Ma che bella differenza

dai 9 anni, scuole primaria (secondo ciclo) e secondaria I grado
> al Teatro Diana, Salerno: mercoledì 17 febbraio ore 10

Migrazioni, tensioni internazionali, scambi di immagini e di idee disegnano nuovi scenari. Mentre alcune barriere sembrano crollare, si assiste al nascere di confini e divisioni sempre nuovi. Parole come “cultura”, “etnia”, “identità” riempiono sempre più, e sempre più spesso a sproposito, i discorsi dei politici e le colonne dei giornali. L’uso e l’abuso, spesso strumentale, di questi concetti rischia di far apparire le culture come strutture monolitiche e immutabili. E così togliere il crocifisso dalle scuole, battersi in favore di regionalismi o contro l’immigrazione non dà conto di conflitti culturali, ma di costruzioni ideologiche, manipolazioni politiche che finiscono per diventare opinioni diffuse e condivise.
Quale messaggio arriva ai più piccoli? Che futuro li aspetta? Dall’analisi di Marco Aime, fine e curioso antropologo, nasce un percorso di conoscenza e di informazione sulla diversità dedicato ai più piccoli, futuri cittadini e protagonisti del domani. Un monologo che attraverso storie di paesi vicini e lontani farà comprendere e accettare l’importanza della diversità, vivendola come un arricchimento e un valore aggiunto anziché un elemento di paura e diffidenza.

uno spettacolo di Teatro dell’Archivolto – Genova
tratto da “Che bella differenza” di Marco Aime; drammaturgia e regia Giorgio Scaramuzzino; con Giorgio Scaramuzzino.

spettacolo conferenza
60 minuti

 1_ma che bella differenza_Salernoma che bella differenza_didattica

galleria fotografica

video promo

Storia d’amore e alberi

Un piccolo uomo dal passo da pinguino entra in sala, si aggira nello spazio, chiede conferma a chiunque incontri che lì troverà dei ragazzi, che quello è un teatro, una scuola, un festival, una piazza. E’ un po’ confuso e soprattutto sporco. Ha una valigia recuperata chissà dove, tenuta insieme da spago. E ricordi. Un barbone, verrebbe da pensare. Eppure quando parla sa essere molto tenero, e ti vien voglia di ascoltarlo, tanto sembra indifeso e bisognoso di aiuto. Ma chi è? Quando la sala è definitivamente piena, guarda i bambini, tira un grosso sospiro e insieme alla sua valigia e alla sua strana andatura va in proscenio. E’ evidentemente emozionato: vorrebbe parlare ma ha paura. Non trova il coraggio di iniziare. Poi, finalmente, attacca e racconta, racconta, racconta… racconta di nuvole perdute, cieli e montagne, ma soprattutto racconta di un grande uomo, piccolo giardiniere di Dio, della sua poetica resistenza e della sua ostinata generosità. Racconta dell’uomo che piantava gli alberi.
STORIA D’AMORE E ALBERI è liberamente ispirata al Romanzo di Jean Giono, L’UOMO CHE PIANTAVA GLI ALBERI, un piccolo libro del 1980 diventato nel tempo un libro simbolo per la difesa della natura e l’impegno civile, un messaggio d’amore per l’albero e il suo valore universale.

uno spettacolo di Thalassia – Brindisi
di Francesco Niccolini; con Luigi D’Elia; regia Francesco Niccolini e Luigi D’Elia; scene Luigi D’Elia con l’amichevole collaborazione di Enzo Toma luci Paolo Mongelli

 

teatro d’attore
60 minuti
scuola primaria e secondaria I grado

1_Storia d’amore e alberi_approfondimentoStoria d’amore e alberi_didattica

galleria fotografica

video promo

INIZIAR_TE visita spettacolo

dai 3 ai 10 anni

festivi: sabato 7 aprile ore 15.00 e 17.00, domenica 8 aprile, ore 10.00 e 12.00
per la scuola
: mercoledì 4, giovedì 5, venerdì 6, lunedì 9, mercoledì 11, giovedì 12, venerdì 13 aprile 2018 ore 9.30 e 11.30

E se fosse l’arte a iniziarci all’arte?
Quasi un’iniziazione all’arte contemporanea dove le domande non trovano risposte (forse perché le risposte non sempre servono?) ma le suggestioni di una performance che usa il linguaggio corporeo del mimo, o meglio, suggerimenti per varcare la soglia del misterioso mondo dell’arte contemporanea e della creazione artistica.
L’arte chiama l’arte, l’arte crea l’arte per dischiudere un’esperienza sensibile delle opere della collezione permanente del museo Madre alla scoperta della materia, del colore, del segno e perché no, dei molteplici sensi e significati di cui possono farsi portatori.
Le Nuvole in collaborazione con Progetto Museo_messa in scena di Fabio Cocifoglia.

visita guidata con spettacolo
90 minuti
€ 8 per bambini ed adulti _preacquisto obbligatorio (oltre costo del biglietto d’ingresso al sito solo per adulti il giorno stesso di attività)

 INIZIAR_TE

galleria fotografica

CACCIA AL REAL BOSCO DI CAPODIMONTE visita spettacolo

dai 6 anni al Real Bosco di Capodimonte

  • sabato 12 maggio ore 15.00 e 17.00 – domenica 6 e 13 maggio 2018 ore 10.00 e 12.00
    per la scuola: lunedì 7, martedì 8, mercoledì 9, giovedì 10 e venerdì 11 maggio 2018 ore 9.30 e 11.30

Nel Settecento solo due volte all’anno era concesso al popolo di entrare nel Real Bosco di Capodimonte, oggi questo luogo rappresenta uno dei rari polmoni verdi della città di Napoli, abitualmente fruito da cittadini e turisti. In questa occasione, con una passeggiata, a partire da Porta Miano, attraverseremo una grande parte del Parco per arrivare al Casino della Regina, la fagianeria e l’antica Fabbrica di Porcellana, prima di entrare nella Chiesa di San Gennaro e nel Cellaio.

Il teatro si trasferisce nel prestigioso parco storico di Capodimonte, un tempo composto di alberi di ogni specie, mediterranei ed esotici dove re Ferdinando di Borbone svolgeva battute di caccia o semplicemente cavalcate facendo bella mostra – soprattutto con i suoi ospiti – degli animali custoditi in gabbie o in grotte mimetizzate fra la fitta vegetazione. Ma ora che tutti quegli animali sono spariti, impauriti da chi per anni ha dato loro la caccia, sarà compito dei ragazzi farli tornare e assicurarsi che possano vivere in una ricostituita armonia con gli uomini.

Un evento che intende riscoprire la bellezza e la ricchezza del luogo ma anche della semplicità, insegnare l’importanza dell’amicizia e del rispetto della natura e dell’identità di ognuno e di chiunque, uomo o animale che sia.

Le Nuvole/Progetto Museo in collaborazione con Servizio Educativo del Museo e Real Bosco di Capodimonte e 7a sezione Squadra a Cavallo | messa in scena di Fabio Cocifoglia | con Gabriele Gigante

visita guidata con intervento teatrale
90 minuti
€ 8 per bambini ed adulti _preacquisto obbligatorio (si consigliano abiti e scarpe comode, il sito non dispone di guardaroba)

SCHEDA_Caccia al Real Bosco

galleria fotografica

vai al programma YOUNG 2017/2018

 

 

INIZIAR_TE visita spettacolo

dai 3 ai 10 anni

festivi: sabato 7 aprile ore 15.00 e 17.00, domenica 8 aprile, ore 10.00 e 12.00
per la scuola
: mercoledì 4, giovedì 5, venerdì 6, lunedì 9, mercoledì 11, giovedì 12, venerdì 13 aprile 2018 ore 9.30 e 11.30

E se fosse l’arte a iniziarci all’arte?
Quasi un’iniziazione all’arte contemporanea dove le domande non trovano risposte (forse perché le risposte non sempre servono?) ma le suggestioni di una performance che usa il linguaggio corporeo del mimo, o meglio, suggerimenti per varcare la soglia del misterioso mondo dell’arte contemporanea e della creazione artistica.
L’arte chiama l’arte, l’arte crea l’arte per dischiudere un’esperienza sensibile delle opere della collezione permanente del museo Madre alla scoperta della materia, del colore, del segno e perché no, dei molteplici sensi e significati di cui possono farsi portatori.
Le Nuvole in collaborazione con Progetto Museo_messa in scena di Fabio Cocifoglia.

visita guidata con spettacolo
90 minuti
€ 8 per bambini ed adulti _preacquisto obbligatorio (oltre costo del biglietto d’ingresso al sito solo per adulti il giorno stesso di attività)

 INIZIAR_TE

galleria fotografica

 

CACCIA AL REAL BOSCO DI CAPODIMONTE visita spettacolo

dai 6 anni al Real Bosco di Capodimonte

  • sabato 12 maggio ore 15.00 e 17.00 – domenica 6 e 13 maggio 2018 ore 10.00 e 12.00
    per la scuola: lunedì 7, martedì 8, mercoledì 9, giovedì 10 e venerdì 11 maggio 2018 ore 9.30 e 11.30

Nel Settecento solo due volte all’anno era concesso al popolo di entrare nel Real Bosco di Capodimonte, oggi questo luogo rappresenta uno dei rari polmoni verdi della città di Napoli, abitualmente fruito da cittadini e turisti. In questa occasione, con una passeggiata, a partire da Porta Miano, attraverseremo una grande parte del Parco per arrivare al Casino della Regina, la fagianeria e l’antica Fabbrica di Porcellana, prima di entrare nella Chiesa di San Gennaro e nel Cellaio.

Il teatro si trasferisce nel prestigioso parco storico di Capodimonte, un tempo composto di alberi di ogni specie, mediterranei ed esotici dove re Ferdinando di Borbone svolgeva battute di caccia o semplicemente cavalcate facendo bella mostra – soprattutto con i suoi ospiti – degli animali custoditi in gabbie o in grotte mimetizzate fra la fitta vegetazione. Ma ora che tutti quegli animali sono spariti, impauriti da chi per anni ha dato loro la caccia, sarà compito dei ragazzi farli tornare e assicurarsi che possano vivere in una ricostituita armonia con gli uomini.

Un evento che intende riscoprire la bellezza e la ricchezza del luogo ma anche della semplicità, insegnare l’importanza dell’amicizia e del rispetto della natura e dell’identità di ognuno e di chiunque, uomo o animale che sia.

Le Nuvole/Progetto Museo in collaborazione con Servizio Educativo del Museo e Real Bosco di Capodimonte e 7a sezione Squadra a Cavallo | messa in scena di Fabio Cocifoglia | con Gabriele Gigante

visita guidata con intervento teatrale
90 minuti
€ 8 per bambini ed adulti _preacquisto obbligatorio (si consigliano abiti e scarpe comode, il sito non dispone di guardaroba)

SCHEDA_Caccia al Real Bosco

galleria fotografica

vai al programma YOUNG 2017/2018

 

 

INIZIAR_TE visita spettacolo

dai 3 ai 10 anni, scuole dell’infanzia e primaria al MADRE Museo di Arte Contemporanea, Napoli

per la scuola: mercoledì 4, giovedì 5, venerdì 6, lunedì 9, mercoledì 11, giovedì 12, venerdì 13 aprile 2018 ore 9.30 e 11.30
festivi: 
sabato 7 aprile ore 15.00 e 17.00, domenica 8 aprile, ore 10.00 e 12.00

E se fosse l’arte a iniziarci all’arte?
Quasi un’iniziazione all’arte contemporanea dove le domande non trovano risposte (forse perché le risposte non sempre servono?) ma le suggestioni di una performance che usa il linguaggio corporeo del mimo, o meglio, suggerimenti per varcare la soglia del misterioso mondo dell’arte contemporanea e della creazione artistica.

L’arte chiama l’arte, l’arte crea l’arte per dischiudere un’esperienza sensibile delle opere della collezione permanente del museo Madre alla scoperta della materia, del colore, del segno e perché no, dei molteplici sensi e significati di cui possono farsi portatori.

Le Nuvole in collaborazione con Progetto Museo_messa in scena di Fabio Cocifoglia.

visita guidata con spettacolo
90 minuti

 INIZIAR_TE

galleria fotografica

modulo_prenotazione_visita spettacolo_scuola_17_18

Euro 175,00 a gruppo (max 25 pax), fino a 4 gruppi per fascia oraria_prenotazione e preacquisto obbligatori_ingresso gratuito al sito per le scuole.
Si consigliano abiti e scarpe comode, si invita a lasciare zaini e borse in autobus.

UG_NIS

mercoledì 24 maggio ore 10-12, Teatro dei Piccoli (Napoli)

Creare un dialogo con i quattro elementi vitali, acqua, aria, terra e fuoco, significa per i bambini entrare in un dialogo con sé stessi, con il mondo e le sue manifestazioni. Il linguaggio teatrale stimola e favorisce quest’incontro consentendo ulteriori esplorazioni, suggestioni, emozioni e riflessioni che diventano spettacolo.

uno spettacolo di IC 73 Michelangelo Ilioneo – Napoli – scuola primaria IV A
Docenti Orietta Cattaneo, Lucia Abbate

nell’ambito della rassegna di teatro fatto dai ragazzi Teatro Scuola Vedere Fare, a cura di Le Nuvole e AGITA

ingresso € 3,00
apertura biglietteria ore 9:30 | ingresso teatro ore 9:50 | inizio rassegna ore 10 (ogni giorno sono programmati tre spettacoli consecutivi)
per gruppi prenotazione consigliata 0812395653 (feriali 9|17) e [email protected]

www.maggioallinfanzia.it

UFFICIO FRATELLI SMARRITI

mercoledì 24 maggio ore 10-12, Teatro dei Piccoli (Napoli)

Tanti ragazzi, ognuno di loro cerca un fratello, un fratello che sia un compagno di gioco, un amico, qualcuno a cui confidare i propri piccoli segreti…. tutti hanno un’idea perfetta del compagno che cercano, ma dove trovarlo?… Esiste un ufficio per chi si è smarrito dove si potrebbe trovare il fratello ideale, ma in modo inaspettato.

uno spettacolo di IC 72 Palasciano– Napoli – scuola secondaria di primo grado I C
docenti Chiara De Martino, Carmela Filo

nell’ambito della rassegna di teatro fatto dai ragazzi Teatro Scuola Vedere Fare, a cura di Le Nuvole e AGITA

ingresso € 3,00
apertura biglietteria ore 9:30 | ingresso teatro ore 9:50 | inizio rassegna ore 10 (ogni giorno sono programmati tre spettacoli consecutivi)
per gruppi prenotazione consigliata 0812395653 (feriali 9|17) e [email protected]

www.maggioallinfanzia.it

SCATOLE

mercoledì 24 maggio ore 10-12, Teatro dei Piccoli (Napoli)

“a quegli adulti pieni di aspettative, progetti, ansie, paure e parole, affinché possano, svuotandosi, trovare lo spazio per accogliere quello che ci propongono i ragazzi” (liberamente tratto da Carla Melazzini, “Insegnare al principe di Danimarca”, Sellerio ed., p. 150)

Scatole leggere, colme di sogni, desideri, storie. Scatole pesanti come macigni, parole che induriscono e coprono il silenzio per ascoltare. Il lavoro ideato e presentato dai ragazzi nasce dal loro desideriodi scoprire e aprire il loro cuore ad un mondo adulto che spesso non riesce veramente a capirli. Un lavoro nato tra i banchi di scuola, un viaggio attraverso i sentimenti che li ha portati lentamente e grazie al linguaggio teatrale del corpo, dello spazio, del silenzio e della musica ad esplorare il coraggio di prendere la “parola”, raccontandosi e raccontandoci la loro leggera profondità.

uno spettacolo di IC 3 Rodari Annecchino – Pozzuoli – scuola secondaria di primo grado II F
docenti Maria Quintieri, Anna Monaco, Giovanni Cianci

nell’ambito della rassegna di teatro fatto dai ragazzi Teatro Scuola Vedere Fare, a cura di Le Nuvole e AGITA

ingresso € 3,00
apertura biglietteria ore 9:30 | ingresso teatro ore 9:50 | inizio rassegna ore 10 (ogni giorno sono programmati tre spettacoli consecutivi)
per gruppi prenotazione consigliata 0812395653 (feriali 9|17) e [email protected]

www.maggioallinfanzia.it