Set
25
Ven
Le Nuvole al Trevi Natura @ Trevi
Set 25–Set 27 giorno intero
Le Nuvole al Trevi Natura @ Trevi | Trevi | Umbria | Italia

TREVI NATURA vuole avvicinare l’uomo alla natura in modo consapevole, promuovendo il turismo naturalistico e sostenibile, la divulgazione, la comunicazione sui temi della natura, della biodiversità, delle aree protette. Inserito all’interno di EXPO 2015  TREVI NATURA per 3 giorni animerà il centro storico di Trevi, considerato uno tra i Borghi più belli d’Italia,  in particolare la splendida dimora gentilizia seicentesca di Villa Fabri, sede dell’omonima Fondazione e dell’Osservatorio regionale per la Biodiversità, il Paesaggio Rurale e la Progettazione Sostenibile.

Le Nuvole, ed in particolare i suoi comunicatori della scienza, è partner del progetto-evento TREVI NATURA e sarà direttamente impegnata in due momenti:

>sabato 26 e domenica 27 settembre, dalle 16
con MATERIA_contenitore laboratoriale alla scoperta del Nanomondo, DNA, Dis_equilibri_a cura di Mariangela D’Aquino e Massimo Ruccio

>sabato 26 settembre, ore 21.30
  con BIODIVERSITY_evento di comunicazione teatrale della scienza_testo e messinscena Fabio Cocifoglia, con Enzo Musicò
approfondimento_photo gallery

Per maggiori info scarica il programma completo

Ott
4
Dom
4 ottobre al museo: laboratori per famiglie al museo dell’Antica Capua e insegnanti in visita a Capodimonte
Ott [email protected]:00–13:00

DOMENICA 4 OTTOBRE è…

IO E L’OPERA D’ARTE, il primo degli incontri mensili nei Musei di Capodimonte e del Polo Museale regionale della Campania dedicati ai docenti e alle loro famiglie per il nuovo anno scolastico 2015/2016.
In occasione dell’ingresso gratuito ai musei statali, ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado e alle loro famiglie al Museo di Capodimonte sarà dedicata una simulazione della visita Io e l’opera d’arte a cura di Progetto Museo in collaborazione con Le Nuvole, un innovativo progetto che, basato sul nuovo approccio scolastico mirante a passare dalle conoscenze alle competenze, dal ‘sapere’ al ‘saper fare’, guida i partecipanti prima nella ‘lettura’ di una selezione di capolavori analizzati da tutti i punti di vista – stilistico, iconografico, allegorico, storico, sociale, politico – e, in un secondo momento, applicando il metodo deduttivo e passando dall’osservazione a una vera competenza, li porta a compilare una scheda strutturata nella quale dovranno valutare l’opera applicando i diversi piani conoscitivi appresi. Al termine dell’incontro, le competenze acquisite verranno applicate in un divertente gioco a squadre per ‘sfidarsi’ nella corretta identificazione delle opere, partendo da una sola parola-chiave con la quale vengono definite.

INFO: Museo di Capodimonte, Napoli_ore 10.00 e 12.00_gratuito_ prenotazione obbligatoria a 081.440438 (da lun. a ven. ore 10,00-14,00) e [email protected] (la prenotazione sarà definitiva solo al ricevimento della conferma di disponibilità da parte dell’organizzazione).

piatti con pesci
Il 4 ottobre è anche la Giornata nazionale delle famiglie al museo dedicata, quest’anno, al tema “Nutriamoci di cultura per crescere”.
E così, grazie alla collaborazione della Soprintendenza Archeologia della Campania, il Museo Archeologico dell’Antica Capua  aprirà le porte, in particolare, ai bambini accompagnati dalle loro famiglie che vorranno parte cipare al laboratorio Pescando tra i miti nel museo archeologico dell’Antica Capua a cura di le Nuvole ed inserito nella proposta culturale 2015/2016 del Consorzio Arte’m, di cui Le Nuvole fa parte, concessionario servizi aggiuntivi per la Soprintendenza Archeologia della Campania.
Obiettivo del laboratorio è il coinvolgimento delle famiglie che, dopo aver ascoltato e osservato le narrazioni di personaggi mitici raffigurati sui reperti del museo, proveranno ad immaginare storie in cui gli eroi del passato saranno i protagonisti di nuove avventure.
I piatti da pesce faranno da amo per catturare l’interesse dei visitatori!
INFO: Museo dell’Antica Capua, S.Maria Capua Vetere_dagli 8 anni_ore 11.00, durata h.2,00_costo 5 euro a persona (ingresso al museo gratuito)_posti limitati_prenotazione obbligatoria a 0812395653 (lun./ven. – 9.00/17.00) o [email protected]
Mar
4
Ven
MATERIA laboratorio alla scoperta di Nanomondo, DNA e DIS equilibri @ Corporea_Città della Scienza
MATERIA laboratorio alla scoperta di Nanomondo, DNA e DIS equilibri @ Corporea_Città della Scienza | Napoli | Campania | Italia

> venerdì 4 marzo 2016 dalle ore 18.00
nell’ambito dell’inaugurazione dell’edificio CORPOREA il museo del corpo umano a Città della Scienza_via Cordoglio 104, Bagnoli (Napoli)

MATERIA_laboratorio alla scoperta di:

nanomondo
Minuscoli, non si vedono, non si sentono ma stupefacenti. Un laboratori interattivo sulle nanoparticelle e le loro applicazioni. Per un pubblico curioso, pronto a guardare in basso, sempre più giù, per restare a bocca aperta.

DNA
Alcol etilico, banana, detersivo delicato e succo d’ananas: questi gli ingredienti di un esperimento semplificato che consente ai partecipanti di estrarre del DNA da tessuti vegetali. Al termine dell’attività l’acido nucleico sarà visibile ad occhio nudo sotto forma di “flocculo”.  

dis_equilibri. Tra un improbabile giocoliere ed uno scienziato
Dialogo in due tempi ed in due momenti tra un improbabile giocoliere dell’equilibrio chimico-fisico-biologico ed uno squilibrato scienziato.
Un confronto a due voci – fortunatamente mediate dalle interruzioni del pubblico che porterà equilibrio nel dibattito – per indagare tra palloni, beute, provette, levitron, trottole, acidi e basi, dinamometri e fluidi l’affascinante mondo dell’EQUILIBRIO, tra le sue molteplici definizioni e gli innumerevoli concetti associati alla parola “EQUILIBRIO” e al suo opposto, il DISEQUILIBRIO.

 

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti
INFO e prenotazioni allo 0817352222/220 e [email protected]
www.cittadellascienza.it

Giu
7
Mar
Romeo and Juliet di The Play Group e Le Nuvole: Shakespeare entra a Nisida @ Istituto Penale Minorile Nisida
Giu [email protected]:00–12:00
Romeo and Juliet di The Play Group e Le Nuvole: Shakespeare entra a Nisida @ Istituto Penale Minorile Nisida

Solo due compagnie teatrali, una di attori madrelingua inglese (The Play Group) ed una napoletana (Le Nuvole), avrebbero potuto spingersi lì dove nessuno aveva mai osato: strappare un sorriso anche da una delle più grandi storie d’amore tragico di tutti i tempi: ‘Romeo and Juliet’.

“Con le nostre tournèe abbiamo incontrato oltre 30.000 ragazzi quest’anno in tutta Italia – dichiarano in una nota Eddie Roberts, Simon Edmond e Francesco Di Gennaro di Le Nuvole e The Play Group – ed ora siamo ben felici di entrare in questo teatro per incontrare i ragazzi di Nisida. Ci auguriamo che anche loro vorranno condividere la nostra scelta – forse un po’ azzardata – di rivisitare la più famosa storia d’amore tragica del mondo in un’interpretazione divertente e dinamica in grado di mescolare romanticismo, senso comico partenopeo e humor inglese. Da 30 anni, infatti, ideiamo e realizziamo azioni sperimentali nel campo delle arti, pensando al diritto dei giovani di imparare giocando attraverso i linguaggi universali dello spettacolo, considerando l’accesso alla conoscenza e alla bellezza come un nuovo inderogabile diritto di cittadinanza”.

Shakespeare400 è il progetto di promozione della lettura inserito nella campagna nazionale II Maggio dei Libri a cura del Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo che martedì 7 giugno entra a Nisida l’Istituto Penale Minorile grazie alla collaborazione artistica con Le Nuvole/Associazione Casa del Contemporaneo e la compagnia anglosassone The Play Group che proporrà ai ragazzi detenuti nella struttura un estratto da “Romeo and Juliet” in lingua inglese.

Nata nel 2011 con l’obiettivo di ribadire il valore sociale della lettura quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile, II Maggio dei Libri è iniziato il 23 aprile scorso coinvolgendo vari soggetti a partire da scuole, biblioteche, istituzioni culturali e territoriali e proseguirà fino alla prima metà di giugno.

“Tra i molti progetti di rieducazione fondati su stimoli culturali che vengono promossi nelle ‘scuole ristrette’ presenti in Italia dentro le sedi circondariali – riferisce in una nota Romano Montroni Presidente del Centro per il libro e la lettura – ritengo che irrompere letteralmente con la vivacità, la fisicità, la multiformità, la visionarietà dei personaggi shakespeariani come Romeo e Giulietta possa rappresentare un gesto catalizzatore di attenzione, probabilmente di interesse e di piacere. Un’occasione unica per portare l’universo umano a chi non gode del privilegio della libertà”.

comunicato stampa Shakespeare400 a Nisida 7 giugno 2016

Giu
17
Ven
CONCertosa_nuove generazioni di musicisti @ Chiostro dei Procuratori, Certosa di San Martino
Giu 17–Lug 1 giorno intero

al CHIOSTRO DEI PROCURATORI, Certosa di San Martino_Napoli 

Dopo il grande interesse e il successo riscossi lo scorso anno, torna  la rassegna Concertosa, organizzata dal Polo Museale della Campania e sostenuta dall’Associazione Amici di Capodimonte ONLUS e dalla Cooperativa Le Nuvole, con il patrocinio del Comune di Napoli, dedicata all’importante ruolo educativo della musica per l’infanzia e per l’adolescenza.

“Riferendosi al concetto della musica come linguaggio universale, mezzo di formazione ed elevata espressione dell’individuo, il Museo di San Martino propone una serie di incontri con orchestre e gruppi musicali composti da ragazzi provenienti da percorsi didattici, esperienze formative ed educative diversi – riferiscono in una nota dr.ssa Rita Pastorelli, Direzione Certosa e Museo Nazionale di San Martino, e l’artista Michele Iodice – Saranno coinvolte: le scuole medie, dove i ragazzi apprendono le conoscenze basilari della musica e si avvicinano allo studio di uno strumento; le orchestre giovanili; le accademie e le associazioni, dove questi studi maturano e si perfezionano, spesso orientandosi verso scelte professionali. I gruppi che, invitati a partecipare, hanno aderito all’iniziativa sono: il Consort Pergolesi, l’orchestra dell’ istituto secondario di I grado Pirandello – Svevo, il Coro della Pietà dei Turchini e il Coro di voci bianche di San Rocco, l’Accademia AEMAS, l’ Orchestra Scarlatti junior”.

Ecco il programma degli appuntamenti:

  • venerdì 17 giugno ore 16.30 Consort Pergolesi e Orchestra della Scuola Media Pirandello – Svevo
  • domenica 19 giugno ore 10.30 Coro della Pietá dei Turchini e Coro di Voci bianche di San Rocco
  • martedì 21 giugno, ore 16.30 Festa Europea della Musica*
  • venerdì 24 giugno ore 16.30 Accademia Aemas-  classe di violoncelli
  • venerdì 1 luglio ore 16.30 Orchestra Scarlatti junior

Ogni appuntamento, nel seicentesco Chiostro dei Procuratori, sarà dedicato a una o più orchestre o gruppi musicali che, dopo l’esibizione, saranno accolti e accompagnati alla scoperta delle sezioni più importanti,  al fine di arricchire l’esperienza artistica dei piccoli musicisti e delle loro famiglie.

La partecipazione ai concerti è inclusa nel biglietto di ingresso al museo.
*In occasione della Festa europea della musica – i visitatori, nel corso del pomeriggio, addentrandosi nelle sezioni più suggestive della Certosa e accompagnati dagli studenti del Liceo Pansini (nell’ambito del progetto alternanza scuola-lavoro) saranno accolti da inaspettati momenti musicali eseguiti da rappresentanze delle giovani orchestre che partecipano alla nuova edizione di Concertosa.

loghi

Si ringrazia l’Antica Pasticceria Giovanni Scaturchio.

 

scarica il  comunicato stampa Concertosa 2016 – Certosa e Museo di San Martino

 

scarica la cartolina dell’evento
Cartolina Concettosa 2016

 

Ott
7
Ven
SPAZIO VITALE a Futuro Remoto 2016 @ Dome Odissea nello Spazio, XXX ed. Futuro Remoto
Ott 7–Ott 10 giorno intero
SPAZIO VITALE a Futuro Remoto 2016 @ Dome Odissea nello Spazio, XXX ed. Futuro Remoto | Napoli | Campania | Italia

per tutti, dai 7 anni
venerdì 7 e sabato 8 ottobre h 16, 18, 20 e domenica 9 ottobre h 11, 13, 16, 18, 20_per le scuole tutte le mattine su prenotazione a richiesta
nell’ambito di XXX edizione FUTURO REMOTO, Piazza del Plebiscito_Napoli (7/10.10.2016) all’interno del Dome ‘Odissea nello spazio’
in collaborazione con Città della Scienza

SPAZIO VITALE è
un gioco di società
un racconto dell’esistenza a tutte le dimensioni
un tavolo laboratorio multimediale incentrato sulla nascita della vita sul nostro pianeta e sulla possibilità della sua esistenza altrove nel cosmo.
Grazie all’ausilio di microscopi, esperimenti ed un affascinante gioco di ruolo ideato dai comunicatori scientifici de Le Nuvole, i visitatori saranno catapultati nella galassia, alla scoperta di microbi mutanti, esopianeti e molecole vitali!

a cura di Mariangela d’Aquino, Gianluca Pacca, Massimo Ruccio, Nadia Santafede.

Evento gratuito_numero limitato di partecipanti_prenotazione obbligatoria al Dome Odissea nello Spazio.

Ott
10
Lun
Didattica della Visione progetto di formazione @ Teatro dei Piccoli, Napoli
Ott 10 2016–Giu 13 2017 giorno intero
Didattica della Visione progetto di formazione @ Teatro dei Piccoli, Napoli

Per DIDATTICA DELLA VISIONE (DdV) s’intende quell’insieme di procedimenti e tecniche finalizzate alla formazione dello spettatore teatrale, cioè di colui che sa vedere quel particolare oggetto d’arte, nato per essere visto, che è lo spettacolo teatrale. La questione dell’accompagnamento a teatro è qui considerata dal punto di vista del docente, che sceglie lo spettacolo per i propri studenti, con un particolare focus sulla preparazione, ma anche sul comportamento dello spettatore, dall’accesso alla sala, fino alla fruizione completa dello spettacolo.

Il progetto, a cura di Giorgio Testa/Casa dello Spettatore di Roma e Le Nuvole di Napoli, prevede 2 seminari a apertura (3 h) e a chiusura (8 h) | fino a 5 spettacoli teatrali (2 h cadauno) | per ciascuno spettacolo, 2 incontri (per un totale di 6 h)_gratuito per i docenti*di ogni ordine e grado.

CALENDARIO
lunedì 10 ottobre 2016 ore 16.30/19.30 a teatro | SEMINARIO DI APERTURA | A partire dai titoli della stagione Young, si propongono pratiche e strumenti didattici per la formazione del docente, che vorrà inserire la visione di uno o più  dei seguenti spettacoli nel proprio programma scolastico. L’attività prevede il coinvolgimento degli insegnanti in una ricerca aperta e condivisa intorno a quel prima di attese, curiosità, ipotesi e a quel dopo di reazioni e rielaborazioni. Ogni incontro pre e post visione è sostenuto da specifici materiali appositamente strutturati, in cui ritrovare di volta in volta spunti e tracce da percorrere.

IL GIARDINO DIPINTO** di tpo domenica 13 novembre ore 11 e 12. lun 14, mar 15 nov. ore 9.30, 11.30 e 15.00_incontro pre visione mercoledì 9 novembre/incontro post visione venerdì 18 novembre

CAINO E ABELE di Rodisio martedì 17 gennaio ore 10.00 e 15.00, mercoledì 18 gennaio ore 10.00_incontro pre visione mercoledì 11 gennaio/incontro post visione venerdì 20 gennaio

PER LA STRADA di Eccentrici Dadarò mercoledì 8 e giovedì 9 febbraio ore 9.30 e 11.30_incontro pre visione venerdì 3 febbraio/incontro post visione lunedì 20 febbraio

AHIA!**di Teatri di Bari domenica 5 marzo ore 11. lunedì 6 marzo ore 9.30 e 11.30_incontro pre visione mercoledì 1 marzo/incontro post visione mercoledì 8 marzo

IL PAESE SENZA PAROLE di Rossoteatro giovedì 6 e venerdì 7 aprile ore 9.30 e 11.30_incontro pre visione venerdì 31 marzo/incontro post visione martedì 11 aprile

giovedì 18 maggio/ domenica 21 maggio a Bari |ESPLORAZIONI al MAGGIO ALL’INFANZIA, 20a edizione, a cura di Teatri di Bari | Un gruppo di insegnanti si interrogano sull’arte per le nuove generazioni in un cammino guidato, dentro al festival e dentro l’esperienza di essere spettatori, per ravvivare la stretta relazione tra arte e scuola. Sarà questa l’occasione per incontrare operatori e artisti in un viaggio di esplorazione ed analisi attiva e costruttiva.

lunedì 12 e martedì 13 giugno ore 16.00/20.00 a teatro | SEMINARIO DI CHIUSURA | Assistere a uno spettacolo teatrale è un’esperienza di gruppo, un vedere insieme lo stesso spettacolo e contemporaneamente un’esperienza individuale in cui ogni spettatore vede da solo. Ma che cosa realmente vediamo insieme e cosa vediamo soli? In che relazione sono le due esperienze? Come accedere alla visione di un altro? A partire da queste domande si propone un percorso di ricerca che avrà a riferimento l’esperienza condivisa di vedere uno spettacolo.

Il percorso di formazione minimo consigliato prevede la partecipazione a: 2 seminari di apertura e chiusura + 1 spettacolo della sezione DdV + 2 incontri legati al medesimo spettacolo. Incontri pre/post a teatro I docenti sceglieranno almeno due dei 5 spettacoli abbinati agli incontri di formazione. Per ogni titolo, sono previsti 2 incontri, prima e dopo la visione che andranno prenotati insieme allo spettacolo.

*Attività riconosciute come formazione per il personale della scuola | Attività gratuita per i docenti, sarà richiesto ai partecipanti un contributo a parziale rimborso spese solo per la partecipazione a ESPLORAZIONI | Sono previsti l’esonero dal servizio e attestato di partecipazione | numero limitato di posti | prenotazione obbligatoria a [email protected]
**IL GIARDINO DIPINTO e AHIA! i docenti e i genitori interessati a DdV, possono prenotare gli incontri come da calendario e visionare lo spettacolo eccezionalmente anche nella data festiva (ingresso gratuito per i docenti, ridotto per i genitori_su prenotazione).

scarica modulodiprenotazione ddv 2016/2017

scarica il progetto completo di DIDATTICA DELLA VISIONE

 

 

Teatro Scuola Vedere Fare 21.10 scadenza presentazione domande di partecipazione @ al Teatro dei Piccoli, Napoli - a SCUOLA
Ott 10–Ott 21 giorno intero
Teatro Scuola Vedere Fare 21.10 scadenza presentazione domande di partecipazione @ al Teatro dei Piccoli, Napoli - a SCUOLA

entro il 21 ottobre 2016 |  scarica la domanda di partecipazione TSVF 2016/2017
scuole primarie e secondarie di I e II grado | classi o gruppi interclasse (max 25 partecipanti) con età omogenea | prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti

Vedere, fare ed esplorare il teatro delle nuove generazioni.
Un percorso di crescita sociale e culturale che promuove strumenti interpretativi ed espressivi. Un’opportunità per innovare la didattica e consentire di leggere e raccontare la realtà con occhi nuovi.

Teatro Scuola Vedere Fare vuole dialogare con la scuola in maniera diretta, attraverso un percorso di educazione alle relazioni. Rispondendo all’esigenza del teatro che è quella del ‘fare’, del ‘vedere’ e del ‘rifletterci su’, il progetto interseca diverse competenze, trovando la chiave nel momento dell’incontro, inteso come occasione di dialogo e di recupero emotivo. Ci auguriamo che le scuole scelgano di condividere il progetto TSVF nella sua ampiezza, accogliendo, all’interno del normale percorso didattico, la nuova materia “teatro”. Chiediamo dunque ai docenti di partecipare con disponibilità e generosità, portando all’interno del percorso la propria sensibilità e professionalità, elementi indispensabili per la buona riuscita di un progetto della scuola e della comunità.
Morena Pauro, Le Nuvole e Salvatore Guadagnuolo, AGITA responsabili TSVF

sezione VEDERE ovvero DIDATTICA della VISIONE
L’esigenza, sempre più sentita, di accompagnare il fruitore di un’arte verso una maggiore consapevolezza nella sua posizione di spettatore, nel caso specifico del teatro, ha portato alla sperimentazione e al consolidamento di pratiche formative rivolte in maniera mirata a pubblici diversi. Qui è considerata dal punto di vista del docente, che sceglie lo spettacolo per i propri studenti. Maggiori dettagli su DdV qui

sezione FARE Prevede la realizzazione di uno spettacolo preparato in classe, dai docenti, affiancati dagli operatori teatrali di AGITA, con una serie di incontri di laboratorio a teatro e a scuola con la classe. Lo spettacolo-esito finale del laboratorio sarà quindi il momento conclusivo di un ampio e articolato percorso laboratoriale che ha come fine la creazione (o il rafforzamento) di un gruppo classe forte e coeso. L’intento è coinvolgere TUTTI in un lavoro sinergico, dove sentirsi protagonisti, coinvolti e motivati in tutte le fasi del processo, a partire dalla stesura del testo no alla messa in scena sul palcoscenico. In scena, volutamente, pochi elementi teatrali, per lasciare tutto lo spazio e l’attenzione ai ragazzi, ai loro pensieri e parole, unici protagonisti al centro del progetto.

costi
€ 30 a studente (per gruppi di min 25 unità) da versare in data 1° spettacolo OPPURE in 2 soluzioni, il 50% in data 1° spettacolo, il saldo al 2° spettacolo. (Sono esclusi i costi di trasporto, allestimento spettacolo, supporti riproduzioni foto e video). Per assistere allo spettacolo esito finale del laboratorio della classe il biglietto d’ingresso è di € 3 a persona (max 3 spettatori per studente)

CALENDARIO
lunedì 10 ottobre 2016 ore 16.30/19.30 a teatro | SEMINARIO DI APERTURA | informativo per tutti i docenti_a partire di titoli della stagione Young, si propongono pratiche e strumenti didattici per la formazione del docente, che vorrà partecipare ai percorsi formativi di Le Nuvole.

venerdì 21 ottobre scadenza termini di presentazione domande di partecipazione_richiedi il modulo a [email protected]

mercoledì 26 ottobre, mercoledì 30 novembre; 14 dicembre; 25 gennaio; 22 febbraio; 29 marzo, 12 aprile; 10, 17, 30 e 31 maggio ore 17/20 a teatro | FARE TEATRO A SCUOLA solo DS e docenti partecipanti al progetto

dicembre/aprile a scuola | LABORATORI in aula. 5 incontri (1 al mese) durata 2 h con docenti e operatori AGITA. Calendario da concordare con ciascuna classe.

venerdì 24 febbraio scadenza termine per l’invio via mail di informazioni e documenti dello spettacolo – esito del laboratorio

26 aprile/8 maggio a teatro | PROVE con gli studenti | per ogni classe, 1 incontro di 3 h. Date/orari da concordare per ogni classe.

9 /24 maggio ore 8.30/15.30 a teatro | Rassegna degli spettacoli fatti dai ragazzi/esiti finali dei laboratori.

giovedì 18 maggio/ domenica 21 maggioa Bari |ESPLORAZIONI al MAGGIO ALL’INFANZIA, 20a edizione, a cura di Teatri di Bari | Un’occasione per incontrare operatori e artisti in un viaggio di esplorazione ed analisi attiva e costruttiva.

lunedì 12 e martedì 13 giugno ore 16.00/20.00 a teatro | SEMINARIO DI CHIUSURA | Assistere a uno spettacolo teatrale è un’esperienza di gruppo, un vedere insieme lo stesso spettacolo e contemporaneamente un’esperienza individuale in cui ogni spettatore vede da solo: un percorso di ricerca che avrà a riferimento l’esperienza condivisa di vedere uno spettacolo.

*Attività riconosciute come formazione per il personale della scuola | Attività gratuita per i docenti, sarà richiesto ai partecipanti un contributo a parziale rimborso spese solo per la partecipazione a ESPLORAZIONI | Sono previsti l’esonero dal servizio e attestato di partecipazione | numero limitato di posti | prenotazione obbligatoria a [email protected]

scarica il progetto-tsvf_16_17

scarica la domandadipartecipazione tsvf 2016/2017

 

 

Nov
19
Sab
SPAZIO VITALE all’Orto Botanico @ Orto Botanico, Napoli
SPAZIO VITALE all'Orto Botanico @ Orto Botanico, Napoli | Napoli | Campania | Italia

per tutti, dai 7 anni
sabato 19 e domenica 20 novembre h 10, 12, 14_ per le scuole lunedì 21 novembre ore 9.30 e 11.30
nell’ambito di FESTA DELL’ALBERO (19/21.11.2016) nell’Orto Botanico_Napoli in collaborazione con Università degli Studi di Napoli

SPAZIO VITALE è
un gioco di società
un racconto dell’esistenza a tutte le dimensioni
un tavolo laboratorio multimediale incentrato sulla nascita della vita sul nostro pianeta e sulla possibilità della sua esistenza altrove nel cosmo.
Grazie all’ausilio di microscopi, esperimenti ed un affascinante gioco di ruolo ideato dai comunicatori scientifici de Le Nuvole, i visitatori saranno catapultati nella galassia, alla scoperta di microbi mutanti, esopianeti e molecole vitali!

a cura di Mariangela d’Aquino, Gianluca Pacca, Massimo Ruccio, Nadia Santafede.

Evento gratuito_numero limitato di partecipanti_prenotazione consigliata all’arrivo in sede.
INFO su www.ortobotanico.unina.it

 le-nuvole-con-spazio-vitale-alla-festa-dellalbero-19_21-novembre-orto-botanico_comunicato stampa

galleria fotografica

Gen
6
Ven
LAB…EFANA!!! @ Città della Scienza, Bagnoli

I comunicatori scientifici de Le Nuvole vi aspettano alla FESTA DELLA BEFANA venerdì 6 gennaio 2017 dalle ore 10 alla Città della Scienza (NA)
per giocare insieme con i laboratori:

EPIFANIA… E’ QUESTIONE DI CHIMICA
Dimostrazioni e curiosità sui doni preziosi dei re magi e quelli dolci della befana.

LA BEFANA A CAVALLO DI UNA … COMETA!
Che cos’è e di cosa è fatta una cometa? Dimostrazioni e esperimenti tra storia, leggenda e astronomia.

Vai alla proposta completa di LABORATORI, DIDATTICHE E PROGETTAZIONE PARTECIPATA de Le Nuvole Scienza

Info e prenotazione a 0817352220/222 e www.cittadellascienza.it

 

 

Mag
25
Gio
le nuvole a FUTURO REMOTO 2017 @ Padiglione 1 a Futuro Remoto
Mag 25–Mag 28 giorno intero

Il laboratorio SIMBIOSI e il gioco racconto scientifico SPAZIO VITALE ideati, realizzati e condotti dai comunicatori scientifici de Le Nuvole sono fra gli eventi in programma per i ragazzi alla XXXI edizione di FUTURO REMOTO 2017 – CONNESSIONI a cura di Città della Scienza/Fondazione Idis in programma in Piazza del Plebiscito, Napoli, dal 25 al 28 maggio.

Dopo un lungo tour che ha portato il progetto #scienzainviaggio in giro per l’Italia da Padova a Genova, Bolzano e Senigallia Le Nuvole – già impegnate ogni giorno in attività di accoglienza, visita guidata e animazioni scientifiche a CORPOREA, il primo museo interattivo del corpo umano in Europa – tornano ad animare SPAZIO VITALE l’inedito gioco racconto scientifico ideato e realizzato dai comunicatori scientifici Mariangelad’Aquino, Gianluca Pacca, Massimo Ruccio, Nadia Santafede nell’ambito di FUTURO REMOTO – CONNESSIONI lì dove era stato presentato al pubblico la prima volta lo scorso ottobre 2016. A questa proposta, sempre all’interno del PADIGLIONE 1 tutti i giorni da giovedì 25 a domenica 28 maggio dalle ore 10 alle ore 22, si aggiunge il laboratorio SIMBIOSI che nasce dall’idea e dal lavoro di altri due comunicatori scientifici Laura Pellegrini e Gianluca Vitiello sempre destinato ad un pubblico di bambini e ragazzi dai 6 anni.

SPAZIO VITALE, dai 6 anni, è un racconto sull’esistenza a tutte le dimensioni in cui, grazie all’ausilio di microscopi, esperimenti ed un affascinante gioco di ruolo, gli ospiti saranno catapultati nella galassia, alla scoperta di microbi mutanti, esopianeti e molecole vitali. “Un tavolo laboratorio multimediale, organizzato in isole, arricchito da diverse installazioni per scoprire com’è nata la vita sul nostro Pianeta – riferiscono d’Aquino, Pacca, Ruccio e Santafede e aggiungono – Un allestimento che si presenta come metafora di viaggio, di ricerca, di esplorazione, di sogno, di meraviglia, di tentativo di comprendere da dove veniamo e dove stiamo andando, senza dimenticare dove siamo”.

Il laboratorio SIMBIOSI, dai 6 anni, è incentrato sull’omonimo fenomeno – dal greco “sin-bios” ossia con-vivere, vivere a contatto – che è l’associazione tra due o più organismi appartenenti a specie diverse. Uno degli aspetti più intriganti del mondo naturale, infatti, è rappresentato dalle diverse forme di simbiosi che si stabiliscono nel corso di milioni di anni di evoluzione tra esseri viventi, che – indirettamente – hanno anche un’utilità per l’uomo. Attraverso l’utilizzo di modelli scientifici tridimensionali – ideati e costruiti in paste modellabili, poliuretano, polistirolo, vernici e resine sintetiche dai comunicatori scientifici de Le Nuvole – si sperimenterà con il pubblico alcune di queste forme di ‘contatto’. “L’idea di realizzare modelli tridimensionali su grande scala – chiariscono Pellegrini e Vitiellonasce dall’esigenza di FAR VEDERE MEGLIO soprattutto ad un pubblico non sempre abituato ad osservare il mondo microscopico, permettendo agli utenti di ogni formazione ed età di visualizzare i ‘micro mondi’ nascosti negli ambienti naturali e le incredibili interazioni racchiuse in essi”.

 

Giochi, laboratori, storytelling, formazione partecipata come SPAZIO VITALE e SIMBIOSI sono progetti ideati dal gruppo LE NUVOLE INNOVAZIONE e SVILUPPO costituito da comunicatori della scienza senior per arrivare lì dove le parole da sole non possono.

La partecipazione agli eventi di FUTURO REMOTO è gratuita. Info su www.cittadellascienza.it/futuroremoto.

 

Lug
4
Mar
mmm…momenti di musica per monelli @ Teatro dei Piccoli
Lug 4–Lug 6 giorno intero

12 performers, giovani musicisti breakdancers acrobati provenienti da 5 paesi europei – Gran Bretagna, Finlandia, Turchia, Romania e Italia – hanno incrociato le loro strade e hanno voluto costruire insieme un progetto di teatro danza con musica dal vivo che vuole coinvolgere in workshop interattivi bambini e ragazzi che vivono condizioni di disagio e isolamento culturale. Senza ricorrere alle parole, ma solo attraverso l’uso del corpo e dei suoni, dell’empatia delle emozioni e della musica.

Questo è BITE MY SKIPE, il progetto inserito in Europa Creativa, programma quadro dell’Unione Europea dedicato al settore culturale e creativo, che dal 2016 e fino al 2018 vedrà impegnati Flying Gorillas/UK, Fundatia Philadelphia Transylvania/Romania, Kulttuuriosuuskunta Kokemo/Finlandia, BTMuzikEvi/Turchia e Le Nuvole/Italia.

Dopo una piccola apparizione al Summer Scampia Jam sabato 1 luglio, ecco il programma degli appuntamenti:

martedì 4 luglio
ore 10|16 visita guidata a CORPOREA il primo museo interattivo sul corpo umano della scienza e PLANETARIO in collaborazione con i comunicatori scientifici de Le Nuvole e workshop riservato ai ragazzi ospiti dei Campi Estivi in collaborazione con Fondazione Idis/Città della Scienza;

ore 20.30 anteprima della performance “mmm… momenti di musica per monelli” in Villa Comunale a Castellammare di Stabia_per tutti, fino ad esaurimento posti

 

mercoledì 5 e venerdì 7 luglio ore 17|19 workshop for children_evento a numero limitato di spettatori solo su prenotazione_riservato a gruppi scolastici, dagli 8 anni

giovedì 6 luglio ore 18  MMM…Mischievous Music Moment
interactive dance performance with live music_evento per tutti, dai 3 anni

Eventi gratuiti per il pubblico
INFO LE NUVOLE 0812395653/7299 (feriali 9/17) e [email protected]

 

scarica la cartolina>>>segui l’aggiornamento del programma alla pagina fb @teatrolenuvole

 

Ott
17
Mar
Teatro Scuola Vedere Fare @ Teatro dei Piccoli
Ott 17 2017–Giu 12 2018 giorno intero
Teatro Scuola Vedere Fare @ Teatro dei Piccoli | Napoli | Campania | Italia

venerdì 27 ottobre 2017 – scadenza termini presentazione domande di partecipazione a
TEATRO SCUOLA VEDERE FARE
corso di formazione di Le Nuvole e Casa del Contemporaneo in collaborazione con AGITA e Casa dello Spettatore/Roma.

  • destinatari: classi o gruppi interclasse (di età omogenea) con sede nella Regione Campania accompagnati dai docenti
  • numero limitato di posti_prenotazione obbligatoria compilando e inviando il
  • TSVF_17_18_MODULO DI ADESIONE a:

SCARICA IL TSVF_17_18_BANDO e REGOLAMENTO

Entro una settimana dall’invio della richiesta di partecipazione sarà data comunicazione alle scuole dell’ammissione o dell’esclusione dal progetto.

Solo a conferma di ammissione  al progetto (e comunque non oltre il 6.11.2017) i docenti delle classi ammesse dovranno effettuare iscrizione al progetto TEATRO SCUOLA VEDERE FARE con codice I.D. 4638 sulla PIATTAFORMA S.O.F.I.A./MIUR, dopo aver effettuato l’accesso con propri username e password, per ricevere – a fine progetto – attestato di partecipazione (in forza dell’accreditamento de Le Nuvole come Ente di Formazione).

 

Vai al progetto integrale TEATRO SCUOLA VEDERE FARE 2017/2018

 

INFO UFFICIO SCUOLA Le Nuvole/Casa del Contemporaneo 0812395653 – 0812397299 (lun./ven. – 9.00/17.00) o [email protected]

 

 

Gen
6
Sab
Epifania a Città della Scienza con i science show de Le Nuvole @ Corporea c/o Città della Scienza

3 science show condotti dai comunicatori scientifici de Le Nuvole per la festa dell’Epifania a CORPOREA,
il primo museo interattivo d’Europa sul corpo umano.

Appuntamento sabato 6 gennaio 2018:

  • ore 10.30 e 11.30 EPIFANIA E’ QUESTIONE DI CHIMICA il pubblico entrerà in un laboratorio di chimica particolarmente… goloso. Si può preparare un dolce usando la sabbia invece del forno? Cos’è la lievitazione? Perché per preparare i dolci lievitati ed il pane non si utilizza lo stesso agente lievitante? Perché il miele cristallizza? Come possiamo evitarlo? I piccoli chimici chef troveranno la risposta a queste ed a tante altre domande insieme a Valentina Russo, mentre saranno impegnati nella preparazione di dolci, usando zuccheri ed altri ingredienti come non avevano mai pensato di fare. Infine, dopo tanti dolci… tutti a lavarsi i denti con dentifricio speciale!

  • ore 10.30 e 11.15 BEFANA A CAVALLO DI UNA COMETA Che cos’è e di cosa è fatta una cometa? Attraverso dimostrazioni ed esperimenti Massimo Ruccio risponderà ad ogni domanda sull’argomento, soddisfacendo anche le più originali curiosità, in un racconto scientifico tra storia, leggenda e astronomia. 

  • ore 12 e 12.45 inCALZAno gli insetti Un viaggio nel mondo di questi fantastici animali, alla scoperta delle loro tecniche difensive e predatori in compagnia di Gianluca Vitello che saprà svelarvi il ruolo degli insetti nelle abitudini alimentari dell’essere umano.
La partecipazione ai laboratori è gratuita per i possessori del biglietto d’ingresso al museo.
Ingresso gratuito al sito per ragazzi fino a 12 anni entro le ore 14.

 

Feb
11
Dom
Carnevale a Città della Scienza con i science show de Le Nuvole @ Corporea c/o Città della Scienza

2 science show condotti dai comunicatori scientifici de Le Nuvole per la festa di Carnevale a CORPOREA, il primo museo interattivo d’Europa sul corpo umano.

Appuntamento domenica 11 febbraio 2018:

  • ore 11 e 12 La CHIMICA dei COLORI Carnevale è la festa dei colori. Maschere, costumi e scherzi si caratterizzano per l’esplosione di colori variegati. Usando provette, pipette, soluzioni misteriose creeremo liquidi che cambiano colore e scopriremo che quelle che ci sembrano magie sono nient’altro che…reazioni chimiche!

  • ore 11 e 12 Travestimenti animati: il mimetismo degli esseri viventi Animali che si travestono da piante, piante che si travestono da animali. In natura è sempre Carnevale! Scopriamo quali sono i travestimenti più sorprendenti che il mondo naturale ci riserva e lasciamoci sorprendere dalle infinite stravaganze sfoggiate per la continua lotta alla sopravvivenza.
La partecipazione ai laboratori è gratuita per i possessori del biglietto d’ingresso al museo.
Ingresso gratuito al sito per ragazzi fino a 12 anni entro le ore 14.

 

Mar
25
Dom
SPRING SCIENCE PARTY a Città della Scienza con Le Nuvole @ Corporea c/o Città della Scienza
SPRING SCIENCE PARTY a Città della Scienza con Le Nuvole @ Corporea c/o Città della Scienza | Napoli | Campania | Italia

Per festeggiare l’arrivo della Primavera appuntamento domenica 25 marzo 2018 un festa per tutta la famiglia con laboratori scientifici sulla scienza delle uova, assaggi di scienza e show ludici in compagnia dei comunicatori scientifici de Le Nuvole 

  • ore 10.30 e 11.30 nella piazza della musica
    LA CHIMICA DEI COLORI
    usando provette, pipette, soluzioni misteriose creeremo liquidi che cambiano colore… e scopriremo che quelle che ci sembrano magie altro non sono che reazioni chimiche!

  • dalle ore 10 alle 14 nella piazza della musica e dalle ore 15 alle 17 in Corporea Lab 1 
    U
    OVA:
    scienza e natura laboratorio sulla fisica delle uova e sulle uova dei diversi animali 
La partecipazione ai laboratori è gratuita per i possessori del biglietto d’ingresso al museo.
Ingresso gratuito al museo per ragazzi fino a 12 anni entro le ore 14.

 

Apr
18
Mer
SCIENZAINVIAGGIO eXperiscuola2018 @ I.C.Bolzano2
Apr 18 giorno intero

Torna, per il 5° anno consecutivo, presso l’Istituto Comprensivo Bolzano 2 la rassegna scientifica EXPERISCUOLA, nata da un’idea di Le Nuvole e direzione I.C. Bolzano II e la collaborazione dell’Intendenza Scolastica per la Provincia di Bolzano, che quest’anno ha per tema Ordine e Caos.

Nel pomeriggio di mercoledì 18 aprile, con apertura al pubblico dalle 15.00 alle 18.00 presso la scuola primaria “Langer” e dalle 16.00 alle 19.00 nella scuola primaria “Don Bosco”, ciascuna classe delle due primarie insieme anche alle studentesse e agli studenti delle classi prime della scuola secondaria “A. Negri” proporrà al pubblico di genitori e curiosi appassionati di scienza il proprio exhibit, frutto del lavoro sinergico svolto da ragazzi ed insegnanti nel corso dell’anno scolastico. Giovedì 19 e venerdì 20 aprile avranno luogo invece delle repliche dei laboratori rivolte alle alunne e agli alunni dell’Istituto Comprensivo.

Con un approccio assolutamente multidisciplinare, spaziando dall’ambito più strettamente scientifico-matematico a quello artistico-espressivo, la mostra indaga ORDINE E CAOS nelle varie accezioni storica, linguistica, scientifica, filosofica, meteorologica, psicologica, musicale e poetica perché la matematica e la cultura scientifica non rappresentano una Conoscenza a parte, ma una parte importante della Conoscenza che cammina insieme alla cultura umanistica.

 

 

I bambini ed i ragazzi imparano a scoprire com’è fatto e come funziona il mondo che li circonda – dichiara la Dirigente I.C. Bolzano II prof.ssa Carmela GrassoLe scoperte diventano testi, elaborati con i linguaggi a loro più congeniali: verbale, iconico, mimico-gestuale, mantenendo inalterati il rigore fondante del metodo scientifico, la specificità del lessico e la reale spiegazione dei fenomeni“.

 

 

Le scoperte, debitamente allestite colorando corridoi, atri, scale ed aule, saranno proposte alla visione della cittadinanza trasformando le sedi degli istituti scolastici in veri e propri science center curati dagli stessi bambini e ragazzi in collaborazione con il personale docente e ausiliario dell’intero Istituto per rendere affascinante la visita a questo luogo di scienza che è nato in città e che da momento di sensibilizzazione alla scienza punta ad essere luogo dove continuare a costruire cittadinanza (anche scientificamente) consapevole.

 

Un’occasione in cui la scuola, tra tecnologie e scienze, tra narrazione e rappresentazione, tra arte e astronomia, si apre alla città – conclude Salvatore Fruguglietti, responsabile progetti scientifici de Le Nuvole di Napoli – all’insegna del ‘se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se sperimento capisco’ per far comprendere con passione e naturalezza che la scienza è complessa ma non complicata e ci sono modi  in cui le meraviglie della scienza possono essere fruite in maniera ludica, chiara e gradevole“.

 

 

 

INFO https://experiscuola.jimdo.com/

 

Giu
6
Mer
Le Nuvole per Scuola Viva all’I.C.3 Rodari Annecchino @ Plesso Rodari IC3 Annecchino Rodari
Giu [email protected]:00–13:00
Con un momento di festa condiviso fra il plesso Rodari e il plesso Svevo, declinato all’insegna della divulgazione, si concludono la mattina del 6 giugno i primi 2 moduli della II annualità di Scuola Viva all’I.C.3 Rodari Annecchino di Pozzuoli: Talk Show e Tutti in redazione condotti da Le Nuvole. 
A partire dalle ore 10 di mercoledì 6 giugno nell’auditorium del plesso Rodari Le Nuvole allestiranno 3 isole tematiche a carattere scientifico dove i ragazzi delle classi 1/2/3 secondaria I grado dei plessi Rodari Annecchino che hanno seguito, nei venerdì pomeriggio di aprile e nei mercoledì pomeriggio di maggio, il modulo TALK SHOW riproporranno ai propri genitori e ai compagni di scuola tre esperimenti: estrazione del DNA, eruzione vulcanica, realizzazione di una pila. Questi tre momenti esperienziali rappresentano il fulcro di una discussione piú ampia che gli studenti hanno affrontato, animati dai comunicatori scientifici de Le Nuvole, su altrettante tematiche di forte impatto sociale oltre che scientifico ovvero: definizione e implicazione dell’uso degli OGM, rischio sismico e possibili strategie di difesa dal pericolo vulcanico, l’energia dal nucleare alle fonti rinnovabili. Approcciando fonti scientifiche attendibili, sperimentando empiricamente come si comporta un vulcano, da cosa è data l’energia di una pila o in cosa consiste il DNA i ragazzi hanno familiarizzato con un approccio più scientificamente consapevole ai problemi sviluppando un piglio critico che forse ha lasciato loro più domande che risposte ma ha fornito, speriamo, un metodo per orientarsi.
 Questa la nostra idea di ‘talk show’ a tematica scientifica – dichiarano Mariangela d’Aquino, Sara Vassallo e Massimo Ruccio conduttori del modulo per Le Nuvole insieme a Laura Pellegrini e Gianluca Vitielloovvero provare a scardinare la naturale reticenza dei ragazzi ad esprimere il proprio punto di vista, grazie anche alla preziosa collaborazione del  coach teatrale Rosanna Gagliotti, su certi temi, a volte per mancanza di informazioni e a volte per inesattezze nelle stesse, allo scopo di attivare un dibattito che ancora non si è esaurito in una soluzione ma ha acceso la loro curiosità“.
Curiosità ma anche senso di responsabilità e spirito di collaborazione sono stati gli elementi fondanti del lavoro di gruppo svolto dagli studenti di quarta e quinta del plesso Svevo protagonisti del modulo TUTTI IN REDAZIONE che, nella mattina del 6 giugno, allestiranno una press area per presentare il secondo numero del giornale scolastico TUTTO IC3.
Una rivista annuale, realizzata in 3 mesi da aprile a giugno 2018, interamente dedicata quest’anno al plesso Svevo e ai suoi “abitanti”. A partire da un focus sull’organizzazione dell’edificio scolastico i ragazzi hanno raccontato i numerosi progetti extracurriculari nei quali sono stati impegnati durante l’anno scolastico che li ha coinvolti sul piano delle competenze ma anche e soprattutto a livello emotivo. Dopo aver appreso le caratteristiche del lavoro giornalistico, dalla individuazione dei temi, alla diversificazione di tipologia di articoli, alla scrittura, all’impaginazione fino alla scelta del corredo grafico, i ragazzi sono apparsi molto orgogliosi del ‘risultato finale’ che sarà distribuito gratuitamente a genitori e docenti.

È stato bello raccogliere l’emozione dei ragazzi nell’apprendere che avrebbero avuto il controllo completo nella gestione della redazione del giornale, compreso il fatto che avrebbero potuto parlare liberamente di episodi, come la neve di febbraio, che renderà indimenticabile l’inverno appena trascorso o le passioni che animano le loro giornate dalla musica alla danza a internet agli animali – concludono Manuela Urciuoli,  Rossana Caiazzo e Sofia de Capoa de Le Nuvole – Lasciati liberi di esprimersi,  hanno dimostrato un grande senso di responsabilita’ soprattutto nell’imparare a dirimere alcune, inevitabili, discussioni animatesi in diverse ‘riunioni di redazione’! “
Un doveroso, oltre che decisamente sincero, ringraziamento va alla Dirigente Scolastica del I.C.3 Rodari Annecchino dr.ssa Stefania Manuela Putzu che ci ha accordato fiducia per il secondo anno consecutivo, alle docenti Camilla Calderone e Enza Morra che hanno condiviso il cammino de Le Nuvole con i ragazzi come tutor e alla DSGA Armida Rocco per la preziosa collaborazione organizzativa. 

 

 

Lug
20
Ven
Giffoni Street Fest 2018 @ Giffoni Valle Piana
Lug 20–Lug 28 giorno intero
Giffoni Street Fest 2018 @ Giffoni Valle Piana | Giffoni Valle Piana | Campania | Italia

Torna anche quest’estate il GIFFONI FILM FESTIVAL e con esso anche il ricco programma di laboratori, spettacoli, musica e divertimento del GIFFONI STREET FEST.

Il Giffoni Experience, negli ultimi anni, si è reinventato e rinnovato trasformandosi in un Festival “diffuso e condiviso”. 
Una formula vincente che ha riscosso successo ed ha avuto un’ottima ricaduta sul territorio. In questa 48esima edizione del festival, dedicato all’ACQUA, ospiti nazionali ed internazionali animeranno le strade e le piazze del bellissimo borgo di Giffoni sviluppato tutt’intorno alla Cittadella del Cinema per accompagnare il pubblico di piccoli e grandi in un’esperienza completa nell’arte con musica, spettacoli, circo urbano, equilibristi, giocolieri e tanto altro ancora in una rassegna dal 20 al 28 luglio con appuntamenti dal mattino fino a notte inoltrata.

Anche Le Nuvole dà il suo contributo all’evento seguendo da vicino le compagnie di artisti, performers e musicisti invitati ad entrare per questa stagione nella grande famiglia del GIFFONI STREET FEST grazie all’occhio attento e alla sensibilità profonda di Lea Mancino.

Un festival dai mille colori, dalle mille forme, dai mille sapori.
Un’esperienza ancora più globale e totalizzante, che non si ‘accontenta’ di parlare “solo” a bambini, ragazzi e giovani ma vuole dialogare con le famiglie, proponendosi come occasione di incontro condiviso e di intrattenimento che dilagherà nelle piazze, nelle strade, nei vicoli e nei parchi di Giffoni. Vi aspettiamo!!!

 

programma, foto e video, contatti su www.giffonifilmfestival.it

E segui su  tutte le novità in tempo reale alla pagina @GiffoniStreetFest

 

 

Ott
1
Lun
Science On Stage_formazione ricercatori @ Città della Scienza

Tre lunedì, a partire dal 1 ottobre al 15 ottobre, per comunicare la scienza in modo innovativo:questo è SCIENCE on STAGE, un mini-corso di formazione alla comunicazione della scienza rivolto a tutti coloro i quali partecipano a Futuro Remoto presentando le ricerche e le attività del proprio Istituto, Centro di Ricerca, Università oppure, semplicemente, come volontari nell’ambito dell’evento.

In particolare saranno esplorati, attraverso momenti frontali e soprattutto attraverso laboratori interattivi a cura della Fondazione Idis – Città della Scienza Le Nuvole econ il coinvolgimento di Istituzioni ed esperti che operano nel mondo della comunicazione scientifica, tre dimensioni della comunicazione contemporanea della scienza e della tecnologia, in tre moduli distinti:

  • Il corpo e lo spazio:
    comunicatori e destinatari sono, in primo luogo, persone fatte di carne e ossa. In questo modulo verranno esplorati gli aspetti prossemici della comunicazione e i segreti per renderla più efficace e coinvolgente.
  • Hands on!:
    molte delle attività previste a Futuro Remoto, nei science centre e in altri contesti ludico-didattici sono fatte riproducendo le pratiche di laboratorio. Questo modulo presenterà diverse attività in varie discipline e le principali “regole” della dimostrazione scientifica interattiva.
  • Farsi un’idea sulla scienza:
    la scienza, oggi, non è più fatta solo di formule ed esperimenti. Sempre più essa è anche dibattito pubblico, negoziazione tra soggetti sociali, presa di posizione. In questo modulo verranno discusse alcune tecniche di comunicazione che invitano i partecipanti a riflettere sul delicato tema del rapporto tra “scienza e società”

Aperto a sessanta partecipanti al giorno, 20 persone per modulo, non ha ambizioni esaustive, ma piuttosto l’obiettivo di rendere consapevoli sui tanti risvolti della comunicazione scientifica oggi, partendo dal presupposto che più questa è interattiva e coinvolgente, maggiori probabilità ha di raggiungere i propri obiettivi presso pubblici anche molto diversi tra loro.

Per ulteriori informazioni vai su www.cittadelascienza.it/scienceonstage

 

#Scienza a 360°.
I comunicatori scientifici de Le Nuvole immaginano, progettano, creano, realizzano
laboratori, mostre, spettacoli, scienceshow, storytelling, dimostrazioni
per approfondire le competenze  sulla matematica, sull’arte, sui viventi e sulla materia…
… PER VEDERE FACILI LE COSE DIFFICILI

 

vai a lenuvolescienza_2018_19

 

Ott
14
Dom
Speciale Paestum per Giornata delle Famiglie al Museo @ Museo Paestum

Edizione straordinaria del PAESTUM FAMILY LAB domenica 14 ottobre ore 16.00 in occasione della GIORNATA delle FAMIGLIE al MUSEO [email protected] 2018!!!

In particolare per i piccoli dai 4 anni, viene proposto questo laboratorio artistico e di manipolazione al Museo Archeologico di Paestum che andrà ad integrare il percorso di visita guidata alla sito realizzato sempre per accompagnare i più piccoli alla migliore fruizione delle sale fino alla tomba del tuffatore. Il laboratorio interattivo è gratuito per l’occasione (oltre ingresso al sito se previsto) e avrà la durata di un’ora. Evento per numero limitato di partecipanti, prenotazione consigliata a Le Nuvole (feriali) e alla biglietteria del museo 0828 811023 o [email protected] (festivi)

“Sin dalla sua scoperta, nel 1968, la tomba del Tuffatore sta al centro di un dibattito scientifico molto controverso e acceso. L’interpretazione dell’immagine del giovane che si tuffa nell’acqua rimane un rompicapo che fa discutere anche gli esperti del settore: è semplicemente una visione edonistica della vita e della morte? O qualcosa di più, forse un messaggio misterico, ispirato a culti iniziatici legati ad Orfeo e Dioniso? E le difficoltà nella lettura dell’immagine del Tuffatore si spiegano forse con il fatto che essa era “invisibile”, in quanto collocata all’interno di una tomba buia, chiusa per l’eternità? Insomma, possiamo pretendere di leggere e comprendere un’immagine che non era fatta per essere guardata?
La mostra a Paestum non pretende di risolvere tutte queste questioni. Per questo, non è una mostra tradizionale che vuole dare risposte, ma piuttosto una “anti-mostra” che vuole porre delle domande, mettendo i visitatori nella condizione di partecipare al dibattito e di coglierne i motivi”

Gabriel Zuchtriegel, direttore del Parco e Museo Archeologico di Paestum

 

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età
tutto l’anno

a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia, Padula
luoghi di interesse archeologico, filosofico ed architettonico

 

vai a lenuvoleartearcheologia_2018_19

 


Nov
4
Dom
Domenicalmuseo tra archeologia e gioco @ Circuito Archeologico dell'antica Capua
Nov [email protected]:00–19:30
Domenicalmuseo tra archeologia e gioco @ Circuito Archeologico dell'antica Capua | Santa Maria Capua Vetere | Campania | Italia

Una Domenicalmuseo all’insegna della storia, dell’archeologia e del gioco è in programma il prossimo 4 novembre 2018 a Santa Maria Capua Vetere dove il pubblico di visitatori – ingresso gratuito al sito – potranno visitare dalle ore 11 l’Anfiteatro Campano, con i suggestivi sotterranei, e il Mitreo – al costo di €5 a persona (dai 12 anni) su prenotazione – con un percorso guidato a cura degli archeologi de Le Nuvole, concessionarie nell’ambito del Consorzio Arte’m net dei servizi per la didattica all’interno del circuito archeologico.

Sarà possibile inoltre proseguire, autonomamente, la visita nelle sale del Museo Archeologico dell’Antica Capua che ospita la mostra ANNIBALE A CAPUA, prorogata fino al 20 novembre 2018. Il progetto espositivo evidenzia il percorso di Annibale dai suoi inizi fino a Capo Lacinia, quando Scipione decide di spostare la guerra a Cartagine, con la famosa battaglia di Zama che segna la sconfitta di Annibale attraverso l’allestimento di oltre cento opere, pannelli esplicativi, suggestivi video ed elementi di multimedialità che rendono tutto estremamente empatico per il visitatore.

Proprio l’elefante da guerra, simbolo dell’impresa di Annibale Barca, noto al pubblico con il nome di Surus è divenuto la mascotte di ARTETECA LUDOTECHE MUSEALI uno spazio permanente di apprendimento e di gioco realizzato all’interno del Museo dell’Antica Capua per l’omonimo progetto selezionato da CON I BAMBINI Impresa Sociale nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. La ludoteca, aperta tutto l’anno con laboratori di manipolazione, disegno, teatro e motricità, ospita tutti i giorni bambini di età compresa fra i 3 e i 6 anni, che vivono in condizioni di povertà educativa e residenti a Santa Maria Capua Vetere.

In occasione di questa prima domenica del mese di novembre le porte della ludoteca, dalle ore 10 alle ore 13 resteranno aperte – con ingresso gratuito – anche per tutto il pubblico di bambini e ragazzi in vista al museo archeologico per lavorare insieme sulle emozioni. Lo spavento provato dai bambini che hanno osservato l’antefissa a testa di gorgone esposta nelle sale museali lascia il posto alla Vittoria, personificata dalla statua della Nike di Capua: è la felicità di raggiungere con gioia i propri obiettivi, piccoli o grandi che siano. I bambini potranno osservare da vicino e toccare la splendida statua che ornava l’Anfiteatro campano, altissima ma senza volto. E, per questo, toccherà a loro rappresentarlo. Quali sembianze potrà avere? Lo si potrà scoprire solo osservando i lavori dei ragazzi una volta conclusi.

“Il circuito archeologico dell’Antica Capua rivolge da anni insieme alla Cooperativa Le Nuvole la sua attenzione a programmi e progetti dedicati alle nuove generazioni- dichiara Ida Gennarelli, direttrice Museo Archeologico dell’Antica Capua- comprendendo il significato educativo di accostarsi in maniera ludica e sin dai primi anni di vita alle bellezze del nostro patrimonio, suscitando la curiosità dei più piccoli che, attraverso la narrazione degli oggetti esposti nei musei, entrano in contatto la Storia. Le attività realizzate nell’ambito ed in collaborazione con gli operatori della Cooperativa Città Irene che sono attivi nella ludoteca offrono l’occasione a tanti bambini e ragazzi, che diversamente non si sarebbero accostati a questo mondo, di entrare in contatto con l’arte e di vivere il museo come un luogo aperto dove divertirsi e, allo stesso tempo, riflettere e ritrovare noi stessi”.

DOMENICALMUSEO 4 novembre 2018 il programma:

>ore 10/13 attività laboratoriale a cura diARTETECA ludoteca museale (dai 3 anni)c/o Museo in via Roberto d’Angiò 45_gratuito a ingresso libero;

>ore 11 visita guidata ad Anfiteatro Campano e Mitreo (dai 12 anni)_€5 cad._su prenotazionea Le Nuvole 0812395653 (feriali 9/17) [email protected] biglietteria Anfiteatro 08231831093 (orari apertura);

>ore 9/19.30 ingresso gratuito al Circuito Archeologico dell’Antica Capua (accesso dalla biglietteria dell’Anfiteatro Campano c/o Piazza I Ottobre).

INFO:

[email protected] e alla pagina fb @teatrolenuvole

[email protected] e alla pagina fb @anticacapuacircuitoarcheologico e twitter @museosmcv

Nov
21
Mer
COm_unica incontri con i docenti @ Città della Scienza
COm_unica – Modalità innovative per comunicare la scienza ID 18672 
COm_unica è un progetto di formazione ed aggiornamento per i docenti di ogni ordine e grado per indagare insieme il mondo delle due culture attraverso la trasversalità delle competenze (scientifica ed umanistica) e con diverse modalità di racconto (dal gioco allo storytelling, dal laboratorio allo spazio all’interno di una nuvola, dalla modellazione alle news provocatorie) per rendere la scienza più prontamente accessibile e comprensibile.
6 incontri di mercoledì (21 e 28 novembre – 5, 12 e 19 dicembre – 9 gennaio) dalle 15:30 alle 18:30
a Città della Scienza
con partecipazione a pagamento € 50* (incluso abbonamento per la rassegna Assoli di Scienza)
e attestato di partecipazione per docenti in ruolo iscritti sul portale S.O.F.I.A – MIUR al corso con codice ID 18672**
Programma dei 6 incontri del corso di formazione:
  1. Il gioco – Spazio Vitale
  2. Modellare la scienza – Simbiosi
  3. La scienza partecipata e deliberata – Play decide
  4. Raccontare nello spazio – Nuvola
  5. Unica materia – I catalogatori concettuali
  6. Storytelling
I 4 spettacoli della rassegna Assoli di Scienza con approfondimento e dibattito finale in scena alla Sala Assoli (Vico Lungo Teatro Nuovo 110, Napoli)
Genetica e medicina
27 novembre 2018 – ore 20:30 – 28 novembre 2018 – ore 9:30 e ore 11:30
LOTTERIA NUCLEARE
Biomateriali e Cyborg
22 gennaio 2019 – ore 20:30 – 23 gennaio 2019 – ore 9:30 e ore 11:30
NANOMETAMORFOSI
Scienza e società
19 febbraio 2019 – ore 20:30 – 20 febbraio 2019 – ore 9:30 e ore 11:30
RELATIVITA’. LA RIVOLUZIONE
Scienza deliberata
2 aprile 2019 – ore 20:30 – 3 aprile 2019 – ore 9:30 e ore 11:30
TOLEMAICI E COPERNICANI
*il pagamento potrà essere effettuato in contanti il primo giorno di attività, con bonifico bancario o con carta docente.
**l’iscrizione sul portale S.O.F.I.A./MIUR consente il rilascio dell’attestato ministeriale. Ai docenti non in ruolo che vorranno partecipare al corso sarà comunque rilasciato un attestato di frequenza da parte de Le Nuvole quale Ente Accreditato Miur per la Formazione.

vai a COm_unica – scheda – ID 18672

 vai a lenuvolescienza_2018_19

 

Dic
19
Mer
‘a cantata de’ ‘e pasture @ Teatro Karol TK
'a cantata de' 'e pasture @ Teatro Karol TK | Castellammare di Stabia | Campania | Italia

15 giovanissimi attori – selezionati attraverso una manifestazione di interesse – hanno partecipato al laboratorio di lettura e messa in scena del poemetto ’A Cantata d’’e Pasture di Raffaele Viviani, realizzato presso il Teatro Karol di Castellammare di Stabia nel mese di dicembre 2018, sotto la direzione di Rosario Sparno e la collaborazione di Luca Iervolino.

Rossella Amato, Adele Amato De Serpis, Stefania Boccia, Antonio Clemente, Carlo Cuomo, Roberta D’angelo, Germana Di Marino, Jessica Anna Festa, Sara Guardascione, Matteo Lanzara, Fortuna Liguori, Roberto Pappalardo, Maria Claudia Pesapane e Caterina Salerno in una produzione Le Nuvole/Casa del Contemporaneo, nell’ambito di CANTIERI VIVIANI – FESTIVAL VIVIANI un progetto di Regione Campania dei Festival, a cura di Giulio Baffi.

“La tradizione teatrale a Napoli trova ne La Cantata dei pastoridi Andrea Perrucci del 1698 una delle testimonianze più forti e partecipate dai napoletani. A canta d’ ‘e pasturedi Raffaele Viviani, straordinario poemetto del 1931, a questa tradizione vuole rendere omaggio. Una vera e propria orchestra per voci: versi dal ritmo serrato, suggestioni potenti, esplosioni linguistiche che fanno rivivere quella che era “La Cantata” come festa del popolo dove attori improvvisati e spettatori interagivano dando vita ad uno spettacolo nello spettacolo.

“So spettacole ‘e Natale
è na vecchia tradizione
comm’ ‘a tombola, ‘o bengale,
‘o Presepio, ‘o capitone”

Un poemetto che con una rapida pennellata dipinge un’epoca che non c’è più: “Chille ‘e mo nun fanno niente pecchè ‘a vonno stilizzà”

Con questo studio abbiamo tentato di far rivivere quei suoni e quell’atmosfera proprio attraverso la stilizzazione del poemetto.
Uno studio su Viviani poeta che ci ha permesso di conoscere, indagare, studiare, masticare, orchestrare e rivivificare una lingua che incanta e che attira, patrimonio di tradizione e visioni future”.
Rosario Sparno

La performance finale aperta al pubblico sul lavoro svolto si terrà sempre al Teatro Karol d Castellammare di Stabia (NA) mercoledì 19 dicembre 2018 ore 19.00.

**INGRESSO GRATUITO FINO AD ESAURIMENTO POSTI** su prenotazione a [email protected]

La performance sarà replicata presso il Centro Penitenziario Napoli-Secondigliano “Pasquale Mandato” alla presenza di un gruppo di detenuti che prendono parte al laboratorio di teatro coordinato e diretto dal regista Luca Di Tommaso.

Cantieri Viviani  è un progetto realizzato dalla Regione Campania e dalla Fondazione Campania dei Festival coordinato da Giulio Baffi con la consulenza di Antonia Lezza e di Pasquale Scialò. Produzione esecutiva Le Nuvole Soc. Coop. e Vesuvioteatro.org.

info e aggiornamenti [email protected] 081 18199179

Gen
10
Gio
Paestum Family Lab Poseidon @ Parco e Museo Archeologico di Paestum
Gen 10 2019–Mag 3 2020 giorno intero

AVVISO SOSPENSIONE ATTIVITA’

In osservanza del DPCM del 4 marzo 2020 (in allegato) che all’articolo 1 decreta le Misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19, i laboratori FAMILY LAB sono sospesi fino al 15 marzo 2020. Il museo e l’area archeologica sono regolarmente aperti dalle ore 8.30 alle ore 19:30 (ultimo biglietto ore 18:50). L’affluenza nel museo verrà regolata al fine di evitare una eccessiva compresenza di visitatori nelle sale per consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

Vi aspettiamo a PAESTUM con i POSEIDONIA FAMILY LAB itinerari all’interno del museo alla scoperta dell’antica città d’acqua POSEIDONIA nelle date:

  • ogni prima e terza domenica del mese alle ore 11.30 e 16.30;
  • ogni secondo e quarto sabato del mese alle ore 16.30;
  • ogni giovedì del mese alle ore 11.30 e 16.30.

 

ATTIVITA’ DIDATTICHE RIVOLTE ALLE SCUOLE E ALLE FAMIGLIE IN VISITA ALLA MOSTRA “POSEIDONIA CITTA’ D’ACQUA: ARCHEOLOGIA E CAMBIAMENTI CLIMATICI”

Dal 4 ottobre al 3 maggio 2020, l’offerta didattica del Parco Archeologico di Paestum si arricchisce con attività dedicate alla mostra “Poseidone città d’acqua: archeologia e cambiamenti climatici”. L’esposizione, volta a rievocare il passato e a riflettere sul futuro, mira a informare il grande pubblico sugli eetti che i cambiamenti ambientali e climatici hanno da sempre avuto sull’intera umanità. Attraverso aneddoti e curiosità evocati dagli stessi reperti esposti in mostra, si cercherà di illustrare e, allo stesso tempo, sensibilizzare i partecipanti verso temi di diverso spessore: dal racconto storico e mitologico agli stringenti argomenti di attualità connessi ai cambiamenti climatici. A tal fine, sono stati pensati due differenti percorsi didattici.

“ACQUA IN BOCCA, POSEIDONE!”

Siete davvero sicuri di conoscere tutto, ma proprio tutto, su Poseidone? Non siatene troppo convinti… Non possiamo dirvi molto di più, ma sappiate che avere a che fare con lui non era certo facile come bere un bicchiere d’acqua!

Parte teorica > Visita ludico-didattica alla mostra, con particolare attenzione ai reperti direttamente connessi alla figura del dio Poseidone poiché utili a ricostruirne il carattere e le vicissitudini.

Parte pratica > Dopo aver incamerato un numero adeguato di informazioni, i partecipanti avranno la possibilità di realizzare, a seconda delle loro inclinazioni e suggestioni, degli elaborati grafici o dei manufatti che poi potranno portare via come ricordo della giornata aventi come soggetto il dio del mare ed il suo seguito di bizzarre creature.*

“CICLI E (RI)CICLI STORICI”

Campioni del riciclo, unitevi… Poseidonia-Paestum ha bisogno di voi! È necessario rispondere a più domande possibili per diventare sul serio un bravo ecologista.

Parte teorica > Visita ludico-didattica alla mostra

Parte pratica > Ai partecipanti, singoli o divisi in squadre, sarà richiesto di rispondere a una serie di domande sugli oggetti esposti in mostra, oltre che su alcuni accorgimenti in materia di riciclo delle diverse tipologie di rifiuti. Per cercare di fornire la risposta corretta, sarà necessario scoprire gli indizi presenti sui pannelli e sulle didascalie che accompagnano gli oggetti ed adarsi alle conoscenze in possesso dei singoli partecipanti in materia di corretta dierenziazione dei rifiuti. Alla fine, per premiare l’impegno profuso nel processo di apprendimento induttivo, il grado di conoscenze precedentemente incamerate e soprattutto lo spirito di collaborazione di ciascun concorrente con i compagni.

Durata: 60 minuti circa

Taria gruppi scolastici: € 60,00 (quota da ripartire per un massimo di 30 unità per gruppo)

Taria bambini e ragazzi in visita con le proprie famiglie: € 3,00 a persona (i bambini pagano solo l’attività, mentre per gli adulti il costo del laboratorio si aggiunge al biglietto d’ingresso)

Per info e prenotazioni: Tel: 0828 811023 (feriali 08:30-13:30) Museo Archeologico Nazionale di Paestum – 081 2395653 (feriali 09:00-17:00) Le Nuvole, Casa del contemporaneo

e-mail: [email protected]/[email protected]

* Per ultimare le loro creazioni, i partecipanti possono dotarsi preventivamente di tappi di plastica e/o fondi di bottiglia da applicare sul proprio elaborato.

 

Per tutte le informazioni scarica la brochure poseidonia didattica

 

Parco e Museo Archeologico Nazionale di Paestum

Le architetture millenarie dei templi, insieme alle tracce del tessuto urbano greco-romano, offrono la lettura di oltre un millennio di storia che racchiude le origini della nostra civiltà. Il Museo conserva testimonianze archeologiche del territorio, dai primi insediamenti preistorici fino all’epoca romana.

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età tutto l’anno
a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia
tre luoghi di interesse archeologico, filosofico ed architettonico

 

 vai a Arte Archeologia Le Nuvole 2019_20

 


Gen
25
Ven
Pratica Maestra incontri con i docenti @ Teatro dei Piccoli
Pratica Maestra incontri con i docenti @ Teatro dei Piccoli | Roma | Lazio | Italia

PRATICA MAESTRA_Incontri di formazione sulla pedagogia della situazione, per abbattere le differenze è un progetto di le Nuvole/Casa del Contemporaneo in collaborazione con AGITA

Riconosciuto come formazione per il personale della scuola di ruolo in forza dell’accreditamento al Ministero di Le Nuvole come ente di formazione previa iscrizione – entro il 24 gennaio 2019 – su portale SOFIA/MIUR ricercando il corso per titolo o per codice identificativo n°18664. È previsto il rilascio dell’attestato di partecipazione MIUR a chi frequenterà almeno il 75% delle ore totali previste

Il percorso formativo è aperto anche a docenti non di ruolo, formatori, educatori, genitori per il quali si prevede il rilascio dell’attestato di partecipazione Le Nuvole. Iscrizione a [email protected]

Quattro incontri aperti a chi voglia sperimentare e documentarsi su alcuni modelli di pratiche educative del contemporaneo. Un “laboratorio”, un luogo dell’azione e della comunicazione, un luogo della pratica del pratico, dove poter mettere in gioco molteplici dinamiche che riguardano la singolarità dell’individuo e le sue modalità di relazione con un gruppo, in un processo multiforme e complesso.
Vai al progetto PRATICA MAESTRA 2019

INFO:
>corso di aggiornamento per docenti di scuole di ogni ordine e grado
>16 ore (4 incontri da 4 ore)
>sede del corso: Teatro dei Piccoli, via Usodimare o via Terracina, Napoli
>orari: ore 17 – 21
>date: venerdì 25/01, venerdì 22/02, lunedì 1/04, lunedì 15/04
>quota di partecipazione: € 20

prenotazioni:
sulla piattaforma SOFIA del MIUR, cercando l’ID 18664
Successivamente inviare a [email protected] tutti i dati per il contatto telefonico e postale. Alla mail dovrà essere allegato la ricevuta del bonifico o il codice di detrazione dalla Carta docente.
I recapiti sono indispensabili per tutte le informazioni logistiche necessarie.

La prenotazione sarà considerata effettiva al versamento della quota di partecipazione
• detratta dalla Carta del Docente
• oppure versata con bonifico bancario intestato a
Le Nuvole Soc. Coop. Via Tasso, 480 – Napoli 80127 – IBAN: IT68U0623003546000063382145
(specificare nella causale PRATICA MAESTRA)

Informazioni
Le Nuvole/Casa del Contemporaneo
[email protected]
tel. 081 2395653 – 081 2397299 – feriali 9.00/17.00
www.lenuvole.it

Mar
20
Mer
Teatro fra Generazioni – incontri con i docenti @ Teatro dei Piccoli
Teatro fra Generazioni - incontri con i docenti @ Teatro dei Piccoli | Roma | Lazio | Italia

TEATRO FRA GENERAZIONI è un corso di aggiornamento per docenti di ogni ordine e grado inserito nella 9a edizione dell’omonimo festival organizzato da Giallomare Minimal Teatro a Castelfiorentino.

Riconosciuto come formazione per il personale della scuola di ruolo in forza dell’accreditamento al Ministero di Le Nuvole come ente di formazione previa iscrizione – entro il 6 MARZO 2019 – su portale SOFIA/MIUR ricercando il corso per titolo o per codice identificativo n°18667. È previsto il rilascio dell’attestato di partecipazione MIUR a chi frequenterà almeno il 75% delle ore totali previste

Il percorso formativo è aperto anche a docenti non di ruolo, formatori, educatori, genitori per il quali si prevede il rilascio dell’attestato di partecipazione Le Nuvole. Iscrizione a [email protected]

Teatro fra le generazioni è un cantiere multidisciplinare dove la scuola incontra il teatro per le nuove generazioni con tutti i linguaggi scenici: teatro, danza, performance multimediale, teatro di figura. I docenti, insieme ad operatori teatrali e artisti, si interrogano sull’arte indirizzata alle nuove generazioni, affinché il rapporto tra teatro e scuola possa essere valorizzato e ravvivato attraverso un confronto necessario.

INFO:
>corso di aggiornamento per docenti di scuole di ogni ordine e grado

>sede del corso: Teatro del Popolo, Piazza Gramsci, Castelfiorentino – Minimal Teatro, via P. Veronese, Empoli

>date/orari: da mercoledì 20 marzo 2019 h. 14.00 a venerdì 22 marzo 2019 h. 23.00

>costo: € 150 comprensivo di: incontri condotti dagli esperti | visione degli spettacoli (circa 15) | alloggio, in B&B, in camera doppia per 3 notti

>chiusura prenotazioni: il 6/03/2019 o ad esaurimento posti disponibili

prenotazioni:
sulla piattaforma SOFIA del MIUR, cercando l’ID 18667
Successivamente inviare a [email protected] tutti i dati per il contatto telefonico e postale. Alla mail dovrà essere allegato la ricevuta del bonifico o il codice di detrazione dalla Carta docente.
I recapiti sono indispensabili per tutte le informazioni logistiche necessarie.

La prenotazione sarà considerata effettiva al versamento della quota di partecipazione
• detratta dalla Carta del Docente
• oppure versata con bonifico bancario intestato a
Le Nuvole Soc. Coop. Via Tasso, 480 – Napoli 80127 – IBAN: IT68U0623003546000063382145
(specificare nella causale PRATICA MAESTRA)

Informazioni
Le Nuvole/Casa del Contemporaneo
[email protected]
tel. 081 2395653 – 081 2397299 – feriali 9.00/17.00
www.lenuvole.it

vai al progetto completo 1_TEATRO FRA GENERAZIONI_2019

Mag
10
Ven
Insettigator a FOSFORO SCIENZA @ Senigallia
Mag 10–Mag 13 giorno intero

FOSFORO SCIENZA_Senigallia

venerdì 10 e sabato 11 maggio ore 16.30 e 18.00
domenica 12 maggio ore 15.30 / 16.45 / 18.00

Quest’anno a Fosforo cresciamo piccoli entomologi!
Gianluca Vitello de Le Nuvole Scienza guiderà giovanissimi scienziati (dai 7 anni) nell’identificazione di varie specie di artropodi, utilizzando chiavi dicotomiche che prendono in considerazione diversi elementi anatomici.

Le Nuvole Scienza, dal 1996, si interessa di metodologie per la formazione dei comunicatori scientifici e dell’interazione teatro-scienza nel rapporto scienza-società.

 

INFO: ingresso gratuito – contributo consigliato per il laboratorio interattivo è di 3 euro a persona. Informazioni e prenotazioni posti presso l’info point di piazza del Duca-
www.fosforoscienza.it

 

Mag
16
Gio
Esplorazioni al Maggio – incontri con i docenti @ Teatro Kismet e Teatro Abeliano
Esplorazioni al Maggio - incontri con i docenti @ Teatro Kismet e Teatro Abeliano | Bari | Puglia | Italia

Riconosciuto come formazione per il personale della scuola di ruolo in forza dell’accreditamento al Ministero di Le Nuvole come ente di formazione previa iscrizione – entro il 26 APRILE 2019 – su portale SOFIA/MIUR ricercando il corso per titolo o per codice identificativo n°18668. È previsto il rilascio dell’attestato di partecipazione MIUR a chi frequenterà almeno il 75% delle ore totali previste

Il percorso formativo è realizzato da Teatri di Bari in collaborazione con Casa dello Spettatore.

Per stimolare il dialogo e sviluppare una sinergia tra scuola e teatro, Maggio all’infanzia diventerà, per il quinto anno, terreno di “esplorazioni”. Saranno i docenti i destinatari di questa ricerca in un viaggio di esplorazione per valorizzare la stretta relazione che c’è tra il teatro e la scuola.

INFO:
>corso di aggiornamento per docenti di scuole di ogni ordine e grado

>sede del corso: BARI, Teatro Abeliano e Teatro Kismet

>date/orari: da giovedì 16 maggio 2019 h. 18.00 a domenica 19 maggio 2019 h. 14.00

>costo: € 150 comprensivo di: incontri condotti dagli esperti | visione degli spettacoli (circa 15) | alloggio, in B&B, in camera doppia per 3 notti, bus navetta per gli spostamenti in loco

>chiusura prenotazioni: il 26/04/2019 o ad esaurimento posti disponibili

prenotazioni:
sulla piattaforma SOFIA del MIUR, cercando l’ID 18668
Successivamente inviare a [email protected] tutti i dati per il contatto telefonico e postale. Alla mail dovrà essere allegato la ricevuta del bonifico o il codice di detrazione dalla Carta docente.
I recapiti sono indispensabili per tutte le informazioni logistiche necessarie.

La prenotazione sarà considerata effettiva al versamento della quota di partecipazione
• detratta dalla Carta del Docente
• oppure versata con bonifico bancario intestato a
Le Nuvole Soc. Coop. Via Tasso, 480 – Napoli 80127 – IBAN: IT68U0623003546000063382145
(specificare nella causale ESPLORAZIONI MAGGIO)

Informazioni
Le Nuvole/Casa del Contemporaneo
[email protected]
tel. 081 2395653 – 081 2397299 – feriali 9.00/17.00
www.lenuvole.it

vai al progetto completo ESPLORAZIONI_al maggio_2019

Mag
24
Ven
Biodiversità…uno science show la racconta a Padova @ Abano Terme
Biodiversità...uno science show la racconta a Padova @ Abano Terme | Abano Terme | Veneto | Italia

Che cos’è la biodiversità?
Come e perché tutelarla?
Quali sono le capacità di recupero e di sostenibilità degli ecosistemi?

In questi anni c’è bisogno di conoscenza della scienza per fare scelte di vita, e non solo, informate. Chi si occupa di comunicazione della scienza dovrebbe sentire l’obbligo di disseminare sete di conoscenza e non per insegnare ma per suscitare discussioni di scienza. Basterà la “Convenzione sulla diversità biologica” in quanto trattato internazionale adottato nel 1992 al fine di tutelare la diversità biologica (o biodiversità) l’utilizzazione durevole dei suoi elementi e la ripartizione giusta dei vantaggi derivanti dallo sfruttamento delle risorse genetiche per far si che uomini diano ad altri uomini gli strumenti per la tutela della biodiversità?

“Le piante si mimetizzano, si muovono, comunicano fra di loro. Ma come fanno a fare tutto questo?”
Uno spettacolo alla scoperta della complessità e fragilità del mondo vegetale.
Attraverso racconti ed esperimenti capiremo insieme perché tutelare la biodiversità significa tutelare il nostro futuro.

Massimo Ruccio

Lo science show, ideato e condotto da Massimo Ruccio (consulenza scientifica Mariangela D’AquinoGianluca Pacca, Laura Pellegrini) è il frutto della ricerca di una nuova metodologia di comunicazione e divulgazione della cultura scientifica. Facendo riferimento ai molteplici quesiti derivanti dal definire cosa sia biodiversità si è scelto di raccontare il fare ed il vedere piuttosto che il dire (Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco). Sono andati in tal modo a definirsi il testo e le dimostrazioni esperenziali che, tra l’altro, intendono richiamare l’idea della progressione veloce della ricerca e del progresso itecnologico ma anche del consumismo edonistico e dell’incremento negativo dell’impronta ecologica dell’uomo sul sistema terra.

L’appuntamento, realizzato con Gruppo Pleiadi, si inserisce nella programmazione di eventi di comunicazione e divulgazione della scienza a cura di Orto Botanico di Padova ad Abano Terme.

Mag
26
Dom
Nuvola… IN VIAGGIO @ Città della Scienza
Mag [email protected]:00–15:00
Nuvola... IN VIAGGIO @ Città della Scienza | Napoli | Campania | Italia

Spettacolo installazione con laboratorio sulle grandi migrazioni nel mondo animale_dai 4 agli 8 anni

domenica 26 maggio 2019 ore 12 e ore 15_su prenotazione (max 18 bambini) all’ingresso_www.cittadellascienza.it

In una nuvola bianca, Gaia porta con sè un seme, Elio, che ha perso la sua terra.
I bambini, con l’aiuto del vento, inizieranno un viaggio e si tufferanno nel mare e danzeranno con i cavallucci marini… fino a scoprire, che questo piccolo seme può essere lanciato nell’aria e, con il vento e l’acqua, crescere dappertutto, per fare nascere la vita! Un divertente viaggio geografico, seguendo animali e specie vegetali che hanno trasformato le ‘barriere’ in punti di contatto tra spazi vitali. Piante, animali, essere umani, sono liberi di migrare in libertà,  come sono liberi i nostri pensieri, le idee e i sogni.

con Sandra Mouaikel – ideazione e allestimento Sandra Mouaikel e Mariangela D’Aquino – laboratorio Mariangela D’Aquino
liberamente ispirato a “Libertà di migrare” di Telmo Pievani e Valerio Calzolaio
collaborazione scientifica Gianluca Vitello e Laura Pellegrini –
spazio scenico Monica Forster

 

Giu
5
Mer
Festa per Scuola Viva all’I.C.3 Rodari Annecchino @ Plesso Rodari IC3 Annecchino Rodari
Giu [email protected]:00–17:00
Festa per Scuola Viva all'I.C.3 Rodari Annecchino @ Plesso Rodari IC3 Annecchino Rodari | Monterusciello | Campania | Italia
Grande momento di festa per ragazzi e famiglie all’I.C.3 Rodari Annecchino di Pozzuoli 
a conclusione dei primi moduli progettuali di Scuola Viva_III annualità condotti da Le Nuvole: Tutti in redazione, eXperiscuola, Una Nuvola, cinque sensi, tante storie e Teatro per giocare.

A partire dalle ore 15 di mercoledì 5 giugno 2019 nell’auditorium del plesso Rodari Le Nuvole insieme ai ragazzi che hanno preso parte ai moduli formativi condivideranno con il pubblico di genitori un momento di ‘lezione aperta con i ragazzi’ secondo quanto sperimentato durante gli ultimi tre mesi nei 10 incontri previsti da ciascuno dei moduli progettuali.

Si comincia dai più piccoli, dai 4 anni, con Una Nuvola, cinque sensi, tante storie, condotto da Sandra Mouaikel e Mariangela D’Aquino, un percorso teatrale e di espressività corporea volto a coinvolgere la dimensione relazionale, corporea, cognitivo-emotiva, storico – culturale dei bambini.
Un percorso di crescita soprattutto personale il nostro – riferisce in una nota Sandra Mouaikelche potenzia la creatività, abbassa le barriere emotive sino ad esprimere in libertà i propri pensieri, emozioni e sensazioni utilizzando il teatro anche come canale di indagine del mondo intorno a noi dal punto di vista storico e ambientalistico-naturale”.

Nel corso degli incontri di TEATRO PER GIOCARE è stato realizzato un lavoro sull’attenzione, sul governo del gesto, sul ritmo e sul movimento con l’idea di  promuovere un potenziamento dei canali espressivi e comunicativi degli studenti partecipanti.

Quest’anno abbiamo riservato una particolare attenzione sulla grammatica della fantasia – ci riportano Rosanna Gagliotti e Francesco Di Gennaro con Gianluca Vitiellofinalizzata a potenziare la capacità di raccontare senza parole ma col gesto, col mimo, le smorfie, gli oggetti”.

Curiosità ma anche senso di responsabilità e spirito di collaborazione sono stati gli elementi fondanti del lavoro di gruppo svolto dagli studenti di quinta  del plesso Svevo protagonisti del modulo TUTTI IN REDAZIONE che, nel pomeriggio del 5 giugno, allestiranno una press area per presentare il terzo numero del giornale scolastico TUTTO IC3, quest’anno anche consultabile on line.
Una rivista annuale, realizzata in 3 mesi da aprile a giugno 2019, interamente dedicata quest’anno al quartiere di Monteruscello e ai social.
È stato bello raccogliere l’emozione dei ragazzi nell’apprendere che avrebbero potuto aggiungere contenuti extra al loro giornale cartaceo con foto e video consultabili on line dal momento che questi sono anche gli strumenti con i quali i ragazzi riescono ad esprimersi meglio anche fra i coetanei  – concludono Manuela Urciuoli, Sofia de Capoa e Sara Vassallo Lasciati liberi di esprimersi,  hanno dimostrato un grande senso di responsabilita’ soprattutto nell’imparare a dirimere alcune, inevitabili, discussioni animatesi in diverse ‘riunioni di redazione’!”

Concludiamo con eXperiscuola, rivolto agli studenti del ciclo delle secondarie di I grado, che tiene conto dell’importanza della scuola come luogo in cui ci si confronta e si approfondiscono tematiche di attualità.

“La riscoperta della parola come strumento di confronto si accompagna all’idea che fare è meglio che vedere. Per questo i ragazzi hanno partecipato personalmente a molteplici momenti esperienziali – di cui sarà data ampia dimostrazione pratica nel pomeriggio del 5 giugno–  che rappresentano il fulcro di una discussione piú ampia che gli studenti hanno affrontato, familiarizzando con un approccio più scientificamente consapevole ai problemi sviluppando un piglio critico che forse ha lasciato loro più domande che risposte ma ha fornito, speriamo, un metodo per orientarsi”. Così commentano i conduttori scientifici Mariangela D’Aquino, Filomena De Cicco, Gianluca Pacca, Laura Pellegrini, Massimo Ruccio, Gianluca Vitiello.

Ringraziamo il gruppo Tecnogea e Briks4KIDS compagni di questa avventura e soprattutto la Dirigente Scolastica del I.C.3 Rodari Annecchino dr.ssa Stefania Manuela Putzu che ci ha accordato fiducia per il terzo anno consecutivo nonchè la DSGA Armida Rocco per la preziosa collaborazione organizzativa.
E, naturalmente, le docenti che ci hanno supportato nel lavoro di conoscenza dei bambini e ragazzi partecipanti aiutandoci ad incontrare il loro mondo che loro condividono quotidianamente.

 

 

Gen
19
Dom
Surus e Cornacchia letture animate e laboratori @ La Feltrinelli
Surus e Cornacchia letture animate e laboratori @ La Feltrinelli | Napoli | Campania | Italia

Lettura animata e laboratori ludici a cura de Le Nuvole ispirati al libro SURUS L’ELEFANTE BAMBINO. CORNACCHIA IL CANE GIOCOLIERE (Iemme Edizioni) di Ivan Esposito, illustrato da Valentina De Luca, realizzato nell’ambito di Arteteca Ludoteche museali, con il sostegno di Con i Bambini/Fondo di contrasto della povertà educativa minorile.

DOMENICA 19 GENNAIO 2020 ore 11.30 – Feltrinelli in Piazza dei Martiri (Napoli)_Ingresso libero fino ad esaurimento posti_per tutti, dai 4 anni.

Il libro “Surus l’elefante bambino. Cornacchia il cane giocoliere” – i cui brani saranno letti ed interpretati dall’attore Fabio Cocifoglia– nasce per far conoscere la storia di ARTETECA, due ludoteche museali, una nata nel Pio Monte della Misericordia Napolie l’altra nel Museo Archeologico dell’Antica Capua a Santa Maria Capua Vetere, raccontando due gesta attraverso la parola e il disegno: quelle di Surus, a piedi dalla Siria all’Italia lungo le sponde del Mediterraneo, che diventerà un forte e coraggioso soldato dell’esercito di Annibale, comprendendo che è la paura l’unico nemico da combattere. E di Cornacchia che ha un sogno e un grande amico: Caravaggio, un pittore un po’ strano che però è sparito. Il piccolo cane giocoliere lo cercherà a lungo, incontrando cavalieri bizzarri e scienziati curiosi: un viaggio che lo porterà a scoprire il segreto della luce.

SURUS e CORNACCHIAnon sono solo l’elefantino di Annibale e il cane di Caravaggio sono molto di più!

La scrittura di un libro apre infatti ad infinite ipotesi di lettura, così per questo incontro di domenica mattina alla Feltrinelli abbiamo scelto – com’e naturale a Le Nuvoleda oltre 35 anni – combinare piani artistici e culturali in apparenza distanti. Le avventure di Cornacchia che insegue la luce ma gioca nel buio e di Surus che travalica ogni confine del proprio viaggio hanno sollecitato la nostra curiosità su due temi scientifici.

E così ai bambini – ma anche ai loro accompagnatori adulti – nel corso dell’incontro saranno proposti due laboratori, ideati e condotti dai comunicatori scientifici de Le Nuvole, uno sulle proprietà della luce, dai fenomeni visibili ad occhio nudo alle caratteristiche più inaspettate, e uno sul tema delle migrazioni, ovvero un percorso geografico sulla scia di animali che hanno trasformato le barriere in punti di contatto.

Il viaggio in giro per l’Italia delle mascotte Arteteca continuerà nelle prossime settimane, a febbraio sarà anche nelle Feltrinelli di Roma, Verona il 16 febbraio, Torino il 22 febbraio e Genova il 23 febbraio con lo stesso format proposto a Napoli.

 

Mar
9
Lun
La Conoscenza Antidoto alla Paura @ le nuvole - pagina facebook
Mar 9–Lug 31 giorno intero
La Conoscenza Antidoto alla Paura @ le nuvole - pagina facebook

Il nuovo progetto #LaConoscenzaAntidotoAllaPaura è partito il 9 marzo 2020 a cura dei comunicatori della scienza con contributi significativi anche degli operatori didattici del settore Arte e Archeologia.

Tutti i giorni sui canali social @nuvolescienza in due appuntamenti quotidiani alle ore 11 e 18 sono pubblicate delle Micro Science News ovvero video short da cellulare realizzati per presentare un libro o un film o approfondendo un tema (alimentazione, natura, astronomia, ambiente, rischio, emergenza, archeologia,   ecc.) allo scopo di accompagnare le giornate del nostro pubblico – in particolare bambini e ragazzi ma anche docenti e genitori – con suggerimenti di attività pratiche ed esercizi di osservazione che mantengono integro il nostro approccio di sempre nell’immaginare e progettare attività per i ragazzi ovvero VIETATO NON TOCCARE che è alla base di tutte le proposte che svolgiamo normalmente in classe o nei musei con gli studenti e che, in questo periodo di forzata lontananza, proviamo a praticare anche “a distanza”.

Allo stesso modo sulla pagina facebook @lenuvole sono pubblicati contributi da parte degli operatori della didattica nei siti archeologici di Paestum e Santa Maria Capua Vetere accompagnati – per il settore teatro – anche dalle #lezioniminime del prof. Musicò e letture ad alta voce di Rosanna Gagliotti e Sandra Mouaikel oltre ad  alcune incursioni da parte di amici de le nuvole nuovi o di storica tradizione come Luisa Noli e l’ATGTP di Jesi, Peppo Coppola di AGITA e gli artisti del Giffoni Street Fest ma anche Scabec con il SABATO CON VIVIANI.

Un modo per continuare a stare insieme virtualmente con senso di #responsabilità e spirito di #collaborazione!!!

 

Giu
17
Mer
Madre Factory 2020 @ Museo Madre
Giu 17–Set 13 giorno intero

Una intera estate – dal 17 giugno al 13 settembre – dedicata all’ arte, solidarietà, collaborazioni, ecologia, in azioni pubbliche, momenti di
condivisione, didattica e progetti speciali nella proposta che Laura Valente ha ideato e messo insieme per questa seconda edizione di Madre Factory 2020 dedicata a GIANNI RODARI e realizzata, tra gli altri, in collaborazione con Le Nuvole di Napoli. Gratuita per il pubblico, inclusiva per tutti.

65 giorni di attività, 15 tipologie di workshop, 455 ore di inclusione, 20 operatori didattici coinvolti, 8 artisti da incontrare.

Il programma di incontri a cura della direttrice artistica Kathryn Weir con gli ospiti e le attività ispirate alle loro pratiche:

    • 17/20 giugno: i “Manifesti per una nuova ecologia” con il visual designer contemporaneo Armando Milani;
    • 24/27 giugno: la “Scatola magica” del fotografo Mario Spada;
    • dal 1 luglio: l’opera “Planting and plant love”, realizzata da Temitayo Ogunbiyi, animerà l’intero cortile del Museo Madre come un giardino che diventerà patrimonio collettivo;
    • 30 luglio: talk pubblico tra Paolo Mereghetti e Carlo Verdone, in occasione dell’opening della prima esposizione fotografica del regista, “Nuvole e colori”, curata dallo stesso Mereghetti e da Elisabetta Sgarbi in collaborazione con La Milanesiana. Ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi;
    • 5/8 agosto: “Articles of Faith” ovvero il rapporto con le credenze, l’enchantment e il rischio ecologico legato alla tossicità e all’industrializzazione nel lavoro di Alfredo & Isabel Aquilizan;
    • 2/5 settembre: “Madrefactory Reporter” con ospite Antonio Biasiucci per imparare ad osservare, per ampliare il proprio sguardo e per approfondire le tematiche dell’ambiente, dell’ecologia e del rapporto con il nostro pianeta.

L’edutainment articolato intorno al trinomio teatroartescienza che caratterizza da sempre Le Nuvole nella proposta di:

    • workshop per bambini, dai 5 ai 12 anni, organizzati in cicli settimanali, dal mercoledì al sabato, con due turni – dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00 – gratuiti con prenotazione a 0812395653 (feriali 9/17) e [email protected];
    • tempo libero della domenica dedicato a bambini e ragazzi, insieme alle proprie famiglie, non iscritti al programma settimanale con exhibit e performance ad hoc per un pubblico trasversale;
    • speciale narrazione teatrale, che coinvolge operatori dello spettacolo campano, vedrà più di 1.000 storie raccontate, contenute in 5 produzioni di teatro, danza, musica e giocoleria incentrate su Rodari in scena il sabato, per gli ospiti settimanali, e la domenica per il pubblico libero.

Tutte le attività saranno coadiuvate dalla Cooperativa “Il Tulipano” per il supporto ai bambini con bisogni speciali, previa prenotazione.

Special event: tre appuntamenti – il 25 giugno, il 23 luglio e il 27 agosto – con Ciro Oliva, proprietario della pizzeria Concettina ai 3 Santi, dalle 18.00 alle 19.00, per impastare insieme ai bimbi e alle loro famiglie acqua, farina, lievito per un’esperienza di storia e tradizione da portare a casa, far lievitare e mangiare insieme!!!

Cs Madre Factory 2020 – dal 17 giugno al 13 settembre

Set
5
Sab
scienzainviaggio all’ISOLA DI EINSTEIN @ Isola Polvese
Set 5–Set 6 giorno intero

#scienzainviaggio progetto di comunicazione della scienza che Le Nuvole Scienza porta in giro nelle scuole, nei musei, nei festival di tutta Italia con il progetto I segreti della luce Guarda che uovo!  è sabato 5 e domenica 6 settembre sul Lago Trasimeno ospite di L’ISOLA DI EINSTEIN

www.isoladieinstein.it

I segreti della luce

attività di divulgazione scientifica per un pubblico di tutte le età

La luce è un messaggero: ci racconta di mondi vicini e lontanissimi. Come nasce? Com’è fatta? Quali sono i suoi segreti?

Guarda che uovo!

attività narrativa di divulgazione scientifica per bambini dai 5 anni in sù

Di chi è l’uovo più grande? E quello più piccolo? Il più colorato? Quello dalla forma più strana? Una storia, tanti esperimenti per indagare il fantastico e variegato mondo delle uova!

Different kind of raw eggs in a basket

 

Il programma completo degli eventi, le modalità di partecipazione e prenotazione oltre ai costi (laddove l’evento sia a pagamento) sono disponibili su www.isoladieinstein.it e relative pagine social.

L’ISOLA DI EINSTEIN è un festival internazionale di spettacoli scientifici giunto ormai alla sesta edizione grazie alla collaborazione e alla partecipazione di moltissimi partners pubblici e privati che fanno della divulgazione scientifica una passione verace ed una professione autentica.

 

Tutte le novità sulle proposte de Le Nuvole Scienza per il 2020/2021 a breve on line e sempre su richiesta a:
[email protected] – 081.2395666_3454885798 (feriali 9/17)
twitter/facebook lenuvolescienza

 

Set
26
Sab
Giornate Europee del Patrimonio al MADRE @ Museo Madre
Giornate Europee del Patrimonio al MADRE @ Museo Madre | Napoli | Campania | Italia

Dopo il successo dell’esperienza condivisa quest’estate per la Madre Factory 2020 in sinergia con la Direzione del Museo Madre tornano i laboratori di teatro arte e scienza al museo in occasione delle GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO:

2 giorni di apertura straordinaria – anche serale, tipologie di workshop, 2 opere site specific da conoscere e ammirare.

Il programma delle due giornate prevede visite guidate e laboratori alle opere realizzate site specific da Temitayo Ogunbiyi e da Alfredo & Isabel Aquilizan nel corso dell’estate dei ragazzi da prenotare nelle seguenti date e orari:

  • sabato 26 settembre ore 19.30 e 21.00
  • domenica 27 settembre ore 11 e 12.30

Per accedere l’ingresso è gratuito, ma i posti sono limitati e dunque su prenotazione allo 0812395653 (feriali 9/17) e alla mail [email protected]

NON MANCATE!!!

 

 

Dic
26
Sab
Science and Art lab al GIFFONI 50 Winter Edition @ on line su www.vivogiffoni.it

Il tema della proposta di laboratori a cura de Le Nuvole per Vivo Giffoni StreetOnWeb – Winter Edition 2020è teatroartescienza: scritto tutto attaccato, pronunciato tutto d’un fiato. E’ la storia che da oltre 35 anni racconta Le Nuvole e soprattutto le persone, i professionisti della comunicazione della scienza, della didattica museale, delle arti performative che la raccontano ogni giorno in molti luoghi come Città della Scienza e Museo Madre, eccezionalmente “aperti al pubblico di ragazze e ragazzi del Giffoni Film Festival” con l’occasione di questi due virtual lab tour d’arte e scienza.

 

  • lunedì 28 dicembre ore 15:30 + 10 elements

SPAZIO LAB SCIENZA

in diretta da Città della Scienza, Napoli, a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole

Scendendo dalla collina di Coroglio, lanciando lo sguardo verso il mare che circonda Nisida attraversiamo il giardino e l’orto didattico dello Science Center di Bagnoli (Napoli) per entrare negli spazi espositivi di CORPOREA, il primo museo interattivo del corpo umano. Qui fra exhibit e modelli scientifici tridimensionali incontriamo Mariangela D’Aquino, comunicatrice della scienza de Le Nuvole, che intorno ad un tavolo laboratorio multimediale con microscopi, provette e pipette condurrà il pubblico in un gioco-racconto scientifico alla scoperta di frutta, verdura e tanto altro.

Tre esperimenti in un crescente livello di difficoltà: partendo da un semplice esperimento sulla densità, si passerà ad indagare il comportamento di un indicatore di pH del tutto naturale per finire con l’estrazione del DNA. Cavolo, aceto, bicarbonato, banane per scoprire che per fare scienza basta fare un salto dal fruttivendolo!

E se si vuol partecipare e non solo “stare a guardare” ecco i materiali che occorre procurarsi prima di accedere alla diretta da Città della Scienza:

👉per Esperimento 1°:
contenitore grande contenente acqua e due mandarini;
👉 per Esperimento 2°:
succo di cavolo rosso*, due bicchieri con acqua, aceto (o limone) e bicarbonato;
👉per Esperimento 3°:
una banana, acqua, sale, succo di ananas, detersivo, alcol denaturato al 90 % (quello di colore rosa), due/tre bicchieri, un colino (facoltativo) e un cucchiaino.
*ATTENZIONE: per ottenere il succo di cavolo rosso (Brassica oleracea) serve assolutamente l’aiuto di un adulto 😉:
con il coltello tagliare a metà il cavolo rosso ed eliminare la parte bianca inferiore, ridurre a pezzettini la metà del cavolo rosso; prendere una pentola piena di acqua ed immergervi i pezzettini di cavolo rosso prima di metterla sul fuoco per 30 minuti circa (ovvero fino a bollitura) e filtrare il liquido per ottenere il succo di cavolo rosso 💪
In questo modo il laboratorio è già iniziato!!!

 

  • martedì 29 dicembre ore 18:30 + 6 elements

SPAZIO LAB ARTE – MADRE FACTORY

in diretta dal Museo Madre Napoli, con la sezione didattica del Museo Madre in collaborazione con Le Nuvole Arte

Dal cuore del centro storico di Napoli varcando il portone di Palazzo Donnaregina, divenuto culla feconda della proposta permanente d’arte contemporanea della città partenopea, in compagnia di Claudio Baccanico entreremo negli spazi riservati, in questo periodo, alla mostra “Alessandro Mendini, piccole fantasie quotidiane”.

A partire dall’osservazione dei bozzetti preparatori delle opere dell’architetto e designer, andremo alla scoperta del significato della parola architettura intorno alle suggestioni di Nuove Città Quotidiane per guardare al mondo che ci circonda – dalla natura alla città – ed infine realizzare con la tecnica del collage una nostra propria architettura urbana.

Ripercorrendo le opere in mostra attraversiamo infatti Napoli in un percorso visivo che unisce e mette in relazione la numerosa produzione di Mendini ma l’ispirazione per questa nostra proposta di lavoro insieme ai ragazzi passerà anche attraverso architetture reali o ipotetiche tratte da diversi film.

Per il pubblico che vorrà seguire la diretta potrebbe risultare utile avere pronto questo materiale prima di iniziare:

 

Feb
1
Lun
eXperiscuola2021 web edition @ on line
Feb 1–Apr 9 giorno intero

Torna, per l’8° anno consecutivo, presso l’Istituto Comprensivo Bolzano 2 il progetto di didattica partecipata eXperiscuola, nato da un’idea di Le Nuvole e I.C. Bolzano II e la collaborazione dell’Intendenza Scolastica Italiana della Provincia di Bolzano. Il tema di quest’anno è labellezza!

“La conoscenza ha dei limiti, ma non la bellezza che, abbracciando il mondo intero, è in grado di stimolare il progresso e far nascere l’evoluzione.” Albert Einstein

A partire da lunedì 1 febbraio – e fino al 9 aprile 2021 – tutti i giorni su ClassRoom in diretta dagli uffici di via Coroglio, Napoli, i comunicatori de la scienza de Le Nuvole condurranno oltre 100 laboratori e percorsi di didattica integrata su 7 tematiche principali: i cinque sensi, il corpo umano, il mondo animale, il mondo vegetale, la linea del tempo, lo spazio, la geometria dei solidi e delle figure piane declinati nei linguaggi e nelle metodologie più adatte alle diverse classi dell’Istituto Comprensivo Bolzano 2 coinvolte nel progetto ovvero le primarie della Don Bosco e Langer e le secondarie di primo grado Ada Negri.

Il progetto – attivo dal 2013 – vede studenti e docenti quotidianamente coinvolti – durante il regolare percorso curricolare – nello sviluppo di testi ed elaborati dai linguaggi a loro più congeniali, dal verbale all’ iconico al mimico-gestuale, intorno ad un tema unico, mantenendo inalterati il rigore fondante del metodo scientifico, la specificità del lessico e la reale spiegazione dei fenomeni. Quest’anno proveremo a indagare le ragioni della bellezza. Il metodo è e resta quello scientifico non foss’altro perché condividiamo l’idea di Richard Feynmann che sia proprio la scienza a permetterci di vedere “nel fiore molte più cose di quante ne possano vedere gli altri”. È questa la scienza che vogliamo raccontare, quella che contribuisce ad accrescere l’emozione che ci accompagna quando osserviamo la realtà.

Con un approccio assolutamente multidisciplinare, spaziando dall’ambito più strettamente scientifico-matematico a quello artistico-espressivo, si indagherà la BELLEZZA nelle varie accezioni storica, linguistica, scientifica, filosofica, meteorologica, psicologica, musicale e poetica perché la matematica e la cultura scientifica non rappresentano una Conoscenza a parte, ma una parte importante della Conoscenza che cammina insieme alla cultura umanistica.

Riferisce Salvatore Fruguglietti, responsabile dei progetti scientifici de Le Nuvole:

Per l’attivazione a distanza dei laboratori abbiamo lavorato alla riorganizzazione di parte degli uffici di via Coroglio in sala registrazione, allestito un tavolo laboratoriale multimediale con strumentazione scientifica e tecnica per consentire le dirette con le scuole di Bolzano senza sacrificare la fruibilità degli esperimenti e la partecipazione dei ragazzi. In questo la bellissima esperienza di allestimento della Escape Room sulla Tavola Periodica nello spazio F2 Lab di Città della Scienza per Futuro Remoto 2019 – e chiusa solo a causa della pandemia – ha molto aiutato per individuare le soluzioni più adatte allo scopo. È indubbio che – con questo metodo – del motto che abbiamo fatto nostro ‘se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se sperimento capisco’ il vietato non toccare sarebbe potuto venir meno. Non sarà così, grazie alla preziosa collaborazione dei docenti che – sostenuti dai Diari di percorso, supporti didattici ideati e progettati sempre dai nostri comunicatori della scienza – potranno allestire in aula elementi essenziali per la partecipazione alle attività”.

 

Le conclusioni del lavoro dell’intero anno scolastico dovrebbero – ed il condizionale quest’anno è d’obbligo – tradursi in tarda primavera in una 3 giorni di open day con spettacoli, exhibit e dimostrazioni condotte personalmente dai bambini e dai ragazzi ed indirizzati ad un pubblico di altri studenti di altre scuole e agli adulti. Studenti giovani e giovanissimi che diventano scienziati, comunicatori ed artisti mentre la scuola si trasforma in un Science Center reale o virtuale, vedremo poi.

Grazie all’impegno di tutti gli attori coinvolti, siamo riusciti quest’anno a non rinunciare al progetto eXperiscuola, nonostante le limitazioni imposte dalla pandemia – conclude Chiara NocentiniDirigente Scolastico Istituto Bolzano II – Un risultato di cui siamo orgogliosi, perché questo progetto è una colonna portante della nostra offerta formativa e fin dalle sue prime edizioni ha suscitato grande entusiasmo in tutti gli alunni dell’Istituto, contribuendo a sviluppare curiosità per i fenomeni che ci circondano, spirito di iniziativa, capacità di osservazione e di interpretazione della realtà. Un entusiasmo che naturalmente ha sempre coinvolto anche gli insegnanti e le famiglie degli alunni. Le condizioni attuali non permettono uno svolgimento in presenza delle attività, ma siamo certi che anche attraverso i collegamenti online degli esperti sarà possibile ricreare la motivazione per l’esplorazione e per la scoperta che da sempre caratterizzano il progetto e coinvolgere gli alunni in situazioni di apprendimento attivo e significativo. Grazie quindi a Salvatore Fruguglietti, responsabile dei progetti scientifici de Le Nuvole, ai comunicatori della scienza che coinvolgeranno i nostri alunni, anche se a distanza, in entusiasmanti percorsi di scoperta, e a tutti gli insegnanti che hanno portato avanti il progetto con grande convinzione e professionalità; una dimostrazione che la passione per la scienza e per la conoscenza può superare i limiti imposti dalla situazione contingente e che una didattica interattiva e coinvolgente è possibile anche in tempi difficili come questi.”

INFO

Il progetto eXperiscuola può essere replicato – come formula – anche in altre scuole di altre città, per maggiori informazioni è possibile inviare una email a [email protected] e – per un primo approccio – consultare il catalogo per la scuola on line al link le Nuvole Scienza.it

Per altre info su eXperiscuola è possibile connettersi a www.icbolzano2.it/experiscuola e www.subzero.bz.it

COMUNICATO STAMPA

 

 

Giu
6
Dom
Il mondo di Oscar @ Pineta del Teatro dei Piccoli
Giu [email protected]:30–18:00
Il mondo di Oscar @ Pineta del Teatro dei Piccoli | Napoli | Campania | Italia

Oscar è un grande piccolo uomo che non ha mai rinunciato a sognare. Vive in una specie di circo dove i suoi giochi a molla, a spinta, a corda prendono vita per raccontare brevi storie e strabilianti numeri di destrezza, in un’affascinate giostra dove elefanti, lumache, ragni, pinguini acrobati, foche giocoliere, scimmie dispettose, motoristi pazzi e altro ancora si alterneranno sulla pista di un circo in miniatura.

L’abilità e l’eccentricità di Silvano Fiordelmondo condurranno gli spettatori, tra gag e trasformazioni, in questo carosello la cui colonna sonora è costituita da una ricercata selezione di musiche bandistiche.  Le scene, curatissime e colorate, sono di Marina Montelli, scenografa storica della compagnia. Gli animali fanno parte della collezione di giochi di latta dell’Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata.

Inventare storie con i giocattoli è quasi naturale, è una cosa che viene da sola se si gioca con i bambini: la storia non è che un prolungamento, uno sviluppo, un’esplosione festosa del giocattolo. Gianni Rodari La Grammatica della Fantasia

La visione di questo spettacolo ci permetterà di entrare nel mondo del gioco/giocattolo che diventa testo narrativo e pretesto drammaturgico. È la dimostrazione che il teatro fonda la sua visione nell’immaginare “un mondo che rifiuta il codificato… senza lasciarsi inibire dai conformismi”. È l’applicazione rodariana ad una fantastica presente nell’oggetto che si anima.

teatro d’attore, mimo, giocattoli – dai 3 anni
ideazione e regia Francesco Mattioni e Silvano Fiordelmondo
con Silvano Fiordelmondo; scenografie Marina Montelli; produzione ATGTP

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna TEATRO DEI PICCOLI open air, manifestazione che aderisce al progetto LA CAMPANIA E’. Un’ora prima dell’inizio di ciascuna replica degli spettacoli in rassegna, nella pineta del teatro, saranno attivati laboratori a tema scientifico a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole inclusi nel biglietto d’ingresso.

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid 19.

Biglietteria:
ingresso € 7,00 (unico laboratorio + spettacolo) con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al tel. 327 0795871
apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
inizio laboratorio: 60 minuti prima dell’inizio spettacolo

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

 

 

 

Giu
13
Dom
Canzoncine un pò bambine @ Pineta del Teatro dei Piccoli
Giu [email protected]:30–18:00
Canzoncine un pò bambine @ Pineta del Teatro dei Piccoli | Napoli | Campania | Italia

Una carrellata di canzoni, filastrocche musicate originali, scritte cantate e recitate da Silvano Antonelli per e sull’infanzia, che prendono spunto dalla vita e dai pensieri dei bambini.
Ascoltare i bambini e le loro affermazioni o domande, spesso spiazzanti per la loro ingenuità, ti suggerisce tematiche o metafore che rimandano a temi universali. I bambini sono dei veri e propri filosofi della vita quotidiana. Se ci soffermiamo ad ascoltarli potremo essere degli educatori e forse anche degli adulti migliori.
In questo spettacolo saranno le paure, i sogni, i desideri, le attese, le speranze dell’infanzia ad essere oggetto di piccole poesie in musica. Le canzoni ci trasporteranno nella loro quotidianità.
Tanti temi, come un atlante della vita e dei sentimenti dei bambini.

teatro d’attore, musica dal vivo – dai 3 anni
di e con Silvano Antonelli; produzione Stilema Unoteatro

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna TEATRO DEI PICCOLI open air, manifestazione che aderisce al progetto LA CAMPANIA E’. Un’ora prima dell’inizio di ciascuna replica degli spettacoli in rassegna, nella pineta del teatro, saranno attivati laboratori a tema scientifico a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole inclusi nel biglietto d’ingresso.

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid 19.

Biglietteria:
ingresso € 7,00 (unico laboratorio + spettacolo) con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al tel. 327 0795871
apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
inizio laboratorio: 60 minuti prima dell’inizio spettacolo

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

 

 

 

Giu
20
Dom
Varietà prestige @ Pineta del Teatro dei Piccoli
Giu [email protected]:30–18:00
Varietà prestige @ Pineta del Teatro dei Piccoli | Napoli | Campania | Italia

Mitzi, un’elegante clown in gonnella, vi porterà nel suo mondo di fantasie retrò, di manie surreali e di sogni reali. Accanto a lei, i suoi soci di legno: marionette dall’apparenza innocente, ma… chi sarà il vero protagonista di questo spettacolo?

Un omaggio all’Avanspettacolo e al mondo del Cabaret degli anni ’30: quando le persone cercavano l’incanto e gustavano la dolcezza che l’Arte Varia sapeva donare, perché si sa “la vita è amara quando in fondo non c’è zucchero”.

teatro d’attore, clownerie, marionette a filo – dai 3 anni
di e con Francesca Zoccarato; regia Dadde Visconti; marionette Jan Ruzicka; produzione Compagnia Zoccarato

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna TEATRO DEI PICCOLI open air, manifestazione che aderisce al progetto LA CAMPANIA E’. Un’ora prima dell’inizio di ciascuna replica degli spettacoli in rassegna, nella pineta del teatro, saranno attivati laboratori a tema scientifico a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole inclusi nel biglietto d’ingresso.

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid 19.

Biglietteria:
ingresso € 7,00 (unico laboratorio + spettacolo) con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al tel. 327 0795871
apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
inizio laboratorio: 60 minuti prima dell’inizio spettacolo

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

 

 

Giu
27
Dom
Fish&Bubbles @ Pineta del Teatro dei Piccoli
Giu [email protected]:30–19:00
Fish&Bubbles @ Pineta del Teatro dei Piccoli | Napoli | Campania | Italia

Oggi splende il sole, ma non per tutti! Un Pescatore della domenica è perseguitato da una nuvoletta dispettosa che lo innaffia ovunque vada.
Ma non c’è nulla da temere lui non si dispera, lui è fatto di sapone e i suoi pensieri sono bollicine colorate e per lui la pioggia è una ghiotta occasione per mostrarvi i suoi giochi preferiti!

Lo spettacolo è scritto e messo in scena da Michele Cafaggi PREMIO ENRIQUEZ 2016- XII^ edizione Città di Sirolo (Ancona) con la seguente motivazione:
“Il suo teatro e le sue bolle piene di poesia catturano gli occhi e il cuore di grandi e bambini, i suoi spettacoli sempre raffinati, estasianti, coinvolgenti, ricchi di clownerie, sono il frutto di una  ricerca profonda e di una maturità, mimico- attoriale, raggiunta. La sua arte è spesso a disposizione di eventi benefici a favore dei bambini, ricordiamo la sua opera presso la Fondazione Theodora Onlus, per la quale veste presso i reparti pediatrici i panni del dott. Sogno, un grande esempio di impegno sociale e civile.

clownerie, pantomima, magia, bolle di sapone – dai 3 anni
di e con Michele Cafaggi; regia Ted Luminarc; produzione Michele Cafaggi

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna TEATRO DEI PICCOLI open air, manifestazione che aderisce al progetto LA CAMPANIA E’. Un’ora prima dell’inizio di ciascuna replica degli spettacoli in rassegna, nella pineta del teatro, saranno attivati laboratori a tema scientifico a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole inclusi nel biglietto d’ingresso.

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid 19.

Biglietteria:
ingresso € 7,00 (unico laboratorio + spettacolo) con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al tel. 327 0795871
apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
inizio laboratorio: 60 minuti prima dell’inizio spettacolo

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

 

 

 

Lug
4
Dom
Clouds Lab Contest @ Pineta del Teatro dei Piccoli
Il primo ✨CLOUDS lab CONTEST Summer Edition 2021 ✨
In occasione delle repliche dello spettacolo LE STORIE DI CIPOLLINO vieni a seguire i nostri CLOUDS lab Teatro dei Piccoli di Napoli e mandaci una foto o un video dell’esperimento che riuscirai a riprodurre a casa…ai vincitori una T-SHIRT de Le Nuvole Scienza ✌🏼
✅ Come puoi PARTECIPARE al CLOUD lab CONTEST Summer Edition 2021:
> prenota al 3270795871 il tuo posto allo spettacolo LE STORIE DI CIPOLLINO al Teatro dei Piccoli in una delle date in calendario a luglio 2021*;
> a partire da un’ora prima dell’inizio spettacolo (ore 10.30 replica del mattino e ore 18 replica del pomeriggio) puoi prendere parte ad uno dei CLOUDS lab (uno per fascia 3/6 anni – uno per fascia 7/11 anni);
> a conclusione del laboratorio riceverai un’infografica per ripetere a casa uno degli esperimenti svolti insieme al nostro comunicatore della scienza.
📸 SCATTA una FOTO o GIRA un breve VIDEO mentre riproduci a casa il CLOUDS lab e manda tutto a [email protected]!!!
🏆 il 26 luglio – in diretta fb sulla pagina @nuvolescienza – segui l’estrazione dei vincitori – categoria 3/6 anni e 7/11 anni – per sapere se HAI VINTO TU la bellissima e nuovissima maglietta de Le Nuvole Scienza 👚 👕
*domenica 4, sabato 10, domenica 11, domenica 18, domenica 25 luglio 2021

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna TEATRO DEI PICCOLI open air, manifestazione che aderisce al progetto LA CAMPANIA E’. Un’ora prima dell’inizio di ciascuna replica degli spettacoli in rassegna, nella pineta del teatro, saranno attivati laboratori a tema scientifico a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole inclusi nel biglietto d’ingresso.

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid 19.

Biglietteria:
ingresso € 7,00 (unico laboratorio + spettacolo) con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al tel. 327 0795871
apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
inizio laboratorio: 60 minuti prima dell’inizio spettacolo

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

 

 

 

Set
5
Dom
Le storie di Cipollino @ Pineta del Teatro dei Piccoli
Le storie di Cipollino @ Pineta del Teatro dei Piccoli | Napoli | Campania | Italia

calendario completo:
domenica 5, sabato 11, domenica 26 settembre ore 17 – sabato 2 ottobre ore 11.30, domenica 3, domenica 10 ottobre ore 17 – sabato 24 e domenica 30 ottobre ore 11.30.

E’ il protagonista, Cipollino in persona, a chiedere ad una fanciulla di raccontare ai bambini e ai ragazzi la sua storia. Comincia così un viaggio in una città abitata da vegetali e frutti antropomorfi dove il Principe Limone opprime tutti con le sue regole insensate. Situazioni al limite del grottesco risolte da un Cipollino capopopolo che a colpi di scherzi e beffe, senza mai ricorrere alla violenza, e soprattutto con il coinvolgimento del pubblico riuscirà a sovvertire l’ordine delle cose.  Sor Zucchina, il violinista Piero Pera, il cavalier Pomodoro, la Talpa esploratrice e l’avvocato Pisellino sono solo alcuni dei personaggi che, già solo dal nome, raccontano il fantastico e simbolico mondo di Gianni Rodari che si esprime con la semplicità dei piccoli per parlare dei temi dei grandi.

spettacolo di narrazione e animazione liberamente ispirato a “Le avventure di cipollino” di Gianni Rodari – dai 3 anni
con Rosanna Gagliotti, Francesco Di Gennaro; ideazione e realizzazione pupazzi Fabio Lastrucci e Selvaggia Filippini; messa in scena Enzo Musicò; una produzione Le Nuvole/Casa del Contemporaneo

Lo spettacolo è inserito nella rassegna TEATRO DEI PICCOLI open air, manifestazione che aderisce al progetto LA CAMPANIA E’. Un’ora prima dell’inizio di ciascuna replica degli spettacoli in rassegna, nella pineta del teatro, saranno attivati laboratori a tema scientifico – i CLOUDS LAB – a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole inclusi nel biglietto d’ingresso.

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid-19. La partecipazione del pubblico è contingentata e, pertanto, si consiglia la prenotazione al 3270795871.

Biglietteria:
ingresso € 7,00 (unico laboratorio + spettacolo) con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al tel. 327 0795871
apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
inizio laboratorio: 60 minuti prima dell’inizio spettacolo

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

Set
12
Dom
Pulcinella che Passione @ Pineta del Teatro dei Piccoli
Pulcinella che Passione @ Pineta del Teatro dei Piccoli | Napoli | Campania | Italia

Pulcinella è quell’eterno bambinone che diverte i più piccoli e ricorda ai più grandi l’entusiasmo di lasciarsi andare ai propri sogni e all’illusione che un pizzico di magia esiste nella vita e può essere d’aiuto a non perdere mai la speranza negli uomini e nei desideri di amore e libertà. Dopo aver mangiato e bevuto a sazietà in un’osteria, il nostro Pulcinella è andato via senza pagare ed ora dovrà vedersela con un oste arrabbiatissimo disposto ad inseguirlo ovunque pur di avere il denaro che gli spetta. Anzi riuscirà a fare meglio, per essere sicuro di trovarlo, l’oste si farà accompagnare da un impettito Brigadiere che, lanciandosi in un rocambolesco inseguimento con Pulcinella, finirà addirittura in ospedale dove un Medico Chirurgo si prenderà cura di lui. Ma i guai per Pulcinella non sono certo finiti, anzi, per assicurarsi di aver seminato definitivamente i suoi inseguitori, cercherà rifugio in uno strano palazzo tutto polveroso: il palazzo dell’Orco Belzebò. Pulcinella troverà il modo di scampare anche a questo pericolo e a tornare, finalmente, dalla sua amata Palummella?

In repertorio dal 1985 questa produzione di burattini in baracca riesce ogni volta a raccontarsi in modo nuovo al suo pubblico di bambini e anche di adulti. Le disavventure che questo personaggio vivrà, infatti, si adattano perfettamente ad ogni tempo, riflettendo le difficoltà che ognuno si trova ad affrontare tutti i giorni fra casualità e disattenzione.

Antonello Furmiglieri – autore dei burattini ed interprete – gioca molto con i suoni e le parole oltre che con le mani e la gestualità insieme ai suoi burattini, accompagnato dalle musiche di Haendel e Verdi, accuratamente selezionate da Riccardo Cominotto: giochi di parole per meglio compiere la vera magia dell’animazione.

burattini in baracca – dai 3 anni

con Antonello Furmiglieri; burattini di Antonello Furmiglieri; selezione musicale Riccardo Cominotto; produzione Casa del Contemporaneo.

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna TEATRO DEI PICCOLI open air, manifestazione che aderisce al progetto LA CAMPANIA E’. Un’ora prima dell’inizio di ciascuna replica degli spettacoli in rassegna, nella pineta del teatro, saranno attivati laboratori a tema scientifico – i CLOUDS LAB – a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole inclusi nel biglietto d’ingresso.

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid-19. La partecipazione del pubblico è contingentata e, pertanto, si consiglia la prenotazione al 3270795871.

Biglietteria:
ingresso € 7,00 (unico laboratorio + spettacolo) con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al tel. 327 0795871
apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
inizio laboratorio: 60 minuti prima dell’inizio spettacolo

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

Set
19
Dom
Bianca, Neve e i Tre Sette Nani @ Pineta del Teatro dei Piccoli
Set [email protected]:00–18:00
Bianca, Neve e i Tre Sette Nani @ Pineta del Teatro dei Piccoli | Napoli | Campania | Italia
La storia antica ma incredibilmente attuale dei fratelli Grimm nella libera interpretazione di Mutamenti/Teatro Civico 14 con musiche e testi di canzoni inediti.
Nel castello di Lohr in Bassa Franconia, Bianca visita la splendida collezione di specchi, tra questi ce n’è uno quasi magico che ripete le parole di chi si specchia.
La ragazza, incantata da tal prodigio, non si accorge della chiusura del museo e resta intrappolata all’interno dello stesso. Dopo la chiusura misteriosi personaggi faranno la loro comparsa e coinvolgeranno Bianca in un’avventura che ricorda tanto quella di Biancaneve che in quel castello, pare, sia nata.

teatro d’attore e canzoni inedite – dai 3 anni

Liberamente ispirato a “Biancaneve e i sette nani” dei fratelli Grimm
con Roberto Solofria, Antimo Navarra, Vincenzo Bellaiuto, Ilaria Delli Paoli; testo e regia Roberto Solofria; musiche originali Paky Di Maio – testi delle canzoni Laura Bova e Roberto Solofria; costumi Alina Lombardi
| scene Antonio Buonocore | illustrazioni Valentina Piscopo; una produzione Mutamenti/Teatro Civico 14

Lo spettacolo è inserito nella rassegna TEATRO DEI PICCOLI open air, manifestazione che aderisce al progetto LA CAMPANIA E’. Un’ora prima dell’inizio di ciascuna replica degli spettacoli in rassegna, nella pineta del teatro, saranno attivati laboratori a tema scientifico – i CLOUDS LAB – a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole inclusi nel biglietto d’ingresso.

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid-19. La partecipazione del pubblico è contingentata e, pertanto, si consiglia la prenotazione al 3270795871.

Biglietteria:
ingresso € 7,00 (unico laboratorio + spettacolo) con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al tel. 327 0795871
apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
inizio laboratorio: 60 minuti prima dell’inizio spettacolo

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

Set
20
Lun
TARABARALLA, mostra e laboratori @ Palazzo Fondi
TARABARALLA, mostra e laboratori @ Palazzo Fondi | Napoli | Campania | Italia

Un incontro che rinnova collaborazioni decennali e incroci fecondi di percorsi culturali e associativi dalla parte dell’infanzia: arriva così a Napoli, ospitata negli spazi dell’Accademia Davines di Palazzo Fondi, con la collaborazione organizzativa di Casa del Contemporaneo e Le Nuvole, la mostra TARABARALLA – Il tesoro del bruco baronessa, progetto realizzato da Carthusia Edizioni in collaborazione con BPER Banca che nella sua tappa napoletana è a cura di Kolibrì, Associazione Culturale Premio Andersen 2007.

Il punto di partenza del più ampio progetto itinerante “Tarabaralla” ha origine dalla realizzazione di un albo illustrato e musicato, dal titolo Tarabaralla, il tesoro del bruco baronessa, testo e musiche di Elisabetta Garilli con tavole di Valeria Petrone, che si configura in modo semplice e accattivante come un libro fiabesco per bambini di cui l’autrice, compositrice e pianista Elisabetta Garilli ha curato la colonna sonora e la storia, illustrata vivacemente dalle tavole pluricromatiche dell’illustratrice di fama internazionale Valeria Petrone con l’obiettivo di sensibilizzare i più piccoli sul valore delle cose, sull’importanza del saper mettere da parte qualcosa per realizzare i propri sogni e sul valore incommensurabile dell’amicizia e della solidarietà. Il libro, realizzato da Carthusia edizioni, è parte di un ricco e articolato progetto dedicato all’educazione finanziaria sostenibile, realizzato dalla stessa casa editrice in collaborazione con BPER Banca, impegnata in progetti educativi in ambito sociale e culturale.

Palazzo Fondi, affascinante edificio monumentale di Napoli, negli spazi allestiti dall’Accademia Davines da sempre impegnata sui valori di etica, bellezza e sostenibilità arriva ora la mostra (ingresso libero, su prenotazione) delle tavole tratte dal libro e corredata (lunedì 20 e martedì 21 settembre) di visite guidate, letture animate dall’albo illustrato e laboratori creat(t)tivi, curati dagli operatori di Kolibrì Chiara Licenziati e Amerigo Pinelli in stretta collaborazione con Casa del Contemporaneo e Le Nuvole. 

La mostra è un piccolo percorso itinerante  tra pagine altezza uomo all’interno delle quali le bambine ed i bambini, ma anche gli adulti, si muovono seguendo la linea della parola scritta o perdendosi nei colori e nei tratti grafici delle illustrazioni. Strettamente connessa alla mostra la proposta di attività di fruizione per i più piccoli: incontri di letture animate e laboratori ispirati dai temi del libro e dalle illustrazioni e realizzati dagli operatori di Kolibrì, impegnata da oltre vent’anni nella costruzione di una civiltà dell’infanzia attraverso buone pratiche divenute “case Stoy” in alcune università italiane con i suoi progetti interculturali e di Reading Literacy per bambini, ragazzi, scuole, famiglie.

Il progetto, nella tappa napoletana, si chiuderà mercoledì 22 settembre alle ore 18:30 al Teatro Politeama con un evento per bambini e famiglie (ingresso libero su prenotazione: [email protected]) la gioiosa performance artistica e interattiva con musica dal vivo della “colonna sonora” del libro, accompagnati da voce recitante, video-installazioni e interpretazioni musicali e coreutiche di 10 artisti dell’Atelier Elisabetta Garilli e i musicisti del Garilli Sound Project. La colonna sonora dell’albo può essere scaricata gratuitamente attraverso un QR code presente sul libro, che verrà donato autografato dall’autrice a tutte le famiglie e i bimbi partecipanti allo spettacolo.

Info Mostra:

  • lunedì 20 e martedì 21 settembre 2021 ore 14.30/18.30
  • ingresso libero, fino ad esaurimento posti

Info laboratori

TITOLO: L’isola del tesoro del Bruco baronessa. 

BREVE DESCRIZIONE DEL LABORATORIO: I bambini, accolti in un magico angolo delle storie, vengono accompagnati dagli operatori in un piccolo viaggio tra le grandi pagine della mostra delle tavole di Valeria Petrone, ascoltando la lettura ad alta voce di brani del libro, sull’onda delle musiche di Elisabetta Garilli. Dopo questo momento partecipato e immersivo nell’albo, segue il laboratorio creativo di giocosa manipolazione e di espressione grafico-pittorica (con supporti vari, nello stile di Mirò), guidato dagli operatori Chiara Licenziati e Amerigo Pinelli, che stimoleranno i bambini e il loro vissuto a partire da alcuni temi ispirati dal libro (solidarietà, amicizia, realizzazione dei propri sogni e desideri).

ORARI:

  • lunedì 20 e martedì 21 settembre ore 15 e ore 17 (durata di 90 minuti – max 25 pax);
  • per bambine e bambini dai 4 ai 10 anni;
  • gratuiti con prenotazione obbligatoria a [email protected]e 3454679142 (anche whatsapp).

Sia l’accesso alla mostra che ai laboratori sono vincolati al rispetto della normativa anti covid vigente (uso delle mascherine, distanziamento, green pass dai 12 anni in su)

TARABARALLA_la mostra del Progetto di Carthusia/BPER Banca

tappa napoletana a cura di Kolibrì, Associazione Culturale Premio Andersen 2007

con la collaborazione organizzativa di Casa del Contemporaneo e Le Nuvole e il supporto logistico dell’Accademia Davines a Palazzo Fondi, Napoli