Intervista alla maestra Enza ideatrice della mostra di Carnevale

Venerdì 25 febbraio 2022 al Plesso Svevo dell’I.C. Rodari Annecchino è stata allestita una mostra dedicata al Carnevale. Scopriamo di più nell’intervista alla maestra Enza.

di Iole De Simone, Claudio Janer Crema, Emanuele Iaccarino

Quanto sono durati la preparazione della mostra e poi il suo allestimento?

Abbiamo realizzato tutto su cartoncino che abbiamo esposto solo per una giornata, onde evitare che il maltempo li rovinasse. La preparazione è durata un paio di settimane, ossia una decina di giorni lavorativi fra realizzare maschere e allestire il pannello espositivo in legno. Questo è rimasto fuori solo un giorno, venerdì, poi all’uscita ciascuno ha ripreso la propria maschera e l’ha portata a casa“.

Come ti è venuta questa idea maestra Enza?

Io a scuola svolgo una funzione che si definisce “strumentale”, cioè strumentale all’insegnamento e in collaborazione con la dirigenza. Quest’anno organizzo degli eventi con enti esterni, come per esempio l’open day a Natale“.

E come avete gestito la mostra con le norme anticovid?

Nonostante il Covid, per Carnevale, sono riuscita nell’organizzazione di questa mostra solo perché nel Plesso Svevo abbiamo un numero ridotto di alunni, quindi meno genitori che avrebbero dovuto assistere, con un bel cortile ampio dove avremmo potuto fare vedere la mostra portando i bambini in maniera scaglionata. I genitori poi non sono stati fatti venire a scuola in altro momento diverso dal ritiro alunni, per cui non è stata necessaria alcuna autorizzazione speciale, ma con l’esposizione dei manufatti nell’atrio ci siamo limitati ad intrattenere i genitori nell’attesa dell’uscita dei loro figli da scuola“.

Cosa ti è piaciuto di più dei nostri lavori?

Avete fatto tutti un buon lavoro, voi di 5a un po’ più importante, più laborioso perché siete più grandi. Ho chiesto di ricercare delle immagini del carnevale di Viareggio come ispirazione per cui abbiamo realizzato anche un bel cartellone con le fotografie dei carri allegorici, ma anche i bambini di 1a hanno contribuito con un bel Pinocchio in pixel Art senza dimenticare il cartellone che riuniva i disegni dei travestimenti che avevano scelto per il Carnevale“.

ASCOLTA L’INTERVISTA INTEGRALE

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.