Pulcinella che passione

ore 18 coding nello spazio planetario

Vuoi andare a spasso per il Sistema Solare? Vedere pianeti, stelle e la Luna?
Robotini da programmare con Codici e Algoritmi, che non sono mai stati così divertenti. Risolveremo problemi utilizzando la Logica ma non saremo dotati di un computer né di un tablet perché abbiamo a disposizione uno strumento unico: il nostro cervello.

> un laboratorio a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole

ore 19 burattini in baracca, dai 3 anni

Il solito Pulcinella ne ha combinata un’altra delle sue!
Dopo aver mangiato e bevuto a sazietà in un’osteria, è andato via senza pagare ed ora dovrà vedersela con un oste arrabbiatissimo disposto ad inseguirlo ovunque pur di avere il denaro che gli spetta. Anzi riuscirà a fare meglio, per essere sicuro di trovarlo, l’oste si farà accompagnare da un impettito Brigadiere che, lanciandosi in un rocambolesco inseguimento con Pulcinella, finirà addirittura in ospedale dove un Medico Chirurgo si prenderà cura di lui. Ma i guai per Pulcinella non sono certo finiti, anzi, per assicurarsi di aver seminato definitivamente i suoi inseguitori, cercherà rifugio in uno strano palazzo tutto polveroso: il palazzo dell’Orco Belzebò.
Riuscirà Pulcinella a scampare anche a questo pericolo e a tornare, finalmente dalla sua amata Palummella?

crediti artistici:
una produzione Le Nuvole/Casa del Contemporaneo
con Antonello Furmiglieri – burattini Antonello Furmiglieri – luci e audio Riccardo Cominotto

Lo spettacolo è inserito nella rassegna LUGLIO IN PINETA a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo – I Teatrini – Progetto Sonora e la Mostra d’Oltremare in scena nella pineta attrezzata del Teatro dei Piccoli dal 16 al 26 luglio 2020. Tutti i giorni – incluso nel biglietto di ingresso – attività laboratoriali dalle 18 alle 19 e spettacolo dalle ore 19 alle ore 20. Appuntamento alla biglietteria del Teatro dei Piccoli (ingresso Viale Usodimare, adiacente allo Zoo di Napoli) alle ore 17.30 previa prenotazione.

 

ingresso € 5 a persona (per tutti dai 3 anni) 

prenotazione obbligatoria al 3270795871

 

Girotondo intorno al mondo

ore 18 sulle grandi rotte delle migrazioni del mondo

Un viaggio geografico, seguendo animali e specie vegetali che hanno trasformato le ‘barriere’ in punti di contatto. Quali sono gli animali stanziali? E quelli migratori? Come possiamo aiutare gli animali migratori nel loro viaggio? Diamo loro cibo! Li proteggiamo dai cacciatori! Ma, soprattutto, perchè alcuni animali migrano?

>laboratorio a cura dei comunicatori scientifici de Le Nuvole

 

ore 19 performance teatrale con musica dal vivo, per tutti dai 3 anni

Noi dobbiamo inventarci una storia, e come in tutte le storie c’è una principessa. Una principessa triste che bisogna trovare il modo di far sorridere…”. Comincia così un racconto, che nessuno sa bene lungo quali sentieri andrà a disegnarsi, come andrà a finire e se mai finirà. A giocare con le parole, anzi a giocare con le lettere, Gianni Rodari ci ha insegnato che in un attimo ci si ritrova in un luogo e poi in un altrove. Non c’è nulla di già scritto o di già raccontato che non possa essere raccontato ancora una volta in modo del tutto differente.
A partire da filastrocche come CI VUOLE UN FIORE o IL CIELO E’ DI TUTTI, proposte attraverso la chitarra classica, animano l’interazione con il pubblico con il quale scriveremo questo nostro racconto dove ciascuno è un pò narratore e un pò protagonista.

crediti artistici:

una produzione Le Nuvole/Casa del Contemporaneo
con Sandra Mouaikel, Ivan Nocera e la partecipazione della piccola Mathilde Kabore – messa in scena Fabio Cocifoglia – allestimento Carla Merone

Lo spettacolo è inserito nella rassegna LUGLIO IN PINETA a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo – I Teatrini – Progetto Sonora e la Mostra d’Oltremare in scena nella pineta attrezzata del Teatro dei Piccoli dal 16 al 26 luglio 2020. Tutti i giorni – incluso nel biglietto di ingresso – attività laboratoriali dalle 18 alle 19 e spettacolo dalle ore 19 alle ore 20. Appuntamento alla biglietteria del Teatro dei Piccoli (ingresso Viale Usodimare, adiacente allo Zoo di Napoli) alle ore 17.30 previa prenotazione.

ingresso € 5 a persona (per tutti dai 3 anni) 

prenotazione obbligatoria al 3270795871

 

Le storie di Cipollino

ore 18 erbario

Un giro nella pineta per conoscere gli organismi vegetali presenti.
Che pianta è? Che albero è? Quali sono le caratteristiche? Che usa se ne può fare? E per non dimenticare le scoperte? Realizziamo un erbario!
> un laboratorio a cura dei comunicatori della scienza de Le Nuvole

ore 19 uno spettacolo di narrazione e animazione, dai 3 anni

E’ il protagonista, Cipollino in persona, a chiedere ad una fanciulla di raccontare ai bambini e ai ragazzi la sua storia. Comincia così un viaggio in una città abitata da vegetali e frutti antropomorfi dove il Principe Limone opprime tutti con le sue regole insensate. Situazioni al limite del grottesco risolte da un Cipollino capopopolo che a colpi di scherzi e beffe, senza mai ricorrere alla violenza, e soprattutto con il coinvolgimento del pubblico riuscirà a sovvertire l’ordine delle cose. Sor Zucchina, il violinista Piero Pera, il cavalier Pomodoro, la Talpa esploratrice e l’avvocato Pisellino sono solo alcuni dei personaggi che, già solo dal nome, raccontano il fantastico e simbolico mondo di Gianni Rodari che si esprime con la semplicità dei piccoli per parlare dei temi dei grandi.

crediti artistici:
una produzione Le Nuvole/Casa del Contemporaneo
con Rosanna Gagliotti, Francesco Di Gennaro – ideazione e realizzazione pupazzo Fabio Lastrucci – messa in scena Enzo Musicò

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna LUGLIO IN PINETA a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo – I Teatrini – Progetto Sonora e la Mostra d’Oltremare in scena nella pineta attrezzata del Teatro dei Piccoli dal 16 al 26 luglio 2020. Tutti i giorni – incluso nel biglietto di ingresso – attività laboratoriali dalle 18 alle 19 e spettacolo dalle ore 19 alle ore 20. Appuntamento alla biglietteria del Teatro dei Piccoli (ingresso Viale Usodimare, adiacente allo Zoo di Napoli) alle ore 17.30 previa prenotazione.

 

ingresso € 5 a persona (per tutti dai 3 anni) 

prenotazione obbligatoria al 3270795871

 

Nuvola d’acqua e d’aria

ore 18 aria, acqua e le loro proprietà

Cosa succede se lasciamo cadere una roccia in acqua? E un pallone da spiaggia? Un granello di sabbia nel secchiello pieno d’acqua che fa? Affonda o galleggia? E una nave affonda o galleggia? Cosa succede alla sabbia se si versa in un secchiello pieno dell’acqua? E se la sabbia usata è speciale? Ci sono tessuti che hanno paura dell’acqua? Sperimentiamo per rispondere!
>un laboratorio a cura dei comunicatori della scienza de le Nuvole

ore 19 performance teatrale interattiva, dai 3 anni

Un viaggio percettivo, gestuale che coinvolge i 5 sensi.
Come in una bianca nuvola di tessuto delicato… si ascolterà la storia di un volo e di un vento leggero… si racconterà di acqua e di aria, si andrà sui campi e sulle vette… per sapere del ciclo dell’acqua e del formarsi delle bianche nuvole… .

Nella nuvola vive Gaia che monterà una storia in forma interattiva, parlerà di acqua e di aria, del volo che compiono le nuvole per comprendere quanto questo bene sia prezioso, oltre che così spesso trascurato e sottovalutato.

crediti artistici:
una produzione Le Nuvole/Casa del Contemporaneo
con Sandra Mouaikel – design spazio scenico Monica Forster – ideazione Luciana Florio – effetti sonori Enrico de Capoa – luci Riccardo Cominotto

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna LUGLIO IN PINETA a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo – I Teatrini – Progetto Sonora e la Mostra d’Oltremare in scena nella pineta attrezzata del Teatro dei Piccoli dal 16 al 26 luglio 2020. Tutti i giorni – incluso nel biglietto di ingresso – attività laboratoriali dalle 18 alle 19 e spettacolo dalle ore 19 alle ore 20. Appuntamento alla biglietteria del Teatro dei Piccoli (ingresso Viale Usodimare, adiacente allo Zoo di Napoli) alle ore 17.30 previa prenotazione.

 

ingresso € 5 a persona (per tutti dai 3 anni) 

prenotazione obbligatoria al 3270795871

 

Fragile

La fragilità ci appartiene, è un valore umano e naturale, legato alla finitudine e quindi all’esistenza: questo il tema della mostra Fragile dell’artista Antonella Romano, che afferma: «La mia relazione con l’arte nasce per mezzo del teatro, il quale non è soltanto una metafora della vita, ma una tecnica di svelamento». La mostra si sviluppa in un percorso cadenzato dall’attraversamento di cinque sale, cinque scene teatrali che compongono un atto unico di cui lo spettatore diviene protagonista.

Inaugurazione mostra venerdì 3 luglio a Palazzo Fondi. Evento inserito nel programma del Napoli Teatro Festival Italia 2020
L’esposizione sarà visitabile fino al 31 luglio, dal giovedì alla domenica dalle 17 alle 20. Ingresso gratuito, ogni 5  minuti.
Per una migliore fruizione della mostra, si consiglia l’ingresso ad un visitatore per volta.

una mostra di

Antonella Romano

a cura di

Anna Cuomo

allestimento

Klaus Mussen

light designer

Luigi Biondi

coordinatore

Enrico de Capoa

ufficio stampa

Chiara Reale

si ringrazia per il sostegno

Prof. Nunzio Cennamo, Prof. Michele Eppinger, Arch. Armando Romano

una produzione

Le Nuvole – Casa del Contemporaneo

evento facebook

https://www.facebook.com/events/3367152466629281/

C’era due volte…

Uno spettacolo dedicato a tutti quei fiumi che scorrono verso la montagna “in direzione ostinata e contraria…”.

In scena due personaggi, il barone Lamberto ed il suo maggiordomo Anselmo. E’ quest’ultimo a raccontare la storia del Barone che visse due volte e a svelare il segreto che lo fa ringiovanire: “l’uomo il cui nome è pronunciato resta in vita.”

Il Barone Lamberto ha 93 anni suonati  ed è il proprietario di 24 banche, ha molti soldi e un titolo nobiliare. Può comprare ogni cosa, ma desidera solo una rinnovata vitalità, una seconda opportunità per abbandonare il losco ambiente degli affari che affatica il suo corpo e la sua mente e studiare come artista di un circo equestre!

Al principio della storia il Barone Lamberto è quindi  un uomo vecchio e malato, ma alla fine si ritrova nei panni di un  bambino dalle idee molto chiare e decisamente rivoluzionarie. Ma soprattutto impara a decidere da solo.

Una favola al contrario e, come dice Rodari, ‘se non siete soddisfatti del finale della storia, ognuno di voi può cambiarlo a suo piacere, aggiungendo al racconto un capitolo o due. O anche tredici. 
Mai lasciarsi spaventare dalla parola fine.

In scena Luca Iervolino e Francesco Russo – adattamento e regia Rosario Sparno – costumi Alessandra Gaudioso. Una produzione Casa del Contemporaneo.

La performance teatrale sarà presentata in occasione di MADRE FACTORY 2020, al Museo Madre di Napoli, dedicata alla poetica di Gianni Rodari.

sabato 25 luglio, sabato 22 agosto e sabato 5 settembre proposto agli ospiti settimanali della Factory a conclusione del loro percorso, le domenica mattina 26 luglio, 23 agosto, 6 settembre nelle repliche riservate ai bambini del turno singolo con le famiglie dalle ore 10 alle ore 13.

evento gratuito per il pubblico, sempre su prenotazione allo 0812395653 e [email protected] (feriali 9/17).

Girotondo intorno al mondo

Una performance teatrale con musica dal vivo.

“Noi dobbiamo inventarci una storia, e come in tutte le storie c’è una principessa. Una principessa triste che bisogna trovare il modo di far sorridere…”. Comincia così un racconto, che nessuno sa bene lungo quali sentieri andrà a disegnarsi, come andrà a finire e se mai finirà. A giocare con le parole, anzi a giocare con le lettere, Gianni Rodari ci ha insegnato che in un attimo ci si ritrova in un luogo e poi in un altrove. Non c’è nulla di già scritto o di già raccontato che non possa essere raccontato ancora una volta in modo del tutto differente.
A partire da filastrocche come CI VUOLE UN FIORE o IL CIELO E’ DI TUTTI, proposte attraverso la chitarra classica, animano l’interazione con il pubblico con il quale scriveremo questo nostro racconto dove ciascuno è un pò narratore e un pò protagonista.

In scena Sandra Mouaikel e Ivan Nocera con la partecipazione di Mathilde Kabore, che partecipa al laboratorio teatrale che Le Nuvole/Casa del Contemporaneo ha attivo in collaborazione con la Fondazione Aniello Raucci O.N.L.U.S. – messa in scena Fabio Cocifoglia – allestimento Carla Merone. Una produzione Casa del Contemporaneo.

La performance teatrale sarà presentata in occasione di MADRE FACTORY 2020, al Museo Madre di Napoli, dedicata alla poetica di Gianni Rodari.

sabato 18 luglio e sabato 8 e 29 agosto proposto agli ospiti settimanali della Factory a conclusione del loro percorso, le domenica mattina 19 luglio, 9 e 30 agosto nelle repliche riservate ai bambini del turno singolo con le famiglie dalle ore 10 alle ore 13.

evento gratuito per il pubblico, sempre su prenotazione allo 0812395653 e [email protected] (feriali 9/17).

Le storie di Cipollino

Uno spettacolo di narrazione ed animazione che ripropone il romanzo rodariano degli anni ’50 LE AVVENTURE DI CIPOLLINO nella personale lettura di Enzo Musicò.

E’ il protagonista, Cipollino in persona, a chiedere ad una fanciulla di raccontare ai bambini e ai ragazzi la sua storia. Comincia così un viaggio in una città abitata da vegetali e frutti antropomorfi dove il Principe Limone opprime tutti con le sue regole insensate. Situazioni al limite del grottesco risolte da un Cipollino capopopolo che a colpi di scherzi e beffe, senza mai ricorrere alla violenza, e soprattutto con il coinvolgimento del pubblico riuscirà a sovvertire l’ordine delle cose. Sor Zucchina, le contesse del Ciliegio, cavalier Pomodoro, Talpa esploratrice e Ragno zoppo sono solo alcuni dei personaggi che, già solo dal nome, raccontano il fantastico e simbolico mondo di Gianni Rodari che si esprime con la semplicità dei piccoli per parlare dei temi dei grandi.

In scena Rosanna Gagliotti e Francesco Di Gennaro insieme a Cipollino, pupazzo altezza uomo animato a piede ideato e realizzato da Fabio Lastrucci. Una produzione Casa del Contemporaneo.

La performance teatrale sarà presentata in occasione di MADRE FACTORY 2020, al Museo Madre di Napoli, dedicata alla poetica di Gianni Rodari.

sabato 27 giugno e sabato 4 luglio e 1 agosto proposto agli ospiti settimanali della Factory a conclusione del loro percorso, le domenica mattina 28 giugno, 5 luglio, 2 agosto nelle repliche riservate ai bambini del turno singolo con le famiglie dalle ore 10 alle ore 13.

evento gratuito per il pubblico, sempre su prenotazione allo 0812395653 e [email protected] (feriali 9/17).

Madre Factory 2020

Una intera estate – dal 17 giugno al 13 settembre – dedicata all’ arte, solidarietà, collaborazioni, ecologia, in azioni pubbliche, momenti di
condivisione, didattica e progetti speciali nella proposta che Laura Valente ha ideato e messo insieme per questa seconda edizione di Madre Factory 2020 dedicata a GIANNI RODARI e realizzata, tra gli altri, in collaborazione con Le Nuvole di Napoli. Gratuita per il pubblico, inclusiva per tutti.

65 giorni di attività, 15 tipologie di workshop, 455 ore di inclusione, 20 operatori didattici coinvolti, 8 artisti da incontrare.

Il programma di incontri a cura della direttrice artistica Kathryn Weir con gli ospiti e le attività ispirate alle loro pratiche:

    • 17/20 giugno: i “Manifesti per una nuova ecologia” con il visual designer contemporaneo Armando Milani;
    • 24/27 giugno: la “Scatola magica” del fotografo Mario Spada;
    • dal 1 luglio: l’opera “Planting and plant love”, realizzata da Temitayo Ogunbiyi, animerà l’intero cortile del Museo Madre come un giardino che diventerà patrimonio collettivo;
    • 30 luglio: talk pubblico tra Paolo Mereghetti e Carlo Verdone, in occasione dell’opening della prima esposizione fotografica del regista, “Nuvole e colori”, curata dallo stesso Mereghetti e da Elisabetta Sgarbi in collaborazione con La Milanesiana. Ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi;
    • 5/8 agosto: “Articles of Faith” ovvero il rapporto con le credenze, l’enchantment e il rischio ecologico legato alla tossicità e all’industrializzazione nel lavoro di Alfredo & Isabel Aquilizan;
    • 2/5 settembre: “Madrefactory Reporter” con ospite Antonio Biasiucci per imparare ad osservare, per ampliare il proprio sguardo e per approfondire le tematiche dell’ambiente, dell’ecologia e del rapporto con il nostro pianeta.

L’edutainment articolato intorno al trinomio teatroartescienza che caratterizza da sempre Le Nuvole nella proposta di:

    • workshop per bambini, dai 5 ai 12 anni, organizzati in cicli settimanali, dal mercoledì al sabato, con due turni – dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00 – gratuiti con prenotazione a 0812395653 (feriali 9/17) e [email protected];
    • tempo libero della domenica dedicato a bambini e ragazzi, insieme alle proprie famiglie, non iscritti al programma settimanale con exhibit e performance ad hoc per un pubblico trasversale;
    • speciale narrazione teatrale, che coinvolge operatori dello spettacolo campano, vedrà più di 1.000 storie raccontate, contenute in 5 produzioni di teatro, danza, musica e giocoleria incentrate su Rodari in scena il sabato, per gli ospiti settimanali, e la domenica per il pubblico libero.

Tutte le attività saranno coadiuvate dalla Cooperativa “Il Tulipano” per il supporto ai bambini con bisogni speciali, previa prenotazione.

Special event: tre appuntamenti – il 25 giugno, il 23 luglio e il 27 agosto – con Ciro Oliva, proprietario della pizzeria Concettina ai 3 Santi, dalle 18.00 alle 19.00, per impastare insieme ai bimbi e alle loro famiglie acqua, farina, lievito per un’esperienza di storia e tradizione da portare a casa, far lievitare e mangiare insieme!!!

Cs Madre Factory 2020 – dal 17 giugno al 13 settembre

Incontri con Assitej – Traiettorie Comuni

Un evento facebook per accorciare le distanze e ripartire più uniti che mai su un tema delicato quale l’ALLEANZA CULTURALE TRA TEATRO E SCUOLA DOPO IL COVID.

Siamo in piena fase 2, ma il D.P.C.M. del 5 maggio 2020, che ha “sbloccato” le attività dei teatri a partire dal 15 giugno è riferito alle attività di prosa, musica e danza ma manca ogni riferimento alle attività destinate al pubblico delle scuole che per sua stessa natura non può essere omologato agli stessi protocolli generali.

Cosa può fare il Teatro Ragazzi per la scuola? E cosa può fare la scuola per il Teatro Ragazzi?
In uno dei momenti più difficili che la storia di questo delicatissimo settore abbia mai attraversato, la costruzione di un dialogo strutturato tra scuola e teatro è forse una delle poche prospettive concrete su cui lavorare, per immaginarsi una scuola e un teatro capaci di trasformare una ferita profonda nell’esperienza delle giovani vite con cui si rafrontano, in un’opportunità di innovazione e invenzione.

Per condividere pensieri e sogni rispetto a un futuro;
un futuro in cui ci auguriamo che la relazione tra teatro e scuola sia non solo rafforzata, ma reinventata dopo questo lungo tempo di riflessione in cui acquistano preziosità cose date per scontate e i desideri si spingono altre a ciò che era abitudine.
Per riconoscere l’importanza dell’educazione artistica e culturale nella ricostruzione di un tessuto sociale, nel costruire comunità, contro la discriminazione sociale o geografica e per lo sviluppo di uno spirito critico.

L’incontro – che avrà luogo con una diretta facebook gratuita sulla pagina di Assitej Italia – sarà coordinato da Francesco D’agostino; a presentare il progetto Assitej Cira Santoro.

Intervengono:
Franco Lorenzoni: fondatore della Casa-laboratorio di Cenci, centro di sperimentazione educativa;
Federica Zanetti: decente associata del dipartimento di Scienze Dell’Educazione “G.M. Bertin” Bologna;
Morena Pauro: ideatrice del progetto “Teatro Scuola Vedere Fare” di ‘Le Nuvole/Casa del Contemporaneo’;
Maria Luisa Salvia: Dirigente Scolastico dell’IC 72 Palasciano di Pianura/Napoli;
Silvia Colle e Lucia Vinzi: responsabili Settore Educativo ERT FVG.

L’incontro verrà trasmesso in diretta sulla pagina FB @ASSITEJITALIA mercoledì 3 giugno 2020 dalle ore 18 e, per chi non ha Facebook, dal sito – sezione news – https://www.assitej-italia.it/news/traiettorie-comuni/.

Di seguito materiali per ampliare e diffondere l’informazione, perchè queste siano davvero traiettorie comuni!!!

TRAIETTORIE_COMUNI_INVITO

https://www.facebook.com/events/285449052612434/