bambini ed adulti _preacquisto obbligatorio (si consigliano abiti e scarpe comode, il sito non dispone di guardaroba)

SCHEDA_Caccia al Real Bosco

galleria fotografica

vai al programma YOUNG 2017/2018

 

 

Mag
7
lun
CACCIA AL REAL BOSCO DI CAPODIMONTE visita spettacolo @ Bosco di Capodimonte - Discesa Bellaria

6>10 anni, scuole primaria 

  • per la scuola: lunedì 7, martedì 8, mercoledì 9, giovedì 10 e venerdì 11 maggio 2018 ore 9.30 e 11.30
    festivi: sabato 12 maggio ore 15.00 e 17.00 – domenica 6 e 13 maggio 2018 ore 10.00 e 12.00

Nel Settecento solo due volte all’anno era concesso al popolo di entrare nel Real Bosco di Capodimonte, oggi questo luogo rappresenta uno dei rari polmoni verdi della città di Napoli, abitualmente fruito da cittadini e turisti. In questa occasione, con una passeggiata, a partire da Porta Miano, attraverseremo una grande parte del Parco per arrivare al Casino della Regina, la fagianeria e l’antica Fabbrica di Porcellana, prima di entrare nella Chiesa di San Gennaro e nel Cellaio.

Il teatro si trasferisce nel prestigioso parco storico di Capodimonte, un tempo composto di alberi di ogni specie, mediterranei ed esotici dove re Ferdinando di Borbone svolgeva battute di caccia o semplicemente cavalcate facendo bella mostra – soprattutto con i suoi ospiti – degli animali custoditi in gabbie o in grotte mimetizzate fra la fitta vegetazione. Ma ora che tutti quegli animali sono spariti, impauriti da chi per anni ha dato loro la caccia, sarà compito dei ragazzi farli tornare e assicurarsi che possano vivere in una ricostituita armonia con gli uomini.

Un evento che intende riscoprire la bellezza e la ricchezza del luogo ma anche della semplicità, insegnare l’importanza dell’amicizia e del rispetto della natura e dell’identità di ognuno e di chiunque, uomo o animale che sia.

Le Nuvole/Progetto Museo in collaborazione con Servizio Educativo del Museo e Real Bosco di Capodimonte e 7a sezione Squadra a Cavallo | messa in scena di Fabio Cocifoglia | con Gabriele Gigante

visita guidata con intervento teatrale
90 minuti
€ 175,00 a gruppo – max 4 gruppi per fascia oraria_prenotazione e preacquisti obbligatori (si consigliano abiti e scarpe comode, il sito non dispone di guardaroba)

SCHEDA_Caccia al Real Bosco

galleria fotografica

modulo_prenotazione_visita spettacolo_scuola_17_18

vai al programma YOUNG 2017/2018

 

 

Mag
12
sab
CACCIA AL REAL BOSCO DI CAPODIMONTE visita spettacolo @ Bosco di Capodimonte - Discesa Bellaria

dai 6 anni al Real Bosco di Capodimonte

  • sabato 12 maggio ore 15.00 e 17.00 – domenica 6 e 13 maggio 2018 ore 10.00 e 12.00
    per la scuola: lunedì 7, martedì 8, mercoledì 9, giovedì 10 e venerdì 11 maggio 2018 ore 9.30 e 11.30

Nel Settecento solo due volte all’anno era concesso al popolo di entrare nel Real Bosco di Capodimonte, oggi questo luogo rappresenta uno dei rari polmoni verdi della città di Napoli, abitualmente fruito da cittadini e turisti. In questa occasione, con una passeggiata, a partire da Porta Miano, attraverseremo una grande parte del Parco per arrivare al Casino della Regina, la fagianeria e l’antica Fabbrica di Porcellana, prima di entrare nella Chiesa di San Gennaro e nel Cellaio.

Il teatro si trasferisce nel prestigioso parco storico di Capodimonte, un tempo composto di alberi di ogni specie, mediterranei ed esotici dove re Ferdinando di Borbone svolgeva battute di caccia o semplicemente cavalcate facendo bella mostra – soprattutto con i suoi ospiti – degli animali custoditi in gabbie o in grotte mimetizzate fra la fitta vegetazione. Ma ora che tutti quegli animali sono spariti, impauriti da chi per anni ha dato loro la caccia, sarà compito dei ragazzi farli tornare e assicurarsi che possano vivere in una ricostituita armonia con gli uomini.

Un evento che intende riscoprire la bellezza e la ricchezza del luogo ma anche della semplicità, insegnare l’importanza dell’amicizia e del rispetto della natura e dell’identità di ognuno e di chiunque, uomo o animale che sia.

Le Nuvole/Progetto Museo in collaborazione con Servizio Educativo del Museo e Real Bosco di Capodimonte e 7a sezione Squadra a Cavallo | messa in scena di Fabio Cocifoglia | con Gabriele Gigante

visita guidata con intervento teatrale
90 minuti
€ 8 per bambini ed adulti _preacquisto obbligatorio (si consigliano abiti e scarpe comode, il sito non dispone di guardaroba)

SCHEDA_Caccia al Real Bosco

galleria fotografica

vai al programma YOUNG 2017/2018