Feb
5
lun
BALLO A CORTE a Palazzo Reale @ Palazzo Reale Napoli

dai 3 ai 10 anni, scuole dell’infanzia e primaria

>per le scuole: lunedì 5, martedì 6, giovedì 8, venerdì 9, lunedì 12, martedì 13, giovedì 15, venerdì 16, lunedì 19, martedì 20, giovedì 22, venerdì 23, lunedì 26 e martedì 27 febbraio 2018 e giovedì 1, venerdì 2, lunedì 5, martedì 6, giovedì 8 e venerdì 9 marzo 2018 ore 9.30 e 11.30
> festivi: sabato 10, lunedì 12, martedì 13 febbraio 2018 ore 15.00 e 17.00 – domenica 11  febbraio 2018 ore 12.00, 15.00 e 17.00

Storico appuntamento a Palazzo Reale, dove Re Ferdinando di Borbone e la Regina Maria Carolina apriranno le sontuose stanze della loro dimora per il gran BALLO A CORTE che si terrà nel magnificente Salone d’Ercole, non prima di aver visitato le stanze ‘di etichetta’ del piano nobile, ovvero le sale destinate a cerimonie istituzionali e di rappresentanza. Lungo il percorso, accompagnati da uno storico dell’arte, incontreremo re Ferdinando intento a divorare il suo consueto babà e pronto a scappare per un’allettante battuta di caccia nel bosco e Maria Carolina ancora alle prese con la toeletta… .

In occasione del carnevale tutti i partecipanti, bambini e adulti che siano, potranno partecipare in maschera così come nei giorni feriali le scuole.
La visita guidata con incursioni teatrali è un’esperienza emozionante che coniuga l’arte e la storia con il teatro.
Un evento unico, divertente e coinvolgente, per conoscere la storia e il bellissimo Palazzo Reale di Napoli.

Le Nuvole/Progetto Museo| messa in scena di Fabio Cocifoglia | con Rosanna Gagliotti e Gaetano Nocerino | consulenza scientifica Maria Laura Chiacchio e Chiara Ruggiero | in collaborazione con la Direzione di Palazzo Reale

visita con incursioni teatrali
durata 80 minuti

Euro 175,00 a gruppo (max 25 pax), max 4 gruppi per fascia oraria_prenotazione e preacquisto obbligatori.

In occasione del Carnevale sarà possibile intervenire mascherati, si consigliano comunque abiti e scarpe comode. Il sito non dispone di guardaroba custodito, si chiede pertanto di lasciare zaini e borse in autobus.

SCHEDA_Ballo a corte

galleria fotografica

modulo_prenotazione_visita spettacolo_scuola_17_18

vai al programma YOUNG 2017/2018

Mar
4
dom
Domenicalmuseo all’Anfiteatro Campano e Mitreo

Per #DomenicalMuseo, giornata in cui tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente Le Nuvole Archeologia propone visite guidate all’Anfiteatro Campano e al Mitreo a Santa Maria Capua Vetere (CE) con inizio alle ore 11.00.
L’appuntamento è alla biglietteria dell’Anfiteatro Campano per un percorso guidato della durata di circa 90 minuti in cui il pubblico – l’attività è consigliata a partire dai 12 anni – si visiteranno l’Anfiteatro Campano e il Mitreo.

Anfiteatro Campano e Museo dei gladiatori
Secondo solo al Colosseo per dimensioni, l’anfiteatro campano è uno degli esemplari meglio conservati, pertanto, è possibile comprendere il funzionamento della complessa struttura architettonica destinata al divertimento del popolo. Un’architettura, vera e propria macchina dei giochi, che organizza gli spazi sia in funzione del grande pubblico che la frequenta, prevedendone l’ingresso ordinato per settori, sia in funzione delle diverse tipologie di spettacoli che ospita, gabbie per animali e ingegnosi meccanismi per gli apparati scenografici, visibili nei sotterranei, molto ben conservati. Se è ancora da accertare l’origine campana dei giochi gladiatori, è certo invece che l’antica Capua era famosa per la sua scuola gladiatoria e che, proprio da qui, prese l’avvio uno dei più famosi episodi della storia antica: la rivolta di Spartaco.
Mitreo
Il culto del dio persiano Mitra si diffuse ampiamente nell’impero romano, anche nell’antica Capua, nel II-III secolo d.C., fu costruito un Mitreo, luogo di culto iniziatico riservato agli adepti, soprattutto militari e funzionari dello Stato. La galleria sotterranea conserva, in buono stato, il dipinto con il sacrificio rituale del toro sacro che lo stesso dio Mitra uccide alla presenza di altre figure e animali simbolici.

INFO
Prenotazione consigliata allo 0812395653 (feriali) o in biglietteria 08231831093 (festivi)_costo della visita a persona € 5 cad. (dai 12 anni)_ingresso al sito gratuito.

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età tutto l’anno
a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia
tre luoghi di interesse archeologico, filosofico ed architettonico

 

vai a la brochure le nuvole_archeologia

 


Paestum Family Lab

PAESTUM FAMILY LAB itinerari all’interno del museo alla scoperta dell’antica Paestum è la nuova proposta didattica family friendly del Museo Archeologico Nazionale di Paestum in programma la prima e terza domenica del mese alle ore 11.30 e 16.30, fino a maggio 2018, per bambini (dai 4 anni) accompagnati da genitori…nonni…zii!!!

I visitatori saranno guidati lungo un breve itinerario a tema all’interno delle sale del Museo Archeologico prima di entrare nel vivo del laboratorio creativo dove adulti, bambini e ragazzi potranno liberare la propria fantasia realizzando disegni o sculture. Le ‘piccole opere’ potranno essere portate a casa dai partecipanti come ricordo della giornata, mentre le foto scattate delle stesse entreranno a far parte di un album dedicato, da sfogliare online sul sito web e sulla pagina Facebook del Parco archeologico di Paestum.

Da gennaio e fino a maggio, ogni data avrà un tema diverso che accompagnerà la visita e il laboratorio, in modo da ampliare la conoscenza di Paestum e della vita dei suoi abitanti nel corso dei secoli. Si andrà quindi alla scoperta degli edifici più significativi della città, come i maestosi templi ancora oggi in piedi e il monumento dedicato all’eroe fondatore, oppure si verrà trasportati dalla dimensione urbana, circoscritta alle mura, a quella del territorio, dove sorge un altro edificio di culto che oggi è in grado di comunicare al visitatore solo attraverso le immagini scolpite sulla pietra. Grazie a questi ‘fotogrammi’ architettonici, di cui sarà illustrata anche la tecnica di realizzazione, si cercherà di ricongiungere le vicende degli dei scelti a protezione della città a quelle relative ai personaggi mitici e divini che hanno contribuito alla fondazione di questo santuario “di confine”, in particolare Eracle ed Hera, uniti in perenne rapporto di amore/odio.

Il laboratorio interattivo PAESTUM FAMILY LAB (euro 3 a persona oltre ingresso al sito) è realizzato all’interno delle sale del Museo Archeologico per piccoli (dai 4 anni) e grandi (numero limitato di partecipanti, prenotazione consigliata anticipatamente ai recapiti Le Nuvole allo 0812395653 e [email protected] (feriali 9/17) o alla biglietteria del museo 0828 811023 e [email protected]) è avrà una durata di un’ora.

 

Parco e Museo Archeologico Nazionale di Paestum

Le architetture millenarie dei templi, insieme alle tracce del tessuto urbano greco-romano, offrono la lettura di oltre un millennio di storia che racchiude le origini della nostra civiltà. Il Museo conserva testimonianze archeologiche del territorio, dai primi insediamenti preistorici fino all’epoca romana.

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età tutto l’anno
a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia
tre luoghi di interesse archeologico, filosofico ed architettonico

 

vai a la brochure le nuvole_archeologia

 


Apr
1
dom
Domenicalmuseo all’Anfiteatro Campano e Mitreo

Per #DomenicalMuseo, giornata in cui tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente Le Nuvole Archeologia propone visite guidate all’Anfiteatro Campano e al Mitreo a Santa Maria Capua Vetere (CE) con inizio alle ore 11.00.
L’appuntamento è alla biglietteria dell’Anfiteatro Campano per un percorso guidato della durata di circa 90 minuti in cui il pubblico – l’attività è consigliata a partire dai 12 anni – si visiteranno l’Anfiteatro Campano e il Mitreo.

Anfiteatro Campano e Museo dei gladiatori
Secondo solo al Colosseo per dimensioni, l’anfiteatro campano è uno degli esemplari meglio conservati, pertanto, è possibile comprendere il funzionamento della complessa struttura architettonica destinata al divertimento del popolo. Un’architettura, vera e propria macchina dei giochi, che organizza gli spazi sia in funzione del grande pubblico che la frequenta, prevedendone l’ingresso ordinato per settori, sia in funzione delle diverse tipologie di spettacoli che ospita, gabbie per animali e ingegnosi meccanismi per gli apparati scenografici, visibili nei sotterranei, molto ben conservati. Se è ancora da accertare l’origine campana dei giochi gladiatori, è certo invece che l’antica Capua era famosa per la sua scuola gladiatoria e che, proprio da qui, prese l’avvio uno dei più famosi episodi della storia antica: la rivolta di Spartaco.
Mitreo
Il culto del dio persiano Mitra si diffuse ampiamente nell’impero romano, anche nell’antica Capua, nel II-III secolo d.C., fu costruito un Mitreo, luogo di culto iniziatico riservato agli adepti, soprattutto militari e funzionari dello Stato. La galleria sotterranea conserva, in buono stato, il dipinto con il sacrificio rituale del toro sacro che lo stesso dio Mitra uccide alla presenza di altre figure e animali simbolici.

INFO
Prenotazione consigliata allo 0812395653 (feriali) o in biglietteria 08231831093 (festivi)_costo della visita a persona € 5 cad. (dai 12 anni)_ingresso al sito gratuito.

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età tutto l’anno
a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia
tre luoghi di interesse archeologico, filosofico ed architettonico

 

vai a la brochure le nuvole_archeologia

 


Paestum Family Lab

PAESTUM FAMILY LAB itinerari all’interno del museo alla scoperta dell’antica Paestum è la nuova proposta didattica family friendly del Museo Archeologico Nazionale di Paestum in programma la prima e terza domenica del mese alle ore 11.30 e 16.30, fino a maggio 2018, per bambini (dai 4 anni) accompagnati da genitori…nonni…zii!!!

I visitatori saranno guidati lungo un breve itinerario a tema all’interno delle sale del Museo Archeologico prima di entrare nel vivo del laboratorio creativo dove adulti, bambini e ragazzi potranno liberare la propria fantasia realizzando disegni o sculture. Le ‘piccole opere’ potranno essere portate a casa dai partecipanti come ricordo della giornata, mentre le foto scattate delle stesse entreranno a far parte di un album dedicato, da sfogliare online sul sito web e sulla pagina Facebook del Parco archeologico di Paestum.

Da gennaio e fino a maggio, ogni data avrà un tema diverso che accompagnerà la visita e il laboratorio, in modo da ampliare la conoscenza di Paestum e della vita dei suoi abitanti nel corso dei secoli. Si andrà quindi alla scoperta degli edifici più significativi della città, come i maestosi templi ancora oggi in piedi e il monumento dedicato all’eroe fondatore, oppure si verrà trasportati dalla dimensione urbana, circoscritta alle mura, a quella del territorio, dove sorge un altro edificio di culto che oggi è in grado di comunicare al visitatore solo attraverso le immagini scolpite sulla pietra. Grazie a questi ‘fotogrammi’ architettonici, di cui sarà illustrata anche la tecnica di realizzazione, si cercherà di ricongiungere le vicende degli dei scelti a protezione della città a quelle relative ai personaggi mitici e divini che hanno contribuito alla fondazione di questo santuario “di confine”, in particolare Eracle ed Hera, uniti in perenne rapporto di amore/odio.

Il laboratorio interattivo PAESTUM FAMILY LAB (euro 3 a persona oltre ingresso al sito) è realizzato all’interno delle sale del Museo Archeologico per piccoli (dai 4 anni) e grandi (numero limitato di partecipanti, prenotazione consigliata anticipatamente ai recapiti Le Nuvole allo 0812395653 e [email protected] (feriali 9/17) o alla biglietteria del museo 0828 811023 e [email protected]) è avrà una durata di un’ora.

 

Parco e Museo Archeologico Nazionale di Paestum

Le architetture millenarie dei templi, insieme alle tracce del tessuto urbano greco-romano, offrono la lettura di oltre un millennio di storia che racchiude le origini della nostra civiltà. Il Museo conserva testimonianze archeologiche del territorio, dai primi insediamenti preistorici fino all’epoca romana.

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età tutto l’anno
a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia
tre luoghi di interesse archeologico, filosofico ed architettonico

 

vai a la brochure le nuvole_archeologia

 


Apr
4
mer
INIZIAR_TE visita spettacolo @ Museo Madre
INIZIAR_TE visita spettacolo @ Museo Madre | Napoli | Campania | Italia

dai 3 ai 10 anni, scuole dell’infanzia e primaria al MADRE Museo di Arte Contemporanea, Napoli

per la scuola: mercoledì 4, giovedì 5, venerdì 6, lunedì 9, mercoledì 11, giovedì 12, venerdì 13 aprile 2018 ore 9.30 e 11.30
festivi: 
sabato 7 aprile ore 15.00 e 17.00, domenica 8 aprile, ore 10.00 e 12.00

E se fosse l’arte a iniziarci all’arte?
Quasi un’iniziazione all’arte contemporanea dove le domande non trovano risposte (forse perché le risposte non sempre servono?) ma le suggestioni di una performance che usa il linguaggio corporeo del mimo, o meglio, suggerimenti per varcare la soglia del misterioso mondo dell’arte contemporanea e della creazione artistica.

L’arte chiama l’arte, l’arte crea l’arte per dischiudere un’esperienza sensibile delle opere della collezione permanente del museo Madre alla scoperta della materia, del colore, del segno e perché no, dei molteplici sensi e significati di cui possono farsi portatori.

Le Nuvole in collaborazione con Progetto Museo_messa in scena di Fabio Cocifoglia.

visita guidata con spettacolo
90 minuti

 INIZIAR_TE

galleria fotografica

modulo_prenotazione_visita spettacolo_scuola_17_18

Euro 175,00 a gruppo (max 25 pax), fino a 4 gruppi per fascia oraria_prenotazione e preacquisto obbligatori_ingresso gratuito al sito per le scuole.
Si consigliano abiti e scarpe comode, si invita a lasciare zaini e borse in autobus.
Apr
8
dom
INIZIAR_TE visita spettacolo @ Museo Madre
Apr [email protected]:00–12:00
INIZIAR_TE visita spettacolo @ Museo Madre | Napoli | Campania | Italia

dai 3 ai 10 anni

festivi: sabato 7 aprile ore 15.00 e 17.00, domenica 8 aprile, ore 10.00 e 12.00
per la scuola
: mercoledì 4, giovedì 5, venerdì 6, lunedì 9, mercoledì 11, giovedì 12, venerdì 13 aprile 2018 ore 9.30 e 11.30

E se fosse l’arte a iniziarci all’arte?
Quasi un’iniziazione all’arte contemporanea dove le domande non trovano risposte (forse perché le risposte non sempre servono?) ma le suggestioni di una performance che usa il linguaggio corporeo del mimo, o meglio, suggerimenti per varcare la soglia del misterioso mondo dell’arte contemporanea e della creazione artistica.
L’arte chiama l’arte, l’arte crea l’arte per dischiudere un’esperienza sensibile delle opere della collezione permanente del museo Madre alla scoperta della materia, del colore, del segno e perché no, dei molteplici sensi e significati di cui possono farsi portatori.
Le Nuvole in collaborazione con Progetto Museo_messa in scena di Fabio Cocifoglia.

visita guidata con spettacolo
90 minuti
€ 8 per bambini ed adulti _preacquisto obbligatorio (oltre costo del biglietto d’ingresso al sito solo per adulti il giorno stesso di attività)

 INIZIAR_TE

galleria fotografica

Apr
26
gio
Sangue e arena visita spettacolo @ Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere

dagli 8 anni, scuole primaria (ultimi anni) e secondarie

  • per la scuola giovedì 26 e venerdì 27 aprile 2018 + mercoledì 2, giovedì 3 e venerdì 4 maggio 2018 ore 9.30 e 11.30
    sabato 28 aprile ore 15.00 e 17.00 – domenica 29 aprile 2018 ore 10.00 e 12.00

I gladiatori – I diritti umani.
L’anfiteatro Campano di S. Maria Capua Vetere è stato sede della prima scuola gladiatoria di cui si ha notizia. L’addestramento dei gladiatori al combattimento nell’arena prevedeva severissime regole, con pene corporali molto dure.
Il protagonista, un saggio erborista, un personaggio senza tempo, racconterà le gesta e le sofferenze dei gladiatori; di Spartaco, il più famoso, passato alla storia per la rivolta da lui capeggiata, di Androclo e il suo leone, per finire con quella di Iqbal Masil, simbolo della schiavitù di oggi. Storie vere, a volte leggende, esperienze crudeli di schiavi antichi e non, cariche di sofferenza ma anche di sogni di riscatto.
La visita con incursioni teatrali nell’Anfiteatro Campano sarà occasione per conoscere storie e luoghi ma anche per emozionarsi quando, nell’arena, si leggeranno alcuni articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo:
Art.1 Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.
Art.3 Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona.
Art.4 Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma.

Le Nuvole in collaborazione con Direzione Museo Archeologico dell’Antica Capua
messa in scena di Fabio Cocifoglia; con Enzo Musicò; consulenza scientifica Maria Laura Chiacchio

visita guidata con interventi teatrali
90 minuti

€ 175,00 a gruppo_max 4 gruppi per fascia oraria_prenotazione e preacquisto obbligatori

Si consigliano abiti e scarpe comode. Il sito non dispone di guardaroba custodito, si chiede pertanto di non portare zaini e borse né scattare foto.

SCHEDA_Sangue e Arena

galleria fotografica

modulo_prenotazione_visita spettacolo_scuola_17_18

vai al programma YOUNG 2017/2018

Apr
28
sab
Sangue e arena visita spettacolo @ Anfiteatro Campano
Apr [email protected]:00–17:00

dagli 8 anni all’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere (CE)

  • sabato 28 aprile ore 15.00 e 17.00 – domenica 29 aprile 2018 ore 10.00 e 12.00
    per la scuola
     giovedì 26 e venerdì 27 aprile 2018 + mercoledì 2, giovedì 3 e venerdì 5 maggio 2018 ore 9.30 e 11.30

I gladiatori – I diritti umani.
L’anfiteatro Campano di S. Maria Capua Vetere è stato sede della prima scuola gladiatoria di cui si ha notizia. L’addestramento dei gladiatori al combattimento nell’arena prevedeva severissime regole, con pene corporali molto dure.
Il protagonista, un saggio erborista, un personaggio senza tempo, racconterà le gesta e le sofferenze dei gladiatori; di Spartaco, il più famoso, passato alla storia per la rivolta da lui capeggiata, di Androclo e il suo leone, per finire con quella di Iqbal Masil, simbolo della schiavitù di oggi. Storie vere, a volte leggende, esperienze crudeli di schiavi antichi e non, cariche di sofferenza ma anche di sogni di riscatto.
La visita con incursioni teatrali nell’Anfiteatro Campano sarà occasione per conoscere storie e luoghi ma anche per emozionarsi quando, nell’arena, si leggeranno alcuni articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo:
Art.1 Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.
Art.3 Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona.
Art.4 Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma.

Le Nuvole in collaborazione con Direzione Museo Archeologico dell’Antica Capua
messa in scena di Fabio Cocifoglia; con Enzo Musicò; consulenza scientifica Maria Laura Chiacchio

visita guidata con interventi teatrali
90 minuti

€ 8 ragazzi e adulti_preacquisto obbligatorio (oltre costo del biglietto d’ingresso al sito solo per adulti il giorno di attività)

Si consigliano abiti e scarpe comode. Il sito non dispone di guardaroba custodito, si chiede pertanto di non portare zaini e borse né scattare foto.

SCHEDA_Sangue e Arena

galleria fotografica

vai al programma YOUNG 2017/2018

Apr
29
dom
Sangue e arena visita spettacolo @ Anfiteatro Campano
Apr [email protected]:00–12:00

dagli 8 anni all’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere (CE)

  • sabato 28 aprile ore 15.00 e 17.00 – domenica 29 aprile 2018 ore 10.00 e 12.00
    per la scuola
     giovedì 26 e venerdì 27 aprile 2018 + mercoledì 2, giovedì 3 e venerdì 5 maggio 2018 ore 9.30 e 11.30

I gladiatori – I diritti umani.
L’anfiteatro Campano di S. Maria Capua Vetere è stato sede della prima scuola gladiatoria di cui si ha notizia. L’addestramento dei gladiatori al combattimento nell’arena prevedeva severissime regole, con pene corporali molto dure.
Il protagonista, un saggio erborista, un personaggio senza tempo, racconterà le gesta e le sofferenze dei gladiatori; di Spartaco, il più famoso, passato alla storia per la rivolta da lui capeggiata, di Androclo e il suo leone, per finire con quella di Iqbal Masil, simbolo della schiavitù di oggi. Storie vere, a volte leggende, esperienze crudeli di schiavi antichi e non, cariche di sofferenza ma anche di sogni di riscatto.
La visita con incursioni teatrali nell’Anfiteatro Campano sarà occasione per conoscere storie e luoghi ma anche per emozionarsi quando, nell’arena, si leggeranno alcuni articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo:
Art.1 Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.
Art.3 Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona.
Art.4 Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma.

Le Nuvole in collaborazione con Direzione Museo Archeologico dell’Antica Capua
messa in scena di Fabio Cocifoglia; con Enzo Musicò; consulenza scientifica Maria Laura Chiacchio

visita guidata con interventi teatrali
90 minuti

€ 8 ragazzi e adulti_preacquisto obbligatorio (oltre costo del biglietto d’ingresso al sito solo per adulti il giorno di attività)

Si consigliano abiti e scarpe comode. Il sito non dispone di guardaroba custodito, si chiede pertanto di non portare zaini e borse né scattare foto.

SCHEDA_Sangue e Arena

galleria fotografica

vai al programma YOUNG 2017/2018

Mag
6
dom
CACCIA AL REAL BOSCO DI CAPODIMONTE visita spettacolo @ Bosco di Capodimonte - Discesa Bellaria

dai 6 anni al Real Bosco di Capodimonte

  • sabato 12 maggio ore 15.00 e 17.00 – domenica 6 e 13 maggio 2018 ore 10.00 e 12.00
    per la scuola: lunedì 7, martedì 8, mercoledì 9, giovedì 10 e venerdì 11 maggio 2018 ore 9.30 e 11.30

Nel Settecento solo due volte all’anno era concesso al popolo di entrare nel Real Bosco di Capodimonte, oggi questo luogo rappresenta uno dei rari polmoni verdi della città di Napoli, abitualmente fruito da cittadini e turisti. In questa occasione, con una passeggiata, a partire da Porta Miano, attraverseremo una grande parte del Parco per arrivare al Casino della Regina, la fagianeria e l’antica Fabbrica di Porcellana, prima di entrare nella Chiesa di San Gennaro e nel Cellaio.

Il teatro si trasferisce nel prestigioso parco storico di Capodimonte, un tempo composto di alberi di ogni specie, mediterranei ed esotici dove re Ferdinando di Borbone svolgeva battute di caccia o semplicemente cavalcate facendo bella mostra – soprattutto con i suoi ospiti – degli animali custoditi in gabbie o in grotte mimetizzate fra la fitta vegetazione. Ma ora che tutti quegli animali sono spariti, impauriti da chi per anni ha dato loro la caccia, sarà compito dei ragazzi farli tornare e assicurarsi che possano vivere in una ricostituita armonia con gli uomini.

Un evento che intende riscoprire la bellezza e la ricchezza del luogo ma anche della semplicità, insegnare l’importanza dell’amicizia e del rispetto della natura e dell’identità di ognuno e di chiunque, uomo o animale che sia.

Le Nuvole/Progetto Museo in collaborazione con Servizio Educativo del Museo e Real Bosco di Capodimonte e 7a sezione Squadra a Cavallo | messa in scena di Fabio Cocifoglia | con Gabriele Gigante

visita guidata con intervento teatrale
90 minuti
€ 8 per bambini ed adulti _preacquisto obbligatorio (si consigliano abiti e scarpe comode, il sito non dispone di guardaroba)

SCHEDA_Caccia al Real Bosco

galleria fotografica

vai al programma YOUNG 2017/2018

 

 

Domenicalmuseo all’Anfiteatro Campano e Mitreo

Per #DomenicalMuseo, giornata in cui tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente Le Nuvole Archeologia propone visite guidate all’Anfiteatro Campano e al Mitreo a Santa Maria Capua Vetere (CE) con inizio alle ore 11.00.
L’appuntamento è alla biglietteria dell’Anfiteatro Campano per un percorso guidato della durata di circa 90 minuti in cui il pubblico – l’attività è consigliata a partire dai 12 anni – si visiteranno l’Anfiteatro Campano e il Mitreo.

Anfiteatro Campano e Museo dei gladiatori
Secondo solo al Colosseo per dimensioni, l’anfiteatro campano è uno degli esemplari meglio conservati, pertanto, è possibile comprendere il funzionamento della complessa struttura architettonica destinata al divertimento del popolo. Un’architettura, vera e propria macchina dei giochi, che organizza gli spazi sia in funzione del grande pubblico che la frequenta, prevedendone l’ingresso ordinato per settori, sia in funzione delle diverse tipologie di spettacoli che ospita, gabbie per animali e ingegnosi meccanismi per gli apparati scenografici, visibili nei sotterranei, molto ben conservati. Se è ancora da accertare l’origine campana dei giochi gladiatori, è certo invece che l’antica Capua era famosa per la sua scuola gladiatoria e che, proprio da qui, prese l’avvio uno dei più famosi episodi della storia antica: la rivolta di Spartaco.
Mitreo
Il culto del dio persiano Mitra si diffuse ampiamente nell’impero romano, anche nell’antica Capua, nel II-III secolo d.C., fu costruito un Mitreo, luogo di culto iniziatico riservato agli adepti, soprattutto militari e funzionari dello Stato. La galleria sotterranea conserva, in buono stato, il dipinto con il sacrificio rituale del toro sacro che lo stesso dio Mitra uccide alla presenza di altre figure e animali simbolici.

INFO
Prenotazione consigliata allo 0812395653 (feriali) o in biglietteria 08231831093 (festivi)_costo della visita a persona € 5 cad. (dai 12 anni)_ingresso al sito gratuito.

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età tutto l’anno
a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia
tre luoghi di interesse archeologico, filosofico ed architettonico

 

vai a la brochure le nuvole_archeologia

 


Paestum Family Lab

PAESTUM FAMILY LAB itinerari all’interno del museo alla scoperta dell’antica Paestum è la nuova proposta didattica family friendly del Museo Archeologico Nazionale di Paestum in programma la prima e terza domenica del mese alle ore 11.30 e 16.30, fino a maggio 2018, per bambini (dai 4 anni) accompagnati da genitori…nonni…zii!!!

I visitatori saranno guidati lungo un breve itinerario a tema all’interno delle sale del Museo Archeologico prima di entrare nel vivo del laboratorio creativo dove adulti, bambini e ragazzi potranno liberare la propria fantasia realizzando disegni o sculture. Le ‘piccole opere’ potranno essere portate a casa dai partecipanti come ricordo della giornata, mentre le foto scattate delle stesse entreranno a far parte di un album dedicato, da sfogliare online sul sito web e sulla pagina Facebook del Parco archeologico di Paestum.

Da gennaio e fino a maggio, ogni data avrà un tema diverso che accompagnerà la visita e il laboratorio, in modo da ampliare la conoscenza di Paestum e della vita dei suoi abitanti nel corso dei secoli. Si andrà quindi alla scoperta degli edifici più significativi della città, come i maestosi templi ancora oggi in piedi e il monumento dedicato all’eroe fondatore, oppure si verrà trasportati dalla dimensione urbana, circoscritta alle mura, a quella del territorio, dove sorge un altro edificio di culto che oggi è in grado di comunicare al visitatore solo attraverso le immagini scolpite sulla pietra. Grazie a questi ‘fotogrammi’ architettonici, di cui sarà illustrata anche la tecnica di realizzazione, si cercherà di ricongiungere le vicende degli dei scelti a protezione della città a quelle relative ai personaggi mitici e divini che hanno contribuito alla fondazione di questo santuario “di confine”, in particolare Eracle ed Hera, uniti in perenne rapporto di amore/odio.

Il laboratorio interattivo PAESTUM FAMILY LAB (euro 3 a persona oltre ingresso al sito) è realizzato all’interno delle sale del Museo Archeologico per piccoli (dai 4 anni) e grandi (numero limitato di partecipanti, prenotazione consigliata anticipatamente ai recapiti Le Nuvole allo 0812395653 e [email protected] (feriali 9/17) o alla biglietteria del museo 0828 811023 e [email protected]) è avrà una durata di un’ora.

 

Parco e Museo Archeologico Nazionale di Paestum

Le architetture millenarie dei templi, insieme alle tracce del tessuto urbano greco-romano, offrono la lettura di oltre un millennio di storia che racchiude le origini della nostra civiltà. Il Museo conserva testimonianze archeologiche del territorio, dai primi insediamenti preistorici fino all’epoca romana.

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età tutto l’anno
a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia
tre luoghi di interesse archeologico, filosofico ed architettonico

 

vai a la brochure le nuvole_archeologia

 


Mag
7
lun
CACCIA AL REAL BOSCO DI CAPODIMONTE visita spettacolo @ Bosco di Capodimonte - Discesa Bellaria

6>10 anni, scuole primaria 

  • per la scuola: lunedì 7, martedì 8, mercoledì 9, giovedì 10 e venerdì 11 maggio 2018 ore 9.30 e 11.30
    festivi: sabato 12 maggio ore 15.00 e 17.00 – domenica 6 e 13 maggio 2018 ore 10.00 e 12.00

Nel Settecento solo due volte all’anno era concesso al popolo di entrare nel Real Bosco di Capodimonte, oggi questo luogo rappresenta uno dei rari polmoni verdi della città di Napoli, abitualmente fruito da cittadini e turisti. In questa occasione, con una passeggiata, a partire da Porta Miano, attraverseremo una grande parte del Parco per arrivare al Casino della Regina, la fagianeria e l’antica Fabbrica di Porcellana, prima di entrare nella Chiesa di San Gennaro e nel Cellaio.

Il teatro si trasferisce nel prestigioso parco storico di Capodimonte, un tempo composto di alberi di ogni specie, mediterranei ed esotici dove re Ferdinando di Borbone svolgeva battute di caccia o semplicemente cavalcate facendo bella mostra – soprattutto con i suoi ospiti – degli animali custoditi in gabbie o in grotte mimetizzate fra la fitta vegetazione. Ma ora che tutti quegli animali sono spariti, impauriti da chi per anni ha dato loro la caccia, sarà compito dei ragazzi farli tornare e assicurarsi che possano vivere in una ricostituita armonia con gli uomini.

Un evento che intende riscoprire la bellezza e la ricchezza del luogo ma anche della semplicità, insegnare l’importanza dell’amicizia e del rispetto della natura e dell’identità di ognuno e di chiunque, uomo o animale che sia.

Le Nuvole/Progetto Museo in collaborazione con Servizio Educativo del Museo e Real Bosco di Capodimonte e 7a sezione Squadra a Cavallo | messa in scena di Fabio Cocifoglia | con Gabriele Gigante

visita guidata con intervento teatrale
90 minuti
€ 175,00 a gruppo – max 4 gruppi per fascia oraria_prenotazione e preacquisti obbligatori (si consigliano abiti e scarpe comode, il sito non dispone di guardaroba)

SCHEDA_Caccia al Real Bosco

galleria fotografica

modulo_prenotazione_visita spettacolo_scuola_17_18

vai al programma YOUNG 2017/2018

 

 

Mag
12
sab
CACCIA AL REAL BOSCO DI CAPODIMONTE visita spettacolo @ Bosco di Capodimonte - Discesa Bellaria

dai 6 anni al Real Bosco di Capodimonte

  • sabato 12 maggio ore 15.00 e 17.00 – domenica 6 e 13 maggio 2018 ore 10.00 e 12.00
    per la scuola: lunedì 7, martedì 8, mercoledì 9, giovedì 10 e venerdì 11 maggio 2018 ore 9.30 e 11.30

Nel Settecento solo due volte all’anno era concesso al popolo di entrare nel Real Bosco di Capodimonte, oggi questo luogo rappresenta uno dei rari polmoni verdi della città di Napoli, abitualmente fruito da cittadini e turisti. In questa occasione, con una passeggiata, a partire da Porta Miano, attraverseremo una grande parte del Parco per arrivare al Casino della Regina, la fagianeria e l’antica Fabbrica di Porcellana, prima di entrare nella Chiesa di San Gennaro e nel Cellaio.

Il teatro si trasferisce nel prestigioso parco storico di Capodimonte, un tempo composto di alberi di ogni specie, mediterranei ed esotici dove re Ferdinando di Borbone svolgeva battute di caccia o semplicemente cavalcate facendo bella mostra – soprattutto con i suoi ospiti – degli animali custoditi in gabbie o in grotte mimetizzate fra la fitta vegetazione. Ma ora che tutti quegli animali sono spariti, impauriti da chi per anni ha dato loro la caccia, sarà compito dei ragazzi farli tornare e assicurarsi che possano vivere in una ricostituita armonia con gli uomini.

Un evento che intende riscoprire la bellezza e la ricchezza del luogo ma anche della semplicità, insegnare l’importanza dell’amicizia e del rispetto della natura e dell’identità di ognuno e di chiunque, uomo o animale che sia.

Le Nuvole/Progetto Museo in collaborazione con Servizio Educativo del Museo e Real Bosco di Capodimonte e 7a sezione Squadra a Cavallo | messa in scena di Fabio Cocifoglia | con Gabriele Gigante

visita guidata con intervento teatrale
90 minuti
€ 8 per bambini ed adulti _preacquisto obbligatorio (si consigliano abiti e scarpe comode, il sito non dispone di guardaroba)

SCHEDA_Caccia al Real Bosco

galleria fotografica

vai al programma YOUNG 2017/2018