Un Babbo a Natale

dai 3 anni

>al Teatro dei Piccoli (Napoli)

  • per la scuola: mercoledì 18, giovedì 19, venerdì 20 dicembre 2019 ore 9.30 e 11.30;
  • per il tempo libero: domenica 22 dicembre 2019 ore 11

La vera storia di Babbo Natale per finta… Tutti possono diventare Babbo Natale: basta riconoscere la magia dell’infanzia e averne cura!

A Natale le magie accadano davvero e a volte trasformano la vita per sempre. È ciò che accade a Roberto, il protagonista della nostra storia, un ragazzo solitario che non si fida di nessuno, che odia il mondo intero e che si troverà a dover superare una prova che rivoluzionerà la sua vita e lo cambierà per sempre, proprio il giorno di Natale!

Roberto odia più di tutto il Natale: regali, luci, famiglie che si riuniscono… Ma essendo senza lavoro, suo malgrado, finisce per “andare a fare il Babbo Natale” al centro commerciale della città. Inaspettatamente Roberto incontra una bambina che in questa confusione lo guarda in silenzio. Il tempo scorre veloce e arriva la fine della giornata. Roberto vorrebbe andarsene a casa il prima possibile, così si affretta a cercare i genitori della piccola, ma questi non si trovano. Intanto il centro chiude. Così il nostro protagonista sarà costretto a passare la sua Vigilia di Natale con la bambina. Questa notte si trasformerà in una notte magica per entrambi e Roberto diventerà un vero Babbo a Natale!

Uno spettacolo adatto a tutta la famiglia, una commedia divertente e romantica.
Una narrazione realizzata attraverso il teatro d’attore e di figura,
in cui la scenografia diventa storia e in cui potranno riconoscersi sia gli adulti che i bambini.

teatro d’attore, teatro di figura
50 minuti
una produzione ATGTP, regia Simone Guerro

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Cenerentola Across the Universe

dai 9 anni

>al Teatro dei Piccoli (Napoli)

  • per la scuola: mercoledì 4 dicembre 2019 ore 9.30 e 11.30

La protagonista della storia, una ragazza interrotta dalla presenza di una madre “troppo buona”, ci racconta della bontà che diventa identica alla cattiveria quando presume di sapere ciò che è giusto o sbagliato, quando non riesce a lasciare spazio per vivere.

Ripercorrendo i passi di Cenerentola, incontrando i personaggi della storia che si animano nella sua stanza e che prendono sostanza, forma e colore dalla tappezzeria delle pareti e dagli oggetti di uso quotidiano, la protagonista gioca, sogna e modifica la sua vita. La fiaba suggerisce una via di uscita: quale che sia il contesto difficile che si vive, il domani, si può essere certi, porta sorprese. Ed è per questo che vale la pena tentare, sognare, per incontrare i mille fatti del caso e della realtà.
Il tema centrale dello spettacolo è la complessa trama delle relazioni parentali tra madre e figlia, e di rapporti tra donne, che dovranno scegliere di essere madri o matrigne, sorelle o sorellastre. Certamente questo schema di relazioni va oltre il genere maschile e femminile in quanto investe il rapporto genitore-figlio/adulto-minore e qualsiasi relazione educativa.

“Avete mai confuso il sogno con la vita?
O nascosto qualcosa come un ladruncolo qualsiasi?
Vi siete mai sentiti impauriti come davanti ad una strega?
O creduto che i vostri oggetti come per magia si muovessero e invece erano fermi?
Forse aveva ragione mia madre. Forse sognavo e basta. Forse erano gli anni 80. O magari ero o mi sentivo una CENERENTOLA.”

teatro d’attore, danza contemporanea
50 minuti
una produzione Tra il dire e il fare; regia, scene, luci Michelangelo Campanale

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Giardini di Plastica

Tubi, abiti, copricapo, materiale povero e riciclato di vario genere che grazie all’uso fantasioso delle luci si trasforma fiabescamente in immagini, visioni strampalate e buffe, quadri plastici di un movimento della fantasia. La compagnia teatrale pugliese Koreja in Giardini di Plastica si è divertita a trasformare gli oggetti semplici di ogni giorno nei protagonisti di una storia che viene inventata con il pubblico, al momento, con la complicità dei tre attori in scena.

Dal teatro d’attore a quello chiamato top theatre passando per il teatro di figura lo spettacolo è un carosello di quadri dai temi diversi: la natura e gli animali, le piante e le persone, lo spazio extraterreste, la moda, l’immagine riflessa, la scuola, il cartoon e tutti gli altri giochi per bambini accompagnati da scelte musicali attente e insolite pensate per bambini dai 4 anni.

Da oltre 18 anni nel repertorio della compagnia GIARDINI DI PLASTICA è stato portato in scena nei teatri di tutto il mondo incluso l’Iran dove ha vinto il Premio Speciale come Miglior Spettacolo di Teatro Ragazzi nell’ambito del XVI International Theatre Festival for Children and Young Adults. Approda ora al Teatro dei Piccoli di Napoli con un doppio appuntamento domenica 10 novembre alle ore 11 per il pubblico del tempo libero e la mattina di lunedì 11 novembre alle ore 9.30 e .11.30 per i bambini delle scuole d’infanzia e primaria.

 

teatro d’attore, manipolazione materiali riciclati
50 minuti
una produzione Koreja, regia Salvatore Tramacere, con Giorgia Cocuzza, Emanuele Scarlino, Andelka Vulid

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299 [email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Giardini di Plastica

Tubi, abiti, copricapo, materiale povero e riciclato di vario genere che grazie all’uso fantasioso delle luci si trasforma fiabescamente in immagini, visioni strampalate e buffe, quadri plastici di un movimento della fantasia. La compagnia teatrale pugliese Koreja in Giardini di Plastica si è divertita a trasformare gli oggetti semplici di ogni giorno nei protagonisti di una storia che viene inventata con il pubblico, al momento, con la complicità dei tre attori in scena.

Dal teatro d’attore a quello chiamato top theatre passando per il teatro di figura lo spettacolo è un carosello di quadri dai temi diversi: la natura e gli animali, le piante e le persone, lo spazio extraterreste, la moda, l’immagine riflessa, la scuola, il cartoon e tutti gli altri giochi per bambini accompagnati da scelte musicali attente e insolite pensate per bambini dai 4 anni.

Da oltre 18 anni nel repertorio della compagnia GIARDINI DI PLASTICA è stato portato in scena nei teatri di tutto il mondo incluso l’Iran dove ha vinto il Premio Speciale come Miglior Spettacolo di Teatro Ragazzi nell’ambito del XVI International Theatre Festival for Children and Young Adults. Approda ora al Teatro dei Piccoli di Napoli con un doppio appuntamento domenica 10 novembre alle ore 11 per il pubblico del tempo libero e la mattina di lunedì 11 novembre alle ore 9.30 e .11.30 per i bambini delle scuole d’infanzia e primaria.

 

teatro d’attore, manipolazione materiali riciclati
50 minuti
una produzione Koreja, regia Salvatore Tramacere, con Giorgia Cocuzza, Emanuele Scarlino, Andelka Vulid

 

info e prenotazioni
0812395653 – 0812397299 (feriali 9/17) – [email protected]

biglietti
€8 – in prevendita on line e nei punti vendita www.etes.it
card LIBERI TUTTI per andare a teatro quando vuoi con chi vuoi: €35 (5 ingressi) o €60 (10 ingressi)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Il Principe Mezzanotte

Il Principe Mezzanotte è uno spettacolo teatrale in cui un carosello di personaggi buffi e grotteschi ci porteranno nel mondo di una fiaba delicata e romantica raccontata con uno stile che ricorda le atmosfere insolitamente noir, misteriose e poetiche di Tim Burton davvero perfette a festeggiare Halloween.

Buonasera! Siete pronti ad ascoltare la storia del principe Mezzanotte? Dovrete essere molto coraggiosi perché è una storia misteriosa, e divertente e buffa, ma anche un po’ paurosa.
C’è una volta un principe, dico c’è perché mica è morto poveretto, insomma c’è una volta un principe di nome Mezzanotte, nato a mezzanotte e perdutamente innamorato del buio e delle stelle. Perché senza il buio le stelle non si vedono, giusto? Tutti pensano che la notte protegga e nasconda fantasmi, lupi e streghe e che la luce del giorno, invece, renda il mondo splendido e sereno. Eppure è proprio di notte che prendono vita i sogni. Ma anche i sogni più belli posso trasformarsi in incubi, proprio come accadde al nostro povero principe, costretto a nascondersi in questo magico comò per sfuggire alla maledizione della terribile strega Valeriana. La strega infatti si era talmente innamorata del nostro pallido principe che quando lui la respinse gli lanciò la maledizione: il giorno in cui il principe si fosse innamorato si sarebbe trasformato in un essere mostruoso. Paura eh?
Da allora Mezzanotte, rimpicciolito con tutto il suo castello e i suoi servitori vive triste e solitario, in attesa che qualcuno sciolga la maledizione. Non ci resta che entrare se vogliamo sapere come andrà a finire, sì, proprio attraverso un comò, ve l’ho detto che è magico, non temete, il principe è molto ospitale, un vero gentiluomo, entrare, entrate, su, sembra che non siate mai entrati in un comò…

Miglior Spettacolo Osservatorio Critico degli Studenti “per la scenografia efficace e piena d’inventiva, l’originalità del testo e la capacità di coinvolgimento del pubblico”, lo spettacolo porta la firma di Alessandro Serra, premio UBU 2017. Prosa, teatro corporeo, teatro d’immagine e d’ombre per un pubblico di bambini, dai 5 anni, e adulti che non avranno paura ad entrare nell’oscuro mondo di Mezzanotte nei mattine del 30 e 31 ottobre 2019 in Sala Assoli con repliche, per studenti dai 5 anni, alle ore 10.

 

info e prenotazioni
prenotazione obbligatoria con modulo prenotazione_spettacolo_19_20 previo appuntamento telefonico
ufficio teatro le nuvole 0812395653 – 0812397299/[email protected] (feriali 9/17)

biglietti
€7 – ingresso gratuito ai docenti accompagnatori (prenotazione obbligatoria)
abbonamento scuola €18 (con ingresso a tre spettacoli)

 scarica il materiale leNuvole Young2019_20

 

Il Principe Mezzanotte

Il Principe Mezzanotte è uno spettacolo teatrale in cui un carosello di personaggi buffi e grotteschi ci porteranno nel mondo di una fiaba delicata e romantica raccontata con uno stile che ricorda le atmosfere insolitamente noir, misteriose e poetiche di Tim Burton davvero perfette a festeggiare Halloween.

Mezzanotte è un principe perdutamente innamorato del buio e delle stelle, perché è proprio di notte che prendono vita i sogni…anche se alcuni possono trasformarsi in incubi. E così accade a Mezzanotte, costretto a nascondersi in un magico comò per sfuggire alla maledizione della terribile strega Valeriana, che lo aveva condannato ad essere trasformato in un essere mostruoso il giorno in cui si fosse innamorato.

Miglior Spettacolo Osservatorio Critico degli Studenti “per la scenografia efficace e piena d’inventiva, l’originalità del testo e la capacità di coinvolgimento del pubblico”, lo spettacolo porta la firma di Alessandro Serra, premio UBU 2017. Prosa, teatro corporeo, teatro d’immagine e d’ombre per un pubblico di bambini, dai 5 anni, e adulti che non avranno paura ad entrare nell’oscuro mondo di Mezzanotte nei pomeriggi del 30 e 31 ottobre 2019 in Sala Assoli con repliche, per numero limitato di spettatori, alle 15 e alle 18.

 

info e prenotazioni
0812395653 (feriali 9/17)/3454679142 – [email protected]

biglietti
€8 – in prevendita on line e nei punti vendita www.etes.it
card LIBERI TUTTI per andare a teatro quando vuoi con chi vuoi: €35 (5 ingressi) o €60 (10 ingressi)

 

la Scienza dà Spettacolo

La scienza dà spettacolo – attività da svolgere presso gli spazi espositivi di Città della Scienza ideate e condotte dai comunicatori scientifici de le Nuvole:

attività NUVOLA
performances con laboratorio (4-5 e 6-8 anni), da ottobre a febbraio e da giugno a luglio_€150 (a gruppo di max 25 persone) oltre ingresso museo

 

A NASO INSU’ con laboratorio sullo spazio planetario [4-5 e 6-8 anni, durata 60’ – 30’ nella nuvola e 30’ nel laboratorio] novità 

Nell’ambito delle manifestazioni per i 50 anni dall’allunaggio. I bambini s’imbarcheranno in una nuvola bianca per volare nel cielo e toccare l’arcobaleno da vicino. Con il cannocchiale inventato dal padre della scienza moderna Galileo Galilei, osserveranno le stelle, le comete, la superficie dei pianeti e della luna… accompagnati da fantastici amici a bordo: la cagnolina Laica, lo scimpanzé Enos e il piccolo robot R2 pronti a partire per missioni spaziali!!!

IN VIAGGIO con gioco-laboratorio sulle grandi migrazioni del mondo animali [4-5 e 6-7 anni, durata 60’ – 30’ nella nuvola e 30’ nel laboratorio]
In una nuvola bianca, Gaia porta con sè un seme, Elio, che ha perso la sua terra. I bambini, con l’aiuto del vento, inizieranno un viaggio e si tufferanno nel mare e danzeranno con i cavallucci marini… fino a scoprire, che questo piccolo seme può essere lanciato nell’aria e, con il vento e l’acqua, crescere dappertutto, per fare nascere la vita! Un viaggio geografico, seguendo animali e specie vegetali che hanno trasformato le ‘barriere’ in punti di contatto.

NUVOLA D’ACQUA E D’ARIA con laboratorio sulle proprietà dei fluidi [4-5 e 6-8 anni, durata 60’ – 30’ nella nuvola e 30’ nel laboratorio]
I bambini entrano scalzi all’interno di una bianca nuvola di tessuto delicato… si racconta di acqua e di aria per conoscere l’evaporazione ed il formarsi delle bianche nuvole… Conoscere il ciclo dell’acqua per comprendere quanto questo bene sia prezioso, trascurato e dato per scontato.

9 MESI come comincia la vita con laboratorio sui sensi e sul DNA [4-5 e 6-8 anni, durata 60’ – 30’ nella nuvola e 30’ nel laboratorio]
“Quando una mamma e un papà decidono di avere un bambino… dove vanno a prenderlo? Al Supermercato? O in mezzo ai fiori se cercano una femminuccia e ai cavoli se desiderano un maschietto?” Avvolti da morbido tessuto delicato, stretti e coccolati da pochi e ovattati rumori esterni, si comincerà con il raccontare una storia. Una di quelle storie in cui ognuno, almeno per una volta, è stato protagonista: la nascita. Sospesi in una grande bolla di colore rosa i piccoli ospiti, accompagnati da un personaggio misterioso, vivranno la magia di tornare nella pancia della mamma.

 

attività GIOCO
per comprendere divertendosi (dagli 8 anni), tutto l’anno_€125 (a gruppo di max 25 persone) oltre ingresso museo

 

RISCHIO [8-10 ; 11-13 e 14-18 anni, durata 75 minuti]
Terremoti, eruzioni vulcaniche, frane, alluvioni, cambiamenti climatici. Tante pericolosità naturali e antropiche, densità di popolazione variabile, tanti gradi di vulnerabilità del territorio. 1 mappa con cui giocare, 12 zone, da 4 a 6 squadre, tante carte per mitigare il rischio. Che ruolo hai tu in tutto questo? Tra decisioni da prendere e caso da subire o assecondare, una partita a carte per intervenire coscientemente sul territorio, individuandone la pericolosità e riducendone il rischio. Vince il gruppo che riesce a convivere col rischio e a mitigarne gli effetti.

 

SPAZIO VITALE [8-10 e 11-13 , durata 75 minuti]
Un gioco-racconto dell’esistenza a tutte le dimensioni. I giocatori potranno accostarsi ad un tavolo laboratorio multimediale (microscopi, esperimenti, exhibit) di gioco-racconto scientifico, incentrato sulla nascita della vita sul nostro pianeta e sulla possibilità della sua esistenza altrove nel cosmo. Per vincere bisogna modificare per primi il proprio DNA per poter vivere su un pianeta della fascia dei pianeti abitabili.

INSETTIGATOR [8-10 e 11-13 , durata 75 minuti]
Un gioco/sfida attraverso il quale i partecipanti si cimenteranno nel ruolo di investigatori entomologici allo scopo di identificare varie specie di artropodi, utilizzando chiavi dicotomiche che prendono in considerazioni diversi elementi anatomici. I partecipanti in questa sfida saranno supportati da una spiegazione iniziale da parte di un operatore, un glossario ove troveranno riferimenti ai termini riscontrabili durante il percorso e delle lenti di ingrandimento che faciliteranno l’osservazione di veri esemplari inclusi in resina. Gli esemplari in questione sono numerati ed i partecipanti, dopo un’accurata analisi, dovranno associare ad ogni numero il nome scientifico individuato. Lo scopo del gioco è identificare il maggior numero di insetti, aggiudicandosi il premio da vincitore.

 

Inoltre vi aspettiamo per condurvi alla scoperta del nostro corpo con le visite guidate a CORPOREA – Museo interattivo del Corpo Umano, ma anche per affascinanti viaggi di conoscenza nel meraviglioso mondo degli INSETTI & CO. , in fondo al MARE  e in BIKE.IT. Senza dimenticare gli immersivi viaggi di esplorazioni spaziale nel PLANETARIO 3D.
Attività su prenotazione, obbligatoria a CONTACT di Città della Scienza 0817352222 o [email protected]

Scienza Le Nuvole 2019_20

Antica Capua di Notte con CampaniabyNight

Un ciclo di visite guidate al Circuito Archeologico Antica Capua promosso dalla Regione Campania con il supporto di Scabec, con il Polo Museale della Campania e con Città di Santa Maria Capua Vetere.

Le visite guidate, realizzate dagli operatori di Le Nuvole Archeologia, si svolgeranno a completamento della proposta artistica serale (eventi da scaricare su www.campaniabynight.it)

VISITE GUIDATE 14 E 15 SETTEMBRE:

– Museo Archeologico dell’Antica Capua, mostra “Mitra a Capua Vetere tra Oriente e Occidente”, Mitreo : unico turno dalle ore 20:00 alle ore 21:00 fino a esaurimento posti
– Anfiteatro Campano e Museo dei Gladiatori : 2 turni dalle ore 19:30 alle ore 20,30 e dalle ore 21:30 alle ore 22,30 fino a esaurimento posti

VISITE GUIDATE 22 SETTEMBRE

La visita guidata per 30 persone dura dalle 19:00 alle 20:30 e comprende:
Museo Archeologico, la mostra “MITRA a Capua Vetere tra Oriente e Occidente”, Mitreo, Anfiteatro campano e Museo dei Gladiatori

Prenotazione consigliata a 0812395653 (feriali 9/17) [email protected]

le Nuvole Scienza alla Notte Europea dei ricercatori 2019

Per il secondo anno consecutivo Le Nuvole Scienza sarà protagonista della Notte Europea dei Ricercatori a Napoli e anche a Caserta con il progetto  SHARPER – SHAring Researchers’ Passions for Evidences and Resilience.

Una festa della divulgazione della scienza e della ricerca, che inizierà alle 18 di venerdì 27 settembre fino alla mattina di sabato 28 settembre – con una anteprima di ASPETTANDO LA NOTTE nella settimana dal 23 al 26 settembre –  alla quale partecipano le principali istituzioni accademico-scientifiche e culturali di Napoli e Caserta con un ricco programma di eventi gratuiti per grandi e piccini (conferenza stampa lunedì 16 settembre ore 12 al Museo Archeologico Nazionale di Napoli).

Scarica il programma completo di Sharper_NAPOLI-2019

Se sei una scuola e vuoi partecipare alle attività scrivi una mail a [email protected]

Ecco, in particolare, dove e quando potrete incontrate Le Nuvole Scienza:

al Museo Madre
mercoledì 25 settembre dalle ore 10 (per le scuole)

NANOMETAMORFOSI evento teatrale (dai 14 anni)
In molti parlano di nanotecnologie ma pochi sanno di che cosa si tratta. Lasciarci affascinare dal nano significa dare dei nuovi connotati ai nostri para- metri mentali. Per questo suscitano e reazioni molto diverse: c’è chi crede che rivoluzioneranno il mondo e chi le vede come foriere di catastrofi. Può uno spettacolo teatrale farci scoprire di cosa si tratta? Cos’è la nanoscienza, senza sentirci ridicoli e sciocchi come il protagonista dello spettacolo? È solo compito degli scienziati capire come funzionano le cose, o visto che la scienza e la tecnologia fanno parte della nostra vita, possiamo provarci anche noi?

al Museo Ferroviario Nazionale di Pietrarsa
venerdì 27 settembre dalle ore 9>13 per le scuole e dalle ore 18 per il pubblico libero


NUVOLA. IN VIAGGIO
performance teatrale e laboratorio (dai 4 anni, posti limitati)
In una nuvola bianca, Gaia porta con sè un seme, Elio, che ha perso la sua terra. I bambini, con l’aiuto del vento, inizieranno un viaggio e si tufferanno nel mare e danzeranno con i cavallucci marini… fino a scoprire, che questo piccolo seme può essere lanciato nell’aria e, con il vento e l’acqua, crescere dappertutto, per fare nascere la vita! Un divertente viaggio geografico, seguendo animali e specie vegetali che hanno trasformato le ‘barriere’ in punti di contatto tra spazi vitali. Piante, animali, essere umani, sono liberi di migrare in libertà, come sono liberi i nostri pensieri, le idee e i sogni.

TOLEMAICI E COPERNICANI storytelling (dai 13 anni)
Si parte dalla convinzione vera che si è copernicani per giungere – tramite il ragionamento del pubblico – alla falsità provata e ragionata che l’universo è tolemaico, forse …
Quale sarà una delle prove che dimostra che il sole sta fermo ed è la terra a girargli intorno? O la si trova o bisogna fermare la terra!
Un viaggio di scoperta in compagnia di Galileo Galilei, Tolomeo, Copernico, Keplero e Aristotele.

RISCHIO gioco-sfida (dagli 8 anni)
Una plancia per giocare, 12 territori con pericolosità, vulnerabilità, disposizione delle strutture strategiche e indici demografici, da 4 a 6 squadre, tante carte per mitigare il rischio. Tra decisioni da prendere e caso da subire o assecondare una partita a carte per intervenire coscientemente sul territorio, mitigarne la pericolosità e ridurne il rischio. E vince il gruppo che riesce a convivere meglio col rischio e a mitigarne gli effetti

 

nella Reggia di Caserta
venerdì 27 settembre 18:45-23:30 e sabato 28 settembre 9-13

SPAZIO VITALE  gioco laboratorio (dagli 8 anni)
Un gioco-racconto dell’esistenza a tutte le dimensioni. I giocatori potranno accostarsi ad un tavolo laboratorio multimediale (microscopi, esperimenti, exhibit) di gioco-racconto scientifico, incentrato sulla nascita della vita sul nostro pianeta e sulla possibilità della sua esistenza altrove nel cosmo.Modificare il proprio DNA per poter vivere su un pianeta della fascia dei pianeti abitabili, il gruppo che riesce per primo vince!

 

 

a Palazzo Corigliano e alla Cappella Sansevero_Napoli
venerdì 27 settembre dalle ore 19

LABORATORI TEMATICI (dai 6 anni)
attività pensate per un pubblico di tutte le età per comprendere, divertendosi, il mondo intorno a noi in maniera innovativa e ludica.

 

E comunque segui la civetta di #SHARPERNAPOLI su facebook @sharper.night!!!

#scienzainviaggio è un progetto di comunicazione della scienza che Le Nuvole Scienza porta in giro nelle scuole, nei musei, nei festival di tutta Italia

Scienza a 360°.
I comunicatori scientifici de Le Nuvole immaginano, progettano, creano, realizzano
laboratori, mostre, spettacoli, scienceshow, storytelling, dimostrazioni
per approfondire le competenze  sulla matematica, sull’arte, sui viventi e sulla materia…

… PER VEDERE FACILI LE COSE DIFFICILI

 

[email protected] – 081.2395666 (feriali 9/17)
twitter/facebook lenuvolescienza

 

 

Didattica della Visione_formazione docenti I.D.32309

CORSO DI AGGIORNAMENTO in collaborazione con Casa dello Spettatore

  • destinatari: docenti di ogni ordine e grado (prenotazione obbligatoria*)
  • date: giovedì 10, martedì 15, giovedì 17, martedì 22 ottobre 2019 e martedì 21 aprile 2020
  • durata: 5 incontri | 20 h
  • sede di realizzazione: Teatro dei Piccoli, via Usodimare, Napoli
  • partecipazione gratuita

Un cammino guidato dentro la stagione teatrale young 19/20, al Teatro dei Piccoli e in sala Assoli, e dentro l’esperienza di essere spettatori. Imparare a “vedere” è una pratica che si vive nell’immediatezza del presente e si nutre della sorpresa e dell’imprevedibilità, e che si struttura e si radica poi dentro l’articolazione più complessa delle vite di spettatori che sono ancora prima persone con le proprie convinzioni, con i propri sguardi. È qui che la ricerca e l’approfondimento diventano elementi necessari: come una bussola indicano strade inesplorate, connettendo l’esperienza del singolo a quella di una collettività più ampia.

 

Corso di aggiornamento riconosciuto come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento de Le Nuvole presso il MIUR.
Sarà rilasciato attestato di partecipazione agli iscritti sulla piattaforma S.O.F.I.A. del Miur che abbiano frequentato almeno il 75% dell’attività formativa.

*Le prenotazioni avvengono sulla piattaforma SOFIA, cercando l’ID 32309, entro il 9 ottobre 2019 o comunque fino ad esaurimento posti disponibili. Successivamente inviare mail a [email protected] con tutti i dati per il contatto telefonico e postale.
Alla mail allegare ricevuta di bonifico o codice di detrazione dalla Carta docente. La prenotazione sarà considerata effettiva al versamento della quota di partecipazione.

N.B. Corsi aperti anche a docenti non di ruolo, educatori, operatori socioeducativi, con attestato di partecipazione rilasciato da Le Nuvole. Per le iscrizioni, inviare richiesta a [email protected] indicando il corso a cui si è interessati e i propri recapiti mail e telefonici.

aption=” link=” linktarget=” size=’40px’ position=’left’ color=” av_uid=” admin_preview_bg=”][/av_font_icon] Lucio Bonaduce – lun/ven 9.00/15.00 – 081 239 56 53 [email protected]