CO_scienze IL GIOCO incontri con i docenti

Secondo dei 6 incontri di CO_scienze. Modalità innovative per comunicare la scienza
corso di formazione per docenti riconosciuto dal MIUR_vai al progetto completo

Il gioco – Spazio Vitale
a cura di Mariangela d’Aquino – Valentina Russo – Massimo Ruccio, comunicatori della scienza de Le Nuvole.

Il gioco come strumento efficace
E’ permesso giocare nella scuola? E se la scuola stessa fosse un gioco!

In un science center la regola fondamentale è “vietato non toccare” anche se spesso questo li fa diventare ( a detta di qualcuno che storce il naso) dei luna park, dei parchi giochi, dei luoghi in cui non passa la metafora che il sapere è sofferenza ma – sacrilegio – piuttosto il messaggio che sapere è divertimento. Ci sono scuole dove è vietato non toccare.

E se oltre a giocare in una scuola pensassimo alla scuola come ad un gioco di società? Dove il cartellone è la scuola e le caselle sono le classi?

Un gioco-racconto dell’esistenza a tutte le dimensioni. I giocatori potranno accostarsi ad un tavolo laboratorio multimediale (microscopi, esperimenti, exhibit) di gioco-racconto scientifico, incentrato sulla nascita della vita sul nostro pianeta e sulla possibilità della sua esistenza altrove nel cosmo.

Prossimi appuntamenti*:
  •  01.02.2018 Modellare la scienza – Simbiosi Vietato non toccare. Tutto a portata di mano, mondo vegetale e mondo animale 08.02.2018 Le news provocatorie – Play decide E se la scuola fosse provocante? Meglio avere un agente per queste situazioni! 15.02.2018 Raccontare nello spazio – Nuvola Tra pioggia e nascita. E se in una nuvola potessimo raccontare tutte le storie che vogliamo? 22.02.2018 Unica materia Quanti Galileo Galilei esistono? Uno scrittore, un filosofo ed uno scienziato? O è sempre la stessa persona?

Altre info utili:
destinatari: docenti di scuole di ogni ordine e grado (prenotazione obbligatoria*)
sede di realizzazione: Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Salita Moiariello 16, 80131 Napoli
costi e modalità di pagamento: gratuito
*dettagli sul calendario attività: il percorso di formazione è composto da 6 incontri di 4 ore ciascuno (ai quali si può partecipare singolarmente o nella loro totalità) ed è previsto il rilascio di certificati a seguito di iscrizione alla piattaforma SOFIA in forza dell’accreditamento de Le Nuvole presso il MIUR quale ente di formazione per il personale della scuola.

  • Per avere diritto all’ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE
    ISCRIZIONE OBBLIGATORIA sulla piattaforma S.O.F.I.A./MIUR

 CO_scienze.Corso di Formazione ID9284

Contatti Le Nuvole Scienza 081 2395666 – 345 4885798 – [email protected]

Per schede di approfondimento, info costi e prenotazioni attività didattiche a scuola vai a la brochure le nuvole_scienza

 

scienzainviaggio SPAZIO VITALE

Spazio Vitale – Un arcipelago di scoperte
a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole 

SPAZIO VITALE – IL GIOCO 
Un gioco-racconto dell’esistenza a tutte le dimensioni. I giocatori potranno accostarsi ad un tavolo laboratorio multimediale (microscopi, esperimenti, exhibit) di gioco-racconto scientifico, incentrato sulla nascita della vita sul nostro pianeta e sulla possibilità della sua esistenza altrove nel cosmo.

SIMBIOSI – IL LABORATORIO
Quali sono gli organismi che vivono a stretto contatto? Che tipo di interazione si stabilisce tra loro? Esistono casi di simbiosi tra due specie che indirettamente siano di utilità per l’uomo? Modelli scientifici tridimensionali per raccontare alcune tra le più suggestive forme di interazione, più o meno intimo, tra organismi tanto diversi tra loro.

#scienzainviaggio è un progetto di comunicazione della scienza che Le Nuvole Scienza porta in giro nelle scuole, nei musei, nei festival di tutta Italia.
Prossimi appuntamenti:
  • domenica 18 novembre ore 9|15, lunedì 20 e martedì 21 novembre ore 9|13.30 presso l’Orto Botanico, Napoli nell’ambito della Festa dell’Albero_www.ortobotanico.unina.it

Scienza a 360°.
I comunicatori scientifici de Le Nuvole immaginano, progettano, creano, realizzano
laboratori, mostre, spettacoli, scienceshow, storytelling, dimostrazioni
per approfondire le competenze  sulla matematica, sull’arte, sui viventi e sulla materia…

… PER VEDERE FACILI LE COSE DIFFICILI

 

Per schede di approfondimento, info costi e prenotazioni

 [email protected] – 081.2395666_3454885798 (feriali 9/17)
twitter/facebook lenuvolescienza

vai a la brochure le nuvole_scienza

 

CO_SCIENZE lo storytelling

Primo dei 6 incontri di CO_scienze. Modalità innovative per comunicare la scienza
corso di formazione per docenti riconosciuto dal MIUR

Tolemaici o copernicani?
storytelling partecipativo a cura di Massimo Ruccio, fisico e comunicatore della scienza de Le Nuvole.

La lezione per il docente è un percorso mai definito che si costruisce in funzione degli alunni dell’interesse, delle richieste, delle necessità, dello stato d’animo, di….

In pratica possiamo raccontare una scuola infinita. Un vantaggio? A saperlo cogliere si! Ma per sfruttare tale vantaggio bisogna essere preparati, non è che si possa improvvisare anche se l’improvvisazione spesso è proprio l’arma migliore! E non sempre essere additato come uno che racconta storie è negativo! Soprattutto se dalla classe paradigmatica si passa a quella sintagmatica (dalla catalogazione dei fringuelli di Darwin allo studio di Darwin; dallo studiare i moti dei pianeti a scoprire che si è copernicani fondando la certezza di tale convinzione sull’aristotelico ipse dixit!)

Fase operativa – Raccontare una storia, un paragrafo a testa, e inventare una storia, una parola a testa a giro, così da riflettere sull’improvvisazione e il non aver tutto sotto controllo ma anzi affidarsi anche a ciò che fanno e pensano gli altri per un bene collettivo piuttosto che per far vincere a tutti i costi la propria idea.

Prossimi appuntamenti*:
  •  25.01.2018 Il gioco – Spazio Vitale Il gioco come strumento efficace. E’ permesso giocare nella scuola? E se la scuola stessa fosse un gioco! 01.02.2018 Modellare la scienza – Simbiosi Vietato non toccare. Tutto a portata di mano, mondo vegetale e mondo animale 08.02.2018 Le news provocatorie – Play decide E se la scuola fosse provocante? Meglio avere un agente per queste situazioni! 15.02.2018 Raccontare nello spazio – Nuvola Tra pioggia e nascita. E se in una nuvola potessimo raccontare tutte le storie che vogliamo? 22.02.2018 Unica materia Quanti Galileo Galilei esistono? Uno scrittore, un filosofo ed uno scienziato? O è sempre la stessa persona?

Altre info utili:
destinatari: docenti di scuole di ogni ordine e grado (prenotazione obbligatoria*)
sede di realizzazione: Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Salita Moiariello 16, 80131 Napoli
costi e modalità di pagamento: gratuito
*dettagli sul calendario attività: il percorso di formazione è composto da 6 incontri di 4 ore ciascuno (ai quali si può partecipare singolarmente o nella loro totalità) ed è previsto il rilascio di certificati a seguito di iscrizione alla piattaforma SOFIA in forza dell’accreditamento de Le Nuvole presso il MIUR quale ente di formazione per il personale della scuola.

  • Per avere diritto all’ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE
    ISCRIZIONE OBBLIGATORIA sulla piattaforma S.O.F.I.A./MIUR

 CO_scienze.Corso di Formazione ID9284

Contatti Le Nuvole Scienza 081 2395666 – 345 4885798 – [email protected]

 

Per schede di approfondimento, info costi e prenotazioni attività didattiche a scuola vai a la brochure le nuvole_scienza

 

TREASURE ISLAND in lingua inglese

> dagli 8 anni, scuole primaria (ultime classi) e secondarie (I e II grado) al Teatro dei Piccoli, viale Usodimare – Napoli

  • per la scuola mercoledì 31 gennaio, giovedì 1, venerdì 2, lunedì 26, martedì 27 febbraio, lunedì 19, martedì 20, mercoledì 21 marzo, mercoledì 4, giovedì 5, venerdì 6, lunedì 9, martedì 10, mercoledì 11, giovedì 12, venerdì 13 aprile ore 9.30 e 11.30
  • speciale serale festivo venerdì 6 aprile 2018 ore 20.30 

Per la stagione 2017/2018 il Play Group è orgoglioso di presentare “Treasure Island” basata sul romanzo di Robert Louis Stevenson. Grazie a un thriller avventuroso, avvincente e pittoresco presentato dal Play Group il pubblico viaggerà attraverso mari aperti fino a un’isola deserta insieme a un marinaio imbroglione, un pappagallo insolente e pirati affamati d’oro in cerca di un tesoro.
La famosa storia di Stevenson è l’esempio perfetto dell’eterno conflitto tra il bene e il male, la verità e l’inganno – temi sempre attuali!

Dopo lo spettacolo gli studenti saranno incoraggiati a discutere di ciò che hanno appena visto, a fare domande e usare la lingua inglese – senza timore! All’atto della prenotazione gli insegnanti riceveranno il materiale didattico con la trama, il lessico e un file audio per la pronuncia, esercizi, giochi e altro ancora …. per permettere ai propri studenti di godere al massimo dello spettacolo.

uno spettacolo di The Play Group – Gran Bretagna e Le Nuvole/Casa del Contemporaneo – Napoli
adattamento del testo di The Play Group; regia Enzo Musicò; con Eddie Roberts, Simon Edmonds, Francesco Di Gennaro; costumi Carla Merone; scene Fabio Lastrucci; direzione tecnica Gaetano di Maso.

teatro d’attore e interazione con il pubblico in lingua inglese
60 minuti

 scheda Treasure Island

Treasure Island Students_worksheets e Treasure Island_Teachers notes

prenotazione_spettacolo_lingua_straniera_17_18

vai al programma YOUNG 2017/2018

 

Sangue e arena visita spettacolo

dagli 8 anni all’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere (CE)

  • sabato 28 aprile ore 15.00 e 17.00 – domenica 29 aprile 2018 ore 10.00 e 12.00
    per la scuola
     giovedì 26 e venerdì 27 aprile 2018 + mercoledì 2, giovedì 3 e venerdì 5 maggio 2018 ore 9.30 e 11.30

I gladiatori – I diritti umani.
L’anfiteatro Campano di S. Maria Capua Vetere è stato sede della prima scuola gladiatoria di cui si ha notizia. L’addestramento dei gladiatori al combattimento nell’arena prevedeva severissime regole, con pene corporali molto dure.
Il protagonista, un saggio erborista, un personaggio senza tempo, racconterà le gesta e le sofferenze dei gladiatori; di Spartaco, il più famoso, passato alla storia per la rivolta da lui capeggiata, di Androclo e il suo leone, per finire con quella di Iqbal Masil, simbolo della schiavitù di oggi. Storie vere, a volte leggende, esperienze crudeli di schiavi antichi e non, cariche di sofferenza ma anche di sogni di riscatto.
La visita con incursioni teatrali nell’Anfiteatro Campano sarà occasione per conoscere storie e luoghi ma anche per emozionarsi quando, nell’arena, si leggeranno alcuni articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo:
Art.1 Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.
Art.3 Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona.
Art.4 Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma.

Le Nuvole in collaborazione con Direzione Museo Archeologico dell’Antica Capua
messa in scena di Fabio Cocifoglia; con Enzo Musicò; consulenza scientifica Maria Laura Chiacchio

visita guidata con interventi teatrali
90 minuti

€ 8 ragazzi e adulti_preacquisto obbligatorio (oltre costo del biglietto d’ingresso al sito solo per adulti il giorno di attività)

Si consigliano abiti e scarpe comode. Il sito non dispone di guardaroba custodito, si chiede pertanto di non portare zaini e borse né scattare foto.

SCHEDA_Sangue e Arena

galleria fotografica

vai al programma YOUNG 2017/2018

Sangue e arena visita spettacolo

dagli 8 anni all’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere (CE)

  • sabato 28 aprile ore 15.00 e 17.00 – domenica 29 aprile 2018 ore 10.00 e 12.00
    per la scuola
     giovedì 26 e venerdì 27 aprile 2018 + mercoledì 2, giovedì 3 e venerdì 5 maggio 2018 ore 9.30 e 11.30

I gladiatori – I diritti umani.
L’anfiteatro Campano di S. Maria Capua Vetere è stato sede della prima scuola gladiatoria di cui si ha notizia. L’addestramento dei gladiatori al combattimento nell’arena prevedeva severissime regole, con pene corporali molto dure.
Il protagonista, un saggio erborista, un personaggio senza tempo, racconterà le gesta e le sofferenze dei gladiatori; di Spartaco, il più famoso, passato alla storia per la rivolta da lui capeggiata, di Androclo e il suo leone, per finire con quella di Iqbal Masil, simbolo della schiavitù di oggi. Storie vere, a volte leggende, esperienze crudeli di schiavi antichi e non, cariche di sofferenza ma anche di sogni di riscatto.
La visita con incursioni teatrali nell’Anfiteatro Campano sarà occasione per conoscere storie e luoghi ma anche per emozionarsi quando, nell’arena, si leggeranno alcuni articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo:
Art.1 Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.
Art.3 Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona.
Art.4 Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma.

Le Nuvole in collaborazione con Direzione Museo Archeologico dell’Antica Capua
messa in scena di Fabio Cocifoglia; con Enzo Musicò; consulenza scientifica Maria Laura Chiacchio

visita guidata con interventi teatrali
90 minuti

€ 8 ragazzi e adulti_preacquisto obbligatorio (oltre costo del biglietto d’ingresso al sito solo per adulti il giorno di attività)

Si consigliano abiti e scarpe comode. Il sito non dispone di guardaroba custodito, si chiede pertanto di non portare zaini e borse né scattare foto.

SCHEDA_Sangue e Arena

galleria fotografica

vai al programma YOUNG 2017/2018

Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

In occasione della XX edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico organizzata dal 26 al 29 ottobre 2017 al Parco Archeologico_Museo_Basilica di Paestum Le Nuvole Archeologia presenterà la propria proposta didattica 2017/2018 per le scuole, gruppi e famiglie.

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età sono disponibili tutto l’anno, su prenotazione al nostro UFFICIO SCUOLA.

Nelle giornate interessate dalla BMTA sono disponibili VISITE GUIDATE a Paestum, Elea Velia, S.Maria Capua Vetere:

  • i percorsi di visita, adeguati nei contenuti e nelle modalità di comunicazione, si rivolgono agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado e a gruppi di adulti;
  • è possibile prenotare visite in Italiano, Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo;
  • tariffe:
    • per 1 ora di visita € 80,00 per le scuole/€ 100,00 per pubblico non scolastico;
    • per 2 ore di visita € 100,00 per le scuole/€ 120,00 per pubblico non scolastico.

WWW.BORSATURISMOARCHEOLOGICO.IT

UFFICIO SCUOLA ARCHEOLOGIA 0812395653 (feriali 9/17) e [email protected]

scarica la brochure le nuvole_archeologia

[email protected] Giornata delle famiglie al museo 2017

Nuovo appuntamento con FAMIGLIE AL MUSEO, la giornata nazionale istituita dal MiBACT per DOMENICA 8 OTTOBRE 2017, al Museo dell’Antica Capua.

Ecco il programma culturale della giornata articolata intorno al tema LA CULTURA ABBATTE I MURI 

Il Museo espone le testimonianze che raccontano una lunghissima storia. Attraverso la visione di vasi, bronzi, rilievi e decorazioni architettoniche, e tanti altri oggetti della collezione museale, i visitatori saranno coinvolti in un percorso rivolto all’integrazione, ai diritti umani, all’accoglienza e scopriranno uno spaccato dell’umanità del tempo. L’attenzione è rivolta al Mediterraneo come crocevia di civiltà che si incontrano e si fondono creando un ponte di relazioni.

INFO: 8 ottobre 2017, ore 10.00 (durata: h.1,00 ca.) € 5,00; gratuito ai bambini fino ai 10 anni.
Prenotazioni: Le Nuvole 081/2395653 – 081/2395666 dal lunedì al venerdì 10.00-17.00, [email protected] e biglietteria Anfiteatro Campano 08231831093.

Inoltre sarà proposta una CACCIA ALLE SOMIGLIANZE per i bimbi dai 5 anni

Una visita al museo è un’ottima occasione non solo per trascorrere del tempo insieme in famiglia, ma soprattutto per condividere un’esperienza ludico-didattica, di cui genitori e figli siano insieme i protagonisti. L’attività proposta al Museo archeologico dell’antica Capua permetterà alle famiglie di vivere la scoperta dell’archeologia con un approccio ludico e divertente. Alla ricerca dei segni, delle forme, delle decorazioni raffigurate sui reperti archeologici, i bambini saranno invitati, insieme ai loro genitori, ad osservare le similitudini che si ripetono nel tempo.

INFO: 8 ottobre 2017, ore 11.00 (durata: h.1,30 ca.); 5-9 anni. Costo attività: € 5,00
Prenotazioni: Le Nuvole 081/2395653 – 081/2395666 dal lunedì al venerdì 10.00-17.00, [email protected] e biglietteria Anfiteatro Campano 08231831093.

Le attività si intendono oltre il biglietto di ingresso al sito (intero euro 2,50 – ridotto 1,25  18>24 – gratuito fino a 18) da acquistarsi presso la biglietteria dell’Anfiteatro Campano.

Altre info su www.famigliealmuseo.it oppure vai al comunicato stampa FAMU S.M.Capua Vetere

Giornate Europee del Patrimonio 2017

Giornate Europee del Patrimonio 23-24 Settembre 2017.

“Da selvaggia a addomesticata: intrecci tra natura e cultura”
Il Museo archeologico dell’Antica Capua si apre alla città, in un altro luogo che la Natura ruba all’edificato: nel giardino di Villa Cristina verranno esposti reperti di età romana per proporre una lettura che esalti il ruolo della Cultura e della Natura negli spazi urbani. Sempre al Museo il tema “Cultura e Natura” avrà un focus su “La Natura addomesticata: il giardino delle domus da hortus a viridarium”. Nel giardino del Museo, invece, sarà allestito uno spazio verde con sculture e resti di pitture parietali che decoravano le domus dell’antica Capua, con l’intento di riproporre l’atmosfera che si respirava all’interno della parte di rappresentanza delle ricche dimore patrizie. Sarà anche l’occasione di ripercorrere, con gli allievi del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi della Campania, l’evoluzione degli spazi interni dei palazzi della città ottocentesca, che ebbe un ruolo amministrativo determinante.

“Non erba ma paesaggio da amare”
Nell’Anfiteatro campano verrà approfondito il tema “Non erba ma paesaggio da amare” dedicato a una natura differente e più selvatica quando si impossessa degli spazi verdi intorno ai monumenti archeologici. Note sono le immagini dell’anfiteatro che si presenta ai viaggiatori europei sette/ottocenteschi immerso in un paesaggio sublime con ruderi che emergono tra arbusti e vegetazione incolta .L’area archeologica conserva infatti specie ed associazioni vegetali inusuali, le cui peculiarità saranno illustrate dall’agronomo Luigi d’Aquino, ricercatore ENEA.
Seguirà, in occasione dell’apertura serale del sito, alle ore 20 Il Simposio” di Platone a cura dell’Associazione Culturale “DIOTIMA-L’Alt(ro) Teatro, che opera in Campania e nel Lazio da circa venti anni, mettendo in scena soprattutto testi classici.

 

 

PROGRAMMA e VISITE GUIDATE GRATUITE

  • SABATO 23
    ore 10:30 visita alla 
    Villa Cristina (apertura ore 10.00- 13.00) ingresso e visita gratuiti
    ore 11:30 e 17 visita al Museo Archeologico dell’Antica Capua ingresso a pagamento e visita gratuita
    ore 18:30 visita guidata al verde naturale dell’Anfiteatro Campano
    ore 19:00 visita all’Anfiteatro Campano
    ore 20:00 Il Simposio” di Platone a cura di“DIOTIMA-L’Alt(ro) all’Anfiteatro Campano (apertura straordinaria 18.30|22.00) 
    ingresso a €1 e spettacolo gratuito

  • DOMENICA 24:
    ore 10:30 visita alla Villa Cristina (apertura ore 10.00- 13.00)
    ingresso e visita gratuiti
    ore 16:00 visita all’Anfiteatro Campano
    ingresso a pagamento e visita gratuita
    ore 17 visita al Museo Archeologico dell’Antica Capua ingresso a pagamento e visita gratuita

info aperture e biglietti:

  • ANFITEATRO CAMPANO: 9.00>19.00 (ultimo ingresso ore 18)
  • MITREO: 9.00>18.00
  • MUSEO ARCHEOLOGICO DELL’ANTICA CAPUA: 9.00>19.30 (ultimo ingresso ore 18.30)

Costo biglietto di ingresso: Intero euro 2,50 Ridotto 1,25

Per ulteriori info. Biglietteria anfiteatro campano 0823/1831093 o [email protected]
Per prenotazioni visite guidate/tematiche Le Nuvole 0812395653 o [email protected] (Lun-ven 9-17)

La repubblica dei bambini

>dai 6 anni al Teatro dei Piccoli, Napoli 

  • domenica 12 novembre ore 11.00
    per la scuola: lunedì 13 novembre 2017 ore 9.30 e 15.00 (abbinato a DIDATTICA DELLA VISIONE)

    Nello spettacolo si parte dalla scena teatrale come piattaforma vuota su cui costruire una micronazione. Due attori irrompono sulla scena e cominciano a progettare il loro paese in miniatura. Servono delle leggi. Servono dei luoghi. Servono delle cose. Si parte da zero, tutto è da costruire, liberi di costruirlo come vogliamo. La micronazione è una scena vuota, deserta, che lentamente si popola e riempie, magari anche degli stessi elementi che compongo il panorama teatrale (luci, musiche ecc) oppure di segnali che diano regole (cartelli, striscioni ecc) di modo che ai bambini sia dato vedere come da un vuoto si possa edificare una Polis. L’incognita è sul tipo di Polis.
    In questo quadro il coinvolgimento diretto dei bambini pare un necessario rovesciamento. I bambini non dispongono solitamente di potere diretto e del resto il fanciullo non potrebbe decidere su cose di cui non ha ancora fatto esperienza. Nel costruire una nazione in miniatura proviamo a dotare i bambini di un potere inedito e fatto su misura. Sullo sfondo un piccolo luogo deserto in cui dar vita a una società, Robinson Crusoe ma anche il serial Lost, e naturalmente Il signore delle mosche di Golding.
    Si tratta di una piccola Cosa Pubblica, si tratta di uno spettacolo teatrale dove la finzione è evidente perché è il motore dell’immaginazione, si tratta di un paese in miniatura che si spegnerà quando si spegneranno le luci che lo illuminano, ma al tempo stesso si tratta di una possibilità.una produzione Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti di Parma | Progetto affidato a Teatro Sotterrane | regia Sara Bonaventura, Iacopo Braca, Claudio Cirri, Daniele Villa | con Chiara Renzi, Daniele Bonaiuti | grafica Marco Smacchia | disegno luci Emiliano Curà | in collaborazione con Teatro Metastasio Stabile della Toscana | vincitore premio Eolo Awards 2012 migliore novità

teatro d’attore, interazione con il pubblico
55 minuti

SCHEDA LA REPUBBLICA DEI BAMBINI

LA REPUBBLICA DEI BAMBINI_approfondimento

galleria fotografica

vai al programma YOUNG 2017/2018