PESANTE COME UNA ROCCIA

 

Eureka!”…esclamò il grande scienziato di Siracusa nel III secolo a.C. intuendo quel principio che dopo più di duemila anni continuiamo ad imparare fin da piccoli: la cosiddetta “Spinta di Archimede”. Verifichiamolo insieme grazie ad un “misuratore di volume ad acqua” che costruiremo utilizzando semplici materiali e delle rocce, che impareremo ad identificare ed a classificare nelle loro tre classi generali (ignee, sedimentarie e metamorfiche) prima di scoprire il “trucco” che ci consentirà facilmente di determinare il loro volume, cosa altrimenti molto difficile vista la loro estrema irregolarità geometrica. Riusciremo infine ad ordinare le rocce secondo la loro densità, scoprendo che non è lo stesso ordine che otterremmo basandoci solo sul loro peso.

Obiettivi proposti

  • Attraverso un focus sulla figura di Archimede promuovere la conoscenza di concetti quali peso, massa, densità, peso specifico, galleggiamento.
  • Promuove la conoscenza dei postulati che sono alla base del cosiddetto Principio di Archimede.
  • Promuovere il metodo scientifico sperimentale e il ragionamento ipotetico-deduttivo.
  • Favorire la collaborazione tra gli studenti attraverso il team work, con la realizzazione di un utile gioco scientifico.
  • Promuovere la curiosità verso il mondo delle rocce attraverso la caratterizzazione dei loro tre gruppi.
  • Promuovere il ruolo delle tabelle negli esperimenti.
  • Fornire supporto ai docenti nell’approfondimento dei programmi ministeriali proponendo dei contenuti che riprendono fedelmente i programmi ministeriali.

Spazi richiesti

Una normale aula di scuola con lavagna e un lavandino nelle vicinanze.

Prodotti realizzati dagli studenti

Rimarranno in dotazione alla classe i “misuratori di volume ad acqua” realizzati dagli studenti, in modo da poterli riutilizzare per determinare il volume di qualsiasi oggetto vogliano.

Materiale didattico proposto ai docenti

Al momento di prenotazione, gli insegnanti riceveranno un KIT DIGITALE DOCENTE, che conterrà il filo logico dell’attività svolta, gli approfondimenti e/o curiosità riguardanti il tema affrontato, una scheda guida per la compilazione di una relazione di laboratorio da parte degli studenti, una parte dedicata alla verifica finale, con una serie di domande da sottoporre alla classe per verificarne le conoscenze acquisite.

Per saperne di più

Risorse online

Libri

  • G. E. R. Lloyd, La curiosità nei mondi antichi, Donzelli Editori, 2002
  • Fumetto allegato “Archimede infinito 2.0