SPAZIO VITALE all’Orto Botanico

per tutti, dai 7 anni
sabato 19 e domenica 20 novembre h 10, 12, 14_ per le scuole lunedì 21 novembre ore 9.30 e 11.30
nell’ambito di FESTA DELL’ALBERO (19/21.11.2016) nell’Orto Botanico_Napoli in collaborazione con Università degli Studi di Napoli

SPAZIO VITALE è
un gioco di società
un racconto dell’esistenza a tutte le dimensioni
un tavolo laboratorio multimediale incentrato sulla nascita della vita sul nostro pianeta e sulla possibilità della sua esistenza altrove nel cosmo.
Grazie all’ausilio di microscopi, esperimenti ed un affascinante gioco di ruolo ideato dai comunicatori scientifici de Le Nuvole, i visitatori saranno catapultati nella galassia, alla scoperta di microbi mutanti, esopianeti e molecole vitali!

a cura di Mariangela d’Aquino, Gianluca Pacca, Massimo Ruccio, Nadia Santafede.

Evento gratuito_numero limitato di partecipanti_prenotazione consigliata all’arrivo in sede.
INFO su www.ortobotanico.unina.it

 le-nuvole-con-spazio-vitale-alla-festa-dellalbero-19_21-novembre-orto-botanico_comunicato stampa

galleria fotografica

SPAZIO VITALE a Futuro Remoto 2016

per tutti, dai 7 anni
venerdì 7 e sabato 8 ottobre h 16, 18, 20 e domenica 9 ottobre h 11, 13, 16, 18, 20_per le scuole tutte le mattine su prenotazione a richiesta
nell’ambito di XXX edizione FUTURO REMOTO, Piazza del Plebiscito_Napoli (7/10.10.2016) all’interno del Dome ‘Odissea nello spazio’
in collaborazione con Città della Scienza

SPAZIO VITALE è
un gioco di società
un racconto dell’esistenza a tutte le dimensioni
un tavolo laboratorio multimediale incentrato sulla nascita della vita sul nostro pianeta e sulla possibilità della sua esistenza altrove nel cosmo.
Grazie all’ausilio di microscopi, esperimenti ed un affascinante gioco di ruolo ideato dai comunicatori scientifici de Le Nuvole, i visitatori saranno catapultati nella galassia, alla scoperta di microbi mutanti, esopianeti e molecole vitali!

a cura di Mariangela d’Aquino, Gianluca Pacca, Massimo Ruccio, Nadia Santafede.

Evento gratuito_numero limitato di partecipanti_prenotazione obbligatoria al Dome Odissea nello Spazio.

NATALE A SUON DI HIP HOP

3>9 anni, scuole dell’infanzia e primaria (primo ciclo)

>al Teatro dei Piccoli, Napoli 

  • per la scuola: lunedì 19, martedì 20 e mercoledì 21 dicembre 2016 ore 9.30 e 11.30
    domenica 18 dicembre 2016 ore 11.00

> vai alle date al Teatro Pasolini, Salerno

Un’attrice aspetta con impazienza un ballerino Hip Hop per iniziare lo spettacolo, ma lei, senza di lui, è spiazzata. Le luci del palcoscenico si accendono, la musica riempie la sala ma del ballerino neanche l’ombra e l’attrice in una goffa danza cerca di riempire quel vuoto…quando per lei tutto sembra perduto arriva lui, “il ballerino”, che con le sue abilità e le sue danze trascinerà tutto il pubblico nelle storie dei libri.

Il divertente e poetico spettacolo affronta il Natale visto dagli occhi di tre differenti bambini.

Nel Complotto dei Babbi Natale, Rodolfo dopo aver letto sui giornali che Babbo Natale non esiste va alla sua ricerca attraversando l’oceano fino a che scopre  …… e poi in Goumba, un bambino africano che non conosce il Natale, viene invitato dalla sua compagna di classe a chiedere un regalo a Babbo Natale e Goumba chiederà un regalo un po’ insolito agli occhi della sua amica… ed infine Nel Pacchetto rosso si racconta di Anna e della sua nonna che regala un pacchetto rosso a un guardaboschi che a sua volta lo regalerà allo spazzacamino che a sua volta …fino a che il pacchetto rosso arriverà nelle mani dei bambini del pubblico e…

In teatro nell’attesa del Natale si riderà e ci si emozionerà.

I piccoli racconti sul tema del Natale, tra gag e giochi teatrali, sono narrati da Monica Mattioli con l’utilizzo di oggetti e sono danzati da Massimo Prandelli tra note di musica hip hop, classici di Natale rielaborati in chiave hip hop e musica neoclassica.

uno spettacolo di Compagnia Teatrale Mattioli| di Monica Mattioli | con Monica Mattioli e Massimo Prandelli


narrazione, uso di oggetti, danza

50 minuti


 mattioli.natale-a-suon-di-hip-hop_scheda

galleria fotografica

video

UNPOPIUINLA’ UNA FAVOLA SEMPLICE

4>9 anni, scuole dell’infanzia e primaria posti limitati solo su prenotazione a [email protected]

>al Teatro dei Piccoli, Napoli:

  • venerdì 13 gennaio 2017 ore 9.30, 11.30, 14.30

> vai alle date al Teatro Pasolini, Salerno.

UNPOPIUINLÀ è una favola semplice. Ci sono una principessa, un principe, una strega cattiva, un aiutante magico, una spada, un cavallo. C’è un amore a prima vista, una prova da superare, un lieto fine.

Abbiamo tanto bisogno di un lieto fine. Abbiamo bisogno di sapere che “vissero tutti felici e contenti”, perché la felicità, come la curiosità, ci fa entrare a scoprire il Paese di Unpopiuinlà.

Abbiamo bisogno del Paese di Unpopiuinlà. Un po’ più in là di qua c’è tutto da inventare, tutto da rifare, tutto da ridire. Abbiamo bisogno di Principi e Principesse, ne abbiamo bisogno da adulti, da educatori, da bambini, se un po’ di quell’età del cuore c’è rimasta dentro. Abbiamo bisogno di aiutanti magici, di streghe cattive, di cavalli che ci portino all’avventura. Abbiamo bisogno di eroi, anche se sono strabici, goffi, impacciati e tonti come la protagonista dello spettacolo. Abbiamo bisogno di credere che anche dalla cacca di un vasino da notte può nascere un fiore profumato, il nostro fiore.  Abbiamo solo bisogno di imparare a riconoscerlo …

uno spettacolo di Cà luogo d’arte | di Marina Allegri | regia di Maurizio Bercini | con Francesca Bizzarri, Francesca Grisenti e  Romeo Zucchi al pianoforte | tecnico Francesco Grossi | musiche originali di Paolo Codognola | scene e burattini di Maurizio Bercini, Donatello Galloni, Ilaria Commisso | costumi di Giuseppina Fabbi

teatro d’attore, musica dal vivo
50 minuti

caluogodarte.unpopiuinla.scheda

galleria fotografica

video

UNPOPIUINLA’ UNA FAVOLA SEMPLICE

4>9 anni

>al Teatro Pasolini, Salerno:

  • sabato 14 gennaio 2017 ore 16.30

> vai alle date al Teatro dei Piccoli, Napoli

UNPOPIUINLÀ è una favola semplice. Ci sono una principessa, un principe, una strega cattiva, un aiutante magico, una spada, un cavallo. C’è un amore a prima vista, una prova da superare, un lieto fine.

Abbiamo tanto bisogno di un lieto fine. Abbiamo bisogno di sapere che “vissero tutti felici e contenti”, perché la felicità, come la curiosità, ci fa entrare a scoprire il Paese di Unpopiuinlà.

Abbiamo bisogno del Paese di Unpopiuinlà. Un po’ più in là di qua c’è tutto da inventare, tutto da rifare, tutto da ridire. Abbiamo bisogno di Principi e Principesse, ne abbiamo bisogno da adulti, da educatori, da bambini, se un po’ di quell’età del cuore c’è rimasta dentro. Abbiamo bisogno di aiutanti magici, di streghe cattive, di cavalli che ci portino all’avventura. Abbiamo bisogno di eroi, anche se sono strabici, goffi, impacciati e tonti come la protagonista dello spettacolo. Abbiamo bisogno di credere che anche dalla cacca di un vasino da notte può nascere un fiore profumato, il nostro fiore.  Abbiamo solo bisogno di imparare a riconoscerlo …

uno spettacolo di Cà luogo d’arte | di Marina Allegri | regia di Maurizio Bercini | con Francesca Bizzarri, Francesca Grisenti e  Romeo Zucchi al pianoforte | tecnico Francesco Grossi | musiche originali di Paolo Codognola | scene e burattini di Maurizio Bercini, Donatello Galloni, Ilaria Commisso | costumi di Giuseppina Fabbi

teatro d’attore, musica dal vivo
50 minuti

 caluogodarte.unpopiuinla.scheda

galleria fotografica

video

NATALE A SUON DI HIP HOP

3>9 anni

>al Teatro Pasolini, Salerno:

  • sabato 17 dicembre 2016 ore 16.30

> vai alle date al Teatro dei Piccoli, Napoli

Un’attrice aspetta con impazienza un ballerino Hip Hop per iniziare lo spettacolo, ma lei, senza di lui, è spiazzata. Le luci del palcoscenico si accendono, la musica riempie la sala ma del ballerino neanche l’ombra e l’attrice in una goffa danza cerca di riempire quel vuoto…quando per lei tutto sembra perduto arriva lui, “il ballerino”, che con le sue abilità e le sue danze trascinerà tutto il pubblico nelle storie dei libri.

Il divertente e poetico spettacolo affronta il Natale visto dagli occhi di tre differenti bambini.

Nel Complotto dei Babbi Natale, Rodolfo dopo aver letto sui giornali che Babbo Natale non esiste va alla sua ricerca attraversando l’oceano fino a che scopre  …… e poi in Goumba, un bambino africano che non conosce il Natale, viene invitato dalla sua compagna di classe a chiedere un regalo a Babbo Natale e Goumba chiederà un regalo un po’ insolito agli occhi della sua amica… ed infine Nel Pacchetto rosso si racconta di Anna e della sua nonna che regala un pacchetto rosso a un guardaboschi che a sua volta lo regalerà allo spazzacamino che a sua volta …fino a che il pacchetto rosso arriverà nelle mani dei bambini del pubblico e…

In teatro nell’attesa del Natale si riderà e ci si emozionerà.

I piccoli racconti sul tema del Natale, tra gag e giochi teatrali, sono narrati da Monica Mattioli con l’utilizzo di oggetti e sono danzati da Massimo Prandelli tra note di musica hip hop, classici di Natale rielaborati in chiave hip hop e musica neoclassica.

uno spettacolo di Compagnia Teatrale Mattioli| di Monica Mattioli | con Monica Mattioli e Massimo Prandelli


narrazione, uso di oggetti, danza

50 minuti

 mattioli.natale-a-suon-di-hip-hop_scheda

galleria fotografica

video

NATALE A SUON DI HIP HOP

3>9 anni, scuole dell’infanzia e primaria (primo ciclo)

>al Teatro dei Piccoli, Napoli 

  • domenica 18 dicembre 2016 ore 11.00
    per la scuola: lunedì 19, martedì 20 e mercoledì 21 dicembre 2016 ore 9.30 e 11.30

> vai alle date al Teatro Pasolini, Salerno

Un’attrice aspetta con impazienza un ballerino Hip Hop per iniziare lo spettacolo, ma lei, senza di lui, è spiazzata. Le luci del palcoscenico si accendono, la musica riempie la sala ma del ballerino neanche l’ombra e l’attrice in una goffa danza cerca di riempire quel vuoto…quando per lei tutto sembra perduto arriva lui, “il ballerino”, che con le sue abilità e le sue danze trascinerà tutto il pubblico nelle storie dei libri.

Il divertente e poetico spettacolo affronta il Natale visto dagli occhi di tre differenti bambini.

Nel Complotto dei Babbi Natale, Rodolfo dopo aver letto sui giornali che Babbo Natale non esiste va alla sua ricerca attraversando l’oceano fino a che scopre  …… e poi in Goumba, un bambino africano che non conosce il Natale, viene invitato dalla sua compagna di classe a chiedere un regalo a Babbo Natale e Goumba chiederà un regalo un po’ insolito agli occhi della sua amica… ed infine Nel Pacchetto rosso si racconta di Anna e della sua nonna che regala un pacchetto rosso a un guardaboschi che a sua volta lo regalerà allo spazzacamino che a sua volta …fino a che il pacchetto rosso arriverà nelle mani dei bambini del pubblico e…

In teatro nell’attesa del Natale si riderà e ci si emozionerà.

I piccoli racconti sul tema del Natale, tra gag e giochi teatrali, sono narrati da Monica Mattioli con l’utilizzo di oggetti e sono danzati da Massimo Prandelli tra note di musica hip hop, classici di Natale rielaborati in chiave hip hop e musica neoclassica.

uno spettacolo di Compagnia Teatrale Mattioli| di Monica Mattioli | con Monica Mattioli e Massimo Prandelli


narrazione, uso di oggetti, danza

50 minuti


 mattioli.natale-a-suon-di-hip-hop_scheda

galleria fotografica

video

Visite guidate all’Anfiteatro Campano e Mitreo per #DOMENICALMUSEO

#DOMENICALMUSEO in occasione della giornata ad ingresso gratuito nei musei domenica 4 dicembre 2016 alle ore 10 e 12,
Le Nuvole saranno presenti nei luoghi più significativi del Circuito Archeologico Campano in Santa Maria Capua Vetere (CE) per  visite guidate per tutti a partire dai 12 anni (durata 1 ora e 30 minuti) ad Anfiteatro Campano e Mitreo_euro 5,00 a persona_prenotazione sul posto.

Secondo per dimensioni solo al Colosseo, l’Anfiteatro Campano, costruito come una vera e propria macchina da guerra, ospitò la nota scuola gladiatoria in cui si formò Spartaco, eroe della più famosa rivolta di gladiatori.

Restando in tema il Mitreo, poco distante, era il luogo di culto iniziatico per militari dedicato al dio persiano Mitra, di cui ancora si custodisce – nelle gallerie – un dipinto che lo raffigura mentre compie il sacrificio del toro sacro.

Gli eventi sono realizzati con la Soprintendenza Archeologia della Campania e la Direzione del Museo Archeologico dell’Antica Capua, nell’ambito dei servizi di visite guidate e attività didattiche gestiti in concessione dal Consorzio Arte’m.

vai al programma completo de lenuvolearcheologia

 

 

 

 

 

 

Le Nuvole per le Giornate Europee del Patrimonio 2016

In occasione delle GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO indette per sabato 24 e domenica 25 settembre 2016, cui il MIBACT aderisce con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni d’Europa, Le Nuvole saranno presenti nei luoghi più significativi del Circuito Archeologico Campano in Santa Maria Capua Vetere (CE) per un ciclo di letture animate sul tema IL SUD, PER ESEMPIO e nel Parco Archeologico di Paestum con visite guidate al Tempio di Athena in apertura straordinaria.

Gli eventi sono realizzati con la Soprintendenza Archeologia della Campania e le Direzioni dei siti interessati, nell’ambito dei servizi di visite guidate e attività didattiche gestiti in concessione dal Consorzio Arte’m.

Ecco in dettaglio le proposte:

paestum

ENTRA NELLA CASA DELLA DEA
Parco Archeologico di Paestum, Salerno
apertura h8.30>19.30_biglietto9,00 EURO (GRATUITO FINO A 18 ANNI)
SABATO 24 SETTEMBRE
apertura straordinaria h19.30>22.30_ingresso 1,00 EURO
VISITE GUIDATE al costo aggiuntivo di 3,00 euro h10.00 / 12.00 / 14.00 / 16.00 / 18.00
info e prenotazioni 081 2395653 (lun./ven. 9.00/17.00) e [email protected]

 scarica la locandina-_paestum_24_25_settembre

anfiteatro campano, santa maria capua vetere

IL SUD, PER ESEMPIO
Circuito Antica Capuae, Santa Maria Capua Vetere (CE)
SABATO 24 SETTEMBRE
>Anfiteatro Campano: orari apertura 9,00-18,30_costo biglietto € 2,50
apertura straordinaria 18,30 – 21,30, ultimo ingresso ore 21,00, costo €1,00
Lettura animate de Le Nuvole ore 18,30
>Museo dell’Antica Capuae-Mitreo: orari 9,00-19,30_costo biglietto € 2,50
apertura straordinaria 19,30-22,30,ultimo ingresso ore 22,00, costo  €1,00
Lettura animata de Le Nuvole ore 20,30

DOMENICA 25 SETTEMBRE
>Anfiteatro Campano: orari apertura 9,00-18,30_costo biglietto € 2,50_ ultimo ingresso ore 18,00
Lettura animate de Le Nuvole ore 10,00
>Museo dell’Antica Capuae-Mitreo: orari 9,00-19,30_costo biglietto € 2,50
Lettura animata de Le Nuvole ore 12,00

Letture animate gratuite su prenotazione a 081 2395653 (lun./ven. 9.00/17.00) e [email protected]

vai al programma completo de IL SUD, PER ESEMPIO

 

 

 

 

 

 

I ragazzi entrano nell’arte, l’arte entra nei ragazzi_per docenti

 

Per Dirigenti Scolastici, Docenti ed Operatori Culturali

L’ampia e articolata offerta didattica che, fin dall’ormai lontano 1998, Le Nuvole e Progetto Museo propongono  alle scuole di ogni ordine e grado in importanti istituzioni culturali cittadine, quali il Museo di Capodimonte e in alcuni dei principali Musei afferenti al Polo Museale della Campania, vale a dire i Musei di San Martino, del Duca di Martina, di Villa Pignatelli e Castel Sant’Elmo sarà presentata mercoledì 21 settembre, alle ore 16.30, al Museo Duca di Martina in Villa Floridiana, dai Direttori dei Musei, insieme agli operatori de Le Nuvole e di Progetto Museo, che illustreranno a dirigenti scolastici e docenti delle scuole campane la nuova offerta didattica 201672017. I partecipanti, guidati dagli storici dell’arte di Progetto Museo, potranno inoltre visitare, in apertura straordinaria, le sale recentemente restaurate e riallestite del Museo Duca di Martina, inaugurando così il nuovo ciclo di attività gratuite destinate ai docenti.

Come ogni anno la programmazione delle attività rivolte al mondo della scuola si rinnova, perché cambia la scuola, cambiano gli alunni, ma, soprattutto, si evolve il senso della relazione tra la scuola e il patrimonio culturale, pur restando immutato il fatto che l’osservare un alunno mentre entra in relazione con un’opera d’arte è ancora un formidabile strumento per capire l’essere umano, conoscerne passato e prospettive future.

Le Nuvole e Progetto Museo si adoperano per continuare a mettere in relazione il mondo dei Beni Culturali con quello della Scuola: lo fanno con incontri rivolti ai docenti, con progetti speciali gratuiti per utenze disagiate, con laboratori e visite a tema specificatamente ideate e realizzate pensando alle peculiarità del pubblico costituito in prevalenza da scuole e famiglie senza tralasciare appuntamenti più insoliti, come le visite spettacolo, in cui l’interesse per l’arte e la storia si combina e si completa delle suggestioni e delle emozioni regalate dal teatro.

 

Evento gratuito su prenotazione a segreteria di Progetto Museo (tel. 081.440438, [email protected])

scarica la locandina e ilcomunicato-stampa-21-settembre