BALLO A CORTE a Palazzo Reale

dai 3 ai 10 anni

  • al Palazzo Reale di Napoli

>per le scuole: lunedì 4, martedì 5, giovedì 7, venerdì 8, lunedì 11, martedì 12, giovedì 14, venerdì 15, lunedì 18, martedì 19, giovedì 21, venerdì 22, lunedì 25, martedì 26 e giovedì 28 febbraio 2019 e venerdì 1, giovedì 7, venerdì 8, lunedì 11 , martedì 12, giovedì 14 e venerdì 15 marzo 2019 ore 9.30 e 11.30
> festivi: domenica 24 febbraio 2019 ore 10.00, 12.00, 15.00 e 17.00 – sabato 2, lunedì 4, martedì 5 marzo 2019 ore 15.00 e 17.00 

Storico appuntamento a Palazzo Reale, dove Re Ferdinando di Borbone e la Regina Maria Carolina apriranno le sontuose stanze della loro dimora per il gran BALLO A CORTE che si terrà nel magnificente Salone d’Ercole, non prima di aver visitato le stanze ‘di etichetta’ del piano nobile, ovvero le sale destinate a cerimonie istituzionali e di rappresentanza. Lungo il percorso, accompagnati da uno storico dell’arte, incontreremo re Ferdinando intento a divorare il suo consueto babà e pronto a scappare per un’allettante battuta di caccia nel bosco e Maria Carolina ancora alle prese con la toeletta… .

In occasione del carnevale tutti i partecipanti, bambini e adulti che siano, potranno partecipare in maschera così come nei giorni feriali le scuole.

La visita guidata con incursioni teatrali è un’esperienza emozionante che coniuga l’arte e la storia con il teatro. Un evento unico, divertente e coinvolgente, per conoscere la storia e il bellissimo Palazzo Reale di Napoli.

una produzione Le Nuvole in collaborazione con Progetto Museo
messa in scena di Fabio Cocifoglia; con Rosanna Gagliotti e Gaetano Nocerino; onsulenza scientifica Maria Laura Chiacchio e Chiara Ruggiero; in collaborazione con la Direzione di Palazzo Reale

visita con incursioni teatrali
durata 80 minuti

Euro 8 oltre ingresso al sito per adulti_prenotazione e preacquisto obbligatori a Le Nuvole o su www.etes.it
In occasione del Carnevale sarà possibile intervenire mascherati, si consigliano comunque abiti e scarpe comode. Il sito non dispone di guardaroba custodito.

galleria fotografica

vai a lenuvoleartearcheologia_2018_19

BALLO A CORTE a Palazzo Reale

dai 3 ai 10 anni

  • al Palazzo Reale di Napoli

>per le scuole: lunedì 4, martedì 5, giovedì 7, venerdì 8, lunedì 11, martedì 12, giovedì 14, venerdì 15, lunedì 18, martedì 19, giovedì 21, venerdì 22, lunedì 25, martedì 26 e giovedì 28 febbraio 2019 e venerdì 1, giovedì 7, venerdì 8, lunedì 11 , martedì 12, giovedì 14 e venerdì 15 marzo 2019 ore 9.30 e 11.30
> festivi: domenica 24 febbraio 2019 ore 10.00, 12.00, 15.00 e 17.00 – sabato 2, lunedì 4, martedì 5 marzo 2019 ore 15.00 e 17.00 

Storico appuntamento a Palazzo Reale, dove Re Ferdinando di Borbone e la Regina Maria Carolina apriranno le sontuose stanze della loro dimora per il gran BALLO A CORTE che si terrà nel magnificente Salone d’Ercole, non prima di aver visitato le stanze ‘di etichetta’ del piano nobile, ovvero le sale destinate a cerimonie istituzionali e di rappresentanza. Lungo il percorso, accompagnati da uno storico dell’arte, incontreremo re Ferdinando intento a divorare il suo consueto babà e pronto a scappare per un’allettante battuta di caccia nel bosco e Maria Carolina ancora alle prese con la toeletta… .

In occasione del carnevale tutti i partecipanti, bambini e adulti che siano, potranno partecipare in maschera così come nei giorni feriali le scuole.

La visita guidata con incursioni teatrali è un’esperienza emozionante che coniuga l’arte e la storia con il teatro. Un evento unico, divertente e coinvolgente, per conoscere la storia e il bellissimo Palazzo Reale di Napoli.

una produzione Le Nuvole in collaborazione con Progetto Museo
messa in scena di Fabio Cocifoglia; con Rosanna Gagliotti e Gaetano Nocerino; onsulenza scientifica Maria Laura Chiacchio e Chiara Ruggiero; in collaborazione con la Direzione di Palazzo Reale

visita con incursioni teatrali
durata 80 minuti

Euro 8 oltre ingresso al sito per adulti_prenotazione e preacquisto obbligatori a Le Nuvole o su www.etes.it
In occasione del Carnevale sarà possibile intervenire mascherati, si consigliano comunque abiti e scarpe comode. Il sito non dispone di guardaroba custodito.

galleria fotografica

vai a lenuvoleartearcheologia_2018_19

BALLO A CORTE a Palazzo Reale

dai 3 ai 10 anni, scuole dell’infanzia e primaria

  • al Palazzo Reale di Napoli

>per le scuole: lunedì 4, martedì 5, giovedì 7, venerdì 8, lunedì 11, martedì 12, giovedì 14, venerdì 15, lunedì 18, martedì 19, giovedì 21, venerdì 22, lunedì 25, martedì 26 e giovedì 28 febbraio 2019 e venerdì 1, giovedì 7, venerdì 8, lunedì 11 , martedì 12, giovedì 14 e venerdì 15 marzo 2019 ore 9.30 e 11.30
> festivi: domenica 24 febbraio 2019 ore 10.00, 12.00, 15.00 e 17.00 – sabato 2, lunedì 4, martedì 5 marzo 2019 ore 15.00 e 17.00 

Storico appuntamento a Palazzo Reale, dove Re Ferdinando di Borbone e la Regina Maria Carolina apriranno le sontuose stanze della loro dimora per il gran BALLO A CORTE che si terrà nel magnificente Salone d’Ercole, non prima di aver visitato le stanze ‘di etichetta’ del piano nobile, ovvero le sale destinate a cerimonie istituzionali e di rappresentanza. Lungo il percorso, accompagnati da uno storico dell’arte, incontreremo re Ferdinando intento a divorare il suo consueto babà e pronto a scappare per un’allettante battuta di caccia nel bosco e Maria Carolina ancora alle prese con la toeletta… .

In occasione del carnevale tutti i partecipanti, bambini e adulti che siano, potranno partecipare in maschera così come nei giorni feriali le scuole.

La visita guidata con incursioni teatrali è un’esperienza emozionante che coniuga l’arte e la storia con il teatro. Un evento unico, divertente e coinvolgente, per conoscere la storia e il bellissimo Palazzo Reale di Napoli.

una produzione Le Nuvole in collaborazione con Progetto Museo
messa in scena di Fabio Cocifoglia; con Rosanna Gagliotti e Gaetano Nocerino; onsulenza scientifica Maria Laura Chiacchio e Chiara Ruggiero; in collaborazione con la Direzione di Palazzo Reale

visita con incursioni teatrali
durata 80 minuti

Euro 175,00 a gruppo (max 25 pax), max 4 gruppi per fascia oraria_prenotazione e preacquisto obbligatori.
In occasione del Carnevale sarà possibile intervenire mascherati, si consigliano comunque abiti e scarpe comode. Il sito non dispone di guardaroba custodito, si chiede pertanto di lasciare zaini e borse in autobus.

galleria fotografica

1_prenotazione_visita-spettacolo_18_19

vai a lenuvoleartearcheologia_2018_19

L’ISOLA…dove la plastica prende vita

dagli 8 anni, scuole primaria e secondarie I e II grado

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per le scuole giovedì 11 aprile 2019 ore 9.30 e 15

I rifiuti sono tutto quello che non ci serve più, che non vogliamo più e quindi che rifiutiamo. Cerchiamo di farle sparire, ma in realtà le cose che rifiutiamo, spesso non spariscono, ma si accumulano da qualche parte per poi ritornare in forma più spaventosa. Una di queste cose che non spariscono dal nostro pianeta ma si spostano soltanto, sono gli oggetti di plastica, che, portati dal vento finiscono nei fiumi, nei laghi, nei mari e spinti dalle correnti d’acqua finiscono a formare degli accumuli di detriti di plastica, vere ed enormi isole galleggianti.

Mare, cielo e plastica sono i protagonisti di una storia moderna che pare inventata, ma non lo è. Lo spettacolo racconta una storia di fantasia ambientata nella “Great Pacific Garbage Patch”, l’isola (vera) di spazzatura che galleggia nell’oceano pacifico settentrionale.

A partire da una busta di plastica mossa dal vento che vola fino all’Isola, incontreremo oggetti di plastica che attraverso le due attrici-animatrici e il musicista, prendono vita. Tutto, in questo spettacolo – personaggi, paesaggio e strumenti musicali – è composto da oggetti di uso comune che riempiono le nostre giornate e i nostri sacchetti dell’immondizia: tappi, bottiglie, tinozze…

uno spettacolo di La luna nel Pozzo in collaborazione con Burambò e Casarmonica
di e con Pia Wachter, Daria Paoletta, Mirko Lodedo; testi di Daria Paletta; musiche originali eseguite dal vivo di Mirko Lodedo

teatro d’attore e di figura
50 minuti

1_prenotazione_spettacolo_18_19

 va a young_lenuvole_18_19

STUPIDORISIKO una geografia di guerra

dai 12 anni, scuole secondarie I e II grado

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per le scuole giovedì 7 e venerdì 8 febbraio 2019 ore 10.00*

Il racconto, partendo dalla Prima Guerra Mondiale e passando per la tragedia della Seconda Guerra Mondiale, arriva fino alle guerre dei giorni nostri. Episodi storicamente documentati e rappresentativi della guerra si susseguono in modo cronologico e sono intervallati dalla storia di un marine, che parla toscano e che rappresenta il soldato di oggi.

“Mi chiamo Mario Spallino, anzi Super-soldato Mario, mi sono arruolato perché pensavo che fare il soldato fosse un buon lavoro per costruirmi un futuro solido, per avere un’indipendenza economica, per girare il mondo, per difendere la Patria! Sono diventato un soldato e ho fatto la guerra. Necessaria? Giusta? Umanitaria? Io sono solo un soldato, non sono uno stratega, né un politico, ma ho visto che la guerra uccide. E che si può evitare.”

Lo spettacolo vuole raccontare in forma semplice e chiara – e, perché no, anche ironica – alcuni aspetti e avvenimenti della guerra e della sua tragicità, che spesso sono dimenticati o ignorati. Stupidorisiko. Una geografia di Guerra è nato dall’idea di vedere la guerra sotto degli aspetti attraverso cui non è mai stata raccontata: quello della parte delle vittime e quello della stupidità della guerra.

La Compagnia teatrale di Emergency nasce nel 2000 con l’obiettivo di informare e far riflettere sui temi della guerra e della povertà, ma anche sulla possibilità di intervenire per promuovere e affermare i diritti umani essenziali e i valori della solidarietà e della pace.

uno spettacolo di Compagnia Energency Ong Onlus | con Mario Spallino | drammaturgia e regia Patrizia Pasqui

lezione spettacolo, narrazione
75 minuti

*Il Gruppo Scuola Emergency Napoli offre, alle classi che prenotano lo spettacolo 2 incontri – da tenersi presso le scuole, in date e orari da concordare – per presentare e commentare insieme lo spettacolo e il lavoro di Emergency nel mondo e in Italia. Per contatti e accordi: [email protected] 3356604132 Umberto Evangelista 3389817703 Peppino Fiordelisi.

 

locandina stupidorisiko15-emergency_stupidorisiko_sito

video

1_prenotazione_spettacolo_18_19

 va a young_lenuvole_18_19

ANNIBALE visita spettacolo

dagli 8 anni

  • per la scuola: giovedì 18 e venerdì 19 ottobre 2018 ore 9.30 e 11.30
    festivi domenica 21 ore 11.00

Può esserci un Annibale senza uno Scipione? Una Roma, alla soglia del più grande impero di tutti i tempi, senza una Cartagine padrona dei mari? Il grande generale, e fine stratega, può tenere sotto scacco l’Italia intera senza errori grossolani dei generali romani? Gli storici del tempo ci hanno raccontato la verità? Surus, l’elefante di Annibale, quanto mangia? E poi Canne e Zama, la battaglia del Ticino, il lago Trasimeno e ancora Capua, i Mamerti. Quanti Asdrubale ci sono? Una “operazione verità” sulla storia come non ce l’hanno mai raccontata

Le Nuvole in collaborazione con Direzione Museo Archeologico dell’Antica Capua
messa in scena di Enzo Musicò, con Enzo Musicò.

visita guidata con perfomance teatrale
90 minuti

€ 8,00 (oltre biglietto d’ingresso per i soli adulti)_prenotazione e preacquisto obbligatori_prevendita on line e nel circuito www.etes.it
Si consigliano abiti e scarpe comode. Il sito non dispone di guardaroba custodito.

 vai al programma lenuvoleartearcheologia_2018_19

ANNIBALE visita spettacolo

dagli 8 anni, scuole primaria (secondo ciclo) e secondaria di I e II grado

  • per la scuola: giovedì 18 e venerdì 19 ottobre 2018 ore 9.30 e 11.30
    festivi domenica 21 ore 11.00

Può esserci un Annibale senza uno Scipione? Una Roma, alla soglia del più grande impero di tutti i tempi, senza una Cartagine padrona dei mari? Il grande generale, e fine stratega, può tenere sotto scacco l’Italia intera senza errori grossolani dei generali romani? Gli storici del tempo ci hanno raccontato la verità? Surus, l’elefante di Annibale, quanto mangia? E poi Canne e Zama, la battaglia del Ticino, il lago Trasimeno e ancora Capua, i Mamerti. Quanti Asdrubale ci sono? Una “operazione verità” sulla storia come non ce l’hanno mai raccontata

Le Nuvole in collaborazione con Direzione Museo Archeologico dell’Antica Capua
messa in scena di Enzo Musicò, con Enzo Musicò.

visita guidata con perfomance teatrale
90 minuti

€ 175,00 a gruppo (max 25 pax), fino a 4 gruppi per fascia oraria_prenotazione e preacquisto obbligatori_ingresso gratuito al sito per le scuole.
Si consigliano abiti e scarpe comode.
Il sito non dispone di guardaroba custodito, si chiede pertanto di lasciare zaini e borse in autobus.

1_prenotazione_visita-spettacolo_18_19

vai al programma lenuvoleartearcheologia_2018_19

TOMCAT

dai 14 anni, scuole secondarie II grado

>a Sala assoli, Napoli

  • per il tempo libero venerdì 8 e 15 e sabato 9 e 16  marzo ore 20:30; domenica 10 e domenica 17 marzo ore 18:00
    per la scuola martedì 12, mercoledì 13e giovedì 14 marzo 2019 ore 11

In un futuro prossimo il mondo è migliore di adesso. Malattie e disfunzioni sono state debellate. Ma qualcosa, qualcuno, ancora sfugge. Nel DNA dell’adolescente Jesse c’è un pericolo. Qualcosa che va studiato e curato. A qualunque costo. Per il bene di tutti. Tomcat è il testo, del giovane drammaturgo inglese James Rushbrooke, vincitore del premio Papatango New Writing 2015.

Il titolo fa riferimento allo stato d’animo della protagonista, la giovane Jesse, che sente di essere – e di fatto è – un animale domestico, una cavia, sia per i medici, che la studiano, che per Tom, il suo infermiere. Jessie è “l’innocente”, nella quale sembra di scorgere una moderna Ifigenia, vittima sacrificale per il bene della collettività. Le nuove tecnologie e lo screening genetico stanno spingendo più in là la linea dell’eticamente accettabile. Il traguardo a cui ambire è l’accettazione delle diversità ma il rischio di arrivare a considerare come moralmente necessaria una “pulizia” genetica che corregga già nell’embrione possibili “difetti” è dietro l’angolo.

Tomcat esplora i labili confini etici della ricerca scientifica, ponendo allo spettatore inquietanti quesiti. Fin dove è lecito spingere la ricerca?

una produzione Casa del Contemporaneo/Le Nuvole
di James Rushbrook
con Francesca De Nicolais, Fabiana Fazio, Luca Iervolino, Elisabetta Pogliami, Rosario Sparno; regia Rosario Sparno

teatro d’attore
75 minuti

1_prenotazione_spettacolo_18_19

 

 vai a young_lenuvole_18_19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TOMCAT

dai 14 anni

>a Sala assoli, Napoli

  • per il tempo libero venerdì 8 e 15 e sabato 9 e 16  marzo ore 20:30; domenica 10 e domenica 17 marzo ore 18:00
    per la scuola martedì 12, mercoledì 13 e giovedì 14 marzo 2019 ore 11

In un futuro prossimo il mondo è migliore di adesso. Malattie e disfunzioni sono state debellate. Ma qualcosa, qualcuno, ancora sfugge. Nel DNA dell’adolescente Jesse c’è un pericolo. Qualcosa che va studiato e curato. A qualunque costo. Per il bene di tutti. Tomcat è il testo, del giovane drammaturgo inglese James Rushbrooke, vincitore del premio Papatango New Writing 2015.

Il titolo fa riferimento allo stato d’animo della protagonista, la giovane Jesse, che sente di essere – e di fatto è – un animale domestico, una cavia, sia per i medici, che la studiano, che per Tom, il suo infermiere. Jessie è “l’innocente”, nella quale sembra di scorgere una moderna Ifigenia, vittima sacrificale per il bene della collettività. Le nuove tecnologie e lo screening genetico stanno spingendo più in là la linea dell’eticamente accettabile. Il traguardo a cui ambire è l’accettazione delle diversità ma il rischio di arrivare a considerare come moralmente necessaria una “pulizia” genetica che corregga già nell’embrione possibili “difetti” è dietro l’angolo.

Tomcat esplora i labili confini etici della ricerca scientifica, ponendo allo spettatore inquietanti quesiti. Fin dove è lecito spingere la ricerca?

una produzione Casa del Contemporaneo/Le Nuvole
di James Rushbrook
con Francesca De Nicolais, Fabiana Fazio, Luca Iervolino, Elisabetta Pogliami, Rosario Sparno; regia Rosario Sparno

teatro d’attore
75 minuti

abbonamenti Hip/Hop a 10 spettacoli intero € 115 – ridotto € 65 (under 35, studenti Accademia Belle Arti, conservatori musicali scuole teatro e danza, abbonati Teatro Nuovo e Teatro dei Piccoli)

 

 vai a young_lenuvole_18_19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TOMCAT

dai 14 anni

>a Sala assoli, Napoli

  • per il tempo libero venerdì 8 e 15 e sabato 9 e 16  marzo ore 20:30; domenica 10 e domenica 17 marzo ore 18:00
    per la scuola martedì 12, mercoledì 13e giovedì 14 marzo 2019 ore 11

In un futuro prossimo il mondo è migliore di adesso. Malattie e disfunzioni sono state debellate. Ma qualcosa, qualcuno, ancora sfugge. Nel DNA dell’adolescente Jesse c’è un pericolo. Qualcosa che va studiato e curato. A qualunque costo. Per il bene di tutti. Tomcat è il testo, del giovane drammaturgo inglese James Rushbrooke, vincitore del premio Papatango New Writing 2015.

Il titolo fa riferimento allo stato d’animo della protagonista, la giovane Jesse, che sente di essere – e di fatto è – un animale domestico, una cavia, sia per i medici, che la studiano, che per Tom, il suo infermiere. Jessie è “l’innocente”, nella quale sembra di scorgere una moderna Ifigenia, vittima sacrificale per il bene della collettività. Le nuove tecnologie e lo screening genetico stanno spingendo più in là la linea dell’eticamente accettabile. Il traguardo a cui ambire è l’accettazione delle diversità ma il rischio di arrivare a considerare come moralmente necessaria una “pulizia” genetica che corregga già nell’embrione possibili “difetti” è dietro l’angolo.

Tomcat esplora i labili confini etici della ricerca scientifica, ponendo allo spettatore inquietanti quesiti. Fin dove è lecito spingere la ricerca?

una produzione Casa del Contemporaneo/Le Nuvole
di James Rushbrook
con Francesca De Nicolais, Fabiana Fazio, Luca Iervolino, Elisabetta Pogliami, Rosario Sparno; regia Rosario Sparno

teatro d’attore
75 minuti

abbonamenti Hip/Hop a 10 spettacoli intero € 115 – ridotto € 65 (under 35, studenti Accademia Belle Arti, conservatori musicali scuole teatro e danza, abbonati Teatro Nuovo e Teatro dei Piccoli)

 

 vai a young_lenuvole_18_19