Teatro Scuola Vedere Fare

ID 18665 TEATRO SCUOLA VEDERE FARE

Ecco la 5° edizione del progetto di Morena Pauro Le Nuvole/Casa del ContemporaneoSalvatore Guadagnuolo AgitaGiorgio Testa Casa dello Spettatore per l’anno scolastico 2018-2019.

T il teatro rimarrà centrale nell’approccio non solo pratico ma soprattutto poetico: la necessità di ridefinire una dimensione dell’arte in ambito educativo è fondamentale affinché si possa continuare quel processo di rinnovamento che esige la società.
S la scuola necessita di interlocutori sempre più partecipi dei meccanismi e dei bisogni. A scuola per imparare ma anche per partecipare, perché il teatro è come la libertà: partecipazione!
V vedere il teatro, andare a teatro, avvicinare tutti (bambini, ragazzi e adulti) ad un’arte antica: avere la possibilità di comprendere quali meccanismi si innescano per poter continuare in altri luoghi la magia che quel che si è visto ha suscitato.
F fare laboratorio: dove si attende a un lavoro. Una ricerca continua per scoprire attraverso una metodologia trasversale una didattica del confronto, una relazione autentica per poter crescere individui consapevoli.

Teatro Scuola Vedere Fare (TSVF) è un progetto di condivisione, confronto e dialogo tra la scuola e il teatro che, d’intesa, mirano ad avvicinare le nuove generazioni ai linguaggi artistici ed espressivi come forma di conoscenza e di relazione con gli altri e il mondo. Il ‘fare teatro nella scuola’ riveste una notevole importanza per la propensione ad essere una reale lente d’ingrandimento delle tendenze di pensiero dei giovani e dei loro educatori. Un’educazione al teatro e alla teatralità impone una visione pedagogica del ‘fare’ anche attraverso la visione degli spettacoli di teatro professionale che diventa la naturale e giusta sintesi/verifica di un percorso di crescita sociale e culturale. Gli spettacoli del cartellone 2018/2019 si inseriscono nel progetto come un momento fondamentale della riflessione e della proposta culturale, per completare il processo del fare e del vedere.
Il teatro integra l’esperienza scolastica con la propria modalità creativa, abbatte barriere territoriali, culturali e sociali e si posiziona accanto ai percorsi curriculari e di didattica. Rispondendo all’esigenza del teatro che è quella del ‘fare’, del ‘vedere’ e del ‘rifletterci su’, il progetto interseca diverse competenze, trovando la chiave della buona riuscita nel momento dell’incontro, inteso come occasione di dialogo e di recupero emotivo.

TSVF è un progetto pedagogico inclusivo intorno al teatro, alla scuola, alle nuove generazioni, con l’obiettivo di scoprire nuovi modi di fare scuola e fare teatro, che assicuri a tutti il proprio spazio, ma che insegni anche a superare i limiti potenziali di ognuno, per una scuola e un teatro accessibili a tutti, per tutti, con tutti. Ma è anche il luogo dove la cultura di bambine/i, ragazze/i ha uno spazio dedicato nel quale costruire la “poetica delle nuove generazioni”.
Morena Pauro Le Nuvole – Casa del Contemporaneo

 

1.Il progetto
La classe diventa un vero e proprio laboratorio teatrale, che dura quanto l’intero anno scolastico, da ottobre a maggio. Inventa uno spettacolo originale, lo produce in tutte le sue componenti artistiche e tecniche, lo presenta a maggio nell’ambito del Festival Maggio all’Infanzia/Napoli. TSVF coinvolge attivamente gli allievi, gli insegnanti e i genitori, costantemente accompagnati da un’equipe multidisciplinare di esperti. Ecco come funziona e cosa prevede, a scuola e a teatro.

 FARE. A Scuola

Laboratorio teatrale in orario curriculare o extracurriculare
Insegnanti e gli allievi pianificano e sviluppano un processo creativo corale, affrontando via via tutti gli aspetti costitutivi di uno spettacolo. Si tratta di un’attività finalizzata alla realizzazione di una comunicazione finale, che verrà proposta nell’ambito del Festival Maggio all’Infanzia/Napoli, ma soprattutto mira alla sperimentazione di un metodo di apprendimento cooperativo che, più di altri, è in grado di affrontare ed arginare le più diffuse criticità della didattica: calo di motivazione e di attenzione dei bambini e dei ragazzi; invasività del disagio sociale che si manifesta a scuola in varie forme, tra cui il bullismo; integrazione delle giovani e giovanissime persone portatrici di diversità, connessa a handicap, migrazioni, marginalità.

Tutoraggio alla produzione tecnico-creativa e alla gestione del gruppo
Gli esperti di Agita incontreranno la classe per 5 incontri durante l’anno. Questi scambi saranno l’occasione sia per monitorare e valutare in itinere il lavoro laboratoriale di allievi e insegnati, sia per introdurre il supporto di un agente educativo esterno. Quest’ultimo interviene a sostegno dell’intero gruppo classe, non solo rispetto all’obiettivo finale, ma come facilitatore di un’innovazione didattica più generale. L’acquisizione del linguaggio e delle tecniche espressive teatrali, infatti, contribuisce a gestire costruttivamente conflitti e inceppamenti riscontrabili sia nel sistema di relazioni intra-scolastiche, sia in quelle che con la scuola impattano, pur originandosi nella famiglia e nel territorio di riferimento.

I 5 incontri verranno pianificati, in accordo con la scuola, entro il mese di novembre.

FARE. A Teatro

Laboratorio per insegnanti

Gli insegnanti delle classi aderenti al progetto sperimentano in prima persona il lavoro creativo, pratico ed emotivo che conducono a scuola con gli allievi. In 8 incontri a Teatro infatti, gli insegnanti si misurano con le mille sfaccettature del teatro, ma soprattutto si confrontano sulla modalità e sulla criticità del lavoro laboratoriale di classe, stabilendo una sinergia su più livelli con l’equipe progettuale, costruendo un modello di condivisione delle conoscenze a cascata: esperti/insegnanti/allievi.

Gli incontri a Teatro di FARE ID 18665 – Laboratorio per insegnanti sono:
> martedì 13/11 – mercoledì 5/12 – giovedì 17/01 – martedì 5/02 – giovedì 14/03 – mercoledì 3/04 – ore 17/21 – giovedì 30/05 –  ore 16.30/21.30 – lunedì 24 giugno ore 15/21

Per un monte ore totale di 35. Per ottenere l’attestato MIUR, iscrizione obbligatoria su SOFIA, entro lunedì 12 novembre 2018, frequenza di almeno il 75% del monte ore totale, pari a circa 27 ore.

 

VEDERE. A Teatro

Visione degli spettacoli, con la scuola.
La classe sceglie 3 titoli (di cui almeno 1 abbinato a DdV), tra quelli previsti dalla Stagione Young 18/19. Vedere insieme uno spettacolo di Teatro Ragazzi sarà un’esperienza condivisa che:

– fornirà elementi tecnico-creativi utili al laboratorio teatrale curriculare;

– stimolerà riflessioni e curiosità sul come il teatro racconta il mondo, toccando spesso argomenti critici e appassionanti;

– supporterà la trasmissione di contenuti didattici, presenti negli spettacoli e nel programma curriculare.

Didattica della Visione (DdV), corso di formazione per gli insegnanti. Gli insegnanti delle classi che aderiscono a TSVF hanno uno strumento in più per decodificare e per impadronirsi del linguaggio e delle tecniche teatrali, immediatamente utilizzabile nelle attività progettuali realizzate a scuola. Infatti, tra i 3 titoli che la classe sceglie di vedere, almeno 1deve essere selezionato tra quelli che prevedono un seminario di preparazione e un seminario di valutazione allo spettacolo: appuntamenti necessari per costruire la consapevolezza della fruizione teatrale dell’insegnante. DdV è anche un progetto autonomo, fruibile indipendentemente da TSVF.

Gli incontri a Teatro di VEDERE – Laboratorio per insegnanti – sono abbinati ad alcuni spettacoli in cartellone, date, orari e modalità, sono reperibili su www.lenuvole.it.

Per l’attestato MIUR, è necessaria l’iscrizione su SOFIA, per ogni titolo scelto.

Visione degli spettacoli, con la famiglia. Anche il mondo plurale delle famiglie è coinvolto dal progetto. È un modo per disseminare le potenzialità del teatro sull’intera comunità educante, per fare entrare una fruizione teatrale consapevole nel quotidiano di ciascuno, superando barriere economiche o culturali che a volte ne limitano l’accesso. Gli spettacoli della stagione 2018/2019 del sabato e domenica mattina e del mercoledì pomeriggio saranno gratuiti per gli allievi delle classi del progetto: ad ogni alunno sarà rilasciata la card TSVF.

 

2.Maggio all’Infanzia
MAGGIO ALL’INFANZIA è una rassegna di teatro fatto dai ragazzi, a conclusione dell’ampio e articolato progetto TEATRO SCUOLA VEDERE FARE. È quindi la comunicazione finale del percorso fatto che ha avuto come fine la creazione (o il rafforzamento) di un gruppo classe forte e coeso con l’intento di coinvolgere TUTTI in un lavoro sinergico, dove sentirsi protagonisti, coinvolti e motivati in tutte le fasi del processo, a partire dalla stesura del testo fino alla messa in scena sul palcoscenico. In scena, volutamente, pochi elementi teatrali, per lasciare tutto lo spazio e l’attenzione ai ragazzi, ai loro pensieri e alle loro parole, unici protagonisti al centro del progetto.

Lo spettacolo/la comunicazione finale sarà realizzato secondo questi termini:

> il testo utilizzato potrà essere ispirato o liberamente tratto da altre opere ma il risultato dovrà essere un’opera originale e avrà una durata massima di 30 minuti. Dovrà iniziare entro 5/10 minuti dall’ingresso sul palcoscenico, che sarà dotato di fondale e quinte nere, illuminazione fissa dello spazio e impianto audio standard, (impianti audio e luci uguali per tutte le scuole). Il gruppo dovrà essere completamente autonomo per oggetti, scene, costumi, personale e tutto quanto occorre allo spettacolo.

Una giornata del Maggio (per le classi partecipanti): ogni giorno 4 classi

h 8.30 arrivo in teatro | h. 8.30/10.30 laboratorio classi 1 e 2 – prove sul palco classi 3 e 4 | h. 11 spettacolo classi 3 e 4 (classi 1 e 2 saranno il pubblico) | h. 12.30/13.30 merenda | h. 13.30/15.30 laboratorio classi 3 e 4 – prove sul palco classi 1 e 2 | h. 16 spettacolo classi 1 e 2 (classi 3 e 4 saranno il pubblico) | h. 17.30 termine attività

L’ingresso agli spettacoli è di € 3 (posto unico), i biglietti (in numero variabile, che sarà concordato con i docenti) dovranno essere acquistati, per tutti gli ospiti del gruppo, dal rappresentante di classe, almeno 7 giorni prima dello spettacolo.

Tutti gli spettacoli saranno ripresi integralmente, a scopo di documentazione. Per poter effettuare le riprese è indispensabile l’autorizzazione scritta di tutti i genitori della classe, le liberatorie dovranno essere consegnate/inviate entro martedì 5/02/19. Il giorno di spettacolo sarà possibile acquistare il DVD integrale della matinée o pomeridiana, ad un costo di € 8 cadauno, la consegna avverrà entro la fine dell’anno scolastico.

 

3.termini di partecipazione 
> entro le ore 16 di martedì 30 ottobre 2018, i docenti, dovranno:
inviare richiesta di partecipazione (scarica TEATRO SCUOLA VEDERE FARE_18_19_richiesta di partecipazione) e partecipare al 1° incontro informativo che si terrà al Teatro dei Piccoli, il 30 ottobre dalle h. 16.30 alle h. 19.30.
L’adesione sarà formalizzata solo successivamente, dopo espressa accettazione da parte di Casa del Contemporaneo, che invierà comunicazione tramite mail. Ricevuta la comunicazione, i docenti dovranno iscriversi,  non oltre lunedì 12 novembre, al corso: ID 18665 Teatro Scuola Vedere Fare sulla piattaforma SOFIA.

 

4. costi 
750€ (3 spettacoli + 5 incontri in classe) per gruppo/classe costituito da massimo 25 alunni e, per ogni alunno oltre le 25 unità, € 30 cadauno (per tutte le attività fin qui elencate);
> s
ono esclusi: i trasporti scuola/teatro – costi per oggetti, costumi e tutto il materiale necessario all’allestimento (minimo) dello spettacolo – l’uso del teatro per la comunicazione finale al MAGGIO ALL’INFANZIA (vedere costi alla pagina successiva).

 

5. informazioni 
081 239 5653 (feriali 9.00/17.00) [email protected]
Morena Pauro 081 2397299  [email protected]
www.lenuvole.it  –  fb teatrolenuvole

 progetto TEATRO SCUOLA VEDERE FARE_18_19

TEATRO SCUOLA VEDERE FARE_18_19_richiesta di partecipazione

 

per informazioni:


0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.