Patria Puttana

Quando:
4 Ottobre [email protected]:00–19:30
2015-10-04T18:00:00+02:00
2015-10-04T19:30:00+02:00
Dove:
Nuovo Teatro Sanità
Piazzetta S. Vincenzo
80136 Napoli
Italia
Costo:
Gratuito
Contatto:
Le Nuvole
081 2395653

in occasione delle celebrazioni su Le Quattro Giornate di Napoli
nell’ambito della Rassegna di Teatro Civile
promossa dal Comune di Napoli Assessorato Alla Cultura
a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo

Compagnia teatrale di Enzo Moscato/La Casa del Contemporaneo
Patria Puttana
tratto da Rasoi, Luparella e Pièce Noir
di Enzo Moscato
con Cristina Donadio, Enzo Moscato e Giuseppe Affinito, allestimento di Tata Barbalato

Dell’ universo espressivo di Moscato, le puttane – le cosiddette ‘donne di piacere’, che più spesso è piuttosto disgusto, rammarico, dolore – sono forse le figure più emblematiche e centrali.

Dalla Signora di ‘Piece noire’ all’Assunta di ‘Bordello di mare con città’, dalle ‘omologate – nel mestiere’ Lulù 1, Lulù 2, Lulù 3 di ‘Trianon’ alla stessa ‘Luparella’ o a Bolero Film e Grand Hotel di ‘Ragazze sole con qualche esperienza’, le puttane hanno tutte rappresentato un punto fermo e privilegiato nel dare voce e corpo al concetto/prassi di una scena tesa a smascherare – con malinconia ma anche con tanta ilarità – la presunta insufficienza e marginalità di ciò che viene detto il femminile. Soprattutto quello ferito, venduto, comprato, mercificato, ingannato e mistificato da una Storia gestita da millenni, in assoluto, dal maschile.

‘Patria Puttana’, allora, è una piccola ma significativa silloge di questa inclinazione e amore di Moscato. Un rapsodico ma profondo omaggio a quella sorta di casa, territorio, comune luogo di giacenza e resistenza – ‘patria’, appunto – che egli ritiene di dividere e con-dividere con la Donna – naturale o artificiale, tale per biologia o per libera, esistenziale scelta – e con la Prostituta – hegelianamente, libera schiava di un padrone incatenato – facce, entrambe, nella sua scrittura, di un ‘materno’ feroce e tenerissimo, nel mettere in moto tutta la sua accesa fantasia di cantore della Differenza e della Contro-serialità.

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti
prenotazione consigliata a 0812395666/5653 (lun>ven_9>17) [email protected] 

comunenapoli

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.