Facciamo un’arte

Quando:
5 luglio [email protected]:00–30 agosto [email protected]:30
2018-07-05T18:00:00+02:00
2018-08-30T19:30:00+02:00
Dove:
Parco e Museo Paestum
Via Magna Graecia
917/919, 84047 Paestum SA
Italia
Costo:
3€
Contatto:
Le Nuvole
0812395653 (feriali 9/17)

Tutti i giovedì d’estate, dal 5 luglio al 30 agosto 2018, tornano gli appuntamenti pomeridiani a Paestum con FACCIAMO UN’ARTE.

Le sale del Museo Archeologico e, nell’area archeologica, il Tempio di Nettuno e Basilica resteranno aperti fino alle 22.30 con possibilità di visita inclusa nell’ordinario biglietto d’ingressod’ingresso (intero euro 9,50; ridotto 50% per 18/24 anni;  gratuito fino a 18 anni .

In particolare nell’ambito della mostra “L’immagine invisibile. La tomba del tuffatore” (in programma fino al 7 ottobre 2018) per i piccoli dai 4 anni, nello stesso periodo, sempre il giovedì con doppio turno di attività alle ore 18.00 o alle  19.30, saranno proposti laboratori artistici e di manipolazione dal titolo FACCIAMO UN’ARTE al Museo che andranno ad integrare il percorso di visita guidata alla mostra realizzato sempre per accompagnare i più piccoli alla migliore fruizione della sala della tomba del tuffatore. Il laboratorio interattivo ha un costo di euro 3 a persona (oltre ingresso al sito) e avrà la durata di un’ora. Evento per numero limitato di partecipanti, prenotazione consigliata ai recapiti Le Nuvole allo 0812395653 e [email protected] (feriali 9/17) o alla biglietteria del museo 0828 722654 o [email protected] (festivi)

“Sin dalla sua scoperta, nel 1968, la tomba del Tuffatore sta al centro di un dibattito scientifico molto controverso e acceso. L’interpretazione dell’immagine del giovane che si tuffa nell’acqua rimane un rompicapo che fa discutere anche gli esperti del settore: è semplicemente una visione edonistica della vita e della morte? O qualcosa di più, forse un messaggio misterico, ispirato a culti iniziatici legati ad Orfeo e Dioniso? E le difficoltà nella lettura dell’immagine del Tuffatore si spiegano forse con il fatto che essa era “invisibile”, in quanto collocata all’interno di una tomba buia, chiusa per l’eternità? Insomma, possiamo pretendere di leggere e comprendere un’immagine che non era fatta per essere guardata?
La mostra a Paestum non pretende di risolvere tutte queste questioni. Per questo, non è una mostra tradizionale che vuole dare risposte, ma piuttosto una “anti-mostra” che vuole porre delle domande, mettendo i visitatori nella condizione di partecipare al dibattito e di coglierne i motivi”

Gabriel Zuchtriegel, direttore del Parco e Museo Archeologico di Paestum

 

 

 

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età tutto l’anno
a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia
tre luoghi di interesse archeologico, filosofico ed architettonico

 

vai a la brochure le nuvole_archeologia

 


0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.