Vedere/Progettare incontri con i docenti

CORSO DI AGGIORNAMENTO a cura di Casa del Contemporaneo, in collaborazione con Le Nuvole, Agita, Casa dello Spettatore I.D. 18659 (scadenza 9 ottobre 2018)

  • destinatari: docenti di ogni ordine e grado (prenotazione obbligatoria*)
  • date: mercoledì 10 ottobre 2018 ore 16.00 – 21.00
  • sede di realizzazione: Teatro dei Piccoli, via Usodimare, Napoli
  • ingresso gratuito

Un cartellone teatrale,
i progetti speciali per gli alunni e per i docenti e la ricaduta in
classe, ogni giorno, con e per la propria materia di insegnamento.

Corso di aggiornamento riconosciuto come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento de Le Nuvole presso il MIUR. 

*Le prenotazioni avvengono sulla piattaforma SOFIA, cercando l’ID 18659, entro martedì 9  ottobre 2018 o a esaurimento posti. Successivamente inviare mail a [email protected] con tutti i dati per il contatto telefonico e postale.

N.B. Corsi aperti anche a docenti non di ruolo, educatori, operatori socioeducativi, con attestato di partecipazione rilasciato da Le Nuvole. Per le iscrizioni, inviare richiesta a [email protected] indicando il corso a cui si è interessati e i propri recapiti mail e telefonici.

vai alla brochure YOUNG2018.19

 Lucio Bonaduce – lun/ven 9.00/15.00 – 081 239 56 53 [email protected]

Science On Stage_formazione ricercatori

Tre lunedì, a partire dal 1 ottobre al 15 ottobre, per comunicare la scienza in modo innovativo:questo è SCIENCE on STAGE, un mini-corso di formazione alla comunicazione della scienza rivolto a tutti coloro i quali partecipano a Futuro Remoto presentando le ricerche e le attività del proprio Istituto, Centro di Ricerca, Università oppure, semplicemente, come volontari nell’ambito dell’evento.

In particolare saranno esplorati, attraverso momenti frontali e soprattutto attraverso laboratori interattivi a cura della Fondazione Idis – Città della Scienza Le Nuvole econ il coinvolgimento di Istituzioni ed esperti che operano nel mondo della comunicazione scientifica, tre dimensioni della comunicazione contemporanea della scienza e della tecnologia, in tre moduli distinti:

  • Il corpo e lo spazio:
    comunicatori e destinatari sono, in primo luogo, persone fatte di carne e ossa. In questo modulo verranno esplorati gli aspetti prossemici della comunicazione e i segreti per renderla più efficace e coinvolgente.
  • Hands on!:
    molte delle attività previste a Futuro Remoto, nei science centre e in altri contesti ludico-didattici sono fatte riproducendo le pratiche di laboratorio. Questo modulo presenterà diverse attività in varie discipline e le principali “regole” della dimostrazione scientifica interattiva.
  • Farsi un’idea sulla scienza:
    la scienza, oggi, non è più fatta solo di formule ed esperimenti. Sempre più essa è anche dibattito pubblico, negoziazione tra soggetti sociali, presa di posizione. In questo modulo verranno discusse alcune tecniche di comunicazione che invitano i partecipanti a riflettere sul delicato tema del rapporto tra “scienza e società”

Aperto a sessanta partecipanti al giorno, 20 persone per modulo, non ha ambizioni esaustive, ma piuttosto l’obiettivo di rendere consapevoli sui tanti risvolti della comunicazione scientifica oggi, partendo dal presupposto che più questa è interattiva e coinvolgente, maggiori probabilità ha di raggiungere i propri obiettivi presso pubblici anche molto diversi tra loro.

Per ulteriori informazioni vai su www.cittadelascienza.it/scienceonstage

 

#Scienza a 360°.
I comunicatori scientifici de Le Nuvole immaginano, progettano, creano, realizzano
laboratori, mostre, spettacoli, scienceshow, storytelling, dimostrazioni
per approfondire le competenze  sulla matematica, sull’arte, sui viventi e sulla materia…
… PER VEDERE FACILI LE COSE DIFFICILI

 

vai a lenuvolescienza_2018_19

 

COscienze formazione docenti

MODALITA’ INNOVATIVE PER COMUNICARE LA SCIENZA_I.D.19031 (scadenza domande partecipazione 10.10.2018)

  • destinatari: docenti di scuola di ogni ordine e grado (per docenti in ruolo con richiesta di attestato prenotazione obbligatoria*)
  • durata: 2 ore incontro formativo + 2 ore visita a STEAM – Tre giorni per la scuola
  • data: giovedì 11 ottobre 2018 ore 15.30/17.00
  • sede di realizzazione: Città della Scienza, via Coroglio 104 – Napoli
  • gratuitoAnalisi di alcune modalità di comunicazione della scienza e tra queste lo storytelling, il gioco, i catalogatori concettuali; con un approccio attraverso l’esperienza e la partecipazione diretta dei docenti.

*Corso di aggiornamento riconosciuto come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento de Le Nuvole presso il MIUR. Le prenotazioni avvengono sulla piattaforma SOFIA, cercando l’ID 19031, entro mercoledì 10 ottobre 2018.

N.B. Corso aperto anche a docenti non di ruolo, educatori, operatori socioeducativi, con attestato di partecipazione rilasciato da Le Nuvole. Per le iscrizioni, inviare richiesta a [email protected] indicando il corso a cui si è interessati e i propri recapiti mail e telefonici.

 Salvatore Fruguglietti – lun/ven 9.00/17.00 – 081 239 56 66 [email protected]

 

#Scienza a 360°.
I comunicatori scientifici de Le Nuvole immaginano, progettano, creano, realizzano
laboratori, mostre, spettacoli, scienceshow, storytelling, dimostrazioni
per approfondire le competenze  sulla matematica, sull’arte, sui viventi e sulla materia…
… PER VEDERE FACILI LE COSE DIFFICILI

 

 vai a CO_munica.Corso di formazione docenti

 vai a lenuvolescienza_2018_19

Lo strumento voce_formazione docenti

CORSO DI AGGIORNAMENTO a cura di Fabio Cocifoglia (1°livello)_I.D.18513 (scadenza domande partecipazione 20.09.2018)

  • destinatari: docenti di scuola di ogni ordine e grado (numero limitato di posti_prenotazione obbligatoria*)
  • durata: 4 incontri di 5 ore ciascuno per 20 ore complessive
  • date: venerdì 21|lunedì 24| venerdì 28 settembre 2018 e lunedì 1 ottobre 2018 ore 16.00/21.00
  • sede di realizzazione: Teatro dei Piccoli, via Usodimare, Napoli
  • costi e modalità di pagamento: € 120,00**
  • altre info: ai partecipanti è richiesto indossare abiti comodi per il movimento (possibili sedute a terra); portare con sé penna e quaderno per gli appunti, un tappetino, un libro scelto liberamente dalla propria biblioteca.

Come è possibile mantenere il filo del discorso senza ridurre la voce ad un filo? Possono finalità didattiche ed esigenze narrative andare di pari passo? Il corso, a carattere assolutamente pratico, si propone di recuperare le attitudini e le capacità narrative di ognuno.
Gli obiettivi possono essere raggiunti lavorando sulla voce con consolidate tecniche della “messa in suono”.
La proposta punta a sviluppare un ascolto critico verso sé e verso gli altri utilizzando una metodologia non invasiva. Non ci sono ricette ma strumenti per esplorare le proprie tensioni, la propria vocalità, per scardinare le cattive abitudini di scorrette posture e respirazioni non libere. È un lavoro individuale per riconoscere in ciascuno le diverse problematiche e, quindi, il più adeguato allenamento personale. Si forniscono semplici strumenti di lavoro quotidiano che praticati con assiduità consentono un graduale ma efficace miglioramento delle capacità espressive.
Si fa notare come il solo modo di respirare sia di per sé un racconto; come la prima cosa che percepiamo ascoltando un attore o un cantante sia proprio il suo modo di respirare, che comunica al di là delle parole che poi vengono dette. Viene introdotto uno dei principali obbiettivi del lavoro, e cioè “più parlo più mi rilasso”, si comincia infatti a percepire l’uso della respirazione e della voce in tutta la loro valenza benefica.

 

Corso di aggiornamento riconosciuto come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento de Le Nuvole presso il MIUR.
Sarà rilasciato attestato di partecipazione agli iscritti sulla piattaforma S.O.F.I.A. del Miur che abbiano frequentato almeno il 75% dell’attività formativa.

*Le prenotazioni avvengono sulla piattaforma SOFIA, cercando l’ID 18513, entro giovedì 20 settembre 2018. Successivamente inviare mail a [email protected] con tutti i dati per il contatto telefonico e postale.
Alla mail allegare ricevuta di bonifico o codice di detrazione dalla Carta docente. La prenotazione sarà considerata effettiva al versamento della quota di partecipazione.

**La quota di partecipazione potrà essere:

  • in contanti presso i vostri uffici, previo appuntamento;
  • con bonifico bancario, intestato a Le Nuvole Soc. Coop. Via Tasso, 480 – Napoli 80127 – IBAN: IT68U0623003546000063382145 (specificare nella causale il titolo del corso e nome docente partecipante) – trasmettere ricevuta del bonifico a [email protected];
  • detratta dal bonus della Carta Docente – trasmettere a [email protected] il codice di detrazione dalla Carta docente.

N.B. Corsi aperti anche a docenti non di ruolo, educatori, operatori socioeducativi, con attestato di partecipazione rilasciato da Le Nuvole. Per le iscrizioni, inviare richiesta a [email protected] indicando il corso a cui si è interessati e i propri recapiti mail e telefonici.

corso di formazione_LO STRUMENTO VOCE_Settembre_2018

 curriculum Fabio Cocifoglia

 Lucio Bonaduce – lun/ven 9.00/15.00 – 081 239 56 53 [email protected]

Un Anfiteatro Spettacolare a Santa Maria Capua Vetere


#specialearcheologia a Santa Maria Capua Vetere

Nell’ambito della manifestazione un Anfiteatro Spettacolare organizzata dal Polo Museale della Campania e dal Comune di S.Maria Capua Vetere, con il Consorzio Arte’n net, che prevede dal 13 al 23 settembre 2018 aperture straordinarie del Circuito archeologico dell’antica Capua con visite narrate e teatralizzate, concerti e spettacoli nell’anfiteatro Campano, Le Nuvole Archeologia propone:

  • giovedì 13, venerdì 14, giovedì 20 e venerdì 21 settembre 2018 ore 20 visite guidate all’Anfiteatro Campano (con i suggestivi sotterranei riaperti al pubblico dal 4 agosto), Mitreo e Museo Archeologico dell’Antica Capua (dai 12 anni)_attività gratuita con ingresso sito di €1 a persona_appuntamento pubblico alla biglietteria dell’Anfiteatro_durata 90 minuti

Per l’occasione particolare attenzione sarà posta sull’allestimento della mostra “ANNIBALE A CAPUA” all’interno del Museo Archeologico. Il progetto espositivo – coordinato dalla dr.ssa Ida Gennarelli direttrice del Museo Archeologico dell’Antica Capua – si compone di oltre cento opere, suggestivi video, apparati iconografici e un gioco interattivo per entrare nella storia del condottiero che offrono l’ opportunità di conoscere in modo approfondito uno dei più avvincenti personaggi della storia: temibile avversario di Roma, genio militare ma anche un uomo intriso della cultura ellenistica che permeava il mondo antico. L’elefante da guerra, simbolo dell’impresa di Annibale Barca, in prestito dal MANN, partner della mostra, attende i visitatori per vivere l’ebrezza di un epico viaggio.

  • domenica 23 settembre 2018 ore 11 performance teatrale ANNIBALE al Museo Archeologico dell’Antica Capua (dai 12 anni) Può esserci un Annibale senza uno Scipione? Una Roma, alla soglia del più grande impero di tutti i tempi, senza una Cartagine padrona dei mari? Il grande generale, e fine stratega, può tenere sotto scacco l’Italia intera senza errori grossolani dei generali romani? Gli storici del tempo ci hanno raccontato la verità? Surus, l’elefante di Annibale, quanto mangia? E poi Canne e Zama, la battaglia del Ticino, il lago Trasimeno e ancora Capua, i Mamerti. Quanti Asdrubale ci sono? Una “operazione verità” sulla storia come non ce l’hanno mai raccontata_messa in scena ed interpretazione Enzo Musicò.

INFO biglietteria Anfiteatro Campano (08231831093 – [email protected] festivi e giorno di attività) e Museo Archeologico (0823/844206 – [email protected] )

Fb anticacapuacircuitoarcheologico – Twitter: @museosmcv

 

vai al comunicato stampa SMCV

 

Visite guidate, attività didattiche, visite spettacolo e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età tutto l’anno
a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia, Padula, Napoli, Vesuvio
luoghi di interesse archeologico, filosofico, paesaggistico ed architettonico

 

 vai a lenuvoleartearcheologia_2018_19

 


Giffoni Street Fest 2018

Torna anche quest’estate il GIFFONI FILM FESTIVAL e con esso anche il ricco programma di laboratori, spettacoli, musica e divertimento del GIFFONI STREET FEST.

Il Giffoni Experience, negli ultimi anni, si è reinventato e rinnovato trasformandosi in un Festival “diffuso e condiviso”. 
Una formula vincente che ha riscosso successo ed ha avuto un’ottima ricaduta sul territorio. In questa 48esima edizione del festival, dedicato all’ACQUA, ospiti nazionali ed internazionali animeranno le strade e le piazze del bellissimo borgo di Giffoni sviluppato tutt’intorno alla Cittadella del Cinema per accompagnare il pubblico di piccoli e grandi in un’esperienza completa nell’arte con musica, spettacoli, circo urbano, equilibristi, giocolieri e tanto altro ancora in una rassegna dal 20 al 28 luglio con appuntamenti dal mattino fino a notte inoltrata.

Anche Le Nuvole dà il suo contributo all’evento seguendo da vicino le compagnie di artisti, performers e musicisti invitati ad entrare per questa stagione nella grande famiglia del GIFFONI STREET FEST grazie all’occhio attento e alla sensibilità profonda di Lea Mancino.

Un festival dai mille colori, dalle mille forme, dai mille sapori.
Un’esperienza ancora più globale e totalizzante, che non si ‘accontenta’ di parlare “solo” a bambini, ragazzi e giovani ma vuole dialogare con le famiglie, proponendosi come occasione di incontro condiviso e di intrattenimento che dilagherà nelle piazze, nelle strade, nei vicoli e nei parchi di Giffoni. Vi aspettiamo!!!

 

programma, foto e video, contatti su www.giffonifilmfestival.it

E segui su  tutte le novità in tempo reale alla pagina @GiffoniStreetFest

 

 

Il processo a Oscar Niemeyer

Dopo i processi a Le Corbusier e a Frank Lloyd Wright torna in scena, sempre ospite del Teatro dei Piccoli, il gruppo di ricerca del CNR IRISS coordinato da Massimo Clemente, in collaborazione con aniai Campania e Le Nuvole Casa del Contemporaneo, per allestire il PROCESSO A NIEIMEYER.

“L’evento teatrale, aperto al pubblico gratuitamente su prenotazione, rientra nelle attività divulgative del CNR e, simulando un processo penale, vuole far riflettere sull’architettura moderna che spesso suscita diffidenza – chiarisce in una nota Massimo Clemente e continua – Niemeyer è stato tra i più grandi architetti del Novecento e, nella sua lunga carriera, ha progettato architetture innovative e affascinanti come gli edifici pubblici di Brasilia, il Museo di arte contemporanea di Niterói e, in Italia, la Mondadori a Segrate e il più recente Auditorium di Ravello, da alcuni considerato troppo impattante sul paesaggio”.

Sul palcoscenico Niemeyer sarà interpretato da Domenico De Masi, professore emerito di sociologia del lavoro nell’Università La Sapienza di Roma, già Presidente della Fondazione Ravello. Come nei precedenti eventi, gli altri ruoli sono interpretati dai magistrati Monica Amirante della Procura di Napoli e Sergio Zeuli del TAR Campania, dall’ordinario di diritto penale Alberto De Vita dell’Università Parthenope, istruttoria dello storico dell’architettura Alessandro Castagnaro dell’Università Federico II e, infine, l’architetta italo brasiliana Lina Bo Bardi è interpretata da Caterina Arcidiacono, ordinario di psicologia di comunità dell’Università Federico II.

Per partecipare occorre prenotare gratuitamente il biglietto (da esibire la sera dell’evento in formato cartaceo o via smartphone) al seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-il-processo-a-oscar-niemeyer-46809251732″.

Letture del tuffatore a Paestum

Tutti i giovedì d’estate, fino al 30 agosto 2018, tornano gli appuntamenti serali a Paestum con l’apertura straordinaria fino alle 22.30 del Museo con possibilità di accesso alla mostra “L’immagine invisibile. La tomba del tuffatore a Paestum” (in programma fino al 7 ottobre 2018) e, nell’area archeologica, del Tempio di Nettuno e Basilica opportunamente illuminati.

Per i piccoli, dai 4 anni, alle ore 19.30 vi aspettiamo nel museo con le LETTURE DEL TUFFATORE 

Il percorso interattivo ha un costo di euro 3 a persona (oltre ingresso al sito, se previsto) è realizzato all’interno delle sale del Museo Archeologico e avrà una durata di un’ora. Evento per numero limitato di partecipanti, prenotazione consigliata ai recapiti Le Nuvole allo 0812395653 e [email protected] (feriali 9/17) o alla biglietteria del museo 0828 722654 e [email protected] (festivi).

 

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età tutto l’anno
a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia
tre luoghi di interesse archeologico, filosofico ed architettonico

 

vai a la brochure le nuvole_archeologia

 


#RESTITUZIONI…ai docenti

Dopo aver partecipato a #ESPLORAZIONI i docenti e gli operatori culturali condividono la propria esperienza di teatro per e con le nuove generazioni, in vista dell’anno scolastico 2018/2019.

Nell’ambito della 21a edizione del festival di teatro per le nuove generazioni MAGGIO ALL’INFANZIA alcuni insegnanti, già aderenti al progetto TEATRO SCUOLA VEDERE FARE, hanno seguito fra Bari e Matera un  cammino guidato dentro e fuori dal festival, realizzato in collaborazione con Casa dello Spettatore di Roma, per incontrarsi attorno al teatro, all’infanzia, ai linguaggi nuovi e già sperimentati. Un viaggio di esplorazione per valorizzare la stretta relazione che c’è tra il teatro e la scuola che ha portato i docenti a selezionare in particolare alcuni titoli, fra quelli proposti in selezione al Festival, a partire dai quali si avvierà il pomeriggio di lavori e confronto con i colleghi e i genitori che vorranno intervenire.

Appuntamento al Teatro dei Piccoli in viale Usodimare mercoledì 20 giugno alle ore 15. Incontro aperto a genitori, operatori culturali, docenti di ogni ordine e grado.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

Speciale Paestum per Giornata delle Famiglie al Museo


Edizione straordinaria del PAESTUM FAMILY LAB domenica 14 ottobre ore 16.00 in occasione della GIORNATA delle FAMIGLIE al MUSEO [email protected] 2018!!!

In particolare per i piccoli dai 4 anni, viene proposto questo laboratorio artistico e di manipolazione al Museo Archeologico di Paestum che andrà ad integrare il percorso di visita guidata alla sito realizzato sempre per accompagnare i più piccoli alla migliore fruizione delle sale fino alla tomba del tuffatore. Il laboratorio interattivo è gratuito per l’occasione (oltre ingresso al sito se previsto) e avrà la durata di un’ora. Evento per numero limitato di partecipanti, prenotazione consigliata a Le Nuvole (feriali) e alla biglietteria del museo 0828 811023 o [email protected] (festivi)

“Sin dalla sua scoperta, nel 1968, la tomba del Tuffatore sta al centro di un dibattito scientifico molto controverso e acceso. L’interpretazione dell’immagine del giovane che si tuffa nell’acqua rimane un rompicapo che fa discutere anche gli esperti del settore: è semplicemente una visione edonistica della vita e della morte? O qualcosa di più, forse un messaggio misterico, ispirato a culti iniziatici legati ad Orfeo e Dioniso? E le difficoltà nella lettura dell’immagine del Tuffatore si spiegano forse con il fatto che essa era “invisibile”, in quanto collocata all’interno di una tomba buia, chiusa per l’eternità? Insomma, possiamo pretendere di leggere e comprendere un’immagine che non era fatta per essere guardata?
La mostra a Paestum non pretende di risolvere tutte queste questioni. Per questo, non è una mostra tradizionale che vuole dare risposte, ma piuttosto una “anti-mostra” che vuole porre delle domande, mettendo i visitatori nella condizione di partecipare al dibattito e di coglierne i motivi”

Gabriel Zuchtriegel, direttore del Parco e Museo Archeologico di Paestum

 

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età
tutto l’anno

a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia, Padula
luoghi di interesse archeologico, filosofico ed architettonico

 

vai a lenuvoleartearcheologia_2018_19