Mag
15
Mer
IL RE E’ NUDO @ Teatro dei Piccoli, Napoli
IL RE E' NUDO @ Teatro dei Piccoli, Napoli | Napoli | Campania | Italia

mercoledì 15 maggio 2019 ore 16, Teatro dei Piccoli (Napoli)
nell’ambito della rassegna di teatro fatto dai ragazzi MAGGIO ALL’INFANZIA – CAMPANIA, un progetto ideato e realizzato da Le Nuvole e Casa del Contemporaneo in collaborazione con AGITA e Casa dello Spettatore

gruppo extrascolastico Domus Artis, Roma

IL RE E’ NUDO
operatori Fabio Barbetta e Carla Capricci

Prendendo spunto dalla attualità sociale e politica, una riflessione, non troppo seria, sul potere e sulla libertà. L’eroe del nostro tempo sembra non conoscere il senso del limite, scambia la democrazia con l’esibizione e il soddisfacimento di tutti i suoi bisogni. Dove al centro di ogni pensiero e azione c’è l’io e non il noi.

 

€3 a persona_apertura biglietteria 30 minuti prima dell’orario di inizio_prenotazione obbligatoria 0812395653 (feriali 9|17) e [email protected]

www.maggioallinfanzia.it

SUPERENOI @ Teatro dei Piccoli, Napoli
SUPERENOI @ Teatro dei Piccoli, Napoli | Napoli | Campania | Italia

mercoledì 15 maggio 2019 ore 16, Teatro dei Piccoli (Napoli)
nell’ambito della rassegna di teatro fatto dai ragazzi MAGGIO ALL’INFANZIA – CAMPANIA, un progetto ideato e realizzato da Le Nuvole e Casa del Contemporaneo in collaborazione con AGITA e Casa dello Spettatore

2 B secondaria primo grado – IC 72 Palasciano, Napoli

SUPERENOI
docente Giuseppina Minieri

Quante volte vorremmo avere il potere di fermare il tempo, di scegliere una strada diversa, di riscrivere il nostro presente; ma si sa, i supereroi e i superpoteri esistono solo nei film, o quasi! Ognuno di noi non sempre è consapevole di avere il superpotere di “scegliere” chi essere, da quale parte stare, di combattere contro la kryptonite delle ingiustizie, delle sopraffazioni e delle discriminazioni.

Basta davvero poco: un mantello e un ideale giusto per cui lottare, “pecchè ‘o superpotenze ca ci fa speciale è chell’ ‘e essere carnale”.

 

€3 a persona_apertura biglietteria 30 minuti prima dell’orario di inizio_prenotazione obbligatoria 0812395653 (feriali 9|17) e [email protected]

www.maggioallinfanzia.it

Mag
16
Gio
Esplorazioni al Maggio – incontri con i docenti @ Teatro Kismet e Teatro Abeliano
Esplorazioni al Maggio - incontri con i docenti @ Teatro Kismet e Teatro Abeliano | Bari | Puglia | Italia

Riconosciuto come formazione per il personale della scuola di ruolo in forza dell’accreditamento al Ministero di Le Nuvole come ente di formazione previa iscrizione – entro il 26 APRILE 2019 – su portale SOFIA/MIUR ricercando il corso per titolo o per codice identificativo n°18668. È previsto il rilascio dell’attestato di partecipazione MIUR a chi frequenterà almeno il 75% delle ore totali previste

Il percorso formativo è realizzato da Teatri di Bari in collaborazione con Casa dello Spettatore.

Per stimolare il dialogo e sviluppare una sinergia tra scuola e teatro, Maggio all’infanzia diventerà, per il quinto anno, terreno di “esplorazioni”. Saranno i docenti i destinatari di questa ricerca in un viaggio di esplorazione per valorizzare la stretta relazione che c’è tra il teatro e la scuola.

INFO:
>corso di aggiornamento per docenti di scuole di ogni ordine e grado

>sede del corso: BARI, Teatro Abeliano e Teatro Kismet

>date/orari: da giovedì 16 maggio 2019 h. 18.00 a domenica 19 maggio 2019 h. 14.00

>costo: € 150 comprensivo di: incontri condotti dagli esperti | visione degli spettacoli (circa 15) | alloggio, in B&B, in camera doppia per 3 notti, bus navetta per gli spostamenti in loco

>chiusura prenotazioni: il 26/04/2019 o ad esaurimento posti disponibili

prenotazioni:
sulla piattaforma SOFIA del MIUR, cercando l’ID 18668
Successivamente inviare a [email protected] tutti i dati per il contatto telefonico e postale. Alla mail dovrà essere allegato la ricevuta del bonifico o il codice di detrazione dalla Carta docente.
I recapiti sono indispensabili per tutte le informazioni logistiche necessarie.

La prenotazione sarà considerata effettiva al versamento della quota di partecipazione
• detratta dalla Carta del Docente
• oppure versata con bonifico bancario intestato a
Le Nuvole Soc. Coop. Via Tasso, 480 – Napoli 80127 – IBAN: IT68U0623003546000063382145
(specificare nella causale ESPLORAZIONI MAGGIO)

Informazioni
Le Nuvole/Casa del Contemporaneo
[email protected]
tel. 081 2395653 – 081 2397299 – feriali 9.00/17.00
www.lenuvole.it

vai al progetto completo ESPLORAZIONI_al maggio_2019

Mag
18
Sab
Notte dei Musei 2019 a Santa Maria Capua Vetere @ Circuito Archeologico dell'Antica Capua
Notte dei Musei 2019 a Santa Maria Capua Vetere @ Circuito Archeologico dell'Antica Capua

Sarà Festa tutta la Notte nei Musei Europei sabato 18 maggio 2019 con ingressi ed attività gratuiti per tutti i visitatori!
Anche il Circuito Archeologico dell’Antica Capua è protagonista di questa giornata, in accordo con Ministero per i Beni e le Attività Culturali e l’International Council of Museums (ICOM), con un doppio appuntamento di visite guidate gratuite:
> ore 20: Anfiteatro Campano e Museo dei Gladiatori;
> ore 21: Museo dell’Antica Capua e Mitreo.

Info e prenotazioni Le Nuvole 0812395653 (feriali 9/17) o biglietteria dell’Anfiteatro 08231831093 (orari apertura)_www.lenuvole.com

“Il museo come hub culturale: il futuro della tradizione” è questo il tema della giornata e le visite guidate proposte da Le Nuvole Archeologia, nell’ambito delle proposte culturali del Consorzio Arte’m net, s’inseriscono esattamente in questo spirito.

L’Anfiteatro Campano secondo per dimensioni solo al Colosseo e il Museo dei Gladiatori restituiscono agli occhi la memoria di feroci giochi gladiatori della prima scuola romana specchio di storie di schiavitù e indicibile sofferenze fisiche e psicologiche.

Il Mitreo luogo di culto misterico che conserva ancora in buono stato il dipinto con il sacrificio rituale del toro da parte di Mithra insieme al Museo dell’Antica Capua.

Solo la conoscenza della storia e dell’arte ci fa vivere meglio. Il museo non deve essere visto come un luogo chiuso ma aperto, dove divertirsi, riflettere allo stesso tempo e ritrovare noi stessi. Grazie alla storia comprendi la storia della civiltà
Dr.ssa Ida Gennarelli,
direttrice Circuito Archeologico dell’Antica Capua

Mag
24
Ven
Biodiversità…uno science show la racconta a Padova @ Abano Terme
Biodiversità...uno science show la racconta a Padova @ Abano Terme | Abano Terme | Veneto | Italia

Che cos’è la biodiversità?
Come e perché tutelarla?
Quali sono le capacità di recupero e di sostenibilità degli ecosistemi?

In questi anni c’è bisogno di conoscenza della scienza per fare scelte di vita, e non solo, informate. Chi si occupa di comunicazione della scienza dovrebbe sentire l’obbligo di disseminare sete di conoscenza e non per insegnare ma per suscitare discussioni di scienza. Basterà la “Convenzione sulla diversità biologica” in quanto trattato internazionale adottato nel 1992 al fine di tutelare la diversità biologica (o biodiversità) l’utilizzazione durevole dei suoi elementi e la ripartizione giusta dei vantaggi derivanti dallo sfruttamento delle risorse genetiche per far si che uomini diano ad altri uomini gli strumenti per la tutela della biodiversità?

“Le piante si mimetizzano, si muovono, comunicano fra di loro. Ma come fanno a fare tutto questo?”
Uno spettacolo alla scoperta della complessità e fragilità del mondo vegetale.
Attraverso racconti ed esperimenti capiremo insieme perché tutelare la biodiversità significa tutelare il nostro futuro.

Massimo Ruccio

Lo science show, ideato e condotto da Massimo Ruccio (consulenza scientifica Mariangela D’AquinoGianluca Pacca, Laura Pellegrini) è il frutto della ricerca di una nuova metodologia di comunicazione e divulgazione della cultura scientifica. Facendo riferimento ai molteplici quesiti derivanti dal definire cosa sia biodiversità si è scelto di raccontare il fare ed il vedere piuttosto che il dire (Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco). Sono andati in tal modo a definirsi il testo e le dimostrazioni esperenziali che, tra l’altro, intendono richiamare l’idea della progressione veloce della ricerca e del progresso itecnologico ma anche del consumismo edonistico e dell’incremento negativo dell’impronta ecologica dell’uomo sul sistema terra.

L’appuntamento, realizzato con Gruppo Pleiadi, si inserisce nella programmazione di eventi di comunicazione e divulgazione della scienza a cura di Orto Botanico di Padova ad Abano Terme.

Mag
26
Dom
Nuvola… IN VIAGGIO @ Città della Scienza
Mag [email protected]:00–15:00
Nuvola... IN VIAGGIO @ Città della Scienza | Napoli | Campania | Italia

Spettacolo installazione con laboratorio sulle grandi migrazioni nel mondo animale_dai 4 agli 8 anni

domenica 26 maggio 2019 ore 12 e ore 15_su prenotazione (max 18 bambini) all’ingresso_www.cittadellascienza.it

In una nuvola bianca, Gaia porta con sè un seme, Elio, che ha perso la sua terra.
I bambini, con l’aiuto del vento, inizieranno un viaggio e si tufferanno nel mare e danzeranno con i cavallucci marini… fino a scoprire, che questo piccolo seme può essere lanciato nell’aria e, con il vento e l’acqua, crescere dappertutto, per fare nascere la vita! Un divertente viaggio geografico, seguendo animali e specie vegetali che hanno trasformato le ‘barriere’ in punti di contatto tra spazi vitali. Piante, animali, essere umani, sono liberi di migrare in libertà,  come sono liberi i nostri pensieri, le idee e i sogni.

con Sandra Mouaikel – ideazione e allestimento Sandra Mouaikel e Mariangela D’Aquino – laboratorio Mariangela D’Aquino
liberamente ispirato a “Libertà di migrare” di Telmo Pievani e Valerio Calzolaio
collaborazione scientifica Gianluca Vitello e Laura Pellegrini –
spazio scenico Monica Forster

 

Giu
5
Mer
Festa per Scuola Viva all’I.C.3 Rodari Annecchino @ Plesso Rodari IC3 Annecchino Rodari
Giu [email protected]:00–17:00
Festa per Scuola Viva all'I.C.3 Rodari Annecchino @ Plesso Rodari IC3 Annecchino Rodari | Monterusciello | Campania | Italia
Grande momento di festa per ragazzi e famiglie all’I.C.3 Rodari Annecchino di Pozzuoli 
a conclusione dei primi moduli progettuali di Scuola Viva_III annualità condotti da Le Nuvole: Tutti in redazione, eXperiscuola, Una Nuvola, cinque sensi, tante storie e Teatro per giocare.

A partire dalle ore 15 di mercoledì 5 giugno 2019 nell’auditorium del plesso Rodari Le Nuvole insieme ai ragazzi che hanno preso parte ai moduli formativi condivideranno con il pubblico di genitori un momento di ‘lezione aperta con i ragazzi’ secondo quanto sperimentato durante gli ultimi tre mesi nei 10 incontri previsti da ciascuno dei moduli progettuali.

Si comincia dai più piccoli, dai 4 anni, con Una Nuvola, cinque sensi, tante storie, condotto da Sandra Mouaikel e Mariangela D’Aquino, un percorso teatrale e di espressività corporea volto a coinvolgere la dimensione relazionale, corporea, cognitivo-emotiva, storico – culturale dei bambini.
Un percorso di crescita soprattutto personale il nostro – riferisce in una nota Sandra Mouaikelche potenzia la creatività, abbassa le barriere emotive sino ad esprimere in libertà i propri pensieri, emozioni e sensazioni utilizzando il teatro anche come canale di indagine del mondo intorno a noi dal punto di vista storico e ambientalistico-naturale”.

Nel corso degli incontri di TEATRO PER GIOCARE è stato realizzato un lavoro sull’attenzione, sul governo del gesto, sul ritmo e sul movimento con l’idea di  promuovere un potenziamento dei canali espressivi e comunicativi degli studenti partecipanti.

Quest’anno abbiamo riservato una particolare attenzione sulla grammatica della fantasia – ci riportano Rosanna Gagliotti e Francesco Di Gennaro con Gianluca Vitiellofinalizzata a potenziare la capacità di raccontare senza parole ma col gesto, col mimo, le smorfie, gli oggetti”.

Curiosità ma anche senso di responsabilità e spirito di collaborazione sono stati gli elementi fondanti del lavoro di gruppo svolto dagli studenti di quinta  del plesso Svevo protagonisti del modulo TUTTI IN REDAZIONE che, nel pomeriggio del 5 giugno, allestiranno una press area per presentare il terzo numero del giornale scolastico TUTTO IC3, quest’anno anche consultabile on line.
Una rivista annuale, realizzata in 3 mesi da aprile a giugno 2019, interamente dedicata quest’anno al quartiere di Monteruscello e ai social.
È stato bello raccogliere l’emozione dei ragazzi nell’apprendere che avrebbero potuto aggiungere contenuti extra al loro giornale cartaceo con foto e video consultabili on line dal momento che questi sono anche gli strumenti con i quali i ragazzi riescono ad esprimersi meglio anche fra i coetanei  – concludono Manuela Urciuoli, Sofia de Capoa e Sara Vassallo Lasciati liberi di esprimersi,  hanno dimostrato un grande senso di responsabilita’ soprattutto nell’imparare a dirimere alcune, inevitabili, discussioni animatesi in diverse ‘riunioni di redazione’!”

Concludiamo con eXperiscuola, rivolto agli studenti del ciclo delle secondarie di I grado, che tiene conto dell’importanza della scuola come luogo in cui ci si confronta e si approfondiscono tematiche di attualità.

“La riscoperta della parola come strumento di confronto si accompagna all’idea che fare è meglio che vedere. Per questo i ragazzi hanno partecipato personalmente a molteplici momenti esperienziali – di cui sarà data ampia dimostrazione pratica nel pomeriggio del 5 giugno–  che rappresentano il fulcro di una discussione piú ampia che gli studenti hanno affrontato, familiarizzando con un approccio più scientificamente consapevole ai problemi sviluppando un piglio critico che forse ha lasciato loro più domande che risposte ma ha fornito, speriamo, un metodo per orientarsi”. Così commentano i conduttori scientifici Mariangela D’Aquino, Filomena De Cicco, Gianluca Pacca, Laura Pellegrini, Massimo Ruccio, Gianluca Vitiello.

Ringraziamo il gruppo Tecnogea e Briks4KIDS compagni di questa avventura e soprattutto la Dirigente Scolastica del I.C.3 Rodari Annecchino dr.ssa Stefania Manuela Putzu che ci ha accordato fiducia per il terzo anno consecutivo nonchè la DSGA Armida Rocco per la preziosa collaborazione organizzativa.
E, naturalmente, le docenti che ci hanno supportato nel lavoro di conoscenza dei bambini e ragazzi partecipanti aiutandoci ad incontrare il loro mondo che loro condividono quotidianamente.

 

 

Giu
7
Ven
la Città Sotto la Città @ Circuito Archeologico Santa Maria Capua Vetere
Giu 7–Giu 30 giorno intero
la Città Sotto la Città @ Circuito Archeologico Santa Maria Capua Vetere | Santa Maria Capua Vetere | Campania | Italia

L’8° edizione de “La Città sotto la Città” a Santa Maria di Capua Vetere che proseguirà fino al 30 giugno 2019 è edicata ai culti nella spiritualità della Capua antica e cristiana.

Ricco il programma di eventi culturali che mirano alla valorizzazione e alla promozione dei tanti edifici di culto presenti in città fra cui spicca il Mitreo.

Visite guidate condotte dagli archeologi de Le Nuvole, nell’ambito del Corsorzio Arte’m net, sono state inserite dal programma di eventi a cura di Direzione Circuito Archeologico dell’Antica Capua della Dr.ssa Ida Gennarelli.

Tutti i venerdì di giugno:

visite guidate al MITREO
luogo di culto misterico che conserva ancora in buono stato il dipinto con il sacrificio rituale del toro da parte di Mithra.

il 7, 14, 21, 28 alle ore 16 e 17.30 per la durata di 60 minuti_su prenotazione

Dal 14 giugno inoltre presso il Museo Archeologico dell’Antica Capua sarà allestita la mostra “I culti a Capua Vetere: dall’oriente all’occidente” a cura del Polo Museale della Campania, con il Dipartimento di Lettere e Beni culturali DiLBeC Università degli studi della Campania visitabile autonomamente e arricchita da eventi cosultabili sula pagina facebook @anticapuacircuitoarcheologico.

Info e prenotazioni Le Nuvole 0812395653 (feriali 9/17) o biglietteria dell’Anfiteatro 08231831093 (orari apertura)_www.lenuvole.com

 

Set
23
Lun
Lo strumento voce_aggiornamento docenti I.D. 32304 @ Teatro dei Piccoli
Lo strumento voce_aggiornamento docenti I.D. 32304 @ Teatro dei Piccoli | Napoli | Campania | Italia

CORSO DI AGGIORNAMENTO a cura di Fabio Cocifoglia (1°livello)_I.D.32304 (scadenza domande partecipazione 22.09.2019)

  • destinatari: docenti di scuola di ogni ordine e grado (numero limitato di posti_prenotazione obbligatoria*)
  • durata: 4 incontri di 5 ore ciascuno per 20 ore complessive
  • date: lunedì 23| mercoledì 25| venerdì 27 | sabato 28 settembre 2019 ore 15.30/20.30
  • sede di realizzazione: Teatro dei Piccoli, via Usodimare, Napoli
  • costi e modalità di pagamento: € 150,00**
  • altre info: ai partecipanti è richiesto indossare abiti comodi per il movimento (possibili sedute a terra); portare con sé penna e quaderno per gli appunti, un tappetino, un libro scelto liberamente dalla propria biblioteca.

Come è possibile mantenere il filo del discorso senza ridurre la voce ad un filo? Possono finalità didattiche ed esigenze narrative andare di pari passo? Il corso, a carattere assolutamente pratico, si propone di recuperare le attitudini e le capacità narrative di ognuno.
Gli obiettivi possono essere raggiunti lavorando sulla voce con consolidate tecniche della “messa in suono”.
La proposta punta a sviluppare un ascolto critico verso sé e verso gli altri utilizzando una metodologia non invasiva. Non ci sono ricette ma strumenti per esplorare le proprie tensioni, la propria vocalità, per scardinare le cattive abitudini di scorrette posture e respirazioni non libere. È un lavoro individuale per riconoscere in ciascuno le diverse problematiche e, quindi, il più adeguato allenamento personale. Si forniscono semplici strumenti di lavoro quotidiano che praticati con assiduità consentono un graduale ma efficace miglioramento delle capacità espressive.
Si fa notare come il solo modo di respirare sia di per sé un racconto; come la prima cosa che percepiamo ascoltando un attore o un cantante sia proprio il suo modo di respirare, che comunica al di là delle parole che poi vengono dette. Viene introdotto uno dei principali obbiettivi del lavoro, e cioè “più parlo più mi rilasso”, si comincia infatti a percepire l’uso della respirazione e della voce in tutta la loro valenza benefica.

 

Corso di aggiornamento riconosciuto come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento de Le Nuvole presso il MIUR.
Sarà rilasciato attestato di partecipazione agli iscritti sulla piattaforma S.O.F.I.A. del Miur che abbiano frequentato almeno il 75% dell’attività formativa.

*Le prenotazioni avvengono sulla piattaforma SOFIA, cercando l’ID 32304, entro il 22 settembre 2019 o comunque ad esaurimento dei posti disponibili. Successivamente inviare mail a [email protected] con tutti i dati per il contatto telefonico e postale.
Alla mail allegare ricevuta di bonifico o codice di detrazione dalla Carta docente. La prenotazione sarà considerata effettiva al versamento della quota di partecipazione.

**La quota di partecipazione potrà essere:

  • con bonifico bancario, intestato a Le Nuvole Soc. Coop. Via Tasso, 480 – Napoli 80127 – IBAN: IT68U0623003546000063382145 (specificare nella causale il titolo del corso e nome docente partecipante) – trasmettere ricevuta del bonifico a [email protected];
  • detratta dal bonus della Carta Docente – trasmettere a [email protected] il codice di detrazione dalla Carta docente.

N.B. Corsi aperti anche a docenti non di ruolo, educatori, operatori socioeducativi, con attestato di partecipazione rilasciato da Le Nuvole. Per le iscrizioni, inviare richiesta a [email protected] indicando il corso a cui si è interessati e i propri recapiti mail e telefonici.

 curriculum Fabio Cocifoglia

 Lucio Bonaduce – lun/ven 9.00/16.00 – 081 239 56 53 [email protected]

Set
30
Lun
L’insegnante narratore_aggiornamento docenti I.D. 320305 @ Teatro dei Piccoli
L'insegnante narratore_aggiornamento docenti I.D. 320305 @ Teatro dei Piccoli | Napoli | Campania | Italia

CORSO DI APPROFONDIMENTO DI II LIVELLO a cura di Fabio Cocifoglia I.D.32305 (scadenza domande di partecipazione lunedì 29.9.2019)

  • destinatari: docenti che hanno già frequentato LO STRUMENTO VOCE (numero limitato di posti_prenotazione obbligatoria*)
  • durata: 4 incontri di 5 ore ciascuno per 20 ore complessive
  • date: lunedì 30 settembre  e mercoledì 2 | venerdì 4 | sabato 5 ottobre 2019 ore 15.30 – 20.30
  • sede di realizzazione: Teatro dei Piccoli, via Usodimare, Napoli
  • costi e modalità di pagamento: € 150,00**
  • altre info: ai partecipanti è richiesto indossare abiti comodi per il movimento (possibili sedute a terra); portare con sé penna e quaderno per gli appunti, un tappetino, un libro scelto liberamente dalla propria biblioteca.

Continua il lavoro individuale di ricerca delle proprie tensioni, della propria vocalità, per scardinare le cattive abitudini di scorrette posture e respirazioni non libere. La proposta punta a sviluppare un ascolto critico verso sé e verso gli altri utilizzando una metodologia non invasiva. Non ci sono ricette ma strumenti per esplorare le proprie tensioni, la propria vocalità, per scardinare le cattive abitudini di scorrette posture e respirazioni non libere.

Corso di aggiornamento riconosciuto come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento de Le Nuvole presso il MIUR.
Sarà rilasciato attestato di partecipazione agli iscritti sulla piattaforma S.O.F.I.A. del Miur che abbiano frequentato almeno il 75% dell’attività formativa.

*Le prenotazioni avvengono sulla piattaforma SOFIA, cercando l’ID 32305, entro 29 settembre 2019 o comunque fino ad esaurimento posti disponibili. Successivamente inviare mail a [email protected] con tutti i dati per il contatto telefonico e postale.
Alla mail allegare ricevuta di bonifico o codice di detrazione dalla Carta docente. La prenotazione sarà considerata effettiva al versamento della quota di partecipazione.

**La quota di partecipazione potrà essere:

  • con bonifico bancario, intestato a Le Nuvole Soc. Coop. Via Tasso, 480 – Napoli 80127 – IBAN: IT68U0623003546000063382145 (specificare nella causale il titolo del corso e nome docente partecipante) – trasmettere ricevuta del bonifico a [email protected];
  • detratta dal bonus della Carta Docente – trasmettere a [email protected] il codice di detrazione dalla Carta docente.

N.B. Corsi aperti anche a docenti non di ruolo, educatori, operatori socioeducativi, con attestato di partecipazione rilasciato da Le Nuvole. Per le iscrizioni, inviare richiesta a [email protected] indicando il corso a cui si è interessati e i propri recapiti mail e telefonici.

 curriculum Fabio Cocifoglia

 Lucio Bonaduce – lun/ven 9.00/16.00 – 081 239 56 53 [email protected]

Ott
4
Ven
NERONE e le IMPERATRICI alla Villa di Poppea di Oplontis @ Scavi Archeologici di Oplontis
NERONE e le IMPERATRICI alla Villa di Poppea di Oplontis @ Scavi Archeologici di Oplontis | Torre Annunziata | Campania | Italia

spettacolo teatrale e visite guidate alla Villa di Poppea nelle sere del 4, 5, 11, 12 ottobre per Campania by Night:

  • primo turno ore 19.30
  • secondo turno ore 20.45
  • terzo turno ore 22:00

Dopo il successo delle edizioni precedenti, un programma di aperture serali presso gli scavi dell’antica città Romana. Le visite guidate e la performance teatrale avranno come tema fondante l’amore travagliato tra l’Imperatore Nerone e la sua adorata seconda moglie Poppea, che rivivrà all’interno della straordinaria cornice della Villa Imperiale in occasione degli appuntamenti previsti.

“La rivoglio. Ora. Viva. Voglio sposarla questa sera.

Il chirurgo deve essere giovane. Ma esperto. Di mano forte, ferma, che non tremi mai; coraggioso, pietoso si, ma senza che per le grida, le lacrime di lui, sia spinto, il chirurgo, ne a far più presto del dovere ne a tagliar meno del necessario.
Ne a tagliar meno del necessario”

Lo spettacolo è una produzione Casa del Contemporaneo/Le Nuvole

testo e regia Rosario Sparno; con Raffaele Ausiello, Loredana Carannante, Fabiana Fazio, Carla Ferraro, Peppe Romano; danzatori Sara Lupoli, Leopoldo Guadagno, Antonio Nicastro, Francesco Russo; musica dal vivo Cristiano della Monica, Massimiliano Sacchi; coreografo Antonello Tudisco; costumi Alessandra Gaudioso; disegno luci Enrico de Capoa e Gaetano di Maso, musiche originali di Massimiliano Sacchi; assistente costumista Federica Gatto; sarta di scena Sara Propalo.

Evento inserito in Campania by Night voluto e promosso da Regione Campania con Scabec in collaborazione con il Parco Archeologico di Pompei, il comune di Torre Annunziata e Le Nuvole – Casa del Contemporaneo

INFO
>biglietti (intero €5, ridotto 18|25 anni e possessori Campania>Artecard €2, gratuito fino a 18 anni) disponibili online su TicketOne o alla biglietteria del sito;
>è necessario che visitatori indossino calzature adeguate per la conservazione dell’area archeologica (tacco largo possibilmente suola in gomma).

PARCHEGGI Possibilità di lasciare l’auto in prossimità del sito di Oplontis, presso il parcheggio dell’ Istituto Salesiano / Ufficio del Giudice di Pace Via Margherita di Savoia, 22 – 67, 80058 Torre Annunziata

www.campaniabynight.it

 

 

Ott
10
Gio
Didattica della Visione_formazione docenti I.D.32309 @ Teatro dei Piccoli
Ott 10 [email protected]:00–Apr 21 [email protected]:00
Didattica della Visione_formazione docenti I.D.32309 @ Teatro dei Piccoli | Napoli | Campania | Italia

CORSO DI AGGIORNAMENTO in collaborazione con Casa dello Spettatore

  • destinatari: docenti di ogni ordine e grado (prenotazione obbligatoria*)
  • date: giovedì 10, martedì 15, giovedì 17, martedì 22 ottobre 2019 e martedì 21 aprile 2020
  • durata: 5 incontri | 20 h
  • sede di realizzazione: Teatro dei Piccoli, via Usodimare, Napoli
  • partecipazione gratuita

Un cammino guidato dentro la stagione teatrale young 19/20, al Teatro dei Piccoli e in sala Assoli, e dentro l’esperienza di essere spettatori. Imparare a “vedere” è una pratica che si vive nell’immediatezza del presente e si nutre della sorpresa e dell’imprevedibilità, e che si struttura e si radica poi dentro l’articolazione più complessa delle vite di spettatori che sono ancora prima persone con le proprie convinzioni, con i propri sguardi. È qui che la ricerca e l’approfondimento diventano elementi necessari: come una bussola indicano strade inesplorate, connettendo l’esperienza del singolo a quella di una collettività più ampia.

 

Corso di aggiornamento riconosciuto come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento de Le Nuvole presso il MIUR.
Sarà rilasciato attestato di partecipazione agli iscritti sulla piattaforma S.O.F.I.A. del Miur che abbiano frequentato almeno il 75% dell’attività formativa.

*Le prenotazioni avvengono sulla piattaforma SOFIA, cercando l’ID 32309, entro il 9 ottobre 2019 o comunque fino ad esaurimento posti disponibili. Successivamente inviare mail a [email protected] con tutti i dati per il contatto telefonico e postale.
Alla mail allegare ricevuta di bonifico o codice di detrazione dalla Carta docente. La prenotazione sarà considerata effettiva al versamento della quota di partecipazione.

N.B. Corsi aperti anche a docenti non di ruolo, educatori, operatori socioeducativi, con attestato di partecipazione rilasciato da Le Nuvole. Per le iscrizioni, inviare richiesta a [email protected] indicando il corso a cui si è interessati e i propri recapiti mail e telefonici.

aption=” link=” linktarget=” size=’40px’ position=’left’ color=” av_uid=” admin_preview_bg=”][/av_font_icon] Lucio Bonaduce – lun/ven 9.00/15.00 – 081 239 56 53 [email protected]

Ott
30
Mer
Il Principe Mezzanotte @ Sala Assoli - Napoli

Il Principe Mezzanotte è uno spettacolo teatrale in cui un carosello di personaggi buffi e grotteschi ci porteranno nel mondo di una fiaba delicata e romantica raccontata con uno stile che ricorda le atmosfere insolitamente noir, misteriose e poetiche di Tim Burton davvero perfette a festeggiare Halloween.

Buonasera! Siete pronti ad ascoltare la storia del principe Mezzanotte? Dovrete essere molto coraggiosi perché è una storia misteriosa, e divertente e buffa, ma anche un po’ paurosa.
C’è una volta un principe, dico c’è perché mica è morto poveretto, insomma c’è una volta un principe di nome Mezzanotte, nato a mezzanotte e perdutamente innamorato del buio e delle stelle. Perché senza il buio le stelle non si vedono, giusto? Tutti pensano che la notte protegga e nasconda fantasmi, lupi e streghe e che la luce del giorno, invece, renda il mondo splendido e sereno. Eppure è proprio di notte che prendono vita i sogni. Ma anche i sogni più belli posso trasformarsi in incubi, proprio come accadde al nostro povero principe, costretto a nascondersi in questo magico comò per sfuggire alla maledizione della terribile strega Valeriana. La strega infatti si era talmente innamorata del nostro pallido principe che quando lui la respinse gli lanciò la maledizione: il giorno in cui il principe si fosse innamorato si sarebbe trasformato in un essere mostruoso. Paura eh?
Da allora Mezzanotte, rimpicciolito con tutto il suo castello e i suoi servitori vive triste e solitario, in attesa che qualcuno sciolga la maledizione. Non ci resta che entrare se vogliamo sapere come andrà a finire, sì, proprio attraverso un comò, ve l’ho detto che è magico, non temete, il principe è molto ospitale, un vero gentiluomo, entrare, entrate, su, sembra che non siate mai entrati in un comò…

Miglior Spettacolo Osservatorio Critico degli Studenti “per la scenografia efficace e piena d’inventiva, l’originalità del testo e la capacità di coinvolgimento del pubblico”, lo spettacolo porta la firma di Alessandro Serra, premio UBU 2017. Prosa, teatro corporeo, teatro d’immagine e d’ombre per un pubblico di bambini, dai 5 anni, e adulti che non avranno paura ad entrare nell’oscuro mondo di Mezzanotte nei mattine del 30 e 31 ottobre 2019 in Sala Assoli con repliche, per studenti dai 5 anni, alle ore 10.

 

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299/[email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Il Principe Mezzanotte @ Sala Assoli - Napoli
Il Principe Mezzanotte @ Sala Assoli - Napoli | Napoli | Campania | Italia

Il Principe Mezzanotte è uno spettacolo teatrale in cui un carosello di personaggi buffi e grotteschi ci porteranno nel mondo di una fiaba delicata e romantica raccontata con uno stile che ricorda le atmosfere insolitamente noir, misteriose e poetiche di Tim Burton davvero perfette a festeggiare Halloween.

Mezzanotte è un principe perdutamente innamorato del buio e delle stelle, perché è proprio di notte che prendono vita i sogni…anche se alcuni possono trasformarsi in incubi. E così accade a Mezzanotte, costretto a nascondersi in un magico comò per sfuggire alla maledizione della terribile strega Valeriana, che lo aveva condannato ad essere trasformato in un essere mostruoso il giorno in cui si fosse innamorato.

Miglior Spettacolo Osservatorio Critico degli Studenti “per la scenografia efficace e piena d’inventiva, l’originalità del testo e la capacità di coinvolgimento del pubblico”, lo spettacolo porta la firma di Alessandro Serra, premio UBU 2017. Prosa, teatro corporeo, teatro d’immagine e d’ombre per un pubblico di bambini, dai 5 anni, e adulti che non avranno paura ad entrare nell’oscuro mondo di Mezzanotte nei pomeriggi del 30 e 31 ottobre 2019 in Sala Assoli con repliche, per numero limitato di spettatori, alle 15 e alle 18.

 

info e prenotazioni
0812395653 (feriali 9/17)/3454679142 – [email protected]

biglietti
€8 – in prevendita on line e nei punti vendita www.etes.it
card LIBERI TUTTI per andare a teatro quando vuoi con chi vuoi: €35 (5 ingressi) o €60 (10 ingressi)

 

Nov
3
Dom
CAPPUCCETTO ROSSO premio EoloAwards2019 @ Teatro Antonio Ghirelli

dai 6 anni

>al Teatro Ghirelli, Salerno

  • per il tempo libero domenica 3 novembre 2019 ore 17
    per la scuola lunedì 4 novembre 2019 ore 9.30 e 11.30

La famosa fiaba per bambini CAPPUCCETTO ROSSO sale sul palcoscenico del Teatro Ghirelli a Salerno nell’adattamento di teatro danza con acrobati che porta la firma di Michelangelo Campanale, ottenendo il Premio EoloAwards 2019 come miglior spettacolo.

Un lupo si prepara a cacciare. Qualsiasi animale del bosco, può andar bene; l’importante è placare la fame. Ma la sua preda preferita è Cappuccetto Rosso. Come in un sogno ricorrente o in una visione, cura ogni dettaglio della sua cattura: un sentiero di fiori meravigliosi è l’inganno perfetto. Questo però gli costerà la vita. Così è scritto, da sempre.

In questo show che chiamiamo vita, egli non è soltanto un lupo, ma IL LUPO, che non vince… ma non muore mai. Un Cappuccetto Rosso che arriva da lontano e, grazie alla scrematura del tempo, racconta argomenti legati alla vita, in maniera semplice, ma esatta.

Le relazioni tra i personaggi e la dinamica della storia si rivelano sulla scena attraverso il corpo, il linguaggio non parlato, ispirato all’immaginario dei cartoni animati di inizio ‘900; le luci, i costumi e le scene si compongono in una danza di simboli, citazioni pittoriche (Goya, Turner, Bosch, Leonardo da Vinci), che ridisegnano la fiaba con la semplicità di ciò che vive da sempre e per sempre.

Vincitore del premio EoloAwards 2019 come Miglior Spettacolo
Per essere riuscito, attraverso l’estro registico e compositivo di Michelangelo Campanale, a ricostruire una nuova originale versione della celebre fiaba, dove la danza e il teatro, fra citazioni pittoriche e cinematografiche, si uniscono per concorrere a un risultato di grande spessore, riuscendo a suggerire ed esplicitare molti dei sottotesti che la fiaba propone.

 

teatro danza, arti visive, cinema, film d’animazione, musica
50 minuti
produzione Tra il dire e il fare/ Compagnia Eleinad; drammaturgia, regia, scene e luci Michelangelo Campanale | con i danzatori EleinaD Claudia Cavalli, Erica Di Carlo, Francesco Lacatena, Marco Curci, Roberto Vitelli | coreografie Vito Cassano | assistente alla regia
Annarita De Michele | costumi Maria Pascale | video Leandro Summo

 

info e prenotazioni
0812395653 – 349 943 8958 (feriali 9/17) – [email protected] / [email protected]

biglietti
€8 – in prevendita on line e nei punti vendita www.etes.it
card LIBERI TUTTI per andare a teatro quando vuoi con chi vuoi: €35 (5 ingressi) o €60 (10 ingressi)

vai a leNuvole Young2019_20

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nov
4
Lun
CAPPUCCETTO ROSSO premio EoloAwards2019 @ Teatro Ghirelli
Nov [email protected]:30–11:30

dai 6 anni

>al Teatro Ghirelli, Salerno

  • per il tempo libero domenica 3 novembre 2019 ore 17
    per la scuola lunedì 4 novembre 2019 ore 9.30 e 11.30

La famosa fiaba per bambini CAPPUCCETTO ROSSO sale sul palcoscenico del Teatro Ghirelli a Salerno nell’adattamento di teatro danza con acrobati che porta la firma di Michelangelo Campanale, ottenendo il Premio EoloAwards 2019 come miglior spettacolo.

Un lupo si prepara a cacciare. Qualsiasi animale del bosco, può andar bene; l’importante è placare la fame. Ma la sua preda preferita è Cappuccetto Rosso. Come in un sogno ricorrente o in una visione, cura ogni dettaglio della sua cattura: un sentiero di fiori meravigliosi è l’inganno perfetto. Questo però gli costerà la vita. Così è scritto, da sempre.

In questo show che chiamiamo vita, egli non è soltanto un lupo, ma IL LUPO, che non vince… ma non muore mai. Un Cappuccetto Rosso che arriva da lontano e, grazie alla scrematura del tempo, racconta argomenti legati alla vita, in maniera semplice, ma esatta.

Le relazioni tra i personaggi e la dinamica della storia si rivelano sulla scena attraverso il corpo, il linguaggio non parlato, ispirato all’immaginario dei cartoni animati di inizio ‘900; le luci, i costumi e le scene si compongono in una danza di simboli, citazioni pittoriche (Goya, Turner, Bosch, Leonardo da Vinci), che ridisegnano la fiaba con la semplicità di ciò che vive da sempre e per sempre.

Vincitore del premio EoloAwards 2019 come Miglior Spettacolo
Per essere riuscito, attraverso l’estro registico e compositivo di Michelangelo Campanale, a ricostruire una nuova originale versione della celebre fiaba, dove la danza e il teatro, fra citazioni pittoriche e cinematografiche, si uniscono per concorrere a un risultato di grande spessore, riuscendo a suggerire ed esplicitare molti dei sottotesti che la fiaba propone.

 

teatro danza, arti visive, cinema, film d’animazione, musica
50 minuti
produzione Tra il dire e il fare/ Compagnia Eleinad; drammaturgia, regia, scene e luci Michelangelo Campanale | con i danzatori EleinaD Claudia Cavalli, Erica Di Carlo, Francesco Lacatena, Marco Curci, Roberto Vitelli | coreografie Vito Cassano | assistente alla regia
Annarita De Michele | costumi Maria Pascale | video Leandro Summo

 

info biglietteria e prenotazioni
€7 a studente / abbonamento a 3 spettacoli €18 – gratuito per i docenti accompagnatori
prenotazione obbligatoria con modulo_prenotazione_spettacolo_19_20 previo accordo telefonico allo 0812395653 o mail a [email protected] (feriali 9/17)

vai a leNuvole Young2019_20

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

The strange case of Hotel Morgue in lingua inglese @ Teatro dei Piccoli

The strange case of Hotel Morgue è uno show dal sapore gotico ispirato al genere investigativo-poliziesco che ricorda Sherlock Holmes di Arthur Conan Doyle, Auguste Dupin di Edgar Allan Poe e Hercule Poirot di Agatha Christie. In particolare è I Delitti della Rue Morgue di Edgar Allan Poe, considerato il primo racconto poliziesco della storia della letteratura, ad aver guidato il Play Group in questa nuova produzione.

La compagnia anglosassone THE PLAY GROUP, da oltre 20 anni specializzata nella realizzazione di spettacoli interattivi rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, conferma la straordinaria vocazione per la diffusione della cultura inglese attraverso un linguaggio chiaro e accessibile, adattato di replica in replica ai differenti livelli linguistici di pubblico in sala.

Una campagna tranquilla e serena, alla periferia di Parigi, dove però non tutto va bene. La piccola cittadina è sotto shock in seguito ad una serie di terribili omicidi. Pochi e confusi indizi lasciano la polizia nel buio più profondo.

Con una rappresentazione caratterizzata come al solito da grande humour e interazione con il pubblico, in un’atmosfera divertente e divertita, gli studenti saranno portati in uno splendido viaggio di mistero e immaginazione, sfiorando a volte il fantastico, con molti colpi di scena e più di una sorpresa!

teatro d’attore e interazione con il pubblico in lingua inglese
60 minuti
regia Enzo Musicò, con Eddie Roberts, Simon Edmonds, Francesco Di Gennaro; direzione tecnica Gaetano di Maso; costumi Carla Merone; scene De Capoa Brothers; una produzione The Play Group – Casa del Contemporaneo.

prossime date scuola
martedì 28, mercoledì 29, giovedì 30, venerdì 31 gennaio 2020 | giovedì 19, venerdì 20, lunedì 23, martedì 24, mercoledì 25, giovedì 26, martedì 31 marzo 2020 | mercoledì 1, giovedì 2, venerdì 3, mercoledì 15, giovedì 16, venerdì 17 aprile 2020
speciale evento serale venerdì 3 aprile 2020 ore 20:30

biglietteria e prenotazioni
€8 a studente – gratuito per i docenti accompagnatori
prenotazione obbligatoria a le Nuvole con modulo-prenotazione_spettacolo in lingua straniera_19_20
previo accordo telefonico allo 0812395653 (feriali 9/17) o mail a [email protected]

 

 vai al programma leNuvole Young2019_20

 

 

Nov
11
Lun
Giardini di Plastica @ Teatro dei Piccoli
Nov [email protected]:30–11:30

Tubi, abiti, copricapo, materiale povero e riciclato di vario genere che grazie all’uso fantasioso delle luci si trasforma fiabescamente in immagini, visioni strampalate e buffe, quadri plastici di un movimento della fantasia. La compagnia teatrale pugliese Koreja in Giardini di Plastica si è divertita a trasformare gli oggetti semplici di ogni giorno nei protagonisti di una storia che viene inventata con il pubblico, al momento, con la complicità dei tre attori in scena.

Dal teatro d’attore a quello chiamato top theatre passando per il teatro di figura lo spettacolo è un carosello di quadri dai temi diversi: la natura e gli animali, le piante e le persone, lo spazio extraterreste, la moda, l’immagine riflessa, la scuola, il cartoon e tutti gli altri giochi per bambini accompagnati da scelte musicali attente e insolite pensate per bambini dai 4 anni.

Da oltre 18 anni nel repertorio della compagnia GIARDINI DI PLASTICA è stato portato in scena nei teatri di tutto il mondo incluso l’Iran dove ha vinto il Premio Speciale come Miglior Spettacolo di Teatro Ragazzi nell’ambito del XVI International Theatre Festival for Children and Young Adults. Approda ora al Teatro dei Piccoli di Napoli con un doppio appuntamento domenica 10 novembre alle ore 11 per il pubblico del tempo libero e la mattina di lunedì 11 novembre alle ore 9.30 e .11.30 per i bambini delle scuole d’infanzia e primaria.

 

teatro d’attore, manipolazione materiali riciclati
50 minuti
una produzione Koreja, regia Salvatore Tramacere, con Giorgia Cocuzza, Emanuele Scarlino, Andelka Vulid

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Nov
24
Dom
VOGLIO LA LUNA @ Teatro Karol

dai 4 anni

>al Teatro Karol, Castellammare di Stabia (Napoli)

  • per la scuola: lunedì 25 novembre 2019 ore 9.30 e 11.30
  • domenica 24 novembre 2019 ore 17.00

Fabio è nella sua cameretta, alle prese con i suoi giochi ma soprattutto con comandi, raccomandazioni e rimproveri della mamma. Non è per niente tranquillo, gli sembra che le cose non vadano mai come lui vorrebbe e di non poter far niente per cambiarle. Finché una notte, come per magia, viene svegliato da un so o di vento e si accorge che lì, proprio nella sua camera, è venuta a trovarlo la luna! E’ bellissima, grande, luminosa… decide che vuole averla a tutti i costi e parte per una fantastica avventura alla ne della quale riesce a catturare la luna e a portarla in camera sua. Solo che Fabio non sa che nel mondo, senza più la luna nel cielo, i problemi sono appena cominciati. Comprenderà allora che non sempre si può volere tutto per sé ciò che appartiene anche agli altri… e con un gesto magico e poetico deciderà di condividere lo splendore della luna con il pubblico dei bambini.

Questo spettacolo nasce dall’incontro con Fabio, un ragazzo a etto dalla sindrome di Down. Fabio ha uno sguardo aperto al mondo come quello dei più piccoli e la capacità di credere che se si vuole davvero qualcosa, sia possibile ottenerla. Ha lavorato da vero attore, con serietà e precisione non comuni, creando un personaggio unico, la cui simpatia è pari solo alla poeticità, donando a una storia “normale” la fragile e incomprensibile bellezza della vita.

 

teatro d’attore e di figura
50 minuti
uno spettacolo di ATG – Teatro Pirata |ideazione e regia Simone Guerro | drammaturgia Lucia Palozzi | con Silvia Barchiesi, Fabio Spadoni, Simone Guerro |allestimento e figure Ilaria Sebastianelli, Alessio Pacci

 

info e prenotazioni
0812395653 – 0812397299 (feriali 9/17) – [email protected]

biglietti
€8 – in prevendita on line e nei punti vendita www.etes.it
card LIBERI TUTTI per andare a teatro quando vuoi con chi vuoi: €35 (5 ingressi) o €60 (10 ingressi)

altri materiali:

 

galleria fotografica

video

 

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

Nov
25
Lun
VOGLIO LA LUNA @ Teatro Karol
Nov [email protected]:30–11:30

dai 4 anni

>al Teatro Karol, Castellammare di Stabia (Napoli)

  • per la scuola: lunedì 25 novembre 2019 ore 9.30 e 11.30
  • domenica 24 novembre 2019 ore 17.00

Fabio è nella sua cameretta, alle prese con i suoi giochi ma soprattutto con comandi, raccomandazioni e rimproveri della mamma. Non è per niente tranquillo, gli sembra che le cose non vadano mai come lui vorrebbe e di non poter far niente per cambiarle. Finché una notte, come per magia, viene svegliato da un so o di vento e si accorge che lì, proprio nella sua camera, è venuta a trovarlo la luna! E’ bellissima, grande, luminosa… decide che vuole averla a tutti i costi e parte per una fantastica avventura alla ne della quale riesce a catturare la luna e a portarla in camera sua. Solo che Fabio non sa che nel mondo, senza più la luna nel cielo, i problemi sono appena cominciati. Comprenderà allora che non sempre si può volere tutto per sé ciò che appartiene anche agli altri… e con un gesto magico e poetico deciderà di condividere lo splendore della luna con il pubblico dei bambini.

Questo spettacolo nasce dall’incontro con Fabio, un ragazzo a etto dalla sindrome di Down. Fabio ha uno sguardo aperto al mondo come quello dei più piccoli e la capacità di credere che se si vuole davvero qualcosa, sia possibile ottenerla. Ha lavorato da vero attore, con serietà e precisione non comuni, creando un personaggio unico, la cui simpatia è pari solo alla poeticità, donando a una storia “normale” la fragile e incomprensibile bellezza della vita.

 

teatro d’attore e di figura
50 minuti
uno spettacolo di ATG – Teatro Pirata |ideazione e regia Simone Guerro | drammaturgia Lucia Palozzi | con Silvia Barchiesi, Fabio Spadoni, Simone Guerro |allestimento e figure Ilaria Sebastianelli, Alessio Pacci

 

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

altri materiali:

galleria fotografica

video

 

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

Dic
4
Mer
Cenerentola Across the Universe @ Teatro dei Piccoli
Dic [email protected]:30–11:30

dai 9 anni

>al Teatro dei Piccoli (Napoli)

  • per la scuola: mercoledì 4 dicembre 2019 ore 9.30 e 11.30

La protagonista della storia, una ragazza interrotta dalla presenza di una madre “troppo buona”, ci racconta della bontà che diventa identica alla cattiveria quando presume di sapere ciò che è giusto o sbagliato, quando non riesce a lasciare spazio per vivere.

Ripercorrendo i passi di Cenerentola, incontrando i personaggi della storia che si animano nella sua stanza e che prendono sostanza, forma e colore dalla tappezzeria delle pareti e dagli oggetti di uso quotidiano, la protagonista gioca, sogna e modifica la sua vita. La fiaba suggerisce una via di uscita: quale che sia il contesto difficile che si vive, il domani, si può essere certi, porta sorprese. Ed è per questo che vale la pena tentare, sognare, per incontrare i mille fatti del caso e della realtà.
Il tema centrale dello spettacolo è la complessa trama delle relazioni parentali tra madre e figlia, e di rapporti tra donne, che dovranno scegliere di essere madri o matrigne, sorelle o sorellastre. Certamente questo schema di relazioni va oltre il genere maschile e femminile in quanto investe il rapporto genitore-figlio/adulto-minore e qualsiasi relazione educativa.

“Avete mai confuso il sogno con la vita?
O nascosto qualcosa come un ladruncolo qualsiasi?
Vi siete mai sentiti impauriti come davanti ad una strega?
O creduto che i vostri oggetti come per magia si muovessero e invece erano fermi?
Forse aveva ragione mia madre. Forse sognavo e basta. Forse erano gli anni 80. O magari ero o mi sentivo una CENERENTOLA.”

teatro d’attore, danza contemporanea
50 minuti
una produzione Tra il dire e il fare; regia, scene, luci Michelangelo Campanale

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Dic
18
Mer
Un Babbo a Natale @ Teatro dei Piccoli

dai 3 anni

>al Teatro dei Piccoli (Napoli)

  • per la scuola: mercoledì 18, giovedì 19, venerdì 20 dicembre 2019 ore 9.30 e 11.30;
  • per il tempo libero: domenica 22 dicembre 2019 ore 11

La vera storia di Babbo Natale per finta… Tutti possono diventare Babbo Natale: basta riconoscere la magia dell’infanzia e averne cura!

A Natale le magie accadano davvero e a volte trasformano la vita per sempre. È ciò che accade a Roberto, il protagonista della nostra storia, un ragazzo solitario che non si fida di nessuno, che odia il mondo intero e che si troverà a dover superare una prova che rivoluzionerà la sua vita e lo cambierà per sempre, proprio il giorno di Natale!

Roberto odia più di tutto il Natale: regali, luci, famiglie che si riuniscono… Ma essendo senza lavoro, suo malgrado, finisce per “andare a fare il Babbo Natale” al centro commerciale della città. Inaspettatamente Roberto incontra una bambina che in questa confusione lo guarda in silenzio. Il tempo scorre veloce e arriva la fine della giornata. Roberto vorrebbe andarsene a casa il prima possibile, così si affretta a cercare i genitori della piccola, ma questi non si trovano. Intanto il centro chiude. Così il nostro protagonista sarà costretto a passare la sua Vigilia di Natale con la bambina. Questa notte si trasformerà in una notte magica per entrambi e Roberto diventerà un vero Babbo a Natale!

Uno spettacolo adatto a tutta la famiglia, una commedia divertente e romantica.
Una narrazione realizzata attraverso il teatro d’attore e di figura,
in cui la scenografia diventa storia e in cui potranno riconoscersi sia gli adulti che i bambini.

teatro d’attore, teatro di figura
50 minuti
una produzione ATGTP, regia Simone Guerro

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Gen
17
Ven
Lulù @ Teatro dei Piccoli
Gen [email protected]:30–11:30

dai 3 anni

>al Teatro dei Piccoli (Napoli)

  • per la scuola: venerdì 17 gennaio 2020 ore 9.30 e 11.30;
  • per il tempo libero: sabato 18 gennaio 2020 ore 11

In questa storia ci sono tre fratelli nati in un mattino d’estate, dopo una notte piena di lucciole.
Il destino li separerà, conducendoli per tre strade diverse. Ma darà loro tre doni – intelligenza, istinto, cuore – sufficienti per cavarsela, diventare grandi e finalmente ritrovarsi, affrontando perfino uno Stregone che può farsi grande come una montagna. Quando la notte sarà più buia, arriveranno le lucciole ad indicare loro la strada.

E Lulù? Lulù è lo spirito del bosco. È tutto azzurro e blu, come il cielo, il mare e l’acqua della sorgente. Ha gli occhi rotondi, la pancia rotonda e il cuore grande. A Lulù piace: volare sopra al bosco, scavare gallerie, mangiare. Ma la cosa che sa fare meglio è far nascere le lucciole. Dalla sua pancia. Tutti sanno che esiste, ma pochissimi lo hanno visto. Per vederlo bisogna essere molto fortunati.
E voi, siete fortunati?

L’incanto e la meraviglia suscitati dalle straordinarie vicende dei tre piccoli protagonisti accompagnano gli spettatori, in un crescendo di curiosità e stupore, fino all’epilogo della storia, nel quale tutto si ricompone e l’attesa viene ampiamente ripagata da un arrivo sorprendente.

Un racconto sull’irrinunciabile valore dell’intelligenza, dell’istinto e della generosità, che ci incoraggia ad avere fiducia nelle nostre qualità.

teatro di narrazione e pupazzo
50 minuti
una produzione Momon, di e con Claudio Milani

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Gen
19
Dom
Surus e Cornacchia letture animate e laboratori @ La Feltrinelli
Surus e Cornacchia letture animate e laboratori @ La Feltrinelli | Napoli | Campania | Italia

Lettura animata e laboratori ludici a cura de Le Nuvole ispirati al libro SURUS L’ELEFANTE BAMBINO. CORNACCHIA IL CANE GIOCOLIERE (Iemme Edizioni) di Ivan Esposito, illustrato da Valentina De Luca, realizzato nell’ambito di Arteteca Ludoteche museali, con il sostegno di Con i Bambini/Fondo di contrasto della povertà educativa minorile.

DOMENICA 19 GENNAIO 2020 ore 11.30 – Feltrinelli in Piazza dei Martiri (Napoli)_Ingresso libero fino ad esaurimento posti_per tutti, dai 4 anni.

Il libro “Surus l’elefante bambino. Cornacchia il cane giocoliere” – i cui brani saranno letti ed interpretati dall’attore Fabio Cocifoglia– nasce per far conoscere la storia di ARTETECA, due ludoteche museali, una nata nel Pio Monte della Misericordia Napolie l’altra nel Museo Archeologico dell’Antica Capua a Santa Maria Capua Vetere, raccontando due gesta attraverso la parola e il disegno: quelle di Surus, a piedi dalla Siria all’Italia lungo le sponde del Mediterraneo, che diventerà un forte e coraggioso soldato dell’esercito di Annibale, comprendendo che è la paura l’unico nemico da combattere. E di Cornacchia che ha un sogno e un grande amico: Caravaggio, un pittore un po’ strano che però è sparito. Il piccolo cane giocoliere lo cercherà a lungo, incontrando cavalieri bizzarri e scienziati curiosi: un viaggio che lo porterà a scoprire il segreto della luce.

SURUS e CORNACCHIAnon sono solo l’elefantino di Annibale e il cane di Caravaggio sono molto di più!

La scrittura di un libro apre infatti ad infinite ipotesi di lettura, così per questo incontro di domenica mattina alla Feltrinelli abbiamo scelto – com’e naturale a Le Nuvoleda oltre 35 anni – combinare piani artistici e culturali in apparenza distanti. Le avventure di Cornacchia che insegue la luce ma gioca nel buio e di Surus che travalica ogni confine del proprio viaggio hanno sollecitato la nostra curiosità su due temi scientifici.

E così ai bambini – ma anche ai loro accompagnatori adulti – nel corso dell’incontro saranno proposti due laboratori, ideati e condotti dai comunicatori scientifici de Le Nuvole, uno sulle proprietà della luce, dai fenomeni visibili ad occhio nudo alle caratteristiche più inaspettate, e uno sul tema delle migrazioni, ovvero un percorso geografico sulla scia di animali che hanno trasformato le barriere in punti di contatto.

Il viaggio in giro per l’Italia delle mascotte Arteteca continuerà nelle prossime settimane, a febbraio sarà anche nelle Feltrinelli di Roma, Verona il 16 febbraio, Torino il 22 febbraio e Genova il 23 febbraio con lo stesso format proposto a Napoli.

 

Gen
23
Gio
Terry @ Teatro dei Piccoli
Gen [email protected]:30–15:00

dai 11 anni

>al Teatro dei Piccoli (Napoli)

  • per la scuola: giovedì 23 gennaio 2020 ore 9.30 e 11.30

Il progetto Terry. nasce dalla volontà di affrontare il tema del bullismo, concentrandosi su alcune delle possibili cause più che sugli effetti, raccontando il punto di vista di chi bullizza e non di chi ne è vittima.
Se provassimo per un attimo a sospendere il giudizio nei confronti del bullismo e tentassimo di relazionarci con un ragazzo che ha fatto degli errori sulla pelle di un compagno di classe cosa ne verrebbe fuori? Cosa scopriremmo? Conoscere il punto di vista di un bullo può essere un buon modo per avvicinarci a un problema così vasto e articolato? Il bullismo è qualsiasi atteggiamento ripetuto nel tempo che causa disagio all’altro? Nasce e si alimenta solamente a scuola? Lo spettacolo proverà a indagare l’universo di un ragazzo con evidenti problemi di prevaricazione e di famiglia. Verrà raccontato un ragazzo con i suoi sogni, le sue paure, le sue domande e le sue debolezze. La relazione frequente con il pubblico farà di ogni replica uno spettacolo diverso.

Il bullismo è chiaramente qualcosa di sbagliato, un comportamento da condannare, difficile pensarla diversamente. Quando si ascolta la storia di una vittima di bullismo e le conseguenze, a volte estreme e non sempre rimediabili, a cui porta questo fenomeno, non si può non provare empatia, non commuoversi, non indignarsi.

Ma l’indignazione e la commozione, per quanto giuste, non sono sufficienti quando si vuole analizzare un fenomeno, cercare di conoscerlo, comprenderlo meglio. Cosa sappiamo del carnefice? Quello che per definizione interpreta il ruolo del bullo? Chi è il bullo? Come ce lo immaginiamo?

teatro d’attore e interazione con il pubblico
50 minuti
una produzione Teatro delle Briciole, di Davide Giordano

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Gen
28
Mar
The strange case of Hotel Morgue in lingua inglese @ Teatro dei Piccoli

The strange case of Hotel Morgue è uno show dal sapore gotico ispirato al genere investigativo-poliziesco che ricorda Sherlock Holmes di Arthur Conan Doyle, Auguste Dupin di Edgar Allan Poe e Hercule Poirot di Agatha Christie. In particolare è I Delitti della Rue Morgue di Edgar Allan Poe, considerato il primo racconto poliziesco della storia della letteratura, ad aver guidato il Play Group in questa nuova produzione.

La compagnia anglosassone THE PLAY GROUP, da oltre 20 anni specializzata nella realizzazione di spettacoli interattivi rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, conferma la straordinaria vocazione per la diffusione della cultura inglese attraverso un linguaggio chiaro e accessibile, adattato di replica in replica ai differenti livelli linguistici di pubblico in sala.

Una campagna tranquilla e serena, alla periferia di Parigi, dove però non tutto va bene. La piccola cittadina è sotto shock in seguito ad una serie di terribili omicidi. Pochi e confusi indizi lasciano la polizia nel buio più profondo.

Con una rappresentazione caratterizzata come al solito da grande humour e interazione con il pubblico, in un’atmosfera divertente e divertita, gli studenti saranno portati in uno splendido viaggio di mistero e immaginazione, sfiorando a volte il fantastico, con molti colpi di scena e più di una sorpresa!

teatro d’attore e interazione con il pubblico in lingua inglese
60 minuti
regia Enzo Musicò, con Eddie Roberts, Simon Edmonds, Francesco Di Gennaro; direzione tecnica Gaetano di Maso; costumi Carla Merone; scene De Capoa Brothers; una produzione The Play Group – Casa del Contemporaneo.

prossime date scuola
giovedì 19, venerdì 20, lunedì 23, martedì 24, mercoledì 25, giovedì 26, martedì 31 marzo 2020 | mercoledì 1, giovedì 2, venerdì 3, mercoledì 15, giovedì 16, venerdì 17 aprile 2020
speciale evento serale venerdì 3 aprile 2020 ore 20:30

info biglietteria e prenotazioni
€8 a studente – gratuito per i docenti accompagnatori
prenotazione obbligatoria a le Nuvole con modulo-prenotazione_spettacolo in lingua straniera_19_20
previo accordo telefonico allo 0812395653 (feriali 9/17) o mail a [email protected]

a conferma della prenotazione, è possibile scaricare i materiali didattici:

Students Worksheets – Hotel Morgue

 

Teachers Material – Hotel Morgue

 

Vocabulary

 

 vai al programma leNuvole Young2019_20

 

 

Feb
3
Lun
BALLO A CORTE a Palazzo Reale @ Palazzo Reale Napoli

dai 3 ai 10 anni, scuole dell’infanzia e primaria

  • al Palazzo Reale di Napoli

>per le scuole: lunedì 3, martedì 4, giovedì 6, venerdì 7, lunedì 10, martedì 11, giovedì 13, venerdì 14, lunedì 17, martedì 18, giovedì 20, venerdì 21, lunedì 24, martedì 25, giovedì 27 e venerdì 28 febbraio 2020 e lunedì 2, martedì 3, giovedì 5, venerdì 6, lunedì 9, martedì 10, giovedì 12 e venerdì 13 marzo 2020 ore 9.30 e 11.30
> festivi: domenica 23 febbraio 2020 ore 10.00, 12.00, 15.00 e 17.00 – sabato 22, lunedì 24, martedì 25 febbraio 2020 ore 15.00 e 17.00 

Storico appuntamento a Palazzo Reale, dove Re Ferdinando di Borbone e la Regina Maria Carolina apriranno le sontuose stanze della loro dimora per il gran BALLO A CORTE che si terrà nel magnificente Salone d’Ercole, non prima di aver visitato le stanze ‘di etichetta’ del piano nobile, ovvero le sale destinate a cerimonie istituzionali e di rappresentanza. Lungo il percorso, accompagnati da uno storico dell’arte, incontreremo re Ferdinando intento a divorare il suo consueto babà e pronto a scappare per un’allettante battuta di caccia nel bosco e Maria Carolina ancora alle prese con la toeletta… .

In occasione del carnevale tutti i partecipanti, bambini e adulti che siano, potranno partecipare in maschera così come nei giorni feriali le scuole.

La visita guidata con incursioni teatrali è un’esperienza emozionante che coniuga l’arte e la storia con il teatro. Un evento unico, divertente e coinvolgente, per conoscere la storia e il bellissimo Palazzo Reale di Napoli.

una produzione Le Nuvole in collaborazione con Progetto Museo
messa in scena di Fabio Cocifoglia; con Rosanna Gagliotti e Gaetano Nocerino; onsulenza scientifica Maria Laura Chiacchio e Chiara Ruggiero; in collaborazione con la Direzione di Palazzo Reale e la Direzione di Palazzo reale di Napoli

visita con incursioni teatrali
durata 80 minuti

Euro 175,00 a gruppo (max 25 pax), max 4 gruppi per fascia oraria_prenotazione e preacquisto obbligatori.
In occasione del Carnevale sarà possibile intervenire mascherati, si consigliano comunque abiti e scarpe comode. Il sito non dispone di guardaroba custodito, si chiede pertanto di lasciare zaini e borse in autobus.

galleria fotografica

modulo prenotazione_visita-spettacolo_19_20

 vai a Arte Archeologia Le Nuvole 2019_20

Costellazioni. Pronti, partenza…spazio! @ Teatro dei Piccoli
Feb [email protected]:30–11:30

dai 4 anni

>al Teatro dei Piccoli (Napoli)

  • per la scuola: lunedì 3 febbraio 2020 ore 9.30 e 11.30
  • per il tempo libero: domenica 2 febbraio 2020 ore 11

Tutti noi abbiamo un’origine comune, siamo tutti figli dell’evoluzione dell’universo, dell’evoluzione delle stelle, e quindi siamo davvero tutti fratelli. Nella nostra galassia ci sono quattrocento miliardi di stelle, e nell’universo ci sono più di cento miliardi di galassie. Pensare di essere unici è molto improbabile.”
Margherita Hack

Uno spettacolo dedicato alla scoperta dell’Universo. Un viaggio fantasioso e giocoso che parte dalla Terra per spingersi verso le stelle. Dopo anni e anni di studi e osservazioni dello spazio, il professor Radar si sveglia in quel sogno tanto desiderato. Insieme alle professoresse Bussola e Calamita, mette finalmente in azione l’invenzione del secolo: la Carrozzina Spaziale, una straordinaria invenzione per mettersi alla ricerca di un luogo simile alla terra. Attraverso questo viaggio fra pianeti e corpi celesti vivremo la danza delle costellazioni: punti luminosi nel cielo,
apparentemente vicini fra loro ma realmente distanti milioni e milioni di anni luce, punti di vista differenti uniti nello sguardo di chi li osserva. La prospettiva, la relatività, le dimensioni del tempo e dello spazio, le qualità della materia, i movimenti dei corpi, la luce: tutto è presente attraverso il gioco, la danza e l’immaginazione di chi è capace di vedere oltre i limiti dello sguardo.
Mentre li vediamo sparire diventando piccolissimi punti luminosi, noi siamo qua sapendo che la Terra e tutti noi facciamo parte del grande Spettacolo dell’Universo e, per continuare a danzare insieme al nostro piccolo Mondo, è importante averne cura.

teatro danza
50 minuti
una produzione Sosta Palmizi, di e con Savino Italiano, Olga Mascolo, Anna Moscatelli.

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Feb
5
Mer
STUPIDORISIKO una geografia di guerra @ Teatro dei Piccoli, Napoli
Feb 5–Feb 6 giorno intero

dai 12 anni

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per le scuole mercoledì 5 e giovedì 6 febbraio 2020 ore 10.00

Il racconto, partendo dalla Prima Guerra Mondiale e passando per la tragedia della Seconda Guerra Mondiale, arriva fino alle guerre dei giorni nostri. Episodi storicamente documentati e rappresentativi della guerra si susseguono in modo cronologico e sono intervallati dalla storia di un marine, che parla toscano e che rappresenta il soldato di oggi.

“Mi chiamo Mario Spallino, anzi Super-soldato Mario, mi sono arruolato perché pensavo che fare il soldato fosse un buon lavoro per costruirmi un futuro solido, per avere un’indipendenza economica, per girare il mondo, per difendere la Patria! Sono diventato un soldato e ho fatto la guerra. Necessaria? Giusta? Umanitaria? Io sono solo un soldato, non sono uno stratega, né un politico, ma ho visto che la guerra uccide. E che si può evitare.”

Lo spettacolo vuole raccontare in forma semplice e chiara – e, perché no, anche ironica – alcuni aspetti e avvenimenti della guerra e della sua tragicità, che spesso sono dimenticati o ignorati. Stupidorisiko. Una geografia di Guerra è nato dall’idea di vedere la guerra sotto degli aspetti attraverso cui non è mai stata raccontata: quello della parte delle vittime e quello della stupidità della guerra.

La Compagnia teatrale di Emergency nasce nel 2000 con l’obiettivo di informare e far riflettere sui temi della guerra e della povertà, ma anche sulla possibilità di intervenire per promuovere e affermare i diritti umani essenziali e i valori della solidarietà e della pace.

lezione spettacolo, teatro d’attore
75 minuti
uno spettacolo di Compagnia Energency Ong Onlus | con Matteo Palazzo | drammaturgia e regia Patrizia Pasqui

Il Gruppo Scuola Emergency Napoli offre, alle classi che prenotano lo spettacolo 2 incontri – da tenersi presso le scuole, in date e orari da concordare – per presentare e commentare insieme lo spettacolo e il lavoro di Emergency nel mondo e in Italia. Per contatti e accordi: [email protected]  3389817703 Peppino Fiordelisi.

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

 

Feb
12
Mer
Cappuccetto Rosso @ Teatro dei Piccoli

dagli 8 anni

>al Teatro dei Piccoli (Napoli)

  • per la scuola: mercoledì 12 febbraio 2020 ore 9.30 e 15 e giovedì 13 febbraio 2020 ore 9.30

Danza, teatro di figura e musica diventano i delicati strumenti attraverso cui raccontare la storia di Cappuccetto. Dimenticate la bambina con la mantellina rossa sulle spalle che ingenuamente porta dolci alla nonna, preparatevi piuttosto ad addentrarvi in un bosco: luogo di mistero e fascino, di tentazione e di trasgressione, spazio ideale che permette la disubbidienza. Lontano dagli occhi materni che sorvegliano, la protagonista trasgredisce affrontando pericoli e rischi, che altro non sono se non le proprie paure. E per farlo deve mettere da parte l’ingenuità e l’innocenza ed addentrarsi così nel mondo degli adulti, complesso e ostile.

In tutte le versioni, da quella più conosciuta dei fratelli Grimm a quella più antica della tradizione popolare e orale che Yvonne Verdier raccoglie nel suo saggio L’ago e la spilla da cui noi ci siamo fatti ispirare, Cappuccetto Rosso si allontana inevitabilmente dalla sfera protettiva del grembo materno e si ritrova sola nel bosco – riferisce Luana Gramegna regista, drammaturga e coreografa – Si trova così ad affrontare le proprie paure, a misurare la propria capacità di mettersi in gioco e a spingersi oltre il confine che altri hanno creato per lei per proteggerla. Perché coraggioso non è chi non ha paura, ma chi decide di non sottrarre il proprio sguardo davanti ad essa”.

L’eterogeneità delle competenze dei suoi componenti – qui sulla scena Gianluca Gabriele, Amalia Ruocco, Daria Menichetti – ha permesso a Zaches Teatro di creare un gruppo creativo dai differenti linguaggi artistici: la danza contemporanea, il teatro di figura, l’uso della maschera, la sperimentazione vocale, il rapporto tra movimenti plastici e musica/suono elettronico dal vivo. Lo spettacolo diviene una costruzione artigianale e accurata, che ricerca faticosamente la semplicità togliendo il superfluo, per parlare ai ragazzi che vivono in prima persona l’affascinante esperienza della crescita e della ricerca di sè.

La foto è di Guido Mencari | www.gmencari.com

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Feb
18
Mar
La Dama Duende in lingua spagnola @ Teatro dei Piccoli

Commedia brillante, ricca di colpi di scena, ha per protagonista Doña Angela, disinvolta vedovella, decisa a sottrarsi al costume dell’epoca che la vorrebbe reclusa a causa della precedente perdita del marito. Angela approfittando di una porta segreta che dà nella stanza d’un ospite dei suoi fratelli, Don Manuel, di cui è segretamente innamorata, si reca a fargli visita di notte, creando una serie di accadimenti che la faranno credere un fantasma. La vicenda si concluderà con il matrimonio tra i due.

Una brillante commedia di equivoci, non priva di qualche elemento di rivendicazione di una maggiore libertà decisionale per le donne, dove l’intreccio amoroso serve a smascherare i falsi prodigi legati al mondo della magia e della superstizione popolare e l’umorismo diventa il filtro attraverso cui Calderón de La Barca riflette sulla ricerca dell’identità, lo scontro tra realtà e finzione, la scelta tra essere e apparire.

Lo spettacolo offre parecchi punti di interazione con il giovane pubblico, che più volte, attraverso il gioco del teatro, verrà coinvolto nell’intreccio della rappresentazione. Lo spettacolo, come consuetudine della Compagnia, è interpretato da attori madrelingua, e contiene momenti di interazione col pubblico, allo scopo di rendere attiva la fruizione della rappresentazione e stimolarli all’utilizzo della lingua spagnola.

Attraverso l’uso di una lingua accessibile, coinvolgerà gli studenti grazie all’adattamento ai diversi livelli di competenza, dalla scuola primaria ai licei. Al termine dello show la compagnia sarà lieta di rispondere alle domande del pubblico in sala.

teatro d’attore e interazione con il pubblico in lingua spagnola
60 minuti
regia Maurizio Azzurro – Damien Esaudire; adattamento Roberta Sandias; con Josefina Torino, Giorgia Maria D’Isa, Eleazar Masdeu, Marc Joy, Angelo Nocerino; produzione La Mansarda/Teatro dell’Orco – La Troupe de Jodelet.

 

info biglietteria e prenotazioni
€8 a studente – gratuito per i docenti accompagnatori
prenotazione obbligatoria a le Nuvole con modulo-prenotazione_spettacolo in lingua straniera_19_20
previo accordo telefonico allo 0812395653 (feriali 9/17) o mail a [email protected]

a conferma della prenotazione, è possibile scaricare i materiali didattici:

SUPERIORI. Plico Didattico. La dama duende -pdf e RESPUESTAS PLICO DIDATTICO SUPERIORI-pdf

MEDIE. Plico Didattico. La dama duende -pdf e RESPUESTAS PLICO DIDATTICO MEDIE-pdf

 

 vai al programma leNuvole Young2019_20

 

 

Feb
26
Mer
The strange case of Hotel Morgue in lingua inglese @ Teatro Karol

The strange case of Hotel Morgue è uno show dal sapore gotico ispirato al genere investigativo-poliziesco che ricorda Sherlock Holmes di Arthur Conan Doyle, Auguste Dupin di Edgar Allan Poe e Hercule Poirot di Agatha Christie. In particolare è I Delitti della Rue Morgue di Edgar Allan Poe, considerato il primo racconto poliziesco della storia della letteratura, ad aver guidato il Play Group in questa nuova produzione.

La compagnia anglosassone THE PLAY GROUP, da oltre 20 anni specializzata nella realizzazione di spettacoli interattivi rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, conferma la straordinaria vocazione per la diffusione della cultura inglese attraverso un linguaggio chiaro e accessibile, adattato di replica in replica ai differenti livelli linguistici di pubblico in sala.

Una campagna tranquilla e serena, alla periferia di Parigi, dove però non tutto va bene. La piccola cittadina è sotto shock in seguito ad una serie di terribili omicidi. Pochi e confusi indizi lasciano la polizia nel buio più profondo.

Con una rappresentazione caratterizzata come al solito da grande humour e interazione con il pubblico, in un’atmosfera divertente e divertita, gli studenti saranno portati in uno splendido viaggio di mistero e immaginazione, sfiorando a volte il fantastico, con molti colpi di scena e più di una sorpresa!

teatro d’attore e interazione con il pubblico in lingua inglese
60 minuti
regia Enzo Musicò, con Eddie Roberts, Simon Edmonds, Francesco Di Gennaro; direzione tecnica Gaetano di Maso; costumi Carla Merone; scene De Capoa Brothers; una produzione The Play Group – Casa del Contemporaneo.

speciale evento serale venerdì 3 aprile 2020 ore 20:30

info biglietteria e prenotazioni
€8 a studente – gratuito per i docenti accompagnatori
prenotazione obbligatoria a le Nuvole con modulo-prenotazione_spettacolo in lingua straniera_19_20
previo accordo telefonico allo 0812395653 (feriali 9/17) o mail a [email protected]

a conferma della prenotazione, è possibile scaricare i materiali didattici:

Students Worksheets – Hotel Morgue

 

Teachers Material – Hotel Morgue

 

Vocabulary

 

 vai al programma leNuvole Young2019_20

 

 

Feb
28
Ven
Di Segno In Segno @ Teatro dei Piccoli
Feb [email protected]:30–11:30

dai 3 anni

>al Teatro dei Piccoli (Napoli)

  • per la scuola: venerdì 28 febbraio 2020 ore 9.30 e 11.30;
  • per il tempo libero: sabato 29 febbraio 2020 ore 11

Tutto inizia da una finestra che si apre per la prima volta di notte. È il pretesto per cercare di gettare uno sguardo sul mondo, E allora si cerca di capire, di “spiegare” questo mondo fin dalla sua nascita, da quando era piccolo “tanto da stare in una mano”. Si spiega il perché del giorno, della notte, delle stelle, del cielo, dell’acqua, dell’aria, della terra…, e diventa quasi raccontare una fiaba, una storia “fantastica” ma allo stesso tempo molto reale.

Una lavagna luminosa aiuta l’attrice a raccontare questi grandi “fatti”: sullo schermo/ fondale si formano linee, segni, disegni, immagini, tutte realizzate in contemporanea da una disegnatrice, che sono di aiuto alla spiegazione/racconto, qualche volta la precedono, qualche volta la rendono poetica. Così l’attrice interagisce in maniera ludica con le immagini bidimensionali proiettate, manipolate a livello narrativo, in un incontro/scontro tra gesto, parola e segno.

Per tutti i bambini che una notte hanno aperto la finestra per guardare il cielo.

teatro d’attore, disegno dal vivo
50 minuti
una produzione Giallo Mare Minimal Teatro – con Vania Pucci, Adriana Zamboni – luci, musiche e collaborazione all’allestimento Lucio Diana

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Mar
9
Lun
La Conoscenza Antidoto alla Paura @ le nuvole - pagina facebook
Mar 9–Lug 31 giorno intero
La Conoscenza Antidoto alla Paura @ le nuvole - pagina facebook

Il nuovo progetto #LaConoscenzaAntidotoAllaPaura è partito il 9 marzo 2020 a cura dei comunicatori della scienza con contributi significativi anche degli operatori didattici del settore Arte e Archeologia.

Tutti i giorni sui canali social @nuvolescienza in due appuntamenti quotidiani alle ore 11 e 18 sono pubblicate delle Micro Science News ovvero video short da cellulare realizzati per presentare un libro o un film o approfondendo un tema (alimentazione, natura, astronomia, ambiente, rischio, emergenza, archeologia,   ecc.) allo scopo di accompagnare le giornate del nostro pubblico – in particolare bambini e ragazzi ma anche docenti e genitori – con suggerimenti di attività pratiche ed esercizi di osservazione che mantengono integro il nostro approccio di sempre nell’immaginare e progettare attività per i ragazzi ovvero VIETATO NON TOCCARE che è alla base di tutte le proposte che svolgiamo normalmente in classe o nei musei con gli studenti e che, in questo periodo di forzata lontananza, proviamo a praticare anche “a distanza”.

Allo stesso modo sulla pagina facebook @lenuvole sono pubblicati contributi da parte degli operatori della didattica nei siti archeologici di Paestum e Santa Maria Capua Vetere accompagnati – per il settore teatro – anche dalle #lezioniminime del prof. Musicò e letture ad alta voce di Rosanna Gagliotti e Sandra Mouaikel oltre ad  alcune incursioni da parte di amici de le nuvole nuovi o di storica tradizione come Luisa Noli e l’ATGTP di Jesi, Peppo Coppola di AGITA e gli artisti del Giffoni Street Fest ma anche Scabec con il SABATO CON VIVIANI.

Un modo per continuare a stare insieme virtualmente con senso di #responsabilità e spirito di #collaborazione!!!

 

Mar
10
Mar
Les Extras – Vagants in lingua francese @ Teatro dei Piccoli
Mar [email protected]:30–11:30

Avviso sospensione temporanea attività

In ottemperanza alle nuove disposizioni di contrasto alla diffusione del “coronavirus” del DPCM del 4 marzo 2020, si comunica la sospensione di questo spettacolo.

Per aggiornamenti in tempo reale seguiteci anche alla pagina facebook @teatrolenuvole.

Lo spettacolo narra l’incontro di Jean Baptiste Poquelin, non ancora Moliere, con Tiberio Fiorillo, in arte Scaramouche. Dopo i primi insuccessi delle rappresentazioni del giovane Molière nella capitale francese, i due intraprendono un viaggio nel sud della Francia, rappresentando le proprie commedie ed imbattendosi in personaggi di varia umanità, da cui il giovane artista trarrà ispirazione per le sue commedie più famose: l’Avaro, il Misantropo, il Malato Immaginario… Al termine della loro avventura, Molière e Scaramouche avranno l’onore di recitare al cospetto del Re, che decreterà il loro successo definitivo.

Dal punto di vista didattico lo spettacolo indaga quelli che sono i personaggi più celebri delle commedie di Molière, offrendo così la possibilità di avere una visione generale sulle caratteristiche della sua opera, e nel contempo svela alcune curiosità sulla sua vita, gli esordi, il suo secolo, la società in cui viveva e che ben rappresenta nel suo intramontabile teatro, dipingendola con le tinte forti d’un umorismo che non conosce tempo. Inoltre, ci da’ l’occasione di raccontare del grande Scaramouche, l’attore italiano Tiberio Fiorilli, che di Molière è stato maestro. Infine, il viaggio dei due “Extras-vagants” ci offre anche una panoramica geografica del territorio francese.

Lo spettacolo, come è consuetudine della Compagnia, è interpretato da attori madrelingua, e contiene momenti di interazione col giovane pubblico, allo scopo di rendere attiva la fruizione della rappresentazione e stimolarli all’utilizzo della lingua francese. Al termine dello show la compagnia sarà lieta di rispondere alle domande del pubblico in sala.

 

teatro d’attore e interazione con il pubblico in lingua francese
60 minuti
regia Maurizio Azzurro – Damien Esaudire; con Diane Patierno, Damien Escluder e Raffaele Parisi; adattamento Damien Escudier; consulenza Roberta Sandias; produzione La Mansarda/Teatro dell’Orco – La Troupe de Jodelet.

 

info biglietteria e prenotazioni
€8 a studente – gratuito per i docenti accompagnatori
prenotazione obbligatoria a le Nuvole con modulo-prenotazione_spettacolo in lingua straniera_19_20
previo accordo telefonico allo 0812395653 (feriali 9/17) o mail a [email protected]

a conferma della prenotazione, è possibile scaricare i materiali didattici:

plico didattico Les extras-Vagants_spettacolo in francese

 

 vai al programma leNuvole Young2019_20

 

 

Mar
17
Mar
IL GRANDE GIOCO @ Teatro dei Piccoli

Avviso sospensione temporanea attività

In ottemperanza alle nuove disposizioni di contrasto alla diffusione del “coronavirus” del DPCM del 4 marzo 2020, si comunica la sospensione di questo spettacolo.

Per aggiornamenti in tempo reale seguiteci anche alla pagina facebook @teatrolenuvole.

 

dagli 8 anni

>al Teatro dei Piccoli (Napoli)

  • per la scuola: martedì 17 e mercoledì 18 marzo 2020 ore 9.30 e 11.30

Hector e Papios. Due fratelli. Una vita sola. Un grande gioco, fatto di condivisione, complicità e affetto smisurato. Una notizia inaspettata irrompe nella loro vita e modifica il ritmo della loro relazione. Da quel momento parte una nuova avventura: i due compilano una lista dei desideri, da esaudire tutti, sfidando il tempo, come ogni grande gioco che si rispetti. In questo modo, in un divertimento continuo, che passa per un rocambolesco viaggio al mare, un’improbabile serata in discoteca, un lunapark e un ultimo inaspettato desiderio, si arriva alla fine di una intensa giornata. I due fratelli si lasciano andare, ognuno per il suo viaggio, serenamente perché consapevoli di avere vissuto tutto quello che c’era da vivere. La lista dei desideri è finita ma non la loro straordinaria storia.

Uno spettacolo che vede in scena lo storico attore del Teatro Pirata Silvano Fiordelmondo insieme a Fabio Spadoni, attore con sindrome di Down, in una storia che commuove e diverte. Silvano e Fabio, coppia affiatatissima sul palcoscenico, ci conducono con leggerezza attraverso situazioni importanti quali l’amicizia, e la generosità dell’affetto che va oltre la malattia e la morte.

La morte accettata con l’ovvia tristezza, ma anche con la serenità dell’ineluttabilità della fine della vita che, se trascorsa con amore, vale sempre la pena di essere vissuta.

Uno spettacolo commovente e divertente, per tutte le età.

 

teatro d’attore
60 minuti
una produzione ATGTP | di Silvano Fiordelmondo, Simone Guerro, Francesco Niccolini | con Silvano Fiordelmondo e Fabio Spadoni | regia e scrittura scenica Simone Guerro | editor teatrale Francesco Niccolini | light designer Michelangelo Campanale | musiche originali Emilio Marinelli

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Mar
19
Gio
The strange case of Hotel Morgue in lingua inglese @ Teatro dei Piccoli

Avviso sospensione temporanea attività

In ottemperanza alle nuove disposizioni di contrasto alla diffusione del “coronavirus” del DPCM del 4 marzo 2020, si comunica la sospensione di questo spettacolo.

Per aggiornamenti in tempo reale seguiteci anche alla pagina facebook @teatrolenuvole.

 

The strange case of Hotel Morgue è uno show dal sapore gotico ispirato al genere investigativo-poliziesco che ricorda Sherlock Holmes di Arthur Conan Doyle, Auguste Dupin di Edgar Allan Poe e Hercule Poirot di Agatha Christie. In particolare è I Delitti della Rue Morgue di Edgar Allan Poe, considerato il primo racconto poliziesco della storia della letteratura, ad aver guidato il Play Group in questa nuova produzione.

La compagnia anglosassone THE PLAY GROUP, da oltre 20 anni specializzata nella realizzazione di spettacoli interattivi rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, conferma la straordinaria vocazione per la diffusione della cultura inglese attraverso un linguaggio chiaro e accessibile, adattato di replica in replica ai differenti livelli linguistici di pubblico in sala.

Una campagna tranquilla e serena, alla periferia di Parigi, dove però non tutto va bene. La piccola cittadina è sotto shock in seguito ad una serie di terribili omicidi. Pochi e confusi indizi lasciano la polizia nel buio più profondo.

Con una rappresentazione caratterizzata come al solito da grande humour e interazione con il pubblico, in un’atmosfera divertente e divertita, gli studenti saranno portati in uno splendido viaggio di mistero e immaginazione, sfiorando a volte il fantastico, con molti colpi di scena e più di una sorpresa!

teatro d’attore e interazione con il pubblico in lingua inglese
60 minuti
regia Enzo Musicò, con Eddie Roberts, Simon Edmonds, Francesco Di Gennaro; direzione tecnica Gaetano di Maso; costumi Carla Merone; scene De Capoa Brothers; una produzione The Play Group – Casa del Contemporaneo.

prossime date scuola
mercoledì 1, giovedì 2, venerdì 3, mercoledì 15, giovedì 16, venerdì 17 aprile 2020
speciale evento serale venerdì 3 aprile 2020 ore 20:30

info biglietteria e prenotazioni
€8 a studente – gratuito per i docenti accompagnatori
prenotazione obbligatoria a le Nuvole con modulo-prenotazione_spettacolo in lingua straniera_19_20
previo accordo telefonico allo 0812395653 (feriali 9/17) o mail a [email protected]

a conferma della prenotazione, è possibile scaricare i materiali didattici:

Students Worksheets – Hotel Morgue

 

Teachers Material – Hotel Morgue

 

Vocabulary

 

 

 vai al programma leNuvole Young2019_20

 

 

Mar
23
Lun
The strange case of Hotel Morgue in lingua inglese @ Teatro Ghirelli
Mar [email protected]:30–11:30

Avviso sospensione temporanea attività

In ottemperanza alle nuove disposizioni di contrasto alla diffusione del “coronavirus” del DPCM del 4 marzo 2020, si comunica la sospensione di questo spettacolo.

Per aggiornamenti in tempo reale seguiteci anche alla pagina facebook @teatrolenuvole.

 

The strange case of Hotel Morgue è uno show dal sapore gotico ispirato al genere investigativo-poliziesco che ricorda Sherlock Holmes di Arthur Conan Doyle, Auguste Dupin di Edgar Allan Poe e Hercule Poirot di Agatha Christie. In particolare è I Delitti della Rue Morgue di Edgar Allan Poe, considerato il primo racconto poliziesco della storia della letteratura, ad aver guidato il Play Group in questa nuova produzione.

La compagnia anglosassone THE PLAY GROUP, da oltre 20 anni specializzata nella realizzazione di spettacoli interattivi rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, conferma la straordinaria vocazione per la diffusione della cultura inglese attraverso un linguaggio chiaro e accessibile, adattato di replica in replica ai differenti livelli linguistici di pubblico in sala.

Una campagna tranquilla e serena, alla periferia di Parigi, dove però non tutto va bene. La piccola cittadina è sotto shock in seguito ad una serie di terribili omicidi. Pochi e confusi indizi lasciano la polizia nel buio più profondo.

Con una rappresentazione caratterizzata come al solito da grande humour e interazione con il pubblico, in un’atmosfera divertente e divertita, gli studenti saranno portati in uno splendido viaggio di mistero e immaginazione, sfiorando a volte il fantastico, con molti colpi di scena e più di una sorpresa!

teatro d’attore e interazione con il pubblico in lingua inglese
60 minuti
regia Enzo Musicò, con Eddie Roberts, Simon Edmonds, Francesco Di Gennaro; direzione tecnica Gaetano di Maso; costumi Carla Merone; scene De Capoa Brothers; una produzione The Play Group – Casa del Contemporaneo.

prossime date scuola
mercoledì 1, giovedì 2, venerdì 3, mercoledì 15, giovedì 16, venerdì 17 aprile 2020
speciale evento serale venerdì 3 aprile 2020 ore 20:30

info biglietteria e prenotazioni
€8 a studente – gratuito per i docenti accompagnatori
prenotazione obbligatoria a le Nuvole con modulo-prenotazione_spettacolo in lingua straniera_19_20
previo accordo telefonico allo 0812395653 (feriali 9/17) o mail a [email protected]

a conferma della prenotazione, è possibile scaricare i materiali didattici:

Students Worksheets – Hotel Morgue

 

Teachers Material – Hotel Morgue

 

Vocabulary

 

 

 vai al programma leNuvole Young2019_20

 

 

Mar
27
Ven
Il cielo degli orsi @ Teatro dei Piccoli
Mar [email protected]:30–11:30

Avviso sospensione temporanea attività

In ottemperanza alle nuove disposizioni di contrasto alla diffusione del “coronavirus” del DPCM del 4 marzo 2020, si comunica la sospensione di questo spettacolo.

Per aggiornamenti in tempo reale seguiteci anche alla pagina facebook @teatrolenuvole.

 

dai 3 anni

>al Teatro dei Piccoli (Napoli)

  • per la scuola: venerdì 27 marzo 2020 ore 9.30 e 11.30;
  • per il tempo libero: sabato 28 marzo 2020 ore 11

Il cielo degli orsi si compone di due storie. La prima ci racconta di un orso che svegliatosi da un lungo letargo, e soddisfatta la fame, si mette a pensare a come sarebbe bello essere un papà. Così, con tutto il coraggio di cui è capace, si mette a gridare in direzione del bosco: “Qualcuno sa dirmi come si fa ad avere un cucciolo?” Dopo un lungo cercare sembra che la soluzione stia in cielo… La seconda ci racconta invece di un orsetto, che è molto triste per la morte del nonno. Quando la mamma gli spiega che il nonno era molto stanco ed ora è felice nel cielo degli orsi, dice: “Ci voglio andare anch’io”. E parte per il mondo alla sua ricerca…

Per entrambi i nostri protagonisti l’infinità del cielo sembra essere l’unico luogo in cui le loro domande possono essere soddisfatte, per poi accorgersi, alla fine del loro cercare, che è sulla terra, vicino a loro, che si trova la risposta.

Infatti l’orso la trova in una bella orsa che gli compare al fianco e che indovina in un attimo i suoi pensieri. Insieme si pensa sempre meglio che da soli e così, all’approssimarsi della primavera, una soluzione la troveranno. Piccolo Orso invece la risposta la trova nelle rassicuranti certezze rappresentate dagli affetti familiari: nei genitori che si prendono cura di lui affinché superi il suo dolore e si convinca che la vita è, davvero, il suo più bel cielo.

teatro d’attore, teatro d’ombre e danza
60 minuti
dall’opera di Dolf Verroen & Wolf Erlbruch | una produzione Teatro Gioco Vita | regia e scene Fabrizio Montecchi | con Deniz Azhar Azari, Andrea Coppone | sagome Nicoletta Garioni e Federica Ferrari (tratte dai disegni di Wolf Erlbruch) | coreografie Valerio Longo | musiche Alessandro Nidi

 

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Apr
1
Mer
The strange case of Hotel Morgue in lingua inglese @ Teatro dei Piccoli

Avviso sospensione temporanea attività

In ottemperanza alle nuove disposizioni di contrasto alla diffusione del “coronavirus” del DPCM del 4 marzo 2020, si comunica la sospensione di questo spettacolo.

Per aggiornamenti in tempo reale seguiteci anche alla pagina facebook @teatrolenuvole.

 

The strange case of Hotel Morgue è uno show dal sapore gotico ispirato al genere investigativo-poliziesco che ricorda Sherlock Holmes di Arthur Conan Doyle, Auguste Dupin di Edgar Allan Poe e Hercule Poirot di Agatha Christie. In particolare è I Delitti della Rue Morgue di Edgar Allan Poe, considerato il primo racconto poliziesco della storia della letteratura, ad aver guidato il Play Group in questa nuova produzione.

La compagnia anglosassone THE PLAY GROUP, da oltre 20 anni specializzata nella realizzazione di spettacoli interattivi rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, conferma la straordinaria vocazione per la diffusione della cultura inglese attraverso un linguaggio chiaro e accessibile, adattato di replica in replica ai differenti livelli linguistici di pubblico in sala.

Una campagna tranquilla e serena, alla periferia di Parigi, dove però non tutto va bene. La piccola cittadina è sotto shock in seguito ad una serie di terribili omicidi. Pochi e confusi indizi lasciano la polizia nel buio più profondo.

Con una rappresentazione caratterizzata come al solito da grande humour e interazione con il pubblico, in un’atmosfera divertente e divertita, gli studenti saranno portati in uno splendido viaggio di mistero e immaginazione, sfiorando a volte il fantastico, con molti colpi di scena e più di una sorpresa!

teatro d’attore e interazione con il pubblico in lingua inglese
60 minuti
regia Enzo Musicò, con Eddie Roberts, Simon Edmonds, Francesco Di Gennaro; direzione tecnica Gaetano di Maso; costumi Carla Merone; scene De Capoa Brothers; una produzione The Play Group – Casa del Contemporaneo.

prossime date scuola
mercoledì 15, giovedì 16, venerdì 17 aprile 2020
speciale evento serale venerdì 3 aprile 2020 ore 20:30

info biglietteria e prenotazioni
€8 a studente – gratuito per i docenti accompagnatori
prenotazione obbligatoria a le Nuvole con modulo-prenotazione_spettacolo in lingua straniera_19_20
previo accordo telefonico allo 0812395653 (feriali 9/17) o mail a [email protected]

a conferma della prenotazione, è possibile scaricare i materiali didattici:

Students Worksheets – Hotel Morgue

 

Teachers Material – Hotel Morgue

 

Vocabulary

 

 

 vai al programma leNuvole Young2019_20

 

 

Apr
7
Mar
I brutti anatroccoli @ Teatro dei Piccoli
Apr 7–Apr 8 giorno intero

dai 3 anni

>al Teatro dei Piccoli (Napoli)

  • per la scuola: martedì 7 e mercoledì 8 marzo 2020 ore 10

Essere uguali. Essere diversi. Cosa ci fa sentire “a posto” oppure “in difetto” rispetto a come “si dovrebbe essere”? Per una bambina, per un bambino ogni attimo è la costruzione di un pezzo della propria identità. Il mondo è pieno di modelli e di stereotipi di efficienza e “bellezza” rispetto ai quali è facilissimo sentirsi a disagio. Basta portare gli occhiali, o metterci un po’ più degli altri a leggere una frase, o avere la pelle un po’ più scura o un po’ più chiara, o far fatica a scavalcare un gradino con la sedia a rotelle, o essere un po’ troppo sensibili, o un po’…. Chiusi nelle proprie emozioni è come si sentisse un vuoto, un pezzo mancante. Ma è proprio da quella mancanza che bisogna partire.

La fiaba di Andersen a cui il titolo si ispira è qui vista come un archetipo. Come un “classico” che tocca un argomento universale, che va ben oltre il tempo in cui la fiaba è stata scritta. Per indagare un tema che tocca nel profondo il destino di ogni bambino e di ogni persona. Una fiaba che si modifica per parlare a questo presente.

Tra papere con gli occhiali, strumenti musicali, divertenti e poetiche suggestioni, lo spettacolo cerca di emozionare intorno all’idea che tutti, ma proprio tutti, possano cercare di rendere la propria debolezza una forza. Da qualsiasi punto si parta e in qualsiasi condizione ci si senta.

Un modo per alzare gli occhi e guardare il grande cielo che ci circonda. Quel cielo nel quale la vita, qualunque vita, ci chiede di provare a volare.

teatro d’attore, musica, canto dal vivo, interazione con il pubblico
50 minuti
una produzione Stilema Unoteatro – di e con Silvano Antonelli

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Mag
4
Lun
Sostieni i progetti le Nuvole @ Casa del Contemporaneo
Mag 4–Dic 31 giorno intero
Sostieni i progetti le Nuvole @ Casa del Contemporaneo

Il 4 maggio 2020 è stato un giorno nuovo!
Magari non per tutti, non allo stesso modo.

Dal 2015 le Nuvole fa parte della grande famiglia di Casa del Contemporaneo, insieme a Compagnia Enzo Moscato e Fondazione Salerno Contemporanea condividiamo un progetto teatrale di innovazione e ricerca, anche per le nuove generazioni.

Tuttavia ci esprimiamo attraverso molteplici linguaggi, costruiamo percorsi integrati con professionisti di ambito storico-artistico e scientifico, disegniamo strategie di sviluppo in strutture museali a forte connessione con il territorio e le città.

Noi ci siamo, abbiamo continuato ad esserci animando le nostre pagine social con contributi editi ed inediti, ma le conseguenze imposte dalla diffusione del Covid-19 avranno un impatto a lungo termine sulle nostre attività.

Abbiamo bisogno di tutta la vicinanza del nostro pubblico.

Anche per questo vi segnaliamo le possibilità messe in campo da Art Bonus, con cui è possibile sostenere le nostre attività effettuando donazioni, come previsto dalla Legge n. 106/2014, avendo diritto ad una detrazione dalle imposte pari al 65% dei versamenti effettuati.

Tutte le informazioni su:

https://www.casadelcontemporaneo.it/art-bonus/

Giu
3
Mer
Incontri con Assitej – Traiettorie Comuni @ @ASSITEJITALIA - pagina facebook

Un evento facebook per accorciare le distanze e ripartire più uniti che mai su un tema delicato quale l’ALLEANZA CULTURALE TRA TEATRO E SCUOLA DOPO IL COVID.

Siamo in piena fase 2, ma il D.P.C.M. del 5 maggio 2020, che ha “sbloccato” le attività dei teatri a partire dal 15 giugno è riferito alle attività di prosa, musica e danza ma manca ogni riferimento alle attività destinate al pubblico delle scuole che per sua stessa natura non può essere omologato agli stessi protocolli generali.

Cosa può fare il Teatro Ragazzi per la scuola? E cosa può fare la scuola per il Teatro Ragazzi?
In uno dei momenti più difficili che la storia di questo delicatissimo settore abbia mai attraversato, la costruzione di un dialogo strutturato tra scuola e teatro è forse una delle poche prospettive concrete su cui lavorare, per immaginarsi una scuola e un teatro capaci di trasformare una ferita profonda nell’esperienza delle giovani vite con cui si rafrontano, in un’opportunità di innovazione e invenzione.

Per condividere pensieri e sogni rispetto a un futuro;
un futuro in cui ci auguriamo che la relazione tra teatro e scuola sia non solo rafforzata, ma reinventata dopo questo lungo tempo di riflessione in cui acquistano preziosità cose date per scontate e i desideri si spingono altre a ciò che era abitudine.
Per riconoscere l’importanza dell’educazione artistica e culturale nella ricostruzione di un tessuto sociale, nel costruire comunità, contro la discriminazione sociale o geografica e per lo sviluppo di uno spirito critico.

L’incontro – che avrà luogo con una diretta facebook gratuita sulla pagina di Assitej Italia – sarà coordinato da Francesco D’agostino; a presentare il progetto Assitej Cira Santoro.

Intervengono:
Franco Lorenzoni: fondatore della Casa-laboratorio di Cenci, centro di sperimentazione educativa;
Federica Zanetti: decente associata del dipartimento di Scienze Dell’Educazione “G.M. Bertin” Bologna;
Morena Pauro: ideatrice del progetto “Teatro Scuola Vedere Fare” di ‘Le Nuvole/Casa del Contemporaneo’;
Maria Luisa Salvia: Dirigente Scolastico dell’IC 72 Palasciano di Pianura/Napoli;
Silvia Colle e Lucia Vinzi: responsabili Settore Educativo ERT FVG.

L’incontro verrà trasmesso in diretta sulla pagina FB @ASSITEJITALIA mercoledì 3 giugno 2020 dalle ore 18 e, per chi non ha Facebook, dal sito – sezione news – https://www.assitej-italia.it/news/traiettorie-comuni/.

Di seguito materiali per ampliare e diffondere l’informazione, perchè queste siano davvero traiettorie comuni!!!

TRAIETTORIE_COMUNI_INVITO

https://www.facebook.com/events/285449052612434/

 

 

Giu
17
Mer
Madre Factory 2020 @ Museo Madre
Giu 17–Set 13 giorno intero

Una intera estate – dal 17 giugno al 13 settembre – dedicata all’ arte, solidarietà, collaborazioni, ecologia, in azioni pubbliche, momenti di
condivisione, didattica e progetti speciali nella proposta che Laura Valente ha ideato e messo insieme per questa seconda edizione di Madre Factory 2020 dedicata a GIANNI RODARI e realizzata, tra gli altri, in collaborazione con Le Nuvole di Napoli. Gratuita per il pubblico, inclusiva per tutti.

65 giorni di attività, 15 tipologie di workshop, 455 ore di inclusione, 20 operatori didattici coinvolti, 8 artisti da incontrare.

Il programma di incontri a cura della direttrice artistica Kathryn Weir con gli ospiti e le attività ispirate alle loro pratiche:

    • 17/20 giugno: i “Manifesti per una nuova ecologia” con il visual designer contemporaneo Armando Milani;
    • 24/27 giugno: la “Scatola magica” del fotografo Mario Spada;
    • dal 1 luglio: l’opera “Planting and plant love”, realizzata da Temitayo Ogunbiyi, animerà l’intero cortile del Museo Madre come un giardino che diventerà patrimonio collettivo;
    • 30 luglio: talk pubblico tra Paolo Mereghetti e Carlo Verdone, in occasione dell’opening della prima esposizione fotografica del regista, “Nuvole e colori”, curata dallo stesso Mereghetti e da Elisabetta Sgarbi in collaborazione con La Milanesiana. Ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi;
    • 5/8 agosto: “Articles of Faith” ovvero il rapporto con le credenze, l’enchantment e il rischio ecologico legato alla tossicità e all’industrializzazione nel lavoro di Alfredo & Isabel Aquilizan;
    • 2/5 settembre: “Madrefactory Reporter” con ospite Antonio Biasiucci per imparare ad osservare, per ampliare il proprio sguardo e per approfondire le tematiche dell’ambiente, dell’ecologia e del rapporto con il nostro pianeta.

L’edutainment articolato intorno al trinomio teatroartescienza che caratterizza da sempre Le Nuvole nella proposta di:

    • workshop per bambini, dai 5 ai 12 anni, organizzati in cicli settimanali, dal mercoledì al sabato, con due turni – dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00 – gratuiti con prenotazione a 0812395653 (feriali 9/17) e [email protected];
    • tempo libero della domenica dedicato a bambini e ragazzi, insieme alle proprie famiglie, non iscritti al programma settimanale con exhibit e performance ad hoc per un pubblico trasversale;
    • speciale narrazione teatrale, che coinvolge operatori dello spettacolo campano, vedrà più di 1.000 storie raccontate, contenute in 5 produzioni di teatro, danza, musica e giocoleria incentrate su Rodari in scena il sabato, per gli ospiti settimanali, e la domenica per il pubblico libero.

Tutte le attività saranno coadiuvate dalla Cooperativa “Il Tulipano” per il supporto ai bambini con bisogni speciali, previa prenotazione.

Special event: tre appuntamenti – il 25 giugno, il 23 luglio e il 27 agosto – con Ciro Oliva, proprietario della pizzeria Concettina ai 3 Santi, dalle 18.00 alle 19.00, per impastare insieme ai bimbi e alle loro famiglie acqua, farina, lievito per un’esperienza di storia e tradizione da portare a casa, far lievitare e mangiare insieme!!!

Cs Madre Factory 2020 – dal 17 giugno al 13 settembre

Set
5
Sab
scienzainviaggio all’ISOLA DI EINSTEIN @ Isola Polvese
Set 5–Set 6 giorno intero

#scienzainviaggio progetto di comunicazione della scienza che Le Nuvole Scienza porta in giro nelle scuole, nei musei, nei festival di tutta Italia con il progetto I segreti della luce Guarda che uovo!  è sabato 5 e domenica 6 settembre sul Lago Trasimeno ospite di L’ISOLA DI EINSTEIN

www.isoladieinstein.it

I segreti della luce

attività di divulgazione scientifica per un pubblico di tutte le età

La luce è un messaggero: ci racconta di mondi vicini e lontanissimi. Come nasce? Com’è fatta? Quali sono i suoi segreti?

Guarda che uovo!

attività narrativa di divulgazione scientifica per bambini dai 5 anni in sù

Di chi è l’uovo più grande? E quello più piccolo? Il più colorato? Quello dalla forma più strana? Una storia, tanti esperimenti per indagare il fantastico e variegato mondo delle uova!

Different kind of raw eggs in a basket

 

Il programma completo degli eventi, le modalità di partecipazione e prenotazione oltre ai costi (laddove l’evento sia a pagamento) sono disponibili su www.isoladieinstein.it e relative pagine social.

L’ISOLA DI EINSTEIN è un festival internazionale di spettacoli scientifici giunto ormai alla sesta edizione grazie alla collaborazione e alla partecipazione di moltissimi partners pubblici e privati che fanno della divulgazione scientifica una passione verace ed una professione autentica.

 

Tutte le novità sulle proposte de Le Nuvole Scienza per il 2020/2021 a breve on line e sempre su richiesta a:
[email protected] – 081.2395666_3454885798 (feriali 9/17)
twitter/facebook lenuvolescienza

 

Set
26
Sab
Giornate Europee del Patrimonio al MADRE @ Museo Madre
Giornate Europee del Patrimonio al MADRE @ Museo Madre | Napoli | Campania | Italia

Dopo il successo dell’esperienza condivisa quest’estate per la Madre Factory 2020 in sinergia con la Direzione del Museo Madre tornano i laboratori di teatro arte e scienza al museo in occasione delle GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO:

2 giorni di apertura straordinaria – anche serale, tipologie di workshop, 2 opere site specific da conoscere e ammirare.

Il programma delle due giornate prevede visite guidate e laboratori alle opere realizzate site specific da Temitayo Ogunbiyi e da Alfredo & Isabel Aquilizan nel corso dell’estate dei ragazzi da prenotare nelle seguenti date e orari:

  • sabato 26 settembre ore 19.30 e 21.00
  • domenica 27 settembre ore 11 e 12.30

Per accedere l’ingresso è gratuito, ma i posti sono limitati e dunque su prenotazione allo 0812395653 (feriali 9/17) e alla mail [email protected]

NON MANCATE!!!

 

 

Dic
26
Sab
Science and Art lab al GIFFONI 50 Winter Edition @ on line su www.vivogiffoni.it

Il tema della proposta di laboratori a cura de Le Nuvole per Vivo Giffoni StreetOnWeb – Winter Edition 2020è teatroartescienza: scritto tutto attaccato, pronunciato tutto d’un fiato. E’ la storia che da oltre 35 anni racconta Le Nuvole e soprattutto le persone, i professionisti della comunicazione della scienza, della didattica museale, delle arti performative che la raccontano ogni giorno in molti luoghi come Città della Scienza e Museo Madre, eccezionalmente “aperti al pubblico di ragazze e ragazzi del Giffoni Film Festival” con l’occasione di questi due virtual lab tour d’arte e scienza.

 

  • lunedì 28 dicembre ore 15:30 + 10 elements

SPAZIO LAB SCIENZA

in diretta da Città della Scienza, Napoli, a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole

Scendendo dalla collina di Coroglio, lanciando lo sguardo verso il mare che circonda Nisida attraversiamo il giardino e l’orto didattico dello Science Center di Bagnoli (Napoli) per entrare negli spazi espositivi di CORPOREA, il primo museo interattivo del corpo umano. Qui fra exhibit e modelli scientifici tridimensionali incontriamo Mariangela D’Aquino, comunicatrice della scienza de Le Nuvole, che intorno ad un tavolo laboratorio multimediale con microscopi, provette e pipette condurrà il pubblico in un gioco-racconto scientifico alla scoperta di frutta, verdura e tanto altro.

Tre esperimenti in un crescente livello di difficoltà: partendo da un semplice esperimento sulla densità, si passerà ad indagare il comportamento di un indicatore di pH del tutto naturale per finire con l’estrazione del DNA. Cavolo, aceto, bicarbonato, banane per scoprire che per fare scienza basta fare un salto dal fruttivendolo!

E se si vuol partecipare e non solo “stare a guardare” ecco i materiali che occorre procurarsi prima di accedere alla diretta da Città della Scienza:

👉per Esperimento 1°:
contenitore grande contenente acqua e due mandarini;
👉 per Esperimento 2°:
succo di cavolo rosso*, due bicchieri con acqua, aceto (o limone) e bicarbonato;
👉per Esperimento 3°:
una banana, acqua, sale, succo di ananas, detersivo, alcol denaturato al 90 % (quello di colore rosa), due/tre bicchieri, un colino (facoltativo) e un cucchiaino.
*ATTENZIONE: per ottenere il succo di cavolo rosso (Brassica oleracea) serve assolutamente l’aiuto di un adulto 😉:
con il coltello tagliare a metà il cavolo rosso ed eliminare la parte bianca inferiore, ridurre a pezzettini la metà del cavolo rosso; prendere una pentola piena di acqua ed immergervi i pezzettini di cavolo rosso prima di metterla sul fuoco per 30 minuti circa (ovvero fino a bollitura) e filtrare il liquido per ottenere il succo di cavolo rosso 💪
In questo modo il laboratorio è già iniziato!!!

 

  • martedì 29 dicembre ore 18:30 + 6 elements

SPAZIO LAB ARTE – MADRE FACTORY

in diretta dal Museo Madre Napoli, con la sezione didattica del Museo Madre in collaborazione con Le Nuvole Arte

Dal cuore del centro storico di Napoli varcando il portone di Palazzo Donnaregina, divenuto culla feconda della proposta permanente d’arte contemporanea della città partenopea, in compagnia di Claudio Baccanico entreremo negli spazi riservati, in questo periodo, alla mostra “Alessandro Mendini, piccole fantasie quotidiane”.

A partire dall’osservazione dei bozzetti preparatori delle opere dell’architetto e designer, andremo alla scoperta del significato della parola architettura intorno alle suggestioni di Nuove Città Quotidiane per guardare al mondo che ci circonda – dalla natura alla città – ed infine realizzare con la tecnica del collage una nostra propria architettura urbana.

Ripercorrendo le opere in mostra attraversiamo infatti Napoli in un percorso visivo che unisce e mette in relazione la numerosa produzione di Mendini ma l’ispirazione per questa nostra proposta di lavoro insieme ai ragazzi passerà anche attraverso architetture reali o ipotetiche tratte da diversi film.

Per il pubblico che vorrà seguire la diretta potrebbe risultare utile avere pronto questo materiale prima di iniziare:

 

Feb
1
Lun
eXperiscuola2021 web edition @ on line
Feb 1–Apr 9 giorno intero

Torna, per l’8° anno consecutivo, presso l’Istituto Comprensivo Bolzano 2 il progetto di didattica partecipata eXperiscuola, nato da un’idea di Le Nuvole e I.C. Bolzano II e la collaborazione dell’Intendenza Scolastica Italiana della Provincia di Bolzano. Il tema di quest’anno è labellezza!

“La conoscenza ha dei limiti, ma non la bellezza che, abbracciando il mondo intero, è in grado di stimolare il progresso e far nascere l’evoluzione.” Albert Einstein

A partire da lunedì 1 febbraio – e fino al 9 aprile 2021 – tutti i giorni su ClassRoom in diretta dagli uffici di via Coroglio, Napoli, i comunicatori de la scienza de Le Nuvole condurranno oltre 100 laboratori e percorsi di didattica integrata su 7 tematiche principali: i cinque sensi, il corpo umano, il mondo animale, il mondo vegetale, la linea del tempo, lo spazio, la geometria dei solidi e delle figure piane declinati nei linguaggi e nelle metodologie più adatte alle diverse classi dell’Istituto Comprensivo Bolzano 2 coinvolte nel progetto ovvero le primarie della Don Bosco e Langer e le secondarie di primo grado Ada Negri.

Il progetto – attivo dal 2013 – vede studenti e docenti quotidianamente coinvolti – durante il regolare percorso curricolare – nello sviluppo di testi ed elaborati dai linguaggi a loro più congeniali, dal verbale all’ iconico al mimico-gestuale, intorno ad un tema unico, mantenendo inalterati il rigore fondante del metodo scientifico, la specificità del lessico e la reale spiegazione dei fenomeni. Quest’anno proveremo a indagare le ragioni della bellezza. Il metodo è e resta quello scientifico non foss’altro perché condividiamo l’idea di Richard Feynmann che sia proprio la scienza a permetterci di vedere “nel fiore molte più cose di quante ne possano vedere gli altri”. È questa la scienza che vogliamo raccontare, quella che contribuisce ad accrescere l’emozione che ci accompagna quando osserviamo la realtà.

Con un approccio assolutamente multidisciplinare, spaziando dall’ambito più strettamente scientifico-matematico a quello artistico-espressivo, si indagherà la BELLEZZA nelle varie accezioni storica, linguistica, scientifica, filosofica, meteorologica, psicologica, musicale e poetica perché la matematica e la cultura scientifica non rappresentano una Conoscenza a parte, ma una parte importante della Conoscenza che cammina insieme alla cultura umanistica.

Riferisce Salvatore Fruguglietti, responsabile dei progetti scientifici de Le Nuvole:

Per l’attivazione a distanza dei laboratori abbiamo lavorato alla riorganizzazione di parte degli uffici di via Coroglio in sala registrazione, allestito un tavolo laboratoriale multimediale con strumentazione scientifica e tecnica per consentire le dirette con le scuole di Bolzano senza sacrificare la fruibilità degli esperimenti e la partecipazione dei ragazzi. In questo la bellissima esperienza di allestimento della Escape Room sulla Tavola Periodica nello spazio F2 Lab di Città della Scienza per Futuro Remoto 2019 – e chiusa solo a causa della pandemia – ha molto aiutato per individuare le soluzioni più adatte allo scopo. È indubbio che – con questo metodo – del motto che abbiamo fatto nostro ‘se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se sperimento capisco’ il vietato non toccare sarebbe potuto venir meno. Non sarà così, grazie alla preziosa collaborazione dei docenti che – sostenuti dai Diari di percorso, supporti didattici ideati e progettati sempre dai nostri comunicatori della scienza – potranno allestire in aula elementi essenziali per la partecipazione alle attività”.

 

Le conclusioni del lavoro dell’intero anno scolastico dovrebbero – ed il condizionale quest’anno è d’obbligo – tradursi in tarda primavera in una 3 giorni di open day con spettacoli, exhibit e dimostrazioni condotte personalmente dai bambini e dai ragazzi ed indirizzati ad un pubblico di altri studenti di altre scuole e agli adulti. Studenti giovani e giovanissimi che diventano scienziati, comunicatori ed artisti mentre la scuola si trasforma in un Science Center reale o virtuale, vedremo poi.

Grazie all’impegno di tutti gli attori coinvolti, siamo riusciti quest’anno a non rinunciare al progetto eXperiscuola, nonostante le limitazioni imposte dalla pandemia – conclude Chiara NocentiniDirigente Scolastico Istituto Bolzano II – Un risultato di cui siamo orgogliosi, perché questo progetto è una colonna portante della nostra offerta formativa e fin dalle sue prime edizioni ha suscitato grande entusiasmo in tutti gli alunni dell’Istituto, contribuendo a sviluppare curiosità per i fenomeni che ci circondano, spirito di iniziativa, capacità di osservazione e di interpretazione della realtà. Un entusiasmo che naturalmente ha sempre coinvolto anche gli insegnanti e le famiglie degli alunni. Le condizioni attuali non permettono uno svolgimento in presenza delle attività, ma siamo certi che anche attraverso i collegamenti online degli esperti sarà possibile ricreare la motivazione per l’esplorazione e per la scoperta che da sempre caratterizzano il progetto e coinvolgere gli alunni in situazioni di apprendimento attivo e significativo. Grazie quindi a Salvatore Fruguglietti, responsabile dei progetti scientifici de Le Nuvole, ai comunicatori della scienza che coinvolgeranno i nostri alunni, anche se a distanza, in entusiasmanti percorsi di scoperta, e a tutti gli insegnanti che hanno portato avanti il progetto con grande convinzione e professionalità; una dimostrazione che la passione per la scienza e per la conoscenza può superare i limiti imposti dalla situazione contingente e che una didattica interattiva e coinvolgente è possibile anche in tempi difficili come questi.”

INFO

Il progetto eXperiscuola può essere replicato – come formula – anche in altre scuole di altre città, per maggiori informazioni è possibile inviare una email a [email protected] e – per un primo approccio – consultare il catalogo per la scuola on line al link le Nuvole Scienza.it

Per altre info su eXperiscuola è possibile connettersi a www.icbolzano2.it/experiscuola e www.subzero.bz.it

COMUNICATO STAMPA

 

 

Giu
6
Dom
Il mondo di Oscar @ Pineta del Teatro dei Piccoli
Giu [email protected]:30–18:00
Il mondo di Oscar @ Pineta del Teatro dei Piccoli | Napoli | Campania | Italia

Oscar è un grande piccolo uomo che non ha mai rinunciato a sognare. Vive in una specie di circo dove i suoi giochi a molla, a spinta, a corda prendono vita per raccontare brevi storie e strabilianti numeri di destrezza, in un’affascinate giostra dove elefanti, lumache, ragni, pinguini acrobati, foche giocoliere, scimmie dispettose, motoristi pazzi e altro ancora si alterneranno sulla pista di un circo in miniatura.

L’abilità e l’eccentricità di Silvano Fiordelmondo condurranno gli spettatori, tra gag e trasformazioni, in questo carosello la cui colonna sonora è costituita da una ricercata selezione di musiche bandistiche.  Le scene, curatissime e colorate, sono di Marina Montelli, scenografa storica della compagnia. Gli animali fanno parte della collezione di giochi di latta dell’Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata.

Inventare storie con i giocattoli è quasi naturale, è una cosa che viene da sola se si gioca con i bambini: la storia non è che un prolungamento, uno sviluppo, un’esplosione festosa del giocattolo. Gianni Rodari La Grammatica della Fantasia

La visione di questo spettacolo ci permetterà di entrare nel mondo del gioco/giocattolo che diventa testo narrativo e pretesto drammaturgico. È la dimostrazione che il teatro fonda la sua visione nell’immaginare “un mondo che rifiuta il codificato… senza lasciarsi inibire dai conformismi”. È l’applicazione rodariana ad una fantastica presente nell’oggetto che si anima.

teatro d’attore, mimo, giocattoli – dai 3 anni
ideazione e regia Francesco Mattioni e Silvano Fiordelmondo
con Silvano Fiordelmondo; scenografie Marina Montelli; produzione ATGTP

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna TEATRO DEI PICCOLI open air, manifestazione che aderisce al progetto LA CAMPANIA E’. Un’ora prima dell’inizio di ciascuna replica degli spettacoli in rassegna, nella pineta del teatro, saranno attivati laboratori a tema scientifico a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole inclusi nel biglietto d’ingresso.

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid 19.

Biglietteria:
ingresso € 7,00 (unico laboratorio + spettacolo) con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al tel. 327 0795871
apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
inizio laboratorio: 60 minuti prima dell’inizio spettacolo

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

 

 

 

Giu
13
Dom
Canzoncine un pò bambine @ Pineta del Teatro dei Piccoli
Giu [email protected]:30–18:00
Canzoncine un pò bambine @ Pineta del Teatro dei Piccoli | Napoli | Campania | Italia

Una carrellata di canzoni, filastrocche musicate originali, scritte cantate e recitate da Silvano Antonelli per e sull’infanzia, che prendono spunto dalla vita e dai pensieri dei bambini.
Ascoltare i bambini e le loro affermazioni o domande, spesso spiazzanti per la loro ingenuità, ti suggerisce tematiche o metafore che rimandano a temi universali. I bambini sono dei veri e propri filosofi della vita quotidiana. Se ci soffermiamo ad ascoltarli potremo essere degli educatori e forse anche degli adulti migliori.
In questo spettacolo saranno le paure, i sogni, i desideri, le attese, le speranze dell’infanzia ad essere oggetto di piccole poesie in musica. Le canzoni ci trasporteranno nella loro quotidianità.
Tanti temi, come un atlante della vita e dei sentimenti dei bambini.

teatro d’attore, musica dal vivo – dai 3 anni
di e con Silvano Antonelli; produzione Stilema Unoteatro

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna TEATRO DEI PICCOLI open air, manifestazione che aderisce al progetto LA CAMPANIA E’. Un’ora prima dell’inizio di ciascuna replica degli spettacoli in rassegna, nella pineta del teatro, saranno attivati laboratori a tema scientifico a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole inclusi nel biglietto d’ingresso.

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid 19.

Biglietteria:
ingresso € 7,00 (unico laboratorio + spettacolo) con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al tel. 327 0795871
apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
inizio laboratorio: 60 minuti prima dell’inizio spettacolo

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli