PHOTOSYNTHESIS

Cosa accomuna un piccolo organismo unicellulare come un cianobatterio ed un grande albero ad alto fusto, separati da 3,5 miliardi di anni di evoluzione? La capacità di utilizzare la luce solare, fonte primaria di energia, per trasformare sostanze inorganiche in sostanze organiche. Questo processo, noto come fotosintesi , dal greco photòs “luce” e  synthesis “composizione”, è alla base della vita su questo pianeta e alimenta ogni  ecosistema, anche quello di cui facciamo parte noi uomini.

Gli organismi fotoautotrofi riescono a compiere questo “miracolo della natura” grazie a dei tessuti altamente specializzati, costituiti da cellule contenenti i pigmenti fotosintetici : questi assorbono la luce a determinate lunghezze d’onda regolando finemente questo sofisticato processo.

Per trasformare energia solare in energia chimica, la clorofilla opera in sinergia con un complesso sistema che include speciali proteine e altri pigmenti biologici; durante questo laboratorio impareremo a riconoscere alcuni di questi pigmenti e le loro funzioni.

Obiettivi proposti

  • Individuare le strutture e i meccanismi di funzionamento della natura
  • Maturare il proprio senso di responsabilità all’interno di un ecosistema naturale
  • Familiarizzare con alcuni strumenti utilizzati durante il laboratorio.
  • Individuare le interazioni tra mondo fisico, chimico e biologico

Spazi richiesti

L’aula scolastica (con possibilità di spostare banchi) possibilmente dotata di LIM.

Materiale didattico proposto ai docenti

Al momento di prenotazione, gli insegnanti riceveranno un KIT DIGITALE DOCENTE, che conterrà il filo logico dell’attività svolta, gli approfondimenti e/o curiosità riguardanti il tema affrontato, una scheda guida per la compilazione di una relazione di laboratorio da parte degli studenti, una parte dedicata alla verifica finale, con una serie di domande da sottoporre alla classe per verificarne le conoscenze acquisite.