L’albero di Pepe

dai 3 agli 8 anni, scuola dell’infanzia e primaria (primi anni)

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per la scuola: lunedì 16 e martedì 17 aprile 2018 ore 10.00
    *spettacolo abbinato a DIDATTICA DELLA VISIONE vai al progetto 2017/2018
    incontro pre – visione martedì 10 aprile ore 16.30/20.30 + incontro post – visione venerdì 20 aprile ore 16.30/20.30

    Pepe è la protagonista di questa storia. Una bambina a cui sembra sia caduto il pepe sui piedi: non riesce proprio a stare ferma! Nella sua famiglia non ha più voglia di stare: troppo caos, nessuno che la consideri! Così, un giorno, a pranzo, davanti a un piatto di lumache da finire per forza, decide di scappare.
Dopo una difficile fuga, si ritrova davanti ad un gigantesco e bellissimo albero; si arrampica sulle sue fronde e… decide di non scendere più!
Sull’albero, Pepe sperimenta per la prima volta la libertà. Istintivamente caccia via tutti gli animali che vi abitano per poter stare finalmente in solitudine. Presto, però, arriva l’inverno e Pepe è spaventata perché sa che, da sola, non potrà farcela! Saranno proprio gli abitanti dell’albero da lei allontanati, con il loro infinito altruismo, ad aiutarla a superare il freddo, la fame e le difficoltà.
Da qui in avanti la protagonista prenderà consapevolezza della sua crescita personale, supererà prove che la renderanno sempre più matura, fino a salvare la vita di tutta la sua famiglia dalla quale era scappata.

    una produzione Compagnia ATGTP di Jesi (Ancona)
    ideazione, regia e musiche originali Simone Guerro
| Con Michele Battistella e Silvia Paglioni
| Scenografia Frediano Brandetti | Aiuto regia Arianna Baldini
| Supervisione Artistica Gianfrancesco Mattioni

teatro d’attore e figura, musiche originali cantate dal vivo
50 minuti

*Incontri riconosciuti come formazione per il personale della scuola per i quali è previsto l’esonero dall’obbligo del servizio e rilascio dell’attestato di partecipazione. Gratuito con prenotazione obbligatoria. INFO 0812395653 (feriali 9>17)

 

 SCHEDA L’ALBERO DI PEPE

galleria fotografica

modulo_prenotazione_spettacolo_scuola_17_18

vai al programma YOUNG 2017/2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Circoluna. L’unico circoteatro d’ombre al mondo

dai 2 ai 6 anni, scuola dell’infanzia e primaria

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per la scuola: lunedì 19 e martedì 20 febbraio 2018 ore 9.30 e 11.30*
    domenica 18 febbraio 2018 ore 11.00 e 12.00*
    Benvenuti a CIRCOLUNA!!…l’unico, il solo, l’autentico circo d’ombre al mondo: Circoluna!Un circo dove tutti gli artisti sono ombre e fanno magie! acrobazie! trasformazioni!Ma, scusate, dico a voi bambini: voi sapete cos’è un’ombra? No?? Allora venite, accorrete! Entrate nel nostro mondo di immagini e colori: incontrerete Galline trasformiste e Merluzzociclette, Divoratori d’ombre e Trombopoeti. Ma soprattutto incontrerete Pallottola, un pagliaccio piccolo e dispettosissimo. Sono solo alcune delle tante ombre che si esibiranno per voi in questa straordinaria arena. E su tutte… Luna, la ballerina a cavallo, la massima stella del nostro circo.Cosa aspettate a entrare? Venite?Ma mi raccomando, fate piano… PIANO!!Altrimenti le nostre piccole ombrartiste… si spaventano!
    Circoluna è uno spettacolo d’ombre e di luci che parla dell’ombra e della luce utilizzando un linguaggio ironico e leggero, basato sul piacere della sorpresa, dell’incantamento e della meraviglia. A condurre i bambini saranno Lucetta, la presentatrice, e Achille, il domatore d’ombre, le sole presenze in carne ed ossa in questo magico mondo circense, ricco di apparizioni incredibili e fantastiche.
    E saranno loro a tradurre lo strano linguaggio delle “ombrartiste” in espressioni verbali giocose e irriverenti. Saranno loro a dipanare i fili di una storia, allo stesso semplice e drammatica che, intrecciandosi con il normale svolgersi dei numeri del circo, terrà lo spettatore in suspence fino alla fine. Circoluna è infatti anche un’avventura straordinaria: qualcosa di “terribile” interromperà improvvisamente lo spettacolo… che potrà proseguire solo se i nostri piccoli spettatori non ci negheranno il loro aiuto…

    una produzione Compagnia Teatro Gioco Vita di Piacenza|uno spettacolo di Nicola Lusuardi e Fabrizio Montecchi | con Valeria Barreca, Tiziano Ferrari | testo Nicola Lusuardi |regia e scene Fabrizio Montecchi | disegni e sagome Nicoletta Garioni | musiche Leif Hultqvist | costumi Inkan Aigner
| luci e fonica Anna Adorno | si ringrazia Dockteatern Tittut

teatro d’attore e d’ombre
50 minuti

*spettacolo a numero limitato di spettatori – pubblico seduto sul palco, nello spazio scenico

SCHEDA_CIRCOLUNA

galleria fotografica

modulo_prenotazione_spettacolo_scuola_17_18

vai al programma YOUNG 2017/2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Biancaneve la vera storia

dagli 8 anni, scuola primaria

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per la scuola: giovedì 25 e venerdì 26 gennaio 2018 ore 9.30 e 15.00
    *spettacolo abbinato a DIDATTICA DELLA VISIONE vai al progetto 2017/2018
    incontro pre – visione mercoledì 17 gennaio ore 16.30/20.30 + incontro post – visione lunedì 5 febbraio ore 16.30/20.30

    Le fiabe sono eterne e di tutti, ma nascono in luoghi precisi. Biancaneve, nasce in Germania; le montagne innevate e le miniere profonde di quella terra ci allontanano dall’immaginario americano di Walt Disney, per ridarle la luce che le è propria.
    Nel nostro spettacolo, l’ultimo dei sette nani diventa testimone dell’arrivo di una bambina coraggiosa, che preferisce la protezione del bosco sconosciuto allo sguardo, conosciuto ma cupo, di sua madre. Una madre che diventa matrigna, perché bruciata dall’invidia per la bellezza di una figlia che la vita chiama naturalmente a fiorire. Nel bosco Biancaneve aspetta come le pietre preziose che, pazienti, restano nel fondo delle miniere, fino a quando un giorno saranno portate alla luce e potranno risplendere di luce propria ai raggi del sole.
    Il nostro spettacolo vuole portare per mano “dietro le quinte” della storia, lì dove prendono forma e vita i personaggi, i loro sentimenti e le loro azioni, talvolta buoni e talvolta cattivi, quasi mai sempre buoni o sempre cattivi. Proprio come uno spettacolo: un po’ comico, un po’ emozionante; o come la vita che impariamo ad affrontare: un po’ dolce, un po’ irritante, un po’ divertente, un po’ inquietante, un po’.
    Continua il progetto che il Crest condivide con l’immaginario di Michelangelo Campanale, per raccontare ai ragazzi storie che riescano ad emozionarli davvero, senza edulcoranti e senza bugie, ma solo con grande rispetto della loro capacità di comprendere ed elaborare pensieri e opinioni in autonomia, semplicemente sulla strada della crescita.

    una produzione Compagnia CREST di Taranto |testo, regia scene e luci Michelangelo Campanale | con Catia Caramia, Maria Pascale, Luigi Tagliente | costumi Maria Pascale | assistente alla regia Serena Tondo | assistente di produzione Sandra Novellino | tecnico di scena Walter Mirabile

teatro d’attore,
55 minuti

*Incontri riconosciuti come formazione per il personale della scuola per i quali è previsto l’esonero dall’obbligo del servizio e rilascio dell’attestato di partecipazione. Gratuito con prenotazione obbligatoria.

 

SCHEDA BIANCANEVE LA VERA STORIA

galleria fotografica

modulo_prenotazione_spettacolo_scuola_17_18

vai al programma YOUNG 2017/2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La repubblica dei bambini

6>10 anni, scuola primaria

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per la scuola: lunedì 13 novembre 2017 ore 9.30 e 15.00
    domenica 12 novembre ore 11.00

    *spettacolo abbinato a DIDATTICA DELLA VISIONE vai al progetto 2017/2018
    incontro pre – visione lunedì 6 novembre ore 16.30/20.30 + incontro post – visione lunedì 20 novembre ore 16.30/20.30

    Nello spettacolo si parte dalla scena teatrale come piattaforma vuota su cui costruire una micronazione. Due attori irrompono sulla scena e cominciano a progettare il loro paese in miniatura. Servono delle leggi. Servono dei luoghi. Servono delle cose. Si parte da zero, tutto è da costruire, liberi di costruirlo come vogliamo. La micronazione è una scena vuota, deserta, che lentamente si popola e riempie, magari anche degli stessi elementi che compongo il panorama teatrale (luci, musiche ecc) oppure di segnali che diano regole (cartelli, striscioni ecc) di modo che ai bambini sia dato vedere come da un vuoto si possa edificare una Polis. L’incognita è sul tipo di Polis.
    In questo quadro il coinvolgimento diretto dei bambini pare un necessario rovesciamento. I bambini non dispongono solitamente di potere diretto e del resto il fanciullo non potrebbe decidere su cose di cui non ha ancora fatto esperienza. Nel costruire una nazione in miniatura proviamo a dotare i bambini di un potere inedito e fatto su misura. Sullo sfondo un piccolo luogo deserto in cui dar vita a una società, Robinson Crusoe ma anche il serial Lost, e naturalmente Il signore delle mosche di Golding.
    Si tratta di una piccola Cosa Pubblica, si tratta di uno spettacolo teatrale dove la finzione è evidente perché è il motore dell’immaginazione, si tratta di un paese in miniatura che si spegnerà quando si spegneranno le luci che lo illuminano, ma al tempo stesso si tratta di una possibilità.

    una produzione Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti di Parma | Progetto affidato a Teatro Sotterrane | regia Sara Bonaventura, Iacopo Braca, Claudio Cirri, Daniele Villa | con Chiara Renzi, Daniele Bonaiuti | grafica Marco Smacchia | disegno luci Emiliano Curà | in collaborazione con Teatro Metastasio Stabile della Toscana | vincitore premio Eolo Awards 2012 migliore novità

teatro d’attore, interazione con il pubblico
55 minuti

*Incontri riconosciuti come formazione per il personale della scuola per i quali è previsto l’esonero dall’obbligo del servizio e rilascio dell’attestato di partecipazione per gli iscritti al portale S.O.F.I.A./MIUR.

SCHEDA LA REPUBBLICA DEI BAMBINI

LA REPUBBLICA DEI BAMBINI_approfondimento

galleria fotografica

modulo_prenotazione_spettacolo_scuola_17_18

vai al programma YOUNG 2017/2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lo strumento voce_incontri con i docenti

CORSO DI AGGIORNAMENTO a cura di Fabio Cocifoglia

  • destinatari: docenti di scuole di ogni ordine e grado (numero limitato di posti_prenotazione obbligatoria*)
  • durata: 5 incontri di 4 ore ciascuno per 20 ore complessive
  • date: lunedì 2 | mercoledì 4| lunedì 9| mercoledì 11 | venerdì 13 ottobre 2017 ore 17.00 – 21.00
  • sede di realizzazione: Teatro dei Piccoli, via Usodimare, Napoli
  • costi e modalità di pagamento: € 120,00**
  • altre info: ai partecipanti è richiesto indossare abiti comodi per il movimento (possibili sedute a terra); portare con sé penna e quaderno per gli appunti, un tappetino, un libro scelto liberamente dalla propria biblioteca.

Come è possibile mantenere il filo del discorso senza ridurre la voce ad un filo? Possono finalità didattiche ed esigenze narrative andare di pari passo? Il corso, a carattere assolutamente pratico, si propone di recuperare le attitudini e le capacità narrative di ognuno.
Gli obiettivi possono essere raggiunti lavorando sulla voce con consolidate tecniche della “messa in suono”.
La proposta punta a sviluppare un ascolto critico verso sé e verso gli altri utilizzando una metodologia non invasiva. Non ci sono ricette ma strumenti per esplorare le proprie tensioni, la propria vocalità, per scardinare le cattive abitudini di scorrette posture e respirazioni non libere. È un lavoro individuale per riconoscere in ciascuno le diverse problematiche e, quindi, il più adeguato allenamento personale. Si forniscono semplici strumenti di lavoro quotidiano che praticati con assiduità consentono un graduale ma efficace miglioramento delle capacità espressive.
Si fa notare come il solo modo di respirare sia di per sé un racconto; come la prima cosa che percepiamo ascoltando un attore o un cantante sia proprio il suo modo di respirare, che comunica al di là delle parole che poi vengono dette. Viene introdotto uno dei principali obbiettivi del lavoro, e cioè “più parlo più mi rilasso”, si comincia infatti a percepire l’uso della respirazione e della voce in tutta la loro valenza benefica.

Incontri riconosciuti come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento al MIUR di Le Nuvole come ente di formazione. È previsto l’esonero dall’obbligo del servizio. Sarà rilasciato attestato di partecipazione

*Le prenotazioni chiuderanno mercoledì 27 settembre o a esaurimento posti disponibili. Al modulo di prenotazione dovrà essere allegato la ricevuta del bonifico o il codice di detrazione dalla Carta docente. La prenotazione sarà considerata effettiva al versamento della quota di partecipazione_scarica il modulo modulo prenotazione_corsi di aggiornamento docenti

**La quota di partecipazione potrà essere:

  • versata con bonifico bancario intestato a Le Nuvole Soc. Coop. Via Tasso, 480 – Napoli 80127 – IBAN: IT68U0623003546000063382145 (specificare nella causale LO STRUMENTO VOCE);
  • detratta dal bonus della Carta Docente.

  SCHEDA corso di formazione_LO STRUMENTO VOCE

 curriculum Fabio Cocifoglia

 

SEMINARIO DI CHIUSURA Didattica della visione_incontri con i docenti

Sezione VEDERE | Didattica della visione
SEMINARIO DI CHIUSURA lunedì 11 e martedì 12 giugno ore 16.00/20.00 a cura di Giorgio Testa/Casa dello Spettatore_Roma

  • destinatari: docenti di scuola di ogni ordine e grado (numero limitato di posti_prenotazione obbligatoria*)
  • sede di realizzazione: Teatro dei Piccoli, via Usodimare, Napoli
  • gratuito

Assistere a uno spettacolo teatrale è un’esperienza di gruppo, un ‘vedere insieme’ lo stesso spettacolo e contemporaneamente un’esperienza individuale in cui ogni spettatore ‘vede da solo’, con i suoi occhi, in un suo modo proprio.
Ma che cosa realmente vediamo insieme e cosa vediamo soli? In che relazione sono le due esperienze di visione? Come accedere alla visione di un altro? A partire da queste domande si propone a un gruppo di spettatori un percorso di ricerca che avrà a riferimento l’esperienza condivisa di vedere uno spettacolo.

Vai a DIDATTICA DELLA VISIONE_progetto 2017/2018

Incontri riconosciuti come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento al MIUR di Le Nuvole come ente di formazione. È previsto l’esonero dall’obbligo del servizio. Sarà rilasciato attestato di partecipazione

*La prenotazione va inoltrata a Le Nuvole/Casa del Contemporaneo allo 0812395653 (lun./ven. – 9.00/17.00) o [email protected]_ scarica modulo prenotazione_corsi di aggiornamento docenti

 

 

 

Teatro Scuola Vedere Fare

venerdì 27 ottobre 2017 – scadenza termini presentazione domande di partecipazione a
TEATRO SCUOLA VEDERE FARE
corso di formazione di Le Nuvole e Casa del Contemporaneo in collaborazione con AGITA e Casa dello Spettatore/Roma.

  • destinatari: classi o gruppi interclasse (di età omogenea) con sede nella Regione Campania accompagnati dai docenti
  • numero limitato di posti_prenotazione obbligatoria compilando e inviando il
  • TSVF_17_18_MODULO DI ADESIONE a:

SCARICA IL TSVF_17_18_BANDO e REGOLAMENTO

Entro una settimana dall’invio della richiesta di partecipazione sarà data comunicazione alle scuole dell’ammissione o dell’esclusione dal progetto.

Solo a conferma di ammissione  al progetto (e comunque non oltre il 6.11.2017) i docenti delle classi ammesse dovranno effettuare iscrizione al progetto TEATRO SCUOLA VEDERE FARE con codice I.D. 4638 sulla PIATTAFORMA S.O.F.I.A./MIUR, dopo aver effettuato l’accesso con propri username e password, per ricevere – a fine progetto – attestato di partecipazione (in forza dell’accreditamento de Le Nuvole come Ente di Formazione).

 

Vai al progetto integrale TEATRO SCUOLA VEDERE FARE 2017/2018

 

INFO UFFICIO SCUOLA Le Nuvole/Casa del Contemporaneo 0812395653 – 0812397299 (lun./ven. – 9.00/17.00) o [email protected]

 

 

IL CAMMINO DELLE CERTOSE incontri con i docenti

Presentazione attività didattiche per scuole e famiglie nei luoghi del Polo Museale della Campania per l’anno 2017/2018
con la partecipazione de il Direttore del Polo Museale della Campania dr.ssa Anna Imponente e il Direttore della Certosa di San Martino dr.ssa Rita Pastorelli_un evento a cura di Le Nuvole e Progetto Museo

  • destinatari: docenti di scuola di ogni ordine e grado (modalità di prenotazione*)
  • durata: 4 ore
  • data: giovedì 5 ottobre 2017 ore 16.30 – 19.30 (arrivo in sede per registrazione partecipanti ore 16.00)
  • sede di realizzazione: Certosa di San Martino, Largo San Martino_Napoli
  • costi e modalità di pagamento: gratuito

Un’articolata proposta di visite, visite con spettacolo, visite a tema, laboratori, itinerari, progetti speciali, corsi di formazione per docenti, moduli di alternanza scuola/lavoro, che nasce ogni anno rinnovata nei contenuti, nell’approccio e anche in relazione ai luoghi in cui si svolgono le attività: non solo alcuni siti del Polo Museale della Campania, ma anche altri luoghi d’arte e Musei della città.
Ai docenti sarà consegnato il catalogo/registro delle attività di Progetto Museo insieme al libretto YOUNG 2017/2018, inoltre in forza dell’accreditamento al MIUR de Le Nuvole come Ente di Formazione per il personale docente la partecipazione all’incontro del 5 ottobre darà diritto al rilascio di attestato di partecipazione (di 4 ore) agli insegnanti che effettueranno regolare iscrizione al percorso IL CAMMINO DELLE CERTOSE (ID 5883) sulla piattaforma S.O.F.I.A. del MIUR.
Al termine della presentazione, i docenti, guidati dalle storiche dell’arte di Progetto Museo, potranno seguire una visita gratuita alla mostra Il cammino delle Certose, incentrata sul dialogo fra opere di artisti del Sei e del Settecento e di maestri contemporanei che prendono spunto dal tema biblico di Giuditta e Oloferne.
Incontri riconosciuti come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento al MIUR di Le Nuvole come ente di formazione. È previsto l’esonero dall’obbligo del servizio. Sarà rilasciato attestato di partecipazione.

*Incontro riconosciuto dal MIUR come formazione per il personale docente. Sarà riconosciuto attestato di partecipazione SOLO ED ESCLUSIVAMENTE ai docenti che effettueranno la prenotazione sulla piattaforma on line S.O.F.I.A. selezionando il percorso IL CAMMINO DELLE CERTOSE (ID 5883) a cura de Le Nuvole come Ente organizzatore.
I docenti che NON SONO INTERESSATI ALL’ATTESTATO potranno effettuare la loro prenotazione solo a Le Nuvole/Casa del Contemporaneo allo 0812395653 (lun./ven. – 9.00/17.00) o [email protected]

 

 

 

SEMINARIO DI CHIUSURA Didattica della visione_incontri con i docenti

Sezione VEDERE | Didattica della visione
SEMINARIO DI CHIUSURA lunedì 11 e martedì 12 giugno ore 16.00/20.00 a cura di Giorgio Testa/Casa dello Spettatore_Roma

  • destinatari: docenti di scuola di ogni ordine e grado (numero limitato di posti_prenotazione obbligatoria*)
  • sede di realizzazione: Teatro dei Piccoli, via Usodimare, Napoli
  • gratuito

Assistere a uno spettacolo teatrale è un’esperienza di gruppo, un ‘vedere insieme’ lo stesso spettacolo e contemporaneamente un’esperienza individuale in cui ogni spettatore ‘vede da solo’, con i suoi occhi, in un suo modo proprio.
Ma che cosa realmente vediamo insieme e cosa vediamo soli? In che relazione sono le due esperienze di visione? Come accedere alla visione di un altro? A partire da queste domande si propone a un gruppo di spettatori un percorso di ricerca che avrà a riferimento l’esperienza condivisa di vedere uno spettacolo.

Vai a DIDATTICA DELLA VISIONE_progetto 2017/2018

Incontri riconosciuti come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento al MIUR di Le Nuvole come ente di formazione. È previsto l’esonero dall’obbligo del servizio. Sarà rilasciato attestato di partecipazione

*La prenotazione va inoltrata a Le Nuvole/Casa del Contemporaneo allo 0812395653 (lun./ven. – 9.00/17.00) o [email protected]_ scarica modulo prenotazione_corsi di aggiornamento docenti

 

 

 

ESPLORAZIONI_incontri con i docenti

CORSO DI AGGIORNAMENTO 

a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo in collaborazione con Salvatore Guadagnuolo, AGITA

  • destinatari: docenti di scuole di ogni ordine e grado (numero limitato di partecipanti, prenotazione obbligatoria*)
  • durata: 30 ore complessive
  • date: maggio 2018 giovedì 17 (5 h), venerdì 18 (10 h), sabato 19 (10 h) domenica 20 (5 h)
  • sede di realizzazione: Bari, Teatro Kismet Strada San Giorgio Martire, 22/f e Teatro Abelliano via Padre Kolbe, 3
  • costi e modalità di pagamento: € 150,00** (comprensiva di incontri condotti dagli esperti; visione degli spettacoli – circa 10 selezionati dalla vetrina MAGGIO ALL’INFANZIA; alloggio, in formula B&B, in camera doppia per tre notti
; bus navetta per gli spostamenti interni in città
; lista ristoranti convenzionati)
  • dettagli sul calendario attività: partenza da Napoli il 17 maggio ore 13 e rientro a Napoli il 20 maggio ore 19 

     

    Un gruppo di insegnanti che insieme a operatori e artisti si interrogano sull’arte per le nuove generazioni. È su queste premesse che il Maggio all’infanzia diventerà ancora una volta, per il quarto anno, terreno di “esplorazioni”, in cui la visione degli spettacoli sarà il centro dell’osservazione ma anche il punto di partenza per allargare e spostare lo sguardo.
Un cammino guidato dentro al festival e dentro l’esperienza di essere spettatori, un appuntamento quotidiano per incontrarsi dandosi tempo e spazio per una discussione attorno al teatro, all’infanzia, ai linguaggi nuovi e già sperimentati. E poi la possibilità di valorizzare e ravvivare la stretta relazione che c’è tra l’arte per le nuove generazioni e la scuola; saranno infatti gli insegnanti i principali destinatari di questa ricerca in un viaggio di esplorazione da compiere insieme ad artisti e operatori, in cui ogni giorno accendere idee e riflessioni e realizzare un momento di analisi attiva e costruttiva.
    Andare a teatro è innanzitutto condividere un’esperienza di comunità, ed è a questa comunità che si rivolge la Casa dello Spettatore. Obiettivo principale è restituire all’arte la sua funzione sociale, alimentando la curiosità e la consapevolezza del pubblico in modo strutturato.
Imparare a “vedere” è una pratica che si vive nell’immediatezza del presente e si nutre della sorpresa e dell’imprevedibilità, ma che si struttura e si radica poi dentro l’articolazione più complessa delle vite di spettatori che sono ancora prima persone con le proprie convinzioni, con i propri sguardi. Ed è qui che la ricerca continua e l’approfondimento diventano elementi necessari: come una bussola indicano strade inesplorate, connettendo l’esperienza del singolo a quella di una collettività più ampia.
    Giorgio Testa, Casa dello Spettatore

Incontri riconosciuti come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento al MIUR di Le Nuvole come ente di formazione. È previsto l’esonero dall’obbligo del servizio. Sarà rilasciato attestato di partecipazione

*Le prenotazioni chiuderanno il 27 aprile 2018 o a esaurimento posti disponibili. Al modulo di prenotazione dovrà essere allegato la ricevuta del bonifico o il codice di detrazione dalla Carta docente. La prenotazione sarà considerata effettiva al versamento della quota di partecipazione_ scarica il modulo prenotazione_corsi di aggiornamento docenti

**La quota di partecipazione potrà essere:

  • versata con bonifico bancario intestato a Le Nuvole Soc. Coop. Via Tasso, 480 – Napoli 80127 – IBAN: IT68U0623003546000063382145 (specificare nella causale ESPLORAZIONI);
  • detratta dal bonus della Carta Docente.

 SCHEDA ESPLORAZIONI_Bari_maggio 2018