MAMMA DINOSAURO

Come si riproducevano i dinosauri e quale tipo di cure recavano ai loro piccoli?

Se vi chiedessero di descrivere in poche parole un dinosauro?: Grande, aggressivo, spaventoso…..Se vi chiedessero di descrivere la vostra mamma? Bella, affettuosa, amorevole ….. Probabilmente questi sono alcuni degli aggettivi che verrebbero più spesso usati. Ebbene scoprirete che in passato ci sono stati degli esseri viventi in cui queste due descrizioni non sono affatto in contraddizione. Sorprendentemente i dinosauri nonostante la loro indubbia fama poco raccomandabile, sono stati delle mamme attente e affezionate ai loro” piccoli”. Un viaggio alla scoperta di come questi enormi rettili del passato si preparavano ad accogliere i loro cuccioli per i quali si inventavano curiosi stratagemmi per diventare genitori perfetti.    

Obiettivi proposti

  • Favorire tra gli studenti il lavoro di gruppo.
  • Promuovere la conoscenza della Paleontologia in maniera alternativa partendo da un argomento classico come i dinosauri che nell’ immaginario dei bambini appaiono solo grandi, lontani e mostruosi.
  • Porre l’accento su come lo studio e l’aiuto delle moderne tecnologie sui resti fossili possa aver fatto luce su alcuni aspetti di cui altrimenti non si sarebbe potuto avere alcuna notizia.
  • Fornire supporto ai docenti nell’approfondimento dei programmi ministeriali proponendo dei contenuti di integrazione degli stessi.

Contenuti proposti:

  • La riproduzione dei dinosauri
  • Come costruivano i nidi
  • Come si occupavano dei piccoli

Spazi richiesti

spazio minimo di 30 mq al chiuso o all’aperto, diviso in 2/3 tavoli da lavoro più spazio libero a terra per comporre i nidi. Sedute per alunni e insegnanti.

Prodotti realizzati 

I bambini possono portare via le uova di carta realizzate. Tutto il resto viene buttato via facilmente raccogliendo tutto nei fogli di carta a terra.

Modalità didattico proposto ai docenti

Al momento della prenotazione, gli insegnanti riceveranno un KIT DIGITALE DOCENTE, che conterrà il filo logico dell’attività svolta, gli approfondimenti e/o curiosità riguardanti il tema affrontato, una scheda guida per la compilazione di una relazione di laboratorio da parte degli studenti, una parte dedicata alla verifica finale, con una serie di domande da sottoporre alla classe per verificare le conoscenze acquisite.