AMLETINO

dai 9 anni

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per il tempo libero mercoledì 16 gennaio 2019 ore 17
    per la scuola mercoledì 16 gennaio 2019 ore 9.30 e 15

L’Amletino è un ottimo esempio di teatro universale ed è uno dei testi più importanti della cultura e della filosofia occidentale. Il lavoro è una riscrittura dell’originale shakespeariano dove i concetti fondamentali di vendetta, potere, famiglia, tradimento, sovrannaturale, sono riportati seriamente ma in modo leggero. Partiamo dall’inizio, dalla morte di un grande Re, il Re Amleto! Suo figlio Amletino lo incontra, ormai fantasma, sulle mura del castello di Elsinor! Il Re non è morto per cause naturali: è stato assassinato! Amletino dovrà vendicare suo padre ma non sarà così semplice e la sua vendetta avrà un prezzo molto alto da pagare.
Lo spettacolo si muove all’interno di uno spazio bianco, dove tre attori, interagiscono con dei moduli scenografici come se fossero mattoncini giocattolo Lego, con cui costruiscono via via le scene dove la tragedia ha luogo.

La struttura drammaturgica ricalca l’originale Shakespeariana dove alcuni momenti di riscrittura, pur non tradendo le parole del bardo, ne attenuano il carattere tragico accentuandone i toni leggeri e da commedia.
Amletino è un gioco naturale e complesso, un gioco dove parole, immagini, scenografie, musica e capacità attoriale danno vita ad un viaggio all’interno delle domande fondamentali dell’essere umano e come ogni gioco a cui si gioca, lo si fa seriamente.

una produzione KanterStrasse
con Luca Avagliano, Simone Martini e Alessio Martinoli; regia e drammaturgia Simone Martini; disegno luci Marco Santambrogio; scene e costumi Eva Sgrò; illustrazioni Andrea Rauch
organizzazione Elisa Brilli. Con il sostegno di Regione Toscana

teatro d’attore
50 minuti

 card LIBERI TUTTI
a 5 ingressi (€ 35) o a 10 ingressi (€ 60) a scelta tra tutti i titoli per il tempo libero del cartellone teatrale YOUNG
(prenotazione e preacquisto obbligatorio a Le Nuvole) e riduzioni sulle altre rassegne al Teatro dei Piccoli, nei musei e siti archeologici, sala Assoli e Teatro Karol.

 

 vai a young_lenuvole_18_19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CONTROVENTO. Storia di aria, nuvole e bolle di sapone

dai 3 agli 8 anni, scuola dell’infanzia e (primi anni) primaria

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per la scuola venerdì 11 gennaio 2019 ore 9.30 e 11.30
    per il tempo libero sabato 12 gennaio 2019 ore 11.00

Oggi è grande festa in Teatro! È il 15 luglio del 1913 e sul palco c’è un bellissimo biplano interamente costruito dal nostro aviatore in persona che dopo un breve discorso partirà per la grande avventura!
Tra lo scetticismo di alcuni e l’entusiasmo di altri, il nostro eroe si alzerà presto in volo e ci porterà in mondi sconosciuti, meravigliosi e lontani, forse troppo lontani…
Raffiche di vento, morbide e schiumose nuvole, gigantesche bolle di sapone, ci accompagneranno in un viaggio al di là dei confini terrestri, in compagnia del nostro eroe aviatore, un moderno Icaro, spaventato e coraggioso, spericolato e pasticcione, ma determinato a realizzare i suoi propositi a costo di dover sacrificare le cose a lui più care.

Dedicato a tutti i sognatori, più o meno eroici, che non hanno mai lasciato nulla di intentato. “Controvento” è il nuovo spettacolo in “solo” di Michele Cafaggi, clown e attore che da molti anni lavora con la tecnica delle bolle di sapone. Ogni spettacolo nasce da una
ricerca sulle tecniche, gli oggetti e le storie da raccontare. Spettacoli senza parole dove magia, clownerie, bolle di sapone e arti circensi si fondono per dare vita a spettacoli di raffinato divertimento adatto ad un pubblico di ogni età.

una produzione STUDIO TA-DAA!
di e con Michele Cafaggi; regia Ted Luminarc; musiche originali Marco Castelli; luci Claudio Morando; scenografie Officine Cervino; grafica e decorazioni Izumi Fujiwara, Stefano Turconi; costumi e sartoria Franca Brenda, Letizia Di Blasi; ringraziamenti speciali per collaborazione artistica, creativa, logistica e tecnica: Sandro Cafaggi, Giovanni Garbagnati, Ivano Pavanello, Hiroshi Takamori

teatro d’attore, interazione con il pubblico, clownerie, bolle di sapone 
55 minuti

1_prenotazione_spettacolo_18_19

 

 vai a young_lenuvole_18_19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CONTROVENTO. Storia di aria, nuvole e bolle di sapone

dai 3 anni

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per il tempo libero sabato 12 gennaio 2019 ore 11
    per la scuola venerdì 11 gennaio 2019 ore 9.30 e 11.30

Oggi è grande festa in Teatro! È il 15 luglio del 1913 e sul palco c’è un bellissimo biplano interamente costruito dal nostro aviatore in persona che dopo un breve discorso partirà per la grande avventura!
Tra lo scetticismo di alcuni e l’entusiasmo di altri, il nostro eroe si alzerà presto in volo e ci porterà in mondi sconosciuti, meravigliosi e lontani, forse troppo lontani…
Raffiche di vento, morbide e schiumose nuvole, gigantesche bolle di sapone, ci accompagneranno in un viaggio al di là dei confini terrestri, in compagnia del nostro eroe aviatore, un moderno Icaro, spaventato e coraggioso, spericolato e pasticcione, ma determinato a realizzare i suoi propositi a costo di dover sacrificare le cose a lui più care.

Dedicato a tutti i sognatori, più o meno eroici, che non hanno mai lasciato nulla di intentato. “Controvento” è il nuovo spettacolo in “solo” di Michele Cafaggi, clown e attore che da molti anni lavora con la tecnica delle bolle di sapone. Ogni spettacolo nasce da una
ricerca sulle tecniche, gli oggetti e le storie da raccontare. Spettacoli senza parole dove magia, clownerie, bolle di sapone e arti circensi si fondono per dare vita a spettacoli di raffinato divertimento adatto ad un pubblico di ogni età.

una produzione STUDIO TA-DAA!
di e con Michele Cafaggi; regia Ted Luminarc; musiche originali Marco Castelli; luci Claudio Morando; scenografie Officine Cervino; grafica e decorazioni Izumi Fujiwara, Stefano Turconi; costumi e sartoria Franca Brenda, Letizia Di Blasi; ringraziamenti speciali per collaborazione artistica, creativa, logistica e tecnica: Sandro Cafaggi, Giovanni Garbagnati, Ivano Pavanello, Hiroshi Takamori

teatro d’attore, interazione con il pubblico, clownerie, bolle di sapone 
55 minuti

 card LIBERI TUTTI
a 5 ingressi (€ 35) o a 10 ingressi (€ 60) a scelta tra tutti i titoli per il tempo libero del cartellone teatrale YOUNG
(prenotazione e preacquisto obbligatorio a Le Nuvole) e riduzioni sulle altre rassegne al Teatro dei Piccoli, nei musei e siti archeologici, sala Assoli e Teatro Karol.

 

 vai a young_lenuvole_18_19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lo schiaccianoci e i doni di NATALE

dai 5 anni

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per il tempo libero giovedì 3 e venerdì 4 gennaio 2019 ore 17 e sabato 5 gennaio 2019 ore 11

Vigilia di Natale. Lo stravagante zio Ross arriva a casa di Fabrizio e Clara, i suoi nipotini, per festeggiare il Natale. Lo zio, ogni anno, porta sempre doni che costruisce personalmente. Inoltre racconta sempre storie incantevoli che, quasi per magia, i due bambini si ritrovano a vivere come per davvero. Il regalo dello zio, però, è un dono alquanto “diverso” dal solito: uno Schiaccianoci.
Clara, che avrebbe preferito un dono più da “adulta”, lo trova bruttino ma apprezza comunque il dono. Fabrizio, che avrebbe preferito un valido soldatino, lo trova inutile e lo rompe. Lo zio, allora, comincia a raccontare una storia che, tuttavia, non porta a termine perché i due bambini si addormentano.
Ma è proprio nel sonno che Clara e Fabrizio vivranno una lunga avventura in cui impareranno ad apprezzare quello Schiaccianoci che avevano giudicato così “diverso”.

Lo spettacolo, che trae ispirazione dalle omonime fiabe di E.T.A. Hoffmann e A. Dumas, e
dal balletto di Tchaikovsky, è attualizzato ed adattato toccando tematiche quali la visione
della diversità come ricchezza e l’importanza della cordialità nei rapporti interpersonali.

una produzione ARB Dance Company
regia Michele Casella; musiche Francesco Mattiello; direzione artistica Annamaria Di Maio.

teatro musical
60 minuti

 card LIBERI TUTTI
a 5 ingressi (€ 35) o a 10 ingressi (€ 60) a scelta tra tutti i titoli per il tempo libero del cartellone teatrale YOUNG
(prenotazione e preacquisto obbligatorio a Le Nuvole) e riduzioni sulle altre rassegne al Teatro dei Piccoli, nei musei e siti archeologici, sala Assoli e Teatro Karol.

 

 vai a young_lenuvole_18_19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sconcerto d’amore… per NATALE

dai 3 ai 10 anni, scuola dell’infanzia e primaria

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per la scuola: lunedì 17, martedì 18, mercoledì 19 e giovedì 20 ore 9.30 e 11.30
    per il tempo libero domenica 16 dicembre ore 11

Le Acrobazie Musicali di una coppia in disaccordo. Un concerto-spettacolo innovativo che porta in scena una storia d’amore attraverso l’ironia e le acrobazie musicali di una coppia in disaccordo. Sconcerto d’amore è un concerto-spettacolo comico con acrobazie aeree, giocolerie musicali e prodezze sonore.

Nando e Maila, a Natale, vogliono meravigliare il pubblico facendo una scommessa: giocare ai musicisti dell’impossibile trasformando la struttura autoportante, dove sono appesi il trapezio e i tessuti aerei, in un’imprevedibile orchestra di strumenti musicali. Come per incanto i pali della scenografia diventano batteria, contrabbasso, violoncello, arpa e campane che, insieme agli strumenti musicali, creano un’atmosfera magica, definendo un insolito mondo sonoro per accompagnare le festività natalizie.

Un concerto-commedia all’italiana, dove si passa dal rock alla musica pop suonata a testa in giù dai tessuti aerei, fino a toccare arie d’opera e musica classica, che condurrà il pubblico in un crescendo di emozioni finché ogni dissonanza si risolverà in piacevole armonia, con un poetico lieto fine sul trapezio.

una produzione Compagnia Nando e Maila (Genova)
di e con Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani; collaborazione artistica Marta Dalla Via, Carlo Boso; disegno luci e audio: Federico Cibin; scenografie: Ferdinando D’Andria, Studio Sossai; messa in scena: Luca Domenicali; adattamento internazionale: Adrian Schvarzstein; strumenti musicali utilizzati: pianoforte, contrabbasso, percussioni, violomba, tromba, arpa, chitarra elettrica, campane, violoncello, fisarmonica, bombardino.

teatro circo contemporaneo (giocoleria, trapezio, tessuti aerei)
60 minuti

 card LIBERI TUTTI
a 5 ingressi (€ 35) o a 10 ingressi (€ 60) a scelta tra tutti i titoli per il tempo libero del cartellone teatrale YOUNG
(prenotazione e preacquisto obbligatorio a Le Nuvole) e riduzioni sulle altre rassegne al Teatro dei Piccoli, nei musei e siti archeologici, sala Assoli e Teatro Karol.

 

 vai a young_lenuvole_18_19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sconcerto d’amore… per NATALE

dai 3 ai 10 anni, scuola dell’infanzia e primaria

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per la scuola: lunedì 17, martedì 18, mercoledì 19 e giovedì 20 ore 9.30 e 11.30
    per il tempo libero domenica 16 dicembre ore 11

Le Acrobazie Musicali di una coppia in disaccordo. Un concerto-spettacolo innovativo che porta in scena una storia d’amore attraverso l’ironia e le acrobazie musicali di una coppia in disaccordo. Sconcerto d’amore è un concerto-spettacolo comico con acrobazie aeree, giocolerie musicali e prodezze sonore.

Nando e Maila, a Natale, vogliono meravigliare il pubblico facendo una scommessa: giocare ai musicisti dell’impossibile trasformando la struttura autoportante, dove sono appesi il trapezio e i tessuti aerei, in un’imprevedibile orchestra di strumenti musicali. Come per incanto i pali della scenografia diventano batteria, contrabbasso, violoncello, arpa e campane che, insieme agli strumenti musicali, creano un’atmosfera magica, definendo un insolito mondo sonoro per accompagnare le festività natalizie.

Un concerto-commedia all’italiana, dove si passa dal rock alla musica pop suonata a testa in giù dai tessuti aerei, fino a toccare arie d’opera e musica classica, che condurrà il pubblico in un crescendo di emozioni finché ogni dissonanza si risolverà in piacevole armonia, con un poetico lieto fine sul trapezio.

una produzione Compagnia Nando e Maila (Genova)
di e con Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani; collaborazione artistica Marta Dalla Via, Carlo Boso; disegno luci e audio: Federico Cibin; scenografie: Ferdinando D’Andria, Studio Sossai; messa in scena: Luca Domenicali; adattamento internazionale: Adrian Schvarzstein; strumenti musicali utilizzati: pianoforte, contrabbasso, percussioni, violomba, tromba, arpa, chitarra elettrica, campane, violoncello, fisarmonica, bombardino.

teatro circo contemporaneo (giocoleria, trapezio, tessuti aerei)
60 minuti

1_prenotazione_spettacolo_18_19

 vai a young_lenuvole_18_19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lingua Blu – Streghe

dagli 8 anni, scuola primaria e secondaria I grado

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per la scuola: mercoledì 5 dicembre 2018 ore 9.30 e 15.00

*spettacolo abbinato a DIDATTICA DELLA VISIONE con I.D.19024 Ddv/LINGUA BLU
 incontro pre – visione martedì 27 novembre ore 16.30/20.30 + incontro post – visione giovedì 13 dicembre  ore 16.30/20.30

Lo spettacolo, liberamente ispirato a Le streghe di Roald Dahl, narra la fiaba di una bambina orfana che vive con una nonna molto speciale in un luogo dove le leggende si fondono spesso con la realtà. Dai racconti della nonna, la bambina impara tutto quello che c’è da sapere sulle streghe, su come riconoscerle, perché le apparenze dicono sempre poco o niente della sostanza delle cose, e naturalmente su come difendersi.

Casualmente, durante una vacanza, la bambina scopre che nel suo albergo le streghe tengono un convegno per pianificare un terribile progetto: con una pozione vogliono trasformare tutti i bambini in topi. Ma sarà proprio la bambina, pur trasformata in topo, a salvare il mondo dell’infanzia dal piano delle streghe, usando contro di esse la loro  stessa pozione.

Non c’è un lieto fine classico. La bimba, ormai topo, resta topo ma la nonna riuscirà a trovare il modo di riorganizzare la loro quotidianità insieme. Ricostruendo la vita con quello che si ha.

La condivisione fra la nonna e la nipotina topolino diventa complicità, adattamento e accettazione, e pur continuando a regalare momenti esilaranti, commuove per il rispetto e l’amore che si allarga verso ogni forma di vita. Anche quella più discutibile. Tutti i personaggi della storia, ricca di emozioni, sono evocati dalla recitazione poliedrica della narratrice, in un ritmo incalzante, sempre tesa a restituire le emozioni del racconto.

una produzione Anfiteatro (Seregno)
testo e regia Giuseppe Di Bello; con Naya Dedemailan.

teatro d’attore
60 minuti
*Incontri riconosciuti come formazione per il personale della scuola per i quali è previsto il rilascio dell’attestato di partecipazione previa iscrizione sulla piattaforma S.O.F.I.A./MIUR. Gratuito per i docenti con prenotazione obbligatoria.

1_prenotazione_spettacolo_18_19

 vai a young_lenuvole_18_19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pollicino

dagli 8 anni

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per la scuola: mercoledì 14 novembre 2018 ore 9.30 e 11.30
    per il tempo libero: mercoledì 14 novembre 2018 ore 17

*spettacolo abbinato a DIDATTICA DELLA VISIONE con I.D.18643 DDV/Pollicino
incontro pre – visione giovedì 8 novembre ore 16.30/20.30 + incontro post – visione mercoledì 21 novembre ore 16.30/20.30

L’avete mai visto un bosco? Un bosco così scuro che ci si può veramente perdere? Avete mai sentito i versi degli animali di notte? Siete mai stati inseguiti da un coltellaccio così grosso e spaventoso da farvi tremare come una fogliolina al vento? Avete mai avuto lo stomaco vuoto e affamato, così vuoto e affamato da fare rumore, un rumore che rimbomba dentro la pancia? Ti sei mai sentito solo? Ti sei mai trovato in pericolo, in pericolo per
davvero? Cosa faresti… Questa è la storia di un bambino molto piccolo e dei suoi fratelli che una notte in mezzo al bosco scoprono di essere stati abbandonati. Pollicino è un invito a diventare grandi senza paura o dar voce alla paura sana. La paura, la fatica, il coraggio, la curiosità, la gioia che ti hanno accompagnato durante quel viaggio compiuto. La fame di una casa troppo stretta, il buio del bosco, l’odore dell’orco, l’intuito della fuga, la pienezza del tesoro conquistato, la felicità di un ritorno a casa. Sulla scena, pennellate caravaggesche di buio e luce definiscono lo spazio e dipingono i personaggi: contrasti netti di chiaroscuri e una crudezza fedele all’onestà del racconto
e al suo mistero.

Nello spazio protetto del teatro e del racconto si può fare esperienza di emozioni potenti e scoprirsi forti di ciò: è questa prova il tesoro conquistato che ci dice come nella vita ci si possa trovare di fronte a paure grandi e angosciose e riuscire ad affrontarle, pur sentendosi piccoli e ultimi come Pollicino.

Perché, citando G.K.Chesterton, le fiabe non insegnano ai bambini che gli orchi esistono, quello lo sanno già, le fiabe insegnano ai bambini che gli orchi si possono sconfiggere.

una produzione Teatro del Piccione e Fondazione Luzzati / Teatro della Tosse (Genova)
con Simona Gambaro e Paolo Piano; regia e drammaturgia Manuela Capece e Davide Doro; luci e fonica Simona Panella e Cosimo Francavilla; scene e costumi Teatro del Piccione e Compagnia Rodisio

teatro d’attore
55 minuti
*Incontri riconosciuti come formazione per il personale della scuola per i quali è previsto l’esonero dall’obbligo del servizio e rilascio dell’attestato di partecipazione previa iscrizione sulla piattaforma S.O.F.I.A./MIUR. Gratuito per i docenti con prenotazione obbligatoria.

 card LIBERI TUTTI
a 5 ingressi (€ 35) o a 10 ingressi (€ 60) a scelta tra tutti i titoli per il tempo libero del cartellone teatrale YOUNG
(prenotazione e preacquisto obbligatorio a Le Nuvole) e riduzioni sulle altre rassegne al Teatro dei Piccoli, nei musei e siti archeologici, sala Assoli e Teatro Karol.

 vai a young_lenuvole_18_19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pollicino

dagli 8 anni, scuola primaria e secondaria I grado

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per la scuola: mercoledì 14 novembre 2018 ore 9.30 e 11.30
    per il tempo libero: mercoledì 14 novembre 2018 ore 17

*incontro pre – visione giovedì 8 novembre ore 16.30/20.30 + incontro post – visione mercoledì 21 novembre ore 16.30/20.30
spettacolo abbinato a DIDATTICA DELLA VISIONE con I.D.18643 DDV/Pollicino

L’avete mai visto un bosco? Un bosco così scuro che ci si può veramente perdere? Avete mai sentito i versi degli animali di notte? Siete mai stati inseguiti da un coltellaccio così grosso e spaventoso da farvi tremare come una fogliolina al vento? Avete mai avuto lo stomaco vuoto e affamato, così vuoto e affamato da fare rumore, un rumore che rimbomba dentro la pancia? Ti sei mai sentito solo? Ti sei mai trovato in pericolo, in pericolo per
davvero? Cosa faresti…
Questa è la storia di un bambino molto piccolo e dei suoi fratelli che una notte in mezzo al bosco scoprono di essere stati abbandonati. Pollicino è un invito a diventare grandi senza paura o dar voce alla paura sana. La paura, la fatica, il coraggio, la curiosità, la gioia che ti hanno accompagnato durante quel viaggio compiuto. La fame di una casa troppo stretta, il buio del bosco, l’odore dell’orco, l’intuito della fuga, la pienezza del tesoro conquistato, la felicità di un ritorno a casa. Sulla scena, pennellate caravaggesche di buio e luce definiscono lo spazio e dipingono i personaggi: contrasti netti di chiaroscuri e una crudezza fedele all’onestà del racconto
e al suo mistero.

Nello spazio protetto del teatro e del racconto si può fare esperienza di emozioni potenti e scoprirsi forti di ciò: è questa prova il tesoro conquistato che ci dice come nella vita ci si possa trovare di fronte a paure grandi e angosciose e riuscire ad affrontarle, pur sentendosi piccoli e ultimi come Pollinico. Perché, citando G.K.Chesterton, le fiabe non insegnano ai bambini che gli orchi esistono, quello lo sanno già, le fiabe insegnano ai bambini che gli orchi si possono sconfiggere.

una produzione Teatro del Piccione e Fondazione Luzzati / Teatro della Tosse (Genova)
con Simona Gambaro e Paolo Piano; regia e drammaturgia Manuela Capece e Davide Doro; luci e fonica Simona Panella e Cosimo Francavilla; scene e costumi Teatro del Piccione e Compagnia Rodisio

teatro d’attore
55 minuti
*Incontri riconosciuti come formazione per il personale della scuola per i quali è previsto il rilascio dell’attestato di partecipazione previa iscrizione sulla piattaforma S.O.F.I.A./MIUR. Gratuito per i docenti con prenotazione obbligatoria.

1_prenotazione_spettacolo_18_19

 vai a young_lenuvole_18_19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Secondo Pinocchio

dai 3 anni

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per la scuola: lunedì 12 novembre ore 10
    per il tempo libero: domenica 11 novembre ore 11

Fin dall’inizio dello spettacolo la finzione è scenicamente dichiarata: è il protagonista stesso della storia, Pinocchio, a raccontare al giovane pubblico le sue disavventure.
Con l’aiuto dei due animatori con cui vive un rapporto giocoso e spontaneo, senza trucchi
né inganni, il burattino si guarda da fuori, si commenta, si narra e mette a disposizione tutte le sue doti istrioniche per auto assolversi, per raccontare i suoi incubi e le sue visioni, per reclamare attenzione ed empatia da parte del pubblico.
In questa versione si è scelto di raccontare le vicende più salienti tra le innumerevoli del romanzo originale, con una leggerezza e con trovate che solo la testa di un burattino potrebbe immaginare, dando vita ad un personaggio così credibile e ricco di sfumature da sembrare vivo.

Al finale è riservata la sorpresa di scoprire come accade che Pinocchio diventa bambino in carne e ossa, con il burattino di legno che scompare ed il bambino-Pinocchio che si materializza tra lo stupore dei piccoli spettatori…

una produzione compagnia Burambò (Foggia); di e con Daria Paoletta e Raffaele Scarimboli

burattini e teatro d’attore
60 minuti

 scheda didattica Secondo Pinocchio

 card LIBERI TUTTI
a 5 ingressi (€ 35) o a 10 ingressi (€ 60) a scelta tra tutti i titoli per il tempo libero del cartellone teatrale YOUNG
(prenotazione e preacquisto obbligatorio a Le Nuvole) e riduzioni sulle altre rassegne al Teatro dei Piccoli, nei musei e siti archeologici, sala Assoli e Teatro Karol.

 vai al programma young_lenuvole_18_19